Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 1 - a.s. 07/08
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 17/09/2007
raccontiscaffali

Sommario

BENTORNATI!

Scuola: si ricomincia!

di Gianni Mereghetti - Insegnante ad Abbiategrasso
Anno nuovo scuola nuova?
di Lucio Garofalo
Nulla di nuovo sotto il sole...
di Maria Grazia Fiore
Foche a scuola 7
di Bianca Maria Comar

CARA SCUOLA

Risolveremo tutto con grembiulini e fiocchi?

di Sandra Coronella
Nota numero 1888
di Giuseppe Aragno
Debiti formativi e Corsi di recupero
di Francesco Mele
Una scuola meno burocratica e più reale
di Francesco Paolo Catanzaro
Da Domenico, senza parole
di Gianfranco Amodeo
L'obbligo decennale: una svolta e una sfida
di Maurizio Tiriticco

PIAZZE E PALAZZI

Licenziare chi non lavora nella scuola e per la scuola?

di Cosimo Scarinzi
Un esempio di pubblicità ingannevole
di Assemblea delle scuole bolognesi
Una domanda a Polo, Sansonetti e Sullo
di Corrado Mauceri
I docenti precari sono insegnanti per scelta...
di Forum Precariscuola

GOVERNO E SINDACATI

Fermiamo Fioroni

di Isa Cuoghi
Ministro Fioroni, dica la verità sui tagli!
di giuseppe tuozzo
Lettera al Presidente della Repubblica
di Andrea Ricciardi
Professori cornuti e mazziati
di Isa Cuoghi

ORIZZONTI

Attraversando la strada

di Vincenzo Andraous
E' morto Gaetano Arfè
di Redazione


Consulta qui altre rassegne

Scuola: si ricomincia!
di Gianni Mereghetti - Insegnante ad Abbiategrasso

L'anno scolastico è ormai ai blocchi di partenza, ancora pochi giorni e tutti in classe, tutti con la stessa domanda: "da dove ricominciare?". Oggi a rispondere a questa domanda torna più vero che mai quanto disse don Luigi Giussani trent'anni fa a Viterbo ad un Convegno di insegnanti. In un contesto segnato dallo scontro ideologico e dove era facile esserne fagocitati don Giussani disse che la domanda da cui iniziare non è "cosa devo fare?", neanche "come devo essere?", ma "che cosa sono?". Quella che don Giussani scatenò a Viterbo fu una sfida che continuamente in questi trent'anni è ritornata e oggi è di una attualità impressionante.

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Anno nuovo scuola nuova?
di Lucio Garofalo

In questi primi giorni di settembre, dopo la lunga pausa estiva, presidi ed insegnanti hanno ripreso a lavorare, a discutere ed incontrarsi nelle sedute dei Collegi dei docenti, nelle riunioni delle commissioni tecniche, nei Consigli di Istituto ecc., per organizzare e progettare le attività didattico-curricolari ed aggiuntive relative al nuovo anno scolastico. Ovunque, nelle case e nelle scuole fervono gli ultimi preparativi per l'imminente avvio delle lezioni.



Nulla di nuovo sotto il sole...
di Maria Grazia Fiore

La tracotanza nello sbandierare le sue "vittorie" da parte del buon Fioroni (ripristino del tempo pieno senza docenti, passaggio del pagamento delle supplenze per maternità con decurtazione dei fondi destinati alle scuole e amenità varie) è qualcosa che qualsiasi sindacato che si definisca tale dovrebbe denunciare con fermezza ed indignazione.



Foche a scuola 7
di Bianca Maria Comar




Risolveremo tutto con grembiulini e fiocchi?
di Sandra Coronella

Quando le "cose di scuola" escono dalle aule e dagli uffici e diventano argomento di informazione e di commento per l'opinione pubblica, chissà perché, c'è un'aria di banalizzazione irritante, e direi anche offensiva proprio per il mondo della scuola. E c'è anche altro, forse anche più preoccupante.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Nota numero 1888
di Giuseppe Aragno

Un problema tecnico non ha, non può avere, per sua natura, un "colore politico", sicché il sostegno, per fare un esempio, non è rosso o nero. Al contrario, tagliare gli organici e aumentare il numero di alunni per classe è una scelta politica e, come tale, esce da un ambito puramente scolastico.
In questo senso, mi pare evidente, ragionare della scuola di Fioroni vuole dire discutere del governo di centrosinistra.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Debiti formativi e Corsi di recupero
di Francesco Mele

I soldi stanziati dal ministero in base alla finanziaria per interventi di recupero dei debiti, di sostegno alle lacune riscontrate in corso d'anno e per la promozione delle eccellenze, ammontano a 30 milioni di euro, che fa mediamente 6000 euro per scuola, che vogliono dire circa 200 ore in più rispetto al fondo attualmente a disposizione. Per noi rappresenta circa il 20% in più di quanto avevamo a disposizione lo scorso anno, e quindi comunque ben vengano. Ma non si pensi con questo di risolvere il problema del recupero dei debiti formativi, come si pretende, perché il massimo che potrà succedere è che quei corsi di 6/7 ore, potranno diventare di 8/10 e non essere comunque sufficienti senza una presa in carico del problema da parte degli allievi.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Una scuola meno burocratica e più reale
di Francesco Paolo Catanzaro

In un luogo dove si pensava che le competenze potessero bastare ad affrontare le problematiche di una reale preparazione il pensiero delle tre I cade inesorabilmente. E' come dare in mano ad un bambino che non sa leggere un computer e pretendere che possa scrivere grafemi a lui sconosciuti. Il bisogno dell'impalcatura contenutistica e strutturale è la novità delle nuove indicazioni del curricolo. Ma ci chiediamo: e prima dello stravolgimento morattiano che cosa si faceva?



Da Domenico, senza parole
di Gianfranco Amodeo

Ciao Gianfranco... mi permetto di salutare così, perchè finalmente mi sono tolto dai cosiddetti la scuola e credo ti fa più piacere se ti tratto da amico (anche se in realtà lo sei sempre stato)... finita la scuola ho cominciato a lavorare in un impresa edile di un amico di mio padre...

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


L'obbligo decennale: una svolta e una sfida
di Maurizio Tiriticco

L'innalzamento dell'obbligo di istruzione costituisce nel contempo una svolta e una sfida.
Una svolta perché sono anni che il nostro Sistema di istruzione deve mettersi al passo con i maggiori Paesi dell'Unione europea e una sfida, anzi più sfide, perché dobbiamo impegnarci su più fronti.



Licenziare chi non lavora nella scuola e per la scuola?
di Cosimo Scarinzi

Pieno accordo con il ministro da parte del combattivo sindacato di base dei lavoratori e delle lavoratrici della scuola. La CUB Scuola concorda, a volte capita, con il Ministro della Pubblica
Istruzione Giuseppe Fioroni, le denunce verbali non bastano ed è necessario sanzionare severamente i fannulloni della scuola.
In particolare, proponiamo l'immediato licenziamento...



Un esempio di pubblicità ingannevole
di Assemblea delle scuole bolognesi

Il Ministro Fioroni detta alle agenzie di stampa e nelle interviste televisive che "è stato ripristinato il tempo pieno". Il che vorrebbe dire, per chiunque ascolta, che se vuole iscrivere un bimbo in una prima a tempo pieno può finalmente farlo. Ma non è così. Bene lo sanno le famiglie che hanno visto negato questo che dovrebbe essere un loro diritto (solo a Bologna e provincia circa 4000 famiglie, visto che le classi richieste a tempo pieno e non concesse ammontano a 150!) ed altrettanto bene lo impareranno le famiglie che lo richiederanno nei prossimi anni.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Una domanda a Polo, Sansonetti e Sullo
di Corrado Mauceri

La scuola non è una priorità per la sinistra?

Quando fu pubblicato l'appello per la manifestazione del 20 ottobre io e tanti altri segnalammo quella che ci era sembrata una dimenticanza e cioè che nella piattaforma per il 20 non era prevista anche la scuola.
Ieri però è apparso nel MANIFESTO e in LIBERAZIONE un richiamo all'appello per la manifestazione del 20 ottobre e la scuola continua ad essere assente.



I docenti precari sono insegnanti per scelta...
di Forum Precariscuola

Vorremmo chiarire al ministro Fioroni che il precariato della scuola è composto da personale qualificato con una o più abilitazioni; inoltre avere alle spalle anni e anni di insegnamento precario vuol dire aver acquisito la capacità di adeguarsi velocemente ad ambienti e situazioni diverse, spesso "di frontiera", aver sviluppato un alto grado di flessibilità nella strategia didattica, conoscere davvero il variegato mondo della scuola italiana.

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Fermiamo Fioroni
di Isa Cuoghi

Dopo aver letto su Repubblica le dichiarazioni del ministro Fioroni fatte al meeting di CL (vedi sotto) credo sia venuto il momento di gridare forte e chiaro a questi personaggi che si devono togliere dalle palle: senza se e senza ma.
Ci trattano come buoi e continueranno a farlo finchè non cominceremo a farci sentire sul serio.
Non abbiamo molti strumenti, siamo democratici e non possiamo ricorrere ad una sacrosanta scarica di calci nel culo, ma quel poco che possiamo secondo me dobbiamo farlo.
Scriviamo al sito, telefoniamo mandiamo fax di protesta.

[ leggi (6 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Ministro Fioroni, dica la verità sui tagli!
di giuseppe tuozzo

Sconcerto e rabbia, hanno suscitato le parole pronunciate dal Min.Fioroni ai microfoni di Repubblica tv, allorquando incalzato dalla giornalista sui tagli al sostegno ha detto:"Fortunatamente la matematica non è un opinione, il numero dei disabili è diminuito mentre quello degli insegnanti di sostegno è aumentato...." dobbiamo ridere?? Come mai, Sig. Ministro a Salerno 355 docenti di sostegno non lavorano? Come mai anche a Messina e Avellino tanti docenti sono a casa?



Lettera al Presidente della Repubblica
di Andrea Ricciardi

Ormai è di dominio pubblico che il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha imposto al Ministero della Pubblica Istruzione la clausola di salvaguardia avendo questi superato il budget massimo di 626 milioni di euro. La risoluzione del problema è stata facile: risparmiare la spesa pubblica riducendo gli insegnanti di sostegno alla popolazione studentesca con disabilità .

Al Ministero asseriscono che il numero delle richieste di insegnanti di sostegno è superiore al bisogno reale. Forse non sanno che chi fa la richiesta è la scuola "reale",costituita da un'equipe di professionisti (medici, psicologi, insegnati, assistenti sociali), dipendenti pubblici, che a loro volta rappresentano le Istituzioni.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Professori cornuti e mazziati
di Isa Cuoghi

"...Ciò cui stiamo assistendo è la distruzione della scuola pubblica, e il governo di centrosinistra da questo punto di vista non si comporta diversamente da quello precedente. Questa distruzione si inserisce nel quadro più vasto di un processo generale di descolarizzazione, di produzione accelerata di ignoranza. D'altra parte è quel che chiede il mercato, dominus incontrastato della vita sociale. Il mercato del lavoro ha bisogno di gente incapace di ragionare, incapace di leggere, incapace di parlare. Ha bisogno di gente capace di rispondere a impulsi elettronici frattalizzati...."

Che altro aggiungere a questo articolo, che informa sullo stato delle cose nella scuola ?

Io a dire il vero una proposta l'avrei.. qualcuno dirà che è demagogia, qualcun altro si scandalizzerà.. ma io proporrei uno sciopero.
Non il solito sciopero però..

Uno sciopero contro i Dirigenti dei sindacati della scuola.

[ leggi (5 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Attraversando la strada
di Vincenzo Andraous

In questo tempo l'uso e l'abuso di droga, è talmente decuplicato, da rendere improbabile la ricerca di una normalità in giovani depredati di una via di emergenza, faticosa nell'apprendimento, ma "salva vita ", di segnali di allarme inconfondibili, quando la normalità compete con la fantascienza.



E' morto Gaetano Arfè
di Redazione

La redazione, esprime il suo profondo cordoglio per la perdita dello storico di indiscusso valore e del militante antifascista e socialista, maestro di coerenza, lucidità di pensiero e di una nobile concezione della politica e pende impegno di tornare sulla sua figura, quando sarà passato il momento del dolore. Partigiano di Giustizia e Libertà, poi dirigente del PSI, collaboratore di Nenni e direttore dell'"Avanti!", Arfè fu avversario irriducibile di Craxi, grande storico del movimento operaio e docente universitario appassionato del suo lavoro.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Sponde
Riprendiamo
La Redazione - 15-09-2007
 
La scuola si stiracchia e riprende il suo percorso. Fuoriregistro la segue, e riprende l'invio della newsletter, decretando così la fine della lunga
pausa estiva.
Pausa per modo di dire, se guardiamo al numero di contributi che durante gli scorsi mesi sono pervenuti in Redazione e hanno trovato il loro posto sulle pagine web.

[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca
Molti ma mal pagati nella scuola italiana
il tamtam.it - 15-09-2007
Una delle ragioni della crisi della scuola italiana o la conseguenza di essa è che lo Stato spende, per i suoi educatori, meno che per qualunque altro lavoratore della pubblica amministrazione.

[ leggi ][ commenta
Obbligo a 16 anni e' opportunita'
Corriere Italy - 14-09-2007
Cosi' Giuseppe Fioroni, ministro della Pubblica Istruzione. "Noi perdiamo 19.000 studenti nei primi due anni delle scuole medie superiori, ne perdiamo altri 21.000 che non arrivano entro i 18 anni a conseguire un diploma o una qualifica professionale. Questa non e' una scuola al passo con l'Europa".

[ leggi ][ commenta
Ridurre i percorsi didattici
Il Messaggero - 12-09-2007
Fioroni, che trova «stucchevole il dibattito ultradecennale tra chi sostiene che la scuola debba solo istruire» non vuole più che gli istituti siano «una sorta di terra di nessuno, dove tutto può essere giustificato» perché «l'educazione al rispetto delle regole è una delle più importanti funzioni che la scuola deve assolvere».

[ leggi ][ commenta
Ben 200 mila docenti cambiano sede.
Tuttoscuola - 11-09-2007
Difficile immaginare un'azienda, o un comparto industriale o di servizi, con un "turnover" di personale cosi' elevato. Fenomeno tanto piu' preoccupante se si considera che "il prodotto" in questione non riguarda beni o servizi, ma la formazione dei ragazzi, che si realizza giorno per giorno anche nel rapporto docente-discente.

[ leggi ][ commenta
Così si ammazza la scuola
Italia Oggi - 06-09-2007
Alcune ricerche psicopedagogiche europee, del tutto inaffidabili, in quanto prive del marchio d'origine controllata, ma strillate dai megafoni mediatici, hanno dato palcoscenico a due antichi fantasmi avvolti nel mantello della discriminazione/ selezione che, ingenuamente, pensavamo in pensione da tempo. Promettono, con il sogghigno del gufo, una scuola paese dei balocchi. La domanda che ci porremo in queste righe è un po' questa. Il nostro sistema scolastico è attratto dalle orecchie d'asino di nome esclusione e separazione?

[ leggi ][ commenta
La storia a lieto fine del decano dei precari
Il Giorno - 05-09-2007
Ai giovani che vogliono insegnare dico di lavorare sempre con gusto e professionalità". Ma anche "di avere pazienza, di essere disponibili e di non attendersi alcuna gratificazione da studenti, colleghi e ministero. La nostra è una missione. Onori e carriera si cercano in altri modi".

[ leggi ][ commenta
Processo alla scuola
L'Espresso - 05-09-2007
Il nostro sistema da vent'anni continua a peggiorare. E i nostri studenti sono sempre più ignoranti. Le colpe della politica, degli insegnanti e delle famiglie.

[ leggi ][ commenta
Piu' alunni in meno classi: e' l'effetto Finanziaria 2007
Tuttoscuola - 04-09-2007
Quei 7.740.000 alunni delle scuole statali previsti dal Ministero della P.I. si sistemeranno in 375 mila classi per una media di 20,7 alunni/classe. Staranno un po' piu' stretti dell'anno scorso, quando la media di alunni per classe era di 20,6; allora la popolazione scolastica era quasi uguale a quella attuale (1.500 alunni in meno), ma le classi erano quasi ottocento di piu'.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Scrittura creativa e poetica haiku
Cascina Macondo - 14-09-2007
 in gita 
Alla cortese attenzione
dei Direttori Didattici,
dei Presidi,
degli Insegnanti,
dei Professori,
delle Biblioteche,
dei Genitori,
degli studenti,
degli alunni,
di tutti i bambini...

[ leggi ][ commenta
Ma Epifani li legge gli accordi che firma ?????
Coordinamento nazionale Rsu - 12-09-2007
 sociale 
Quello che abbiamo letto noi è che i coefficienti di rendimento delle pensioni saranno ridotti del 6-8% e che il valore di questi coefficienti sarà d'ora in poi deciso per decreto dal Ministro del Tesoro sulla base di una sua autonoma valutazione sull'andamento del Pil e degli obiettivi di Bilancio dello Stato.

[ leggi ][ commenta
Progetto Trasporto ecologico
www.mio-ecsde.org - 11-09-2007
 pianeta 
Una Campagna di Sensibilizzazione che si basa sulla necessità di ottemperare a obblighi importanti, come quelli relativi all'applicazione del Protocollo di Kyoto, Il programma prevede la partecipazione di gruppi composti da 6 studenti di età compresa tra i 14 e i 15 anni, coordinati da un insegnante della scuola.

[ leggi ][ commenta
Guatemala. Campagna elettorale insaguinata
Osservatorio Indipendente sulla Regione Andina e il Latinoamerica - 09-09-2007
 diritti 
Quando mancano solo due giorni alle elezioni presidenziali in Guatemala, altri due esponenti del partito EG, quello della candidata Rigoberta Menchu sono stati falcidiati dai proiettili dei sicari in un villaggio a 30 chilometri dalla capitale.
Nineth Montenegro, fondatrice del partito Encuentro por Guatemala (EG), ha denunciato che "..sono stati crivellati da raffiche sparate da un'automobile in movimento, mentre le vittime stavano distribuendo i volantini di propaganda".
Sono ormai 49 gli assassinati in questa campagna elettorale, tutti appartenenti all'opposizione o alla sinistra e "..finora non è stata svolta nessuna indagine seria su questi crimini".

[ leggi ][ commenta
Fuori i preti dalle nostre mutande
Doriana Goracci - 06-09-2007
 donne 
Trovi brutale la frase? Io trovo brutali le parole dell'eminentissimo cardinale Camillo Ruini per il quale sarebbe "non solo lecita ma doverosa una interpretazione che aggiorni e migliori la legge 194 ai progressi medico scientifici e non peggiori la legge"che, ha ricordato, risale a quasi 30 anni fa.

[ leggi ][ commenta
Festival internazionale dei saperi
Vincenzo Andraous - 05-09-2007
 proposta 
Nella speranza di poter avervi graditi ospiti venerdi' 7 cm alle ore 17 presso aula l4 di Palazzo san Tommaso dell'Universita' degli studi in piazza del lino a Pavia.

[ leggi ][ commenta
In fila per una passeggiata politica
Doriana Goracci - 09-09-2007
 ritratti 
Gli italiani sono capaci di stare in fila per non prendere niente - per non pagare niente: ieri l'hanno dimostrato in trecentomila. Di tutte le età e tendenze hanno manifestato la loro volontà di seppellire la politica partitica e disseppellire la democrazia del cittadino, un fare civico così semplice da essere definito dai media antipolitico.

[ leggi ][ commenta
Bulli grulli
Fatma - 04-09-2007
 teatro 
È una commedia che cerca di affrontare il problema del bullismo dal punto di vista dei ragazzi. Di raccontare con il loro linguaggio e con la loro leggerezza la storia di una scuola come tante, in cui una banda di "bulletti" opprime alcuni compagni. Una commedia composta da una serie di episodi divertenti ed emozionanti, che non hanno nessuna pretesa, se non quella di avvicinare , con il sorriso, gli spettatori al problema del bullismo.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Ambiente Valsusa
Ci occupiamo di TAV, in particolare della linea Torino Lyon, su cui si sono sprecati fiumi di inchiostro e probabilmente di denaro pubblico, senza per ora realizzare nemmeno un metro di nuovi binari. Inoltre approfitteremo dello spazio web per occuparci anche delle altre gravi criticità ambientali riguardanti la Valle di Susa. In particolare cercheremo di svolgere questo compito ragionando della nostra valle come una parte di un territorio ben più vasto, da tempo sotto attacco; ragionando sui disastri già avvenuti, perchè non accadano più.

Magica valle
La MagicaValle è un luogo incantato, abitato dal Mago Felicione custode da molti anni della Valle e dalla Strega Pasticciona, figlia del famoso Conservò e quindi da generazioni esperta in raccolta di rifiuti.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva