Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 9 - a.s. 07/08
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 25/11/2007
raccontiscaffali

Sommario

PIAZZE E PALAZZI

La scuola del ragioniere

di Giuseppe Aragno
Una finanziaria da correggere
di Alcune associazioni di docenti precari
Riparliamo di scuola 3
di Roberto Renzetti
Solidarietà
di Emanuela Cerutti

CORRISPONDENZA

Lettera aperta a Marco Lodoli

di Gianni Mereghetti
Solidarietà a Fioroni
di Giorgio Ragazzini

ORIZZONTI

Ai profughi che hanno occupato uno stabile a Torino

di Andrea Guazzotto
La mutazione antropologica dell'Irpinia
di Lucio Garofalo



Ora più che mai,
la causa delle donne
deve essere la causa
dell'umanità intera.

B. Boutros Ghali

La scuola del ragioniere
di Giuseppe Aragno

In questo clima, la scuola è sempre più nell'occhio del ciclone. Non fa meraviglia perché nessun regime nella realtà del mondo di oggi può consentirsi una scuola libera e forte, capace di costruire intelligenze critiche e, quindi, di condizionare la politica che, per suo conto, ha tutto l'interesse a indebolire la scuola. Se la politica serve la politica e ignora la gente, la scuola va annientata. Accade così che un Parlamento nominato dai partiti e privo di una reale legittimità politica e morale, si occupi della scuola attraverso lo sguardo deformato di un ragioniere alla Quintino Sella che la cui politica scolastica si riduce ad un problema di partita doppia.



Una finanziaria da correggere
di Alcune associazioni di docenti precari

come si fa a chiedere al precario sacrifici (professionali ed economici) per conseguire il titolo e la relativa abilitazione, per poi svilire i suddetti titoli con un provvedimento giustificabile solo ed escusivamente in termini di "risparmio" (che dubitiamo ci sia) e palesemente contrario alla "qualità" della didattica?



Riparliamo di scuola 3
di Roberto Renzetti

Ormai il ministro è espressione autorevole del Partito Democratico (PD) insieme alla sua vice Bastico. Inoltre egli è portatore di una mozione che organizza i teodem (ci sono anche Binetti e Bobba) a favore di Veltroni, il quale, con la chiarezza che lo contraddistingue, non ha detto una sola parola sulla scuole e quindi sulla laicità in senso lato della Repubblica. A chi rivolgersi per fermare tal Fioroni, quindi?



Solidarietà
di Emanuela Cerutti

Lo sciopero dei trasporti che ha costretto a sveglie precoci molti abitanti dell'Ile de France negli ultimi 9 giorni ha dato luogo a dibattiti e scambi di opinioni nei luoghi più impensati: fermate di autobus, tram, parcheggi velib, persino semafori e supermercati. Non parliamo degli ascensori.
Inizialmente molta incomprensione per i "grévistes", privilegiati che vogliono mantenere i loro benefit, sequestratori di lavoratori, estremisti da pugno di ferro. Poi, con il procedere delle ore, qualche domanda si fa strada: ma che vogliono, alla fine? perché tanta insistenza?



Lettera aperta a Marco Lodoli
di Gianni Mereghetti

...forse che il nostro impegno educativo finisca in grandi e superdettagliate analisi su come la società uccida il desiderio? Spero proprio che possiamo, io e lei, tentare qualcosa di meglio, altrimenti faremmo crescere non solo dei disperati, ma con in più la coscienza lucida di esserlo.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Solidarietà a Fioroni
di Giorgio Ragazzini

sono un docente di scuola media e scrivo per chiedere ospitalità sul vostro sito. Si tratta di una Lettera aperta di sostegno al Ministro Giuseppe Fioroni, la cui politica non è certo priva di pecche e incertezze, ma fa registrare indubbiamente una discontinuità rispetto alla filosofia buonista e pseudoegualitaria dominante in questi ultimi decenni.

[ leggi (9 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Ai profughi che hanno occupato uno stabile a Torino
di Andrea Guazzotto

La Federazione Piemontese della Confederazione Unitaria di Base dichiara la propria solidarietà piena e concreta e denuncia il fatto che l'esistenza stessa degli uomini e delle donne che richiedono asilo è uno dei frutti avvelenati della guerra che devasta ampie zone dell'Africa e della politica di sfruttamento e di oppressione delle nazioni che chi ci governa pretende, presuntuosamente, siano sviluppate quando è evidente che l'unico sviluppo degno di questo nome è quello che si fonda sul rispetto dei diritti fondamentali degli esseri umani.



La mutazione antropologica dell'Irpinia
di Lucio Garofalo

A mio parere, il compito dell'intellettuale è certamente quello di provare ad interpretare e a conoscere la realtà, ma è anche quello di tentare di migliorarla. Insomma, bisogna comprendere e spiegare il reale, l'essere, ma c'è ancora più bisogno di comprendere e spiegare, dunque attuare, l'ideale, il dover-essere. Ma, da solo, l'intellettuale è impotente, per cui deve riferirsi e agganciarsi alle forze materiali e sociali presenti e operanti nella realtà in un determinato momento storico. In tal senso, la speranza di rinascita spirituale dell'umanità, a partire dalla mia umanità, deve esplicarsi in un progetto di trasformazione concreta, da proporre e promuovere politicamente, ossia in sede terrena, non ultraterrena. Si può e si deve cominciare dal basso, dal piccolo, dal semplice, per arrivare in alto, per pensare ed agire in grande, cambiando magari il mondo in cui viviamo.



 

Brevi di cronaca

Consulta qui altre rassegne

Dal prossimo anno al via i Centri per l'istruzione degli adulti
Tuttoscuola - 24-11-2007
Con decreto ministeriale, attualmente alla registrazione della Corte dei Conti, sono stati definiti criteri e procedure per l'attuazione, a partire dal prossimo anno scolastico, dei nuovi Centri provinciali per l'istruzione degli adulti, previsti dall'art. 1, comma 632, della legge finanziaria 2007.

[ leggi ][ commenta
Quando gli studenti ci danno una lezione.
Repubblica - 23-11-2007
La ruota gira e non si può assolutamente fermare, e neppure rallentare. Gli adulti al comando gestiscono la fantasia nazionale, la spingono dove più conviene. Il Pil deve crescere, gli stipendi devono aumentare per rilanciare i consumi, le industrie devono incrementare i profitti per far guadagnare i padroni ma anche per non mandare a casa gli operai. Senza desideri assatanati l'Occidente precipita.

[ leggi ][ commenta
L'azienduola
Spoleto online - 21-11-2007
A distanza di anni dal mio esordio lavorativo, eccomi catapultato in un ingranaggio di fabbricazione industriale, con la differenza che nella scuola non si producono merci di consumo. Del resto, non mi pare di aver ricevuto una preparazione idonea a svolgere un'attività manifatturiera - ma si sa, viviamo nell'era della "flessibilità"!

[ leggi ][ commenta
Presentato il ricorso contro i finanziamenti statali alle scuole private
Bruno Moretto - 20-11-2007
Con il ricorso si impugna il DM del 21 maggio 2007, che riconosce alle scuole private paritarie una funzione pubblica, in attuazione della legge finanziaria del 2006 che ha incrementato di 100 milioni i contributi per le scuole private di ogni ordine e grado. La illegittimità del decreto Fioroni deriva in modo diretto dalla Legge Finanziaria dell'anno scorso, ma anche da altre ambiguità.


[ leggi ][ commenta
Dalla Finanziaria 2008
IUniscuola - 19-11-2007

Il testo approvato dal Senato in data 15 novembre 2007. Gli articoli sulla Scuola

[ leggi ][ commenta


Tam Tam



La ribellione ... protettiva
Doriana Goracci - 24-11-2007
 donne 
A Viterbo annunciato un premio per il miglior video tra le scuole sulla violenza alle donne per il prossimo 8 marzo. Nella giornata di presentazione introdotto il il bellissimo film Moolaadé, di Sembene Ousmane , che la giornalista Alice Casalini definì nel 2006 una favola violenta.


[ leggi ][ commenta
Possiamo fare di meglio
mauro artibani - 23-11-2007
 consumo 
Che il quotidiano e omnicomprensivo esercizio di consumo abbia acquistato il possesso intero del nostro agire e istituito i modi delle relazioni sociali, imponendo la sua taglia, è un dato dell'esperienza.
La marginale partecipazione alla elaborazione di quel codice di comunicazione ci espone a parlare il pensiero altrui e intessere relazioni che scontano una patente mercificazione.

[ leggi ][ commenta
Sinistra radicale?
Alex zanotelli - 21-11-2007
 appelli 
Ero venuto a conoscenza di tutto questo poche ore prima del voto. Ho lanciato subito un appello in internet: era già troppo tardi. La "frittata" era già fatta. Ne sono rimasto talmente male, da non avere neanche voglia di riprendere la penna. Oggi sento che devo esternare la mia delusione, la mia rabbia.

[ leggi ][ commenta
Balenottera spiaggiata
Mercurio Agency - 20-11-2007
 pianeta 
La mareggiata della scorsa settimana ha portato sulle bianche spiagge della costa del Conero una balenottera adulta, lunga almeno undici metri.

[ leggi ][ commenta
Giornata Mondiale dell'Infanzia: festeggiare oppure no ?
InformaMinoriAgency - 19-11-2007
 sociale 
Negli ultimi 7 anni, ogni Finanziaria licenziata da ogni governo in carica ha sempre e solo ridotto i fondi a tutela delle fasce deboli, ivi compresi i bambini. A caduta quindi, Regioni, Province e Comuni si sono sentiti giustificati nel tagliare servizi, personale e risorse, senza pensarci su neppure un attimo. In 7 anni sono state ridotte del 40% le specifiche risorse per i minori in Italia.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Federazione Italiana Lavoratori Emigranti e Famiglie
Per Filef l'attività di ricerca e quella di formazione ed orientamento sono strettamente collegate: è dal lavoro di studio e di indagine che emergono bisogni, necessità e aspirazioni delle comunità italiane all'estero, come degli immigrati in Italia. Di tali realtà l'associazione è portavoce e rappresentante presso le istituzioni nazionali ed interlocutore attivo di proposta e di intervento, soprattutto nell'ambito dell'orientamento, della formazione e riqualificazione, dell'inserimento lavorativo e di ogni attività volta a valorizzarne il grande bacino di risorse umane.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva