Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 3 - a.s. 13/14
fuoriregistro
newsletter n. 3 - a.s. 13/14
BACHECA
Friuli Future Forum
Delos - 28-09-2013
Incontri, conferenze, workshop, case history e dibattiti per sviluppare, nel corso di più settimane, visioni e riflessioni sul futuro e su come cambieranno modi, stili, sistemi e regole nei prossimi quindici-venti anni. Tra le domande: come cambieranno la trasmissione dei saperi, la scuola, la formazione, i nuovi media?
L'Europa a scuola
Provincia di Torino - 27-09-2013
Per parlare di Europa a scuola, per conoscere l'Europa e giocare con l'Europa, per creare momenti di confronto, di dibattito e di approfondimento anche in previsione delle prossime elezioni al Parlamento europeo del maggio 2014, un incontro il 3 ottobre.
Padre Alex Zanotelli riceve laurea "honoris causa"
Missionari Comboniani - 26-09-2013
Il riconoscimento è stato attribuito dall'Università degli Studi di Bari per il suo impegno nel "coniugare la giustizia sociale e ambientale".
La prima scuola
Zalab - 25-09-2013
Un progetto ... che vuole riportare la scuola elementare italiana al centro delle questioni nazionali. Non si tratta di un'impresa facile dopo 20 anni di sistematica erosione della consapevolezza e del ruolo della scuola pubblica nella vita dei nostri figli, che ha determinato un serio regresso rispetto alle conquiste e ai modelli di eccellenza sviluppati nel ventennio precedente.
La prima neve
Cinemafrica - 24-09-2013
Un film che parla di padri, madri, figli, di rapporti complessi nei quali galleggiano esseri umani in attesa di capire il passato per arrivare a pensare ad un futuro possibile. Segre firma il suo secondo lungometraggio di finzione senza tradire la sua poetica e la sua idea di cinema.
GALASSIA SCUOLA
E' ora di cambiare la Costituzione
di Francesco Masala - 27-09-2013
Insieme a Chance il giardiniere, protagonista di quel film immenso che è "Oltre il giardino", proponiamo che all'articolo 3 della Costituzione italiana si aggiunga il seguente comma: "Tutti i bambini, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali, hanno diritto a mangiare gratuitamente nelle mense scolastiche della scuola dell'obbligo. I costi sono a carico della fiscalità generale."
L'Università di Atene chiude per i tagli
di Atene Calling - 27-09-2013
Il Senato dell'Università Nazionale Capodistriana di Atene informa con mestizia l'opinione pubblica che l'Università di Atene è costretta contro la propria volontà a dover cessare l'immatricolazione di nuovi studenti, lo svolgimento degli appelli, le sessioni di laurea e in generale qualsiasi altra attività accademica e sociale, nonché dell'impossibilità di adempiere ai suoi compiti internazionali.
Tutto quello che si fa da grandi si costruisce da bambino
di Coordinamento Scuole Elementari di Roma - 26-09-2013
"Nella scuola primaria vogliamo rimettere in vetrina i gioielli di famiglia del sistema scolastico italiano: tempo pieno e modulo a 30 ore con le compresenze", sono queste le dichiarazioni del Ministro Carrozza pochi giorni prima del voto, che avevano fatto ben sperare tutti coloro che hanno a cuore la Scuola pubblica. È evidente che la Scuola non possa sorreggersi solo sulla dedizione e la buona volontà degli insegnanti.
Dieci anni di austerità per l'istruzione in Italia: quali conseguenze?
di Rete per la Conoscenza - 25-09-2013
Abbiamo deciso di scegliere questo argomento perché riteniamo fondamentale analizzare l'impatto delle politiche di austerità sull'istruzione in Italia, all'interno dell'appuntamento della Controcernobbio, il cui tema centrale è l'Europa. Sappiamo come le politiche adottate abbiano aumentato notevolmente le disuguaglianze e per quanto riguarda l'istruzione, possiamo dire che esiste un filo conduttore su questo tema che collega i diversi paesi, sia in termini di scelte politiche dei rispettivi governi, sia nelle rivendicazioni dei movimenti degli studenti che vi si sono opposti a tali scelte.
Matteo Renzi e università: parliamo di cose concrete
di Roars - 25-09-2013
Matteo Renzi dice a Lilli Gruber: "le sembra possibile che il primo ateneo che abbiamo in Italia nella classifica mondiale sia al centoottantatreesimo posto?". Seguono bei propositi che - gratta, gratta - rivelano scarsa conoscenza del sistema universitario nazionale.
GRANDANGOLO
Oltre gli scugnizzi
di Giuseppe Aragno - 27-09-2013
La rivolta, nel racconto di chi prese le armi, è un'emozione così nuova che a settant'anni dalla cacciata dei tedeschi, interroga la coscienza: perché decorare gli "scugnizzi" e "dimenticare" Adolfo Pansini, studente antifascista caduto combattendo, al quale s'è intestato a stento un liceo. Settembre a Napoli è ricco di celebrazioni e discorsi d'occasione, ma è anche "memoria a scadenza fissa": non dà risposte a domande decisive e forse perciò non coinvolge i giovani, alle prese con una crisi che li fa scettici e disincantati.
La talpa è nel buco ma non scava
di Ambiente Valsusa - 26-09-2013
Telecom svenduta agli spagnoli da Generali e Intesa San Paolo, i suoi azionisti. L' A.D. di Telecom Bernabè all'oscuro di tutto (sue parole). In questo sistema di scatole cinesi è sufficiente possedere una modesta quantità di azioni per controllare una società. Le due società più importanti della borsa italiana, una bancaria e l'altra di assicurazioni, i "pilastri dell'economia italiana", probabilmente per fare liquidità, ipotecano il futuro italiano delle telecomunicazioni, al punto che perfino il Copasir ammette che è a rischio la sicurezza nazionale.
Il Cile nell'America Latina
di Gennaro Tedesco - 24-09-2013
L'autore del seguente articolo, pur in presenza di qualche dissonanza temporale e storica, ha ritenuto,assumendosene la responsabilità, di pubblicarlo così come l'aveva scritto in occasione degli avvenimenti qui descritti.
NOTIZIE DAL FRONTE
Fessi e contenti
Francesco di Lorenzo - 28-09-2013
La realtà che si ha sotto gli occhi è stupidamente nitida e dice che mentre, come si è detto, una maggioranza di operatori scolastici ce la mette tutta, altri remano coscientemente contro, infangando il lavoro serio fatto da tutti gli altri. L'esempio ultimo è legato alla famosa faccenda delle pillole di sapere: un imbroglio che ritorna alla ribalta perché la stessa società, i suoi responsabili, come se niente fosse, stavano cercando di fare lo stesso giochetto attraverso un progetto chiamato 'scuola digitale', questa volta ai danni della regione Sardegna. ... A Palermo la 'Fondazione Giovanni e Francesca Falcone' ha raggiunto la cifra delle 900 scuole partecipanti ai progetti di educazione alla legalità. Però, una riflessione sorge spontanea: non si dovrebbe permettere a nessuno di frodare la scuola come hanno fatto i personaggi sopra citati ... Ultima chicca di provenienza Invalsi (ultima in ordine di tempo). Sono state rimandate indietro le prove ad alcuni istituti lombardi e trentini perché ritenute, dal sistema Invalsi, non idonee, cioè falsificate. In pratica le prove erano troppo perfette per essere vere, e allora con potenti e opportuni calcoli statistici, si è deciso che quelle scuole hanno imbrogliato, hanno copiato le prove.
IN CLASSE
La storia di un triangolo
Enrico Maranzana - 24-09-2013
Classe di riferimento: V primaria/I secondaria 1° grado.
Per costruire una piramide con base quadrata gli egiziani, cinquemila anni fa, utilizzavano il cosiddetto metodo della corda, che restituiva degli angoli retti, di 90°. Prendevano una corda lunga 12 unità, con nodi che la dividono in parti di 3,4,5 unità di lunghezza. Prendevano le estremità della corda e le tendevano, facendole combaciare. Inserivano un paletto nel punto d'unione. I tre paletti determinavano i vertici di un triangolo rettangolo. Puoi controllare la validità della regola ...

  Newsletter precedente Newsletter successiva