Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 5 - a.s. 07/08
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 21/10/2007
raccontiscaffali

Sommario

MERITI E DEBITI

I meriti di Watson

di Marino Bocchi
Il diavoletto sessantottino
di Giuseppe Aragno
I debiti del Signor Catalano
di Gigi Monello
Meglio rinviare di un anno l'applicazione del decreto
di Gianni Mereghetti

DENTRO LA SCUOLA

Gli insegnanti precari e le famiglie degli alunni devono festeggiare??

di Giuseppe Tuozzo
Per una finanziaria a favore della scuola
di Precariscuola
Ministro Fioroni, i debiti si pagano
di Sandra Coronella

PIAZZE E PALAZZI

Elezioni primarie nel partito demo(n)cratico

di Lucio Garofalo
La lente del grillo
di Giocondo Talamonti
Quando va in scena il fantasma della democrazia
di Maria Antonia Stefanino
Snazionalizziamoci
di Silvia Maiorani

ORIZZONTI

Razzismo e Biologia

di Carla Andreolini
Strike Bike ha vinto
di Grazia Perrone


Consulta qui altre rassegne

I meriti di Watson
di Marino Bocchi

Cari compagni della Rosa nel pugno che mi gratificate di esprimere l'essenza di qualcosa, in tempi invece così aridi di idee e così ricchi di effimere mode teoriche, brandelli di pensiero, slogan lanciati come sassi (si tratti pure dell'essenza del catto-comunismo, giuro che lo considero un riconoscimento che mi onora ed imbarazza), vi invito ad un giocherello un po' fatuo. Dunque immaginate, un giorno, di incontrare su uno scompartimento in treno un elegante signore americano, dal perfetto profilo anglosassone, molto compito e beneducato, di solida formazione scientifica (si capisce dall'eloquio sobrio e secco). Si sa come vanno queste cose. E' buona cortesia rendere piacevole il soggiorno ad un ospite straniero, a cominciare da una garbata conversazione nell'inglese imparato al Liceo e perfezionato in un Master, secondo quanto prescrive il moderno cursus honorum . All'istante il suo cognome non vi dice nulla. Watson e' un po' come se da noi ci si chiamasse Rossi e se non fosse per il banale rimando letterario al compagno di Sherlock Holmes quel cognome non lascerebbe traccia, ma proprio nessuna. Pensate dunque allo stupore, turbamento, emozione quando presto scoprirete che si tratta addirittura del James Watson artefice di una delle più importanti scoperte scientifiche del secolo...



Il diavoletto sessantottino
di Giuseppe Aragno

Premiare il merito: è la ricetta per la scuola nuova. Ci giurano in tanti che pare la sappiano lunga e dev'essere vero. Premiamo il merito e faremo cultura. Il diavoletto critico e sessantottino che mi porto dentro è pronto ad obiettare: "in che consiste il merito? Se rispondo col filosofo del Rinascimento - "conoscere tutto di una cosa sola e qualche cosa di tutto" - dico una verità pericolosa. Il massimo del merito, rispetto al massimo della specializzazione, potrebbe dare al più quei moderni specialisti che sanno tutto di qualcosa e nulla di tutto il resto. Se premio il merito, in questo caso, faccio spazio a una dottrina che, più cresce e si perfeziona, più si allontana dalla cultura. Un merito arido, che si chiude nell'ambito ristretto di una professionalità che non ha necessariamente contatti con gli uomini e la loro umanità.


I debiti del Signor Catalano
di Gigi Monello

Ciò che Max Catalano flemmaticamente sosteneva nelle mitiche nottate Rai, sembra trionfi in tutta la sua irresistibile ovvietà, "È molto meglio essere promossi ogni anno con tre debiti senza mai essersi consumati gli occhi sopra i libri, piuttosto che esserlo senza alcun debito, ma avendo sciupato le migliori ore della propria vita".
A volte i suonatori di tromba capiscono più dei ministri.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Meglio rinviare di un anno l'applicazione del decreto
di Gianni Mereghetti

Il decreto del ministro Fioroni che al di là di tanti nominalismi restaura gli esami a settembre è obiettivamente scritto male, ma afferma un principio decisivo per il futuro della scuola, quello che le attività di sostegno e di recupero fanno parte integrante dell'attività didattica. E' infatti responsabilità del docente mettere in atto ogni strategia per realizzare gli obbiettivi educativi e di apprendimento programmati, anche con quegli studenti che si trovino in difficoltà a seguire l'iter di apprendimento per mancanza di motivazioni o per lacune pregresse o per disimpegno nello studio personale.



Gli insegnanti precari e le famiglie degli alunni devono festeggiare??
di Giuseppe Tuozzo

Per rimanere solo a quest'anno scolastico, sono stati tagliati 350 posti di sostegno. Ora veniamo a sapere che tra qualche giorno l'USP assegnerà 45 nuove cattedre sulle varie classi di sostegno. Questo è tutto? E gli altri (al minimo) 300 alunni disabili? E gli altri 300 precari? Sono sfortunati o che? Hanno perso alla lotteria o stiamo parlando di diritti e dignità negate alle famiglie ed ai precari?
Abbiamo la sensazione di essere presi per i fondelli con in più un Ministro della Pubblica Istruzione, On.
G. Fioroni, che candidamente afferma di voler ridurre significativamente in futuro il numero e il ruolo degli insegnanti di sostegno e di modificare addirittura la Legge 104!



Per una finanziaria a favore della scuola
di Precariscuola

Le associazioni CIPNA, Forum Precariscuola, Forum PrecariSalerno, aderiscono alla manifestazione del 20 Ottobre ed invitano tutti gli operatori della scuola, gli studenti e le loro famiglie a partecipare.
La bozza di finanziaria scritta da questo governo, fortemente voluto e votato dai docenti precari, continua a non tutelare questa categoria di lavoratori e a danneggiare pesantemente la scuola pubblica, mentre vengono aumentati i finanziamenti alle scuole private.



Ministro Fioroni, i debiti si pagano
di Sandra Coronella

L'ultima cosa che ho letto era rivolta agli studenti, ed il messaggio era chiaro: "Ragazzi, i debiti si pagano". Insegnamento più che giusto. (Ci sarebbe forse qualcosa da dire sulle modalità dell'operazione, ma non è di questo che voglio parlare). Poiché - lo sappiamo - il modo migliore di insegnare è l'esempio, vorrei rivolgere la stessa esortazione al ministro.
"I debiti si pagano, ministro".



Elezioni primarie nel partito demo(n)cratico
di Lucio Garofalo

Non c'è proprio nulla da fare. Il nostro è un popolo ignorante, rozzo ed analfabeta. Con il termine "analfabetismo" mi riferisco esattamente all'analfabetismo politico, quello che Bertold Brecht disprezzava come il peggior analfabetismo. E aveva ragione! Le elezioni primarie del PD non costituiscono affatto un momento di grande partecipazione democratica, ma segnano ufficialmente il decesso della "democrazia" nel nostro paese, se mai questa fosse stata viva.



La lente del grillo
di Giocondo Talamonti

Oggi, un "vaffanculo" non si nega a nessuno. Fra l'altro, una recente sentenza della Cassazione ne ha derubricato il reato di ingiuria, squalificandolo a pura disapprovazione dell'altrui parere, privandolo della originaria e salutare funzione liberatoria.
Ma se accanto al candido "vaffa" ci aggiungiamo "day", allora, apriti cielo!
Da destra e da sinistra, dall'alto, dal basso e dal centro si elevano reazioni incontrollate contro Grillo, che del binomio ha fatto la sintesi del suo programma.



Quando va in scena il fantasma della democrazia
di Maria Antonia Stefanino

Ciò a cui ho assistito nell'androne del Palazzo, enfatizzato dai componenti il seggio, mi ha dato l'amaro gusto dell'ennesima sconfitta, di una postdemocrazia buona sola a calcare la scena perchè ormai incapace di argomentare, comprendere e rappresentare. Mi chiedo solo: a quando i plebisciti?



Snazionalizziamoci
di Silvia Maiorani

Vorrei poter non sentire più la parola patria, territorio, confine, schengen...vorrei non assistere più alla
nazionalizzazione di un omicidio o di uno stupro. Siamo prima di tutto individui. Poi popoli. Poi cittadini. Poi europei o asiatici. Conio una nuova parola.Un neologismo: snazionalizziamoci. Scrolliamoci di dosso le bandiere, gli inni, i nostri eroi nazional-popolari. Perchè ogni volta che nasce uno stato, ci priviamo di un pezzo di libertà.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Razzismo e Biologia
di Carla Andreolini

A proposito di James Watson e della sua affermazione " i neri sono meno intelligenti dei bianchi"

Watson è una persona, come tale può sbagliar e non è la prima volta che accade.
Ormai è a conoscenza di molti che ad esempio egli costruì il modello a doppia elica del Dna anche grazie ad una fotografia ( n° 51) della molecola sottratta alla scienziata Rosalind Francklin.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Strike Bike ha vinto
di Grazia Perrone

La chiamano azione diretta che non è, come furbescamente ha inventato qualcuno che non appartiene al movimento sindacale, l'azione violenta ma la partecipazione diretta alla costruzione del processo emancipativo ed è, storicamente, il metodo con il quale gli individui e i lavoratori imparano ad agire senza capi, capetti o, se preferite, senza il padrone.



 

Sponde
Sessantottini: un'attualissima testimonianza di Gaetano Arfè su don Milani
La Redazione - 20-10-2007
 mappamondo 
"Poi sono tornato in altre occasioni: una volta per parlare di storia della questione meridionale, un'altra a parlare delle prospettive della vita politica italiana, ed ogni volta queste conversazioni si sono svolte, appunto, in quel clima di totale sincerità da tutte le parti, che era un fatto a quell'epoca assolutamente muovo. Così io capii realmente quelli che erano gli intenti e i metodi della scuola di don Milani. Lui attraverso la scuola non voleva insegnare la sua verità, lui voleva soltanto elevare le coscienze, le intelligenze dei giovani, metterli in grado di capire le cose e di orientarsi nel mondo ed è su questa base, poi, che si sarebbe innestato l'insegnamento della sua verità. Era una sfida che don Milani lanciava alle coscienze, qualcosa che si sentiva aleggiare in questa scuola e che veramente ne costituiva il fascino".

[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca
Cooperative Biblioteche Università
CUB Piemonte Ufficio stampa - 20-10-2007
Il 19 ottobre 2007, i lavoratori e le lavoratrici delle cooperative "Codess cultura" e "Copat", che lavorarono presso le biblioteche universitarie di Torino, si sono riuniti in assemblea.
L'assemblea, fortemente partecipata, è stata convocata perché in prossimità della scadenza dell'appalto (il 31/12/2007 venturo) non è stato ancora chiarito se ci sarà o no un rinnovo, dato che non ci sono più i tempi legali per l'indizione di una nuova gara d'appalto.

[ leggi ][ commenta
Ritorno alla severità sì, ma tutelando le fasce deboli
Tuttoscuola - 20-10-2007
Sul recupero dei debiti, sul ripristino dell'esame di riparazione, sul recupero di severità della scuola pubblica (commissioni d'esame miste, tabellone, giudizio di ammissione all'esame di terza media, stretta sui privatisti, ecc.), tutti obiettivi su cui si sta spendendo il ministro Fioroni riscuotendo un elevato consenso, c'è anche chi avanza riserve di metodo e di merito.

[ leggi ][ commenta
Il 20 Ottobre la scuola in piazza
Ass. Per la scuola della Repubblica - 19-10-2007
FINANZIAMENTI ALLE SCUOLE PRIVATE E TAGLI ALLE RISORSE PER LA SCUOLA STATALE-

-NUMERO CHIUSO NELLE UNIVERSITA'

-ATTACCO ALLA LIBERTA' DI INSEGNAMENTO

sono buoni motivi per andare in piazza sabato 20 ottobre

[ leggi ][ commenta
Diventa legge il decreto Fioroni
Yahoo notizie - 18-10-2007
Il Senato ha approvato oggi in via definitiva la conversione in legge del decreto sulla riorganizzazione della scuola voluta dal ministro della Pubblica istruzione Giuseppe Fioroni.
La legge ripristina alcuni istituti aboliti dalla riforma Moratti, come le 40 ore settimanali di tempo pieno per le scuole primarie e il giudizio di ammissione all'esame di terza media, con una "ulteriore prova scritta, a carattere nazionale, per valutare i livelli di apprendimento conseguiti dagli studenti", dice un comunicato del ministero.

[ leggi ][ commenta
Contro il bullismo torna il 7 in condotta
La Stampa.it - 17-10-2007
Tutto fa supporre, considerata la scontata approvazione anche in sede parlamentare, che al massimo entro qualche settimana le nuove regole saranno già applicabili dalle scuole. Gli istituti non dovranno tuttavia solo attenersi alla mera esecuzione delle indicazioni ministeriali, ma saranno chiamati a formulare un regolamento interno: ogni scuola attuerà il suo sulla base delle necessità e delle situazioni degli ultimi anni.

[ leggi ][ commenta
Nulla la contestazione di addebito al personale non docente...
Sindacato Sab - 16-10-2007
In materia di procedimento disciplinare a carico del personale ATA (non docente), le contestazioni di addebito devono essere sempre sostenute da prove oggettive ed in presenza di testi e l'incolpato deve essere sempre sentito prima di iniziare il procedimento disciplinare per come previsto dal contratto scuola vigente.

[ leggi ][ commenta
La fine della libertà di insegnamento?
Italia Laica.it - 15-10-2007
Attentare alla libertà d´insegnamento significa perciò eliminare la vera discriminante fra scuola pubblica e scuole private, che si caratterizzano per avere docenti tenuti per contratto a essere fedeli ai principi etici e agli orientamenti culturali delle scuole che li hanno assunti. Si assesta così alla scuola statale un colpo anche più grave della stessa sottrazione di risorse da destinare al finanziamento delle scuole private.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Segna il segnalibro
Carlo Carzan - 20-10-2007
 proposta 
L'associazione Così per Gioco, è da anni impegnata in percorsi di animazione alla lettura, di formazione per docenti, di laboratori con i ragazzi.
Visto il suo costante impegno, non poteva mancare la sua partecipazione alla giornata mondiale delle biblioteche scolastiche del prossimo 22 ottobre..
Come già nel 2006 si ripropone per le scuole siciliane
Nel 2006 nasce così il concorso: "SEGNA IL SEGNALIBRO" .

[ leggi ][ commenta
Auto ad aria e riflessioni innescate
Annetta - 19-10-2007
 pianeta 
Certo che è interessante, anche se non è il primo caso di invenzione "scomparsa" e resa disponibile solo quando si è trovato il modo di sfruttarla ... non solo economicamente.
Però... un rapporto all'Unesco degli anni '80 diceve proprio questo: in una struttura socio -economica sclerotizzata e altamente complessa le reazioni ad invenzioni che alterano potenzialmente i rapporti di potere sarebbero state tali da neutralizzare tali invenzioni perchè eversive.

[ leggi ][ commenta
Come proporre ai giovani il valore della vita
Marinella Amato - 19-10-2007
 comunicato 
Alla Fiera di Roma il 29 ottobre il tema della sicurezza stradale sarà al centro dei lavori del convegno "Gioventù guidata. Proposte per una strada più sicura", per fare il punto su alcune delle iniziative che soggetti ed enti, pubblici e privati hanno messo in cantiere rivolgendosi al mondo dei giovani e a quanti si occupano del loro svago e divertimento, per prevenire, convincere o dissuadere relativamente a comportamenti ad alto rischio sociale che trovano la loro drammatica esplosione sulle strade.

[ leggi ][ commenta
E-Art
info@e-artproject.com - 18-10-2007
 software libero 
Con la presente Vi informiamo che è nato un portale dotato di una piattaforma per la formazione a distanza, specializzato in e-learning per l'arte, la cultura e il territorio.
E-art proporrà servizi e formazione a distanza e in modalità e-learning e blended per scuole di ogni ordine grado, educatori, insegnanti ed adulti, su temi specifici della didattica dell'arte, dei musei e del territorio.

[ leggi ][ commenta
La Chiesa non cambierà mai
lo spillo di Italia laica - 17-10-2007
 curiosità 
Attendiamo con impazienza di conoscere la data di beatificazione dei componenti della Divisione delle SS tedesche che a Marzabotto ha combattuto con onore contro un soverchiante numero di vecchi, donne e bambini italiani probabilmente comunisti.

[ leggi ][ commenta
Morire di lavoro
Peacelink - 16-10-2007
 sociale 
Morire sul lavoro all'Ilva di Taranto, una delle più grandi industrie d'Italia, il terzo stabilimento siderurgico del mondo, è diventato un evento abituale. «Questa mattanza va fermata», esclama Cosimo Semeraro, operaio dell'Ilva per 40 anni, e oggi presidente dell'Associazione 12 giugno 2003», che riunisce vedove, orfani, e genitori delle vittime dell'uva.

[ leggi ][ commenta
Sport e scuola in Europa
C.A.P.D.I. - 15-10-2007
 comunicato 
Il convegno è rivolto agli insegnanti di educazione fisica. L'obiettivo del convegno è quello di mettere a confronto i modelli dello sport a scuola in atto in alcuni Paesi dell'Unione europea con quello in vigore in Italia. In particolare saranno illustrati da insegnanti di educazione fisica stranieri i modelli dei Paesi del Nord Europa ( Svezia, Finlandia, Norvegia, Danimarca, Islanda) Francia e Germania.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Amici di Gaetano
Uomini che non trionfarono mai, ma che non furono mai vinti

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva