Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 24 - a.s. 11/12
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 11/03/2012
raccontiscaffali

Sommario

TRA CLASSI E PALAZZI

Schifezza, una parola estrema

di Francesco Di Lorenzo
La scuola urla? I tecnici saranno terrorizzati...
di Giuseppe Aragno
Lo schifo e l'avarizia di giocar da soli
di Saverio Laleo

DENTRO LA SCUOLA

La scomparasa delle 10.000 assunzioni e dei diritti degli alunni portatori di handicap

di Cosimo Scarinzi
La scuola degli abracadabra
di Gigi Monello
Valutazione: un appello
di Francesco Mele

Fai conoscere fuoriregistro ai tuoi amici

Schifezza, una parola estrema
di Francesco Di Lorenzo

Dallo Speciale Notizie dal fronte 2011-2012

È certamente una notizia che l'ex ministro Fioroni, democristiano del PD, usi una parola estrema come 'schifezza', per definire quello che è stato deciso sugli organici della scuola. In breve, si tratta di questo: era trapelata la notizia di 10mila nuove assunzioni di precari. Sorrisi e brindisi che durano poco. Fino a quando, lì al governo, si sono accorti che mancavano i soldi, la copertura finanziaria per fare le assunzioni. Allora nuova notizia: gli organici della scuola verranno definiti, ogni tre anni, attraverso 'i limiti di spesa accertati'. Ed è qui che scatta l'ex ministro Fioroni, e definisce tutto ciò 'una schifezza'. Ad onor del vero, dice anche che questa decisione è 'insopportabile', ma questo termine già gli è più consono e quindi in linea con il suo stile.



La scuola urla? I tecnici saranno terrorizzati...
di Giuseppe Aragno

Ci sono iniziative di lotta per la scuola e circolano inviti a riunioni che intendono far sentire "l'urlo della scuola". Non urleremo più forte della Val di Susa, temo, ma va bene, sì, riuniamoci e parliamo. Da tempo appare evidente che la "scuola militante", debole e isolata, non riuscirà mai a modificare da sola la sua terribile condizione in un contesto di sconfitta generalizzata della democrazia, ma non c'è che fare: viva la scuola e pazienza se il resto va alla malora. Chi in questa scelta scorge i sintomi d'un male pernicioso, nuota controcorrente. C'è un che di non detto in questi giorni amari, un equivoco di fondo che ha mille ragioni d'essere, ma rischia di condurci all'ultimo atto di un tragedia annunciata.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Lo schifo e l'avarizia di giocar da soli
di Saverio Laleo

Il Ministro Andrea Riccardi, per unanime opinione, persona mite e di grande disponibilità al dialogo, con meraviglia di tutti, e sua anche, ha, in un momento di contrarietà, usato la parola "schifo" per definire, a suo giudizio, un certo modo di far politica.
Il suo riferimento era alla decisione/comportamento del segretario del Pdl di far saltare, con la sua assenza, il vertice di maggioranza a Palazzo Chigi.
"Vogliono solo strumentalizzare. E' la cosa - ha detto colloquialmente il ministro - che più mi fa schifo della politica".

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La scomparasa delle 10.000 assunzioni e dei diritti degli alunni portatori di handicap
di Cosimo Scarinzi

Sembra che, per quanto riguarda la politica scolastica e non solo, l'attuale governo intenda allinearsi alle peggiori consuetudini dell'era Tremonti - Gelmini. In due giorni ci siamo trovati di fronte all'apparizione e sparizione di 10.000 immissioni in ruolo legate, per giunta, ai maggiori introiti derivanti dalla tassazione su giochi ed alcolici in un nauseante stile da cattivo cabaret; ad una modifica della certificazione della condizione di handicap per gli alunni che comporterà costi, difficoltà burocratiche, umiliazioni per le famiglie e per i ragazzi. Agli occhi di una burocrazia ottusa ed occhiuta i portatori di handicap sono solo un "costo" da ridurre.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La scuola degli abracadabra
di Gigi Monello

Il più perverso piacere del burocrate ministeriale sta nell'apprendere che la sua formula - inventata per dare a vedere che il mondo è sotto controllo - viene devotamente ripetuta da legioni di impiegati. Creare balocchi di successo che scherzino con l'assurdo; ecco la sua "follia". Esempi da manuale nella scuola, dove trovi formule che assomigliano a scongiuri tribali; come, "sospeso dalle lezioni con obbligo di frequenza". Certo, se uno pneumologo prescrivesse a qualcuno tre giorni di tassativa astensione dal tabacco con obbligo di fumare, ne rideremmo e penseremmo a res manicomialis.



Valutazione: un appello
di Francesco Mele

Car* tutt*
di seguito troverete la relazione illustrativa che abbiamo inviato insieme all'emendamento ai componenti delle commissioni interessate di Camera e Senato.
Sono contenute le ragioni che ci hanno portato alla formulazione dell'emendamento e per le quali vi rinnoviamo l'invito a firmare.
Come vedrete nella relazione si afferma quanto sia importante per noi la valutazione interna (autoanalisi e autovalutazione di istituto) resa obbligatoria dalla L 59/97 - ma che solo poche scuole fanno - e che vede coinvolti tutti gli attori del processo educativo - docenti, studenti, genitori, non docenti, dirigenti - in una "riflessione sistematica ... sulle pratiche professionali esistenti come primo passo di un processo di miglioramento" (adattato da progetto ISIP - OCSE CERI - 1982-86).



 

Brevi di cronaca
L'urlo della scuola
Comitati e Associazioni per la Scuola - 10-03-2012
L'urlo di migliaia di scuole si alzi forte e appassionato in tutto il Paese Affinchè penetri nelle coscienze sopite della Politica e dell'Economia Affinchè possano di nuovo vedere ciò che da tempo non vedono più Affinchè possano comprendere ciò che da tempo non comprendono più.
Tutti devono sapere che la scuola pubblica sta morendo Tutti devono sapere che noi, genitori insegnanti ricercatori studenti e studentesse, non lo possiamo permettere Perchè nella scuola pubblica è la radice della democrazia, dell'uguaglianza, della giustizia sociale Perché la scuola pubblica è un Bene Comune, come l'acqua l'ambiente la salute Perchè nella scuola di tutti è il futuro delle nuove generazioni e il senso della nostra civiltà. Un Urlo gentile ma determinato dal mondo dell'Istruzione Pubblica...

[ leggi ][ commenta
Otto marzo 2012
Giocondo Talamonti - 08-03-2012
Prima di festeggiare l'8 marzo, sarebbe utile riflettere che le donne non hanno ancora concluso il loro percorso di emancipazione sociale. E questo a causa di pregiudizi e prevaricazioni. Lo testimoniano i troppi eventi della cronaca che le vedono vittime di soprusi.
Voglio rivolgere agli uomini l'invito ad assumere un consapevole atteggiamento di rispetto e di pari considerazione fra i sessi e alle donne a coltivare il proposito di non cedere in situazioni che le vedano contrapposte sul piano della dignità.

[ leggi ][ commenta
La scuola e il territorio
Itis Ipsia Terni - 06-03-2012
Gli studenti dell'Itis Sandro Pertini di Terni, di concerto con la Camera di Commercio, incontrano venerdì 9 marzo, alle ore 9.00, presso la sala "Tripepi" delle officine "Adriano Garofoli" dell'ITIS, l'imprenditore Sergio Rossi. L'iniziativa mira ad abituare gli studenti alla filosofia d'impresa e a renderli partecipi della cultura che sta dietro ad ogni attività produttiva.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
La valle di Susa scrive all'Europa
NO TAV - Comunicato Stampa - 10-03-2012
 pianeta 
I 726 Membri del Parlamento Europeo hanno ricevuto una lettera dal comitato Presidio Europa del Movimento No TAV, nella quale si chiede di "prendere atto della violenta, anti-democratica e pericolosa situazione che sta subendo in questo momento la Val di Susa, a causa della imposizione del progetto della Linea ad Alta Velocità Torino-Lione anche per mezzo di una crescente militarizzazione del territorio".

[ leggi ][ commenta
A proposito di vigilanza scolastica
Alberto Paduano - 07-03-2012
 messaggio 
I Diplomi Universitari triennali di vecchio ordinamento sono equipollenti a Lurea del nuovo rdinamento e spetta il titolo accademico di DOTTORE. Art. 17 Legge 30 dicembre 2010, n. 240. Comunque il titolo di Vigilanza scolastica è equiparata al diploma di Laurea vecchio ordinamento ex facoltà di Masgistero dal Regio decreto ad oggi. Siete tutti Dottori!

[ leggi ][ commenta
Conoscere l'arte per difenderla meglio
Marilù Rella - 06-03-2012
 incontri 
Save Art
Roma, 22 marzo
Liceo Scientifico "Newton", viale Manzoni 47
ore 15:30 - 18:00
Incontro con Tomaso Montanari, Claudio Strinati e Giovanna Ragionieri

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Fondazione Milano
Articolata in quattro dipartimenti con diverse sedi nella città di Milano, la Fondazione è un contesto creativo, che favorisce l'incontro tra gli elementi costitutivi dei linguaggi e delle arti con realtà professionali di respiro anche internazionale. Fondazione Milano® ha scelto di raccontare la sua attività anche utilizzando gli strumenti del web 2.0.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva