Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 04 - a.s. 12/13
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 30/09/2012
raccontiscaffali

Sommario

DENTRO LA SCUOLA

Ristrutturazioni cercasi

di Lorenzo Picunio
E lo stipendio?
di Cosimo Scarinzi
Una onorevole uscita di scena
di Francesco Di Lorenzo
Ora di religione secondo Profumo
di Ilaria Donatio

CONCORSO?

Prima di altri

di Emanuela Cerutti
Famosoldi Editore, Via del business X, Paese della Cuccagna...
di Giuseppe Aragno
Reclutamento
di Claudia Fanti
Il ministro Profumo ha dimenticato d'essere un tecnico
di Enrico Maranzana
Se questo concorso s'ha da fare...
di Maurizio Tiriticco

ORIZZONTI

La Carta di Roma

di Fuoriregistro
A scuola da Marchionne: ecco come il MIUR punta sui giovani
di Collettivo Autorganizzato Università
Sulla dismissione dei corsi di lingua e cultura italiana all'estero
di Marco Palone


Fai conoscere fuoriregistro ai tuoi amici


Ristrutturazioni cercasi
di Lorenzo Picunio

L'edilizia scolastica italiana ha bisogno di molti aiuti, essendo che la maggioranza degli edifici scolastici ha superato i cinquant'anni.
Ogni giorno le cronache locali, in giro per il paese, registrano cadute di soffitti e calcinacci, perdite d'acqua, infiltrazioni.
A volte è messa in pericolo anche la sicurezza degli studenti, un tema sul quale pure si sono fatte meritorie campagne e migliaia di corsi d'aggiornamento per il personale.
Anche il sovraffollamento di molte classi mette in discussione la sicurezza delle scuole.



E lo stipendio?
di Cosimo Scarinzi

Il governo dei tecnici da un'ulteriore prova della propria incompetenza, le inefficienze del sistema informatico del Ministero dell'Istruzione ritardano il pagamento degli stipendi ai 21.000 neo immessi in ruolo nella scuola.
Dopo un mese di lavoro i colleghi e le colleghe neo immessi in ruolo nella scuola si sentiranno dire che ci sono difficoltà "tecniche" e che, per quanto riguarda lo stipendio, domani è un altro giorno e si vedrà.



Una onorevole uscita di scena
di Francesco Di Lorenzo

Dallo Speciale "Notizie dal fronte 2012-2013"

Negli ultimi vent'anni non si è riusciti a dare uno straccio di identità alla scuola italiana. Gli insegnanti che hanno lavorato cercando di pensare con la loro testa sono stati lasciati soli, inesorabilmente soli a lottare contro una miriade di fesserie burocratiche e una invasione di pseudo-innovazioni che al solo pensiero vengono i brividi. Mentre ogni ministro che si è succeduto sul trono ha provveduto a smantellare come primo atto quello che aveva fatto il precedente, sentendosi in diritto di apportare modifiche il più delle volte inutili e dannose ... Con il risultato finale che si è distrutto quel poco di buono che esisteva nella scuola italiana. E adesso si brancola veramente nel buio... L'unico rimedio onorevole sarebbe una generale semplice uscita di scena, in massa. Ma figuratevi la ressa.



Ora di religione secondo Profumo
di Ilaria Donatio

Ma guarda un po' se la cosa più sensata, quasi banale, ma al tempo stesso politica, la doveva dire un ministro tecnico come Francesco Profumo, titolare del Dicastero all'Istruzione del governo Monti: "Il nostro Paese è sempre più multietnico, e nelle nostre scuole ci sono studenti che provengono da culture, religioni e paesi diversi. Bisogna perciò cambiare modo di fare scuola". Perché oggi la scuola è "più aperta, più multietnica, capace di correlarsi al mondo". E dunque c'è la "necessità di una revisione dei programmi, non solo di religione, ma anche di geografia, in questo senso, in questa direzione".



Prima di altri
di Emanuela Cerutti

Il concorso ... rappresenta ''una grande opportunità'' per i docenti.
Ne è convinto il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo, secondo cui ''le persone con grande saggezza parteciperanno, perchè è data loro la possibilità, indipendentemente dalla loro posizione in graduatoria, di accelerare il loro percorso e di entrare in ruolo prima di altri".




Famosoldi Editore, Via del business X, Paese della Cuccagna...
di Giuseppe Aragno

A sentirli parlare, Profumo, Rossi Doria e Ugolini c'è chi giustamente si chiede: "qualcuno ci dovrà spiegare chi ci guadagnerà da questa barbarie"... Non dirò che sia facile disegnare il campo dei barbari che speculeranno sulla barbarie, ma una prima indicazione la si può dare senza timore di smentite. Circolano nelle scuole e giungono indiscriminatamente sui pc degli insegnati mail di propaganda che un'idea te la danno.
Si dice ed è vero: spesso un esempio vale più di mille discorsi. Eccolo qui, debitamente modificato per non fare malaccorta pubblicità e non offrire occasioni a prevedibili richiese di danni materiali e morali. Il danno, quello vero ed evidente, lo subisce la scuola.



Reclutamento
di Claudia Fanti

E' lecito pensare a un reclutamento che successivamente valorizzi i percorsi universitari e i tirocini rendendoli tutti abilitanti per i giovani che hanno studiato e aspirano all'insegnamento? Qualcuno mi può spiegare che senso ha tutto ciò che sta invece avvenendo? Tra l'altro i concorsi hanno più volte dato prova della loro assoluta inaffidabilità e del fatto che inducono il candidato a farsi pecora più che professionista libero e indipendente in previsione di una giusta e costituzionale libertà d'insegnamento.



Il ministro Profumo ha dimenticato d'essere un tecnico
di Enrico Maranzana

L'orientamento del sistema scolastico impresso dal legislatore è bypassato da quanti hanno la responsabilità di concretizzarlo; un diaframma impenetrabile inibisce ogni forma di contatto tra le due parti in campo: da un lato si prefigura una scuola proiettata verso il futuro, dall'altro lato l'indisponibilità a cambiare punto di vista inibisce l'adeguamento dell'istituzione al mondo contemporaneo . La linea di demarcazione tra i due fronti è prossima alla luce guida; due esempi ne mostrano la collocazione: il primo riguarda il bando di concorso per la selezione di nuovi insegnanti che prevede un vaglio che, mettendo fuori scena il fine istituzionale , ripropone il modello di scuola in auge nelle società statiche. Un'impostazione a cui fa eco, rinforzandola, il DDL sull'autogoverno delle istituzioni scolastiche elaborato dalla VII commissione cultura della camera .



Se questo concorso s'ha da fare...
di Maurizio Tiriticco

...che le prove siano ben fatte!!! Dopo tanti anni ecco finalmente il concorso! La polemica divampa su più fronti e non voglio entrare nel merito della scelta effettuata e delle finalità perseguite. Mi limito soltanto alle modalità operative come emergono dalle bozze in circolazione, ufficiose, ma non più di tanto, quindi sui contenuti delle prove e le modalità delle correzioni e delle valutazioni.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La Carta di Roma
di Fuoriregistro

E' frutto d'un lavoro collettivo. Indica un modello di sistema formativo del tutto alternativo a ciò che da anni propongono governi incompetenti, espressione d'una visione neoliberista della società, responsabile dello sfascio morale, prima ancora che economico e politico non solo del nostro Paese, ma di un'Europa che, dichaiarandosi unita, ha messo assieme solo i privilegi e s'è costituita in Statoi teocratico la cui divinità si chiama mercato.
E' vero, si parla più di università che di scuola, ma l'università è interesse specifico del mondo della scuola che nel documento, comunque, un suo ruolo ce l'ha ed è indiscutibilmente migliore di quello che le hanno assegnato, da destra come da sinistra i ministri che se ne sono occupati da Berlinguer a Profumo.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


A scuola da Marchionne: ecco come il MIUR punta sui giovani
di Collettivo Autorganizzato Università

Ormai siamo ad uno stadio avanzato: "non c'è trucco, non c'è inganno", ma non c'è nemmeno un illusionista. La notizia scovata qualche giorno fa su Il Tempo è paradigmatica nella sua autentica brutalità. La FIAT lancia, con la collaborazione del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, il progetto "FIAT likes U": "Fiat mette a disposizione un servizio di car sharing gratuito e accessibile online; 8 borse di studio da 5.000 euro per tesi di laurea legate al mondo automotive e 8 stage retribuiti in azienda, oltre a promozioni speciali per gli universitari che acquisteranno una vettura Fiat a tassi super agevolati per i laureati con lode".



Sulla dismissione dei corsi di lingua e cultura italiana all'estero
di Marco Palone

Segue il testo di una lettera a Napolitano, redatto da un gruppo di insegnanti che espongono non tanto il loro problema, ma quello più generale dello smantellamento delle istituzione italiane all'estero, sotto i colpi di una politica di rispamio miope, che taglia anche le possibilità di sviluppo e crescita.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Brevi di cronaca
Chi copia a scuola non paga pegno, Consiglio di Stato lo assolve per ansia
Blitz quotidiano - 29-09-2012
Il 12 settembre scorso una sentenza del Consiglio di Stato ha ribaltato la decisione del Tar della Campania che aveva escluso dagli esami di maturità una ragazza sorpresa a copiare da un telefono palmare. Per il Consiglio di Stato la decisione del Tar non avrebbe adeguatamente tenuto conto né del "brillante curriculum scolastico" della ragazza in questione, né di un suo "stato di ansia". Gli esami, nel frattempo, la giovane li aveva sostenuti seppur con riserva. Ma il punto non è questo, non è la vicenda della ragazza sorpresa a copiare e di come sia andata la sua maturità. Il punto è la sanzionabilità o meno di un comportamento che è senza dubbio scorretto. Perché, sganciando la sentenza del Consiglio di Stato dalla storia singola, la decisione dei giudici ha di fatto dichiarato "legale" copiare a scuola come, per estensione, nella vita.

[ leggi ][ commenta
Legge Aprea e governance della scuola
Orizzonte Scuola - 28-09-2012
"Probabilmente - commenta Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda - i politici non si sono nemmeno accorti di quello che stanno facendo: si tratta di trasformare le scuole italiane in piccole Asl, monadi completamente scollegate tanto nel progetto educativo quanto nella gestione amministrativa. Proprio in un momento in cui, si pensi alla Regione Lazio, le autonomie italiane dovrebbero essere ripensate: quando a pagare è il cittadino oltre all'autonomia è necessario il controllo. E poi, pur non disgiunta dai contesti locali, l'educazione deve essere unitaria".

[ leggi ][ commenta
Marcella Raiola vs Marco Rossi Doria sul Concorsone truffa
Youtube - 27-09-2012



[ leggi ][ commenta
I fratellini che non pagano il buono: mangino un panino fuori dalla mensa
Corriere Milano - 25-09-2012
Non hanno i soldi per pagare la mensa scolastica. Così i loro figli devono accontentarsi di un panino portato da casa. Il sindaco di Cavenago Brianza, Sem Galbiati, ha trovato per loro un locale dove mangiare. Anzi, rilancia: «Faremo un'indagine tra i genitori - annuncia - per verificare quanti sono costretti a portare il pasto da casa. Allestiremo per i loro figli uno spazio adatto, visto che l'Asl non permette di portare in mensa cibi diversi da quelli del servizio ristorazione».

[ leggi ][ commenta
Profumo: ora di religione da rivedere
Quotidiano.net - 26-09-2012
Credo che il Paese sia cambiato - spiega il Ministro - nelle scuole ci sono studenti che vengono da culture, religioni e paesi diversi. Credo che debba cambiare il modo di fare scuola, che deve essere piu' aperto. E credo - continua- che non solo per la religione, ma anche, ad esempio, per la geografia ci voglia una revisione dei nostri programmi in questa direzione. Oggi la scuola deve essere piu' aperta, multietnica e capace di correlarsi al mondo attuale.

[ leggi ][ commenta
Il parere del Cnpi sul concorso è stato favorevole, ma nelle premesse permangono perplessità
La Tecnica della scuola - 24-09-2012
Il CNPI considera innanzi tutto che il concorso prospettato, nonostante l'impiego di risorse significative a fronte, talvolta, di un numero di posti estremamente limitato, penalizzi sia gli insegnanti precari abilitati con anni di servizio che hanno subito le conseguenze di una serie di interventi restrittivi in materia di organici e di previdenza, sia i più giovani che, perdurando le attuali regole di accesso, risultano esclusi in quanto nell'ultimo decennio, nonostante il possesso del titolo di laurea, in molti casi, non hanno avuto l'opportunità di conseguire l'abilitazione.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Doposcuola e corsi di italiano, iscrizioni aperte e ricerca di tanti volontari
Associazione Amici di Lazzaro - 29-09-2012
 messaggio 
Sono in partenza a Torino tutte le nostre attività formative 2012-2013: corsi di italiano per stranieri, doposcuola per le elementari, medie e superiori e corsi di lingua per ragazzi delle superiori.
Cerchiamo volontari giovani e adulti che vogliano collaborare a tutte queste iniziative gratuite.

[ leggi ][ commenta
Idillio infranto
Cineteca nazionale - 28-09-2012
 cinema 
La Cineteca Nazionale partecipa all'edizione 2012 delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone (6-13 ottobre) presentando, nella sezione "Riscoperte e restauri / Rediscoveries & restorations", il restauro digitale (DCP) del film Idillio infranto, del 1931. Per quanto ne sappiamo ad oggi, Idillio infranto è la prima pellicola prodotta e girata in Puglia, ma è anche l'ultimo film muto italiano.

[ leggi ][ commenta
Piazza Garibaldi
Coordinamento Bari - 26-09-2012
 sociale 
Il 29 settembre, come in altre piazze italiane, anche a Bari Forza Nuova convoca una mobilitazione regionale che vedrà nella nostra città una concentrazione di militanti nazifascisti; scopriamo inoltre da un social network che tale manifestazione partirà da Piazza Garibaldi. La possibilità di vedere sfilare nelle nostre strade una manifestazione propugnata da un'organizzazione dichiaratemente omofoba, sessista e razzista non può che provocare sdegno e indignazione di ogni antifascista e sincero democratico.

[ leggi ][ commenta
Indicazioni, per chi?
Cidi di Forlì - 27-09-2012
 proposta 
Promuoviamo per il giorno 8 ottobre 2012 un incontro per analizzare il testo delle nuove Indicazioni nazionali per il curricolo, per la scuola dell'infanzia ed il primo ciclo. Durante il seminario sarà anche presentato il volume "Passa...parole" che raccoglie 70 contributi di insegnanti ed esperti sui diversi aspetti del nuovo progetto culturale della scuola di base italiana.

[ leggi ][ commenta
Si è svolto a Strasburgo il Meeting per l'inclusione dei Rom
Roberto Malini di Everyone - 25-09-2012
 comunicato 
La situazione dei Rom nell'Unione europea è un'onta per la civiltà del nostro continente e noi siamo tenuti a modificare tale realtà, concentrando la nostra attenzione e il nostro impegno prevalentemente verso i giovani Rom. In quest'ottica stiamo preparando un nuovo rapporto sulle nuove generazioni Rom e Sinte in Europa e chiediamo ai partecipanti di condividere le loro esperienze e promuovere gli obiettivi dell'Alleanza prima della fine dell'anno.

[ leggi ][ commenta
L'Unione Sindacale a Bari
Pasquale Piergiovanni - 24-09-2012
 storie 
La storia dell'Unione Sindacale Italiana in Puglia è una storia di fatti. Fin dal suo primo manifestarsi, il movimento sindacalista pugliese - nella sua forma più radicale - fu l'espressione concreta e razionale di esigenze ed aspirazioni proprie della massa lavoratrice pugliese che condividevano - unitamente alle altre comunità meridionali - la triste condizione dello sfruttamento sia da parte dei latifondisti locali sia - indirettamente ma non meno brutalmente - dalla classe politica ed imprenditoriale "piemontese".

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Centro nuovo modello di sviluppo
UN SITO AL SERVIZIO DI CHI VUOLE COSTRUIRE PIU' EQUI RAPPORTI NORD - SUD, DIFENDERE I DIRITTI A LIVELLO GLOBALE, IMPEGNARSI PER UN'ECONOMIA EQUA E SOSTENIBILE A PARTIRE DALLA NOSTRA QUOTIDIANITA'.
f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva