Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 03 - a.s. 12/13
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 23/09/2012
raccontiscaffali

Sommario

DENTRO LA SCUOLA

Intanto che affondiamo

di Francesco Di Lorenzo
Non abbiamo/abbiamo: rendicontazione di inizio anno scolastico
di Claudia Fanti
Soldi spesi male
di Lorenzo Picunio
Pasticcio lombardo
di Guido Lapillo
La scuola di Profumo tra belle favole e realtà
di Cosimo De Nitto

ORIZZONTI

La malascuola

di Giuseppe Aragno
L'evasione scolastica, un problema di democrazia
di Paolo Giugliano e Alfonso Marino
Le prove che hanno superato sono ben altre
di Claudia Fanti
La promozione delle competenze
di Enrico Maranzana
Felicità a colori
di Laboratorio ora alternativa


Fai conoscere fuoriregistro ai tuoi amici


Intanto che affondiamo
di Francesco Di Lorenzo

Dallo Speciale "Notizie dal fronte 2012-2013"


Ed ecco la novità: l'ex ministro dell'istruzione De Mauro critica in modo aspro ( se la prende con) l'attuale ministro Profumo. Per De Mauro, strombazzare che nelle scuole meridionali, grazie ai Fondi europei, saranno distribuiti agli insegnanti (ma agli alunni?) i famosi TABLET, mediante i quali l'insegnamento dell'insegnante assumerà tutt'altro rilievo, non ha nessun valore pratico. L'ex ministro, che evidentemente se ne intende, dice che senza la banda larga, senza cioè un collegamento adeguato (che ancora non c'è), si rischia di buttare i soldi dalla finestra. Insomma, per De Mauro, prima dei Tablet si deve provvedere a dotare il territorio, e di conseguenza le scuole, di sistemi di trasmissione più veloci altrimenti c'è il pericolo, alquanto fondato, che il prezioso strumento serva solo per essere ammirato o tutt'al più sarà utile per giocarci. In breve, per De Mauro, la cosa potrebbe risolversi in un altro spreco di soldi pubblici.



Non abbiamo/abbiamo: rendicontazione di inizio anno scolastico
di Claudia Fanti

Non ho più parole per descrivere e raccontare la lontananza che si è instaurata negli anni tra scuola reale e immaginario collettivo su ciò che la scuola è nella quotidianità...Vorremmo soltanto essere lasciate in pace a lavorare con il niente che abbiamo e che là, al quartier generale, si mettessero in testa, in quelle teste dure, che ormai è da tempo immemore che stiamo tappando le falle di un sistema dimenticato dalla politica e dai governi, quando si tratta di investire nella scuola e rispettare i lavoratori della conoscenza per il ruolo vitale che hanno nel Paese, un sistema ricordato invece quando si tratta di "rimpicciolire", "tagliare", ridimensionare. E vorrei ricordare, a scanso di equivoci e recriminatorie da parte di chi snocciola numeri sulle scuole europee, che la scuola italiana integra, include, accoglie, prende, ingloba...e perciò non va superficialmente confrontata ad altre ben diverse scuole per qualità e rispetto della dignità umana.



Soldi spesi male
di Lorenzo Picunio

Le spese militari sono ancora la metà di quelle per l'istruzione (grazie anche a idee ignobili, come le portaerei e i costosissimi e inutili caccia F 35): un dato inqualificabile, nel momento in cui è chiaro a tutti come l'istruzione è il futuro di tutti noi, è la prospettiva dei nostri giovani in un'Europa che si potrà innovare solo alzando il livello della cultura e della preparaziuone delle persone.



Pasticcio lombardo
di Guido Lapillo

Scontata la pervenuta solidarietà del Direttore Generale Usr Lombardia agli idonei del concorso DS, così come si può ritenere di rito il rammarico per non aver potuto siglare con gli stessi gli agognati contratti e spedirli a dirigere le scuole lombarde. Glisso sulla previsione che "questi docenti possano diventare risorse effettive di sviluppo qualitativo della scuola della Lombardia", anche perché il Direttore farebbe meglio aspettare e vederli all'opera, prima di azzardare ardite previsioni. Poi ci sono i soliti richiami alla correttezza procedurale dei lavori della commissione e la certezza che la giustizia non mancherà di riconoscere tale correttezza, nonché valutare gli effetti benefici che lo sblocco delle nomine avrà sulla scuola lombarda.
Suggerirei al Direttore Usr Lombardia di considerare qualche altro aspetto di questa martoriata procedura concorsuale...



La scuola di Profumo tra belle favole e realtà
di Cosimo De Nitto

I governi e i governanti fanno tante cose. Spesso hanno mille incarichi e quanto rendano su tanti fronti solo il padreterno lo può sapere. Quanto all'attività di governo la loro azione si può schematicamente dividere su due piani: quello più propriamente politico che investe le decisioni, gli atti legislativi e quelli di governo più tecnicamente intesi; e quello della presentazione e della comunicazione, diciamo pure della "giustificazione" degli orientamenti e degli obiettivi che guidano l'azione di governo.
Relativamente al governo attuale della scuola ciò che lo connota in modo marcato è la discrasia al limite della contraddizione tra ciò che ministro e il suo entourage dichiarano a livello di principi e ciò che fanno in realtà con gli atti di governo concreti.



La malascuola
di Giuseppe Aragno

I numeri anzitutto: 30.000 operatori fermi (stipendio medio 76mila dollari l'anno), 350-400 mila alunni senza docenti dall'asilo alla high school, 700 scuole chiuse, 114 a orario ridotto: niente scuola a Chicago per sette giorni. Insegnanti in sciopero generale.
Non ce l'hanno detto perché nelle colonie vige il coprifuoco, ma nell'eden della valutazione i docenti hanno bocciato il sindacato - la Chicago Teachers Union - e rifiutato accordi penosi che qui da noi diventano dono della provvidenza. Il bello è che nessuno s'è scandalizzato, neanche i genitori, per i quali lo sciopero è stato una mazzata. Il sogno americano produce incubi e fuori dalle scuole non c'è ragazzo che non rischi di trovarsi nei guai. Senza puntare l'indice, i genitori si sono organizzati e se non s'è trovato dove mandarli, se ne sono stati a casa con i figli.



L'evasione scolastica, un problema di democrazia
di Paolo Giugliano e Alfonso Marino

Le condizioni storiche e ambientali di molte aree del Meridione evidenziano difficoltà e problematiche non risolte. L'evasione scolastica con il suo collegamento al lavoro illegale e alla manovalanza per la camorra, rappresenta un disagio evidente e diffuso. Un problema che deve veder impegnate in prima istanza le istituzioni pubbliche, le imprese, le parrocchie. Una prima possibile iniziativa è conoscere il fenomeno. La rilevazione non basta, ma è un primo passo. Il problema di fondo è che "il banco" per molti ragazzi è una sofferenza, dunque la scuola è lontana, altrove. Il problema sono i programmi, i contenuti, ma anche le modalità ed il luogo in cui la lezione si svolge. È necessaria una riflessione profonda. Nella stessa città, il programma di studi dovrebbe essere adattato alla diversa realtà di provenienza che i ragazzi rappresentano: far comunicare le differenze, facile a dirsi, facili a farsi, ma questa è la sfida.




Le prove che hanno superato sono ben altre
di Claudia Fanti

La questione del concorso e dei precari dovrebbe muovere ogni coscienza che si dica democratica e civile. Non ci sono giri di parole, analisi storiche, giustificazioni di alcun tipo per sostenere che questo concorso annunciato debba essere bandito. Non ci possono essere né se né ma. Spero ancora che il ministro Francesco Profumo si renda conto della disfatta politica, umana e professionale, a cui vanno incontro lui, i suoi sottosegretari e molti silenti dirigenti e docenti di ruolo.



La promozione delle competenze
di Enrico Maranzana

La densità del lavoro di Marta De Vita è stata alla ribalta in questi giorni, al momento del suo commiato. La sua eredità non andrà dispersa se le sue idee saranno messe a frutto.
La lungimiranza del suo procedere è riflessa con nitidezza dal tema "competenze": il momento della relativa certificazione non ha condizionato la sua azione ma, come una mosca bianca, ha agito per indicare strategie idonee alla loro promozione.
Emblematico il progetto ministeriale per l'indirizzo informatico Mercurio, da lei diretto alla fine degli anni 80, fulgido esempio di come si DEBBANO ideare Pof funzionali al conseguimento delle finalità del Sistema educativo di istruzione e formazione.



Felicità a colori
di Laboratorio ora alternativa

La narrazione tratta un tema di educazione civica, la Dichiarazione dei Diritti dell'Infanzia, in maniera originale: come "regole per essere felici". Dal punto di vista didattico, tutti i bambini "hanno contribuito in egual misura", secondo quanto riferisce la docente, e i materiali grafici e audio sono di loro originale e autonoma produzione. La docente ha provveduto a mettere in sequenza gli argomenti e ad aggiungere musiche e qualche foto. I bambini hanno sperimentato i benefici del dialogo e della collaborazione tra loro. Dal punto di vista comunicativo la narrazione si presenta fresca e ritmata, con un'alternanza di immagini e foto nella comunicazione visiva e vivaci scambi di battute negli audio. Le voci dei bambini, nella loro spontaneità, lasciano emergere l'entusiasmo con cui hanno lavorato al progetto.



 

Brevi di cronaca
Scuola. Precari in piazza contro il concorsone
Repubblica - Roma - 22-09-2012
Precari della scuola in rivolta contro il "concorsone" voluto da Profumo. Con una richiesta: cancellare il bando per le 11.542 cattedre messe a disposizione. La prima manifestazione nazionale dell'autunno, a scuole appena riaperte, parte dunque dai docenti. Ad organizzarla la sigla "Precari uniti contro i tagli" a cui si sono aggiunte sigle autononome, l'Anief, i Cobas, la Flc-Cgil e l'Usb. Ci sono i coordinamenti romani così come gli insegnanti senza cattedra di Bologna o di Bari. Tra le adesioni anche quelle di Sel, dell'Idv, di Riformazione comunista e dei comunisti italiani. E le organizzazioni studentesche come l'Uds, che tornerà poi in piazza in tutta Italia il 12 ottobre.

[ leggi ][ commenta
Torino. Profumo accolto da scontri tra studenti e polizia
Corriere della Sera.it - 21-09-2012
Ancora tensioni e scontri tra polizia e studenti a Torino. L'occasione è la visita del ministro dell'Istruzione Francesco Profumo al nuovo polo universitario di Lungo Dora Siena. Come annunciato nei giorni scorsi, un gruppo di circa 70 ragazzi, tra cui esponenti del centro sociale Askatasuna e della Verdi 15, una residenza universitaria occupata, ha cercato di entrare nella palazzina per "fare la festa" al ministro e alle autorità durante il taglio del nastro. Tentativo fallito, perché transenne e agenti circondano l'intero perimetro. Dopo un presidio con grida e slogan - tra cui "Profumo in un call center", il primo scontro, gli autonomi si sono compattati e hanno spinto contro gli scudi degli agenti. È partita una carica di alleggerimento. Spintoni, manganellate, il fuggi fuggi generale.

[ leggi ][ commenta
Consultazione pubblica sui principi fondamentali di Internet
Miur - 20-09-2012
Questa consultazione intende raccogliere i contributi dei cittadini sul tema della governance di Internet al fine di arricchire e migliorare il documento che riassume la posizione italiana sui principi fondamentali di Internet in vista del prossimo Internet Governance Forum (IGF). Il Ministero dell'Istruzione, Università' e Ricerca invita tutti i "portatori di interesse" ("stakeholder") a contribuire al dibattito su cinque temi fondamentali legati ad Internet: principi generali, cittadinanza in rete, consumatori e utenti della rete, produzione e circolazione dei contenuti e sicurezza in rete.

[ leggi ][ commenta
I numeri del concorso fregatura
Controlacrisi.org - 19-09-2012
Il decreto con il quale il Ministero dell'economia autorizza i posti sui quali si farà il concorso per l'assunzione dei docenti fa finalmente chiarezza sulla giostra di numeri sbandierati in questi giorni dalla stampa filogovernativa. 11.542 in due anni, poco più di 7.000 per l'anno scolastico 2013/2014, il resto per quello successivo. Questo significa che le assunzioni dei docenti, tra quelle da concorso e quelle di pari numero da effettuare per legge dalle graduatorie ad esaurimento, in due anni saranno circa la metà di quelle previste dal piano triennale del precedente governo.

[ leggi ][ commenta
An honest compromise per 58.000 euro
TMNews - 18-09-2012
Un "compromesso onesto", nelle parole del sindaco di Chicago, Rahm Emanuel, ha concluso nella "Windy City" sette giorni di sciopero degli insegnanti, il primo in 25 anni. 800 delegati sindacali hanno approvato a maggioranza una mozione favorevole al rientro a scuola, a partire da oggi.Il testo dell'accordo per il nuovo contratto, che prevede aumenti salariali e concessioni sulla valutazione degli insegnanti e sulle condizioni di sicurezza del lavoro, dovrà ora essere sottoposto al voto di tutti gli iscritti al sindacato, circa 25mila aderenti.

[ leggi ][ commenta
Soli contro tutti
La Tecnica della scuola - 17-09-2012
Il 22 settembre c'è la manifestazione dei precari a Roma contro il concorso, ma ormai il Ministero dell'economia ha dato l'autorizzazione per 11.542 posti per prossimi due anni scolastici.
Il ministro Profumo ribadisce che ci sarà il concorso adesso e un altro in estate e noi dopo la manifestazione a Roma ritorneremo con un pugno di mosche in mano, perchè "siamo soli contro tutti"!

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
L'urlo innocente
La Zisa editrice - 19-09-2012
 libri 
Con sguardo attento e delicato, ma soprattutto con passione e partecipazione, l'autore, da anni impegnato attivamente nella lotta alla pedofilia, ci racconta un percorso esemplare di tante vicende di abuso sui bambini: l'"orco" che si nasconde proprio fra le persone più vicine, l'incredulità generale, la deriva emotiva che inevitabilmente travolge le piccole vittime, segnandone la crescita e la difficile maturazione.

[ leggi ][ commenta
BergamoScienza X edizione
Delos Milano - 18-09-2012
 proposta 
Dopo il successo della scorsa edizione con oltre 118.000 presenze, la scienza torna protagonista con la X edizione di BergamoScienza, rassegna di divulgazione scientifica che si terrà a Bergamo dal 5 al 21 ottobre 2012. Conferenze, tavole rotonde, incontri con Premi Nobel, scienziati di fama e giovani ricercatori, concerti, film e documentari, tutti aperti gratuitamente al pubblico.

[ leggi ][ commenta
My name is Mario: ecco il primo comunicato in inglese del governo
Leggioggi - 22-09-2012
 curiosità 
Lesson number one: the book is on the table. Che la dimestichezza con la lingua inglese del nostro Paese non sia in vetta alle graduatorie non solo mondiali, ma anche europee, è fatto assodato da anni. Ora, però, il governo Monti ha pensato di fare la sua parte per invertire la tendenza, pubblicando, per la prima volta nella storia degli esecutivi italiani, un comunicato stampa in lingua inglese sul sito web istituzionale.

[ leggi ][ commenta
I luoghi dell'abitare di ieri e di oggi
FAI Scuola - 21-09-2012
 proposta 
Per l'anno scolastico 2012/2013 il FAI propone a tutte le scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di I grado un concorso nazionale dal titolo "Paese che vai, casa che trovi - le scuole studiano "i luoghi dell'abitare di ieri e di oggi". Si tratta di un progetto didattico che siamo certi incontrerà l'interesse degli insegnanti e l'entusiasmo degli studenti!

[ leggi ][ commenta
Per la bonifica senza se e senza ma. Per un futuro industriale ecosostenibile
Senzapatria - 20-09-2012
 sociale 
I custodi giudiziari dell'ILVA di Taranto hanno, finalmente, dato avvio alle procedure per lo spegnimento del primo altoforno a cui seguirà il blocco della produzione degli altri impianti più inquinanti. E' un momento storico per la città di Taranto e per l'Italia intera perché dall'esito di questa battaglia, solo apparentemente "locale", dipenderà il futuro - ecosostenibile - della politica industriale del paese.

[ leggi ][ commenta
Sogno di un uomo ridicolo
Teatro scientifico - 17-09-2012
 teatro 
Dostoevskij affida alle parole dell'uomo ridicolo l'indagine sulla natura dell'uomo e la ricerca della felicità. Il protagonista, la notte in cui decide di uccidersi, si addormenta, "sogna" il suo suicidio e, dopo la morte, un'altra vita su di un pianeta identico al nostro, una sorta di Eden in cui gli uomini vivono in un'armonia assoluta. Ma in sogno accadrà qualcosa che, una volta sveglio, cambierà la sua esistenza.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
El Ghibli
Rivista on line di letteratura della migrazione. Informazioni e riferimenti su: concorsi letterari di prosa e di poesia, bandi e premi legati alla letteratura ed a produzioni artistiche centrate sulla multiculturalità.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva