Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 11 - a.s. 13/14
fuoriregistro
newsletter n. 11 - a.s. 13/14
BACHECA
Quelli che avrebbero voluto
Esclusi da Masterpiece - 29-11-2013
Ci chiamano "rosiconi" perché non siamo stati selezionati per la trasmissione e ci siamo molte volte posti in posizione critica rispetto alla stessa. Ma non per questo i nostri romanzi dovevano rimanere dentro un cassetto.
Bari antifascista ricorda Benedetto Petrone
USI-AIT Puglia - 27-11-2013
Il 28 novembre di 36 anni fa moriva Benedetto Petrone. Studente e operaio di Bari vecchia caduto sul lastricato di quelle strade che aveva percorso sin da bambino, per mano di una squadraccia fascista.
Prima Intesa tra Miur e OOSS sui fondi MOF
Capdi - 26-11-2013
In virtù dell´Intesa, tutte le scuole riceveranno, a breve scadenza, le somme del MOF disponibili per la contrattazione integrativa di istituto.
Disposizioni in materia di bisogni educativi speciali
Bruna Sferra - 25-11-2013
La rilevazione, il monitoraggio e la valutazione del grado di inclusività della scuola sono finalizzate ad accrescere la consapevolezza dell'intera comunità educante sulla centralità e la trasversalità dei processi inclusivi in relazione alla qualità dei "risultati" educativi.
Il sistema scolastico integrato pubblico-privato è in contrasto con la Costituzione
Corrado Mauceri - 25-11-2013
Traccia, integrata con i riferimenti normativi, dell'intervento di Corrado Mauceri al Convegno "'Senza oneri per lo Stato', un principio costituzionale da rispettare: no al finanziamento alle scuole private", Milano 26 Ottobre 2013.
GALASSIA SCUOLA
Il prossimo Presidente Invalsi deve essere un veggente?
di Vincenzo Pascuzzi - 30-11-2013
Novità al Miur: "Un chiaro segno che nel sistema di valutazione qualcosa si muove", così Valeria Covato conclude la sua nota riguardante la nomina del nuovo presidente Invalsi da parte del Miur.
L'autonomia scolastica, un'araba fenice
di Enrico Maranzana - 29-11-2013
L'autonomia delle istituzioni scolastiche è una "araba fenice, che vi sia ciascun lo dice, dove sia nessun lo sa". Un'analogia calzante...
Orientamento: che vuol dire?
di Giocondo Talamonti - 28-11-2013
Il ruolo precipuo della scuola è quello di formare individui che dovranno dare, con il proprio lavoro, il loro contributo allo sviluppo di una società. Formazione e orientamento seguitano ad essere termini e situazioni confuse.
L'Invalsi nel paese dell'assurdo
di Enrico Maranzana - 27-11-2013
La valutazione del sistema scolastico è una problematica di cui si dibatte, si dibatte, senza giungere a soluzioni condivise. Questa nota sostiene la necessità di fondare il monitoraggio delle attività scolastiche sulla legge, sulla razionalità e sulla dottrina.
Valutazione esterna e di sistema. Perché l'Invalsi è tutto da rifare
di Vincenzo Pascuzzi - 26-11-2013
Mettiamo subito le mani avanti. Nei confronti della valutazione esterna, non esiste né una contrarietà preconcetta e pregiudiziale, né tanto meno paura. Questo perché chi critica le prove Invalsi se lo sente spesso rinfacciare.
L'istruzione riparte, e il precario resta al palo
di Franco Buccino - 25-11-2013
È stato questo il laconico commento del mio amico precario all'annuncio che il decreto sulla scuola, definito pomposamente dal governo "L'istruzione riparte", era stato approvato dal Parlamento.
GRANDANGOLO
Il capitalismo maneggione, la cultura del limite e il Galateo
di Severo Laleo - 30-11-2013
Il Galateo appare in Italia nel Rinascimento. E' il libro per eccellenza del "viver civile". Un libro di regole, di consigli, e di limiti da rispettare.
Bisogna essere orgogliosi noi Italiani: siamo, nel mondo, il Paese della buona educazione e delle buone maniere.
Uffa 'sta sinistra!
di Mauro Artibani - 27-11-2013
Veltroni scrive, dando sfogo alla sua vis letteraria, ribadendo un luogo comune grosso così: "i produttori producono ricchezza". Non pago affonda il colpo ed aggiunge l'auspicio che si dia luogo alla "società dei produttori".

Mentana e il buco della serratura. Una lettera aperta
di Giuseppe Aragno - 26-11-2013
Legga queste mie parole, direttore, come una lettera aperta a un giornalista indipendente, che d'un tratto mostra i sintomi di un singolare restringimento del campo visivo.
Assunta Maria Spina va allo sciopero delle donne
di Severo Laleo - 25-11-2013
Assunta Maria Spina ora è nonna. E oggi è allo sciopero delle donne, nella Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza maschile contro le donne.
NOTIZIE DAL FRONTE
Contratti ancora bloccati, i Sindacati non ci stanno
Alessandro Giuliani - 29-11-2013
Con l'approvazione a Palazzo Madama del maxiemendamento alla Legge di stabilità è stata confermata la protesta dei sindacati in programma sabato mattina, 30 novembre, a Roma: la manifestazione nazionale - promossa da Flc-Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams - è stata indetta per contestare "l'ulteriore blocco del contratto e della progressione economica di anzianità. Si crea in tal modo - scrivono i sindacati in un comunicato unitario - con un 'prelievo' di 300 milioni di euro una ingiusta doppia penalizzazione nei confronti di chi ogni giorno garantisce il buon funzionamento delle scuole statali del nostro Paese". Nel mirino del Parlamento è pure finita l'indennità di vacanza contrattuale, bloccata anche quella fino almeno al 2015.
IN CLASSE
Appunti di storia: la Rivoluzione francese
Gennaro Tedesco - 29-11-2013
I soggetti sociali della Rivoluzione francese furono la borghesia, i contadini e gli operai parigini in lotta contro il dominio politico e sociale dell'aristocrazia.
Ma l'antagonista storico dell'aristocrazia e del clero e protagonista indiscusso della Rivoluzione fu la borghesia che si avvaleva di una ideologia chiara, semplice e travolgente: di fronte all'incapacità ormai storica dell'aristocrazia di risolvere i problemi finanziari della nazione, anzi, poiché essa li aggravava con la sua politica fiscale, danneggiando in modo quasi irreparabile la produzione industriale e il commercio, il ceto borghese, unica classe veramente produttiva della nazione, si sentiva in diritto e in dovere di pretendere il potere. Dietro l'ideologia dell'uguaglianza, della libertà e della fraternità c'era la concretezza di interessi storici di una classe borghese matura, consapevole ormai delle proprie responsabilità di fronte alla collettività.

  Newsletter precedente Newsletter successiva