Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 23 - a.s. 13/14
fuoriregistro
newsletter n. 23 - a.s. 13/14
BACHECA
I mercenari a scuola!
Angelica Romano - 15-03-2014
In un momento di crisi economica il più grande pericolo è la crisi di valori. La storia del Novecento ci insegna che senza riferimenti etici forti la povertà e la miseria producono tragedie.
Romecup: arrivano i robot che creano il lavoro
Mondo Digitale - 14-03-2014
100 squadre in gara provenienti dalle scuole di 13 regioni italiane. Tre i tavoli di confronto su lavoro e sviluppo con interlocutori "ibridi"...
Giada
Edizioni Erikson - 13-03-2014
Uno strumento multimediale con percorsi didattici ideato per affrontare in modo efficace e precoce alcuni disturbi dell'apprendimento.
Chi è dentro è dentro, chi è fuori è fuori???
Cobas Bologna - 12-03-2014
Dopo quasi un decennio di precariato e sacrifici si "scopre" che il diploma magistrale è a tutti gli effetti abilitante!
Giuseppe De Felice, la mafia, Notarbartolo
Edizioni di Storia - 11-03-2014
Per le «Edizioni di storia e studi sociali» è in libreria, a cura dello storico Rosario Mangiameli, Maffia e delinquenza in Sicilia di Giuseppe De Felice Giuffrida.
Niente firma sul contratto d'Istituto
Sindacato Sab - 10-03-2014
E' vergognoso dare ai due collaboratori del dirigente 6.160 euro su un totale del fondo docenti pari a 10.832 euro e agli altri solo briciole.
GALASSIA SCUOLA
Quattro sintomi per la diagnosi del male della scuola
di Enrico Maranzana - 13-03-2014
Il sussidiario.net affronta quotidianamente problematiche scolastiche. Gli scritti pubblicati nel periodo 9..11 marzo sono carichi di significato.
Semplicemente?
di Claudia Fanti - 12-03-2014
Che avverbio semplice, facile, quasi dolce nel suo significato di facilmente comprensibile, liscio come l'olio...ma scivolosissimo!
La scuola media unica e la forbice tra scuola e società
di Vincenzo Pascuzzi - 11-03-2014
...«non sarebbe il caso di tornare .... a quella separazione tra "scuola media" e "scuola di avviamento"»...
L'informazione televisiva nel sistema della formazione
di Giocondo Talamonti - 11-03-2014
Il mezzo televisivo è uno dei modi più concreti per veicolare le scelte sulle opportunità offerte dai percorsi scolastici e formativi (alta formazione e formazione permanente).
Un pericoloso imbonitore
di Gabriele Attilio Turci - 10-03-2014
E' veramente una porcheria vedere una comunione d'intenti fra le malversazioni berlusconiane e l'indifferenza che il PD mostra verso lo sfascio generale della scuola italiana.
La polemica sulla filosofia
di Giuseppe Aragno - 10-03-2014
Probabilmente sono chiacchiere, ma l'apologia del «privato» e le affermazioni sibilline di Stefania Giannini preoccupano.
GRANDANGOLO
Diritti per tutti
di Maddalena Micco - 11-03-2014
Con la presente mi preme innanzitutto chiedere scusa per non essere stata sufficientemente chiara nella lettera in cui denunciavo un diritto negato.
Due crisi, una soluzione
di Mauro Artibani - 10-03-2014
In questo tempo impervio altro che crisi: crisi doppia, quella della produzione e quella della generazione. Quella economica e quella ecologica...
NOTIZIE DAL FRONTE
La volta e la svolta
Francesco Di Lorenzo - 15-03-2014
se qualcuno, chiunque sia, trova davvero 3 miliardi e mezzo disponibili per ristrutturare le scuole, e dice che «dal primo aprile sarà operativa l'Unità di missione per le scuole che lavorerà a palazzo Chigi, di concerto con il Miur e che autorizzerà gli interventi», e dice anche che chiamerà addirittura il 'maestro Renzo Piano' per garantire la qualità degli interventi, onestamente, che cosa vogliamo di più? La risposa è una sola: vorremmo che fosse vero!
Intanto gli esponenti del Movimento 5 stelle in commissione cultura hanno posto, con forza e determinazione, un problema che da tempo viene rinviato (e rimpallato) senza che si riesca a trovare una soluzione. Si tratta di dire basta al fenomeno dei 'diplomifici', cioè al cattivo funzionamento degli istituti paritari, nei quali - più che altrove - l'ammissione all'esame di maturità avviene in modo allegro e troppo disinvolto.
IN CLASSE
Micronote sul Teatro a scuola
Gennaro Tedesco - 15-03-2014
Nell'ottica della logica transazionale, i punti fondamentali di un approccio al teatro per ragazzi si collocano a un livello diverso da quello corrente e normale . I poli di riferimento transazionali sono gli allievi in rapporto al loro gruppo e a se stessi, ma anche in rapporto ai docenti. Lo sviluppo della comunicazione teatrale si attua in un contesto di reciproco scambio relazionale. Il linguaggio così preso in considerazione assume in sé non solo gli aspetti verbali, ma anche quelli più in generale semiotici e prossemici. Tale scambio consente anche agli elementi meno dotati, da un punto di vista di un'educazione e istruzione normale, di inserirsi con le proprie capacità esperienziali e relazionali nel processo didattico e educativo in corso.

  Newsletter precedente Newsletter successiva