Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 16 - a.s. 11/12
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 15/01/2012
raccontiscaffali

Sommario

NOTIZIE DAL FRONTE

9 gennaio: sciopero illuminante

di Francesco Di Lorenzo
Dentro il caos
di Francesco Di Lorenzo

DENTRO LA SCUOLA

Profumo e Rossi-Doria, la strana coppia?

di Vincenzo Pascuzzi
Noi vogliamo il tempo pieno, altro che un anno in meno!
di Claudia Fanti
I tecnici e i miracoli della formazione...
di Giuseppe Aragno
Solidarietà alla lotta dei borsiti edisu
di Stefano Capello

ORIZZONTI

Integrazione: possibile?

di Giocondo Talamonti
Il vero fine delle teorie complottiste
di Lucio Garofalo
Stanno uccidendo i greci
di Debora Billi
Pensare al dopo Monti per restaurare la democrazia
di Maurizio Tirittico


BUONA RIPRESA!
la redazione


9 gennaio: sciopero illuminante
di Francesco Di Lorenzo

L'anno nuovo, e non quello scolastico, comincerà con alcune iniziative di sciopero. Sono i piccoli sindacati come il Sisa e l'Anief (il primo: Sindacato indipendente scuola ambiente e il secondo: Associazione nazionale insegnanti e formatori) che si mettono insieme, che uniscono le loro forze, per protestare contro il dato incontrovertibile che per andare in pensione bisogna avere sempre più requisiti. Tradotto nella realtà: il momento della pensione si allontana inesorabilmente. Dopo aver pagato contributi per quarant'anni, si deve ancora lavorare, per legge. Per contrappeso e per ironia, viene in mente che qualche anno fa qualcuno aveva proposto di inserire la professione di insegnante tra quelle considerate usuranti. Domanda: siamo o non siamo il popolo degli eccessi?


[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Dentro il caos
di Francesco Di Lorenzo

Che nei periodi di crisi si producano grandi idee, o almeno, idee per superare appunto la crisi, è un dato di fatto storico. Che, però, in questo periodo di crisi acuta ci siano in giro grandi idee per la scuola, è tutto da verificare. Naturalmente è possibile che grandi idee siano già in circolazione, ma noi non siamo capaci di vederle. O anche che stanno lì lì per nascere e quindi non ancora pronte. Sta di fatto che una visione panoramica di quello che ci gira intorno, ci dice, in prima battuta, che la confusione regna incontrastata e che nessuno è d'accordo su niente.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Profumo e Rossi-Doria, la strana coppia?
di Vincenzo Pascuzzi

Arrivano notizie davvero incredibili e paradossali, almeno per alcuni. Appena alcune settimane fa il neo ministro Francesco Profumo assicurava: "no a nuove riforme" e "basta tagli". Invece è di ieri l'annuncio del sottosegretario Marco Rossi-Doria: «Un anno in meno tra i banchi» (!) apparso sul suo blog, come ipotesi avanzata pour parler a titolo personale (?!). Il ministro, finora, tace, non conferma e non smentisce. Rossi-Doria ha lanciato un ballon d'essai per suo conto oppure scherzava? Non si sa. E' incredibile che un governo con scadenza a poco più di un anno possa pensare di affrontare e poi gestire una riforma di questa portata che implicherebbe ulteriori riduzioni di 40.000 insegnanti...



Noi vogliamo il tempo pieno, altro che un anno in meno!
di Claudia Fanti

Non mi pare che la proposta che sta circolando sulla stampa di ridurre il percorso prima delle superiori a 12 anni sia risolutiva della dispersione. Affrontare la dispersione è un tema che non riguarda le riforme di sistema (che francamente hanno mostrato tutta la loro fragilità e dannosità e che per poterle valutare occorrerebbero 20 anni), bensì le modalità in cui si insegna e si apprende nel contesto. Poi per i ragazzi ci sarebbe bisogno ovviamente di una rete di protezione sociale anche esterna alla scuola. Altro che spedirli fuori un anno prima. A fare che cosa?



I tecnici e i miracoli della formazione...
di Giuseppe Aragno

La bandiera subito alzata dal governo politico dei "tecnici è di quelle che fanno un grandisimo effetto in questi giorni di crisi trionfante: favorire la concorrenza economica nel mercato interno. Per quel che riguarda la formazione, però, alle chiacchiere degli esordi piagnucolosi non corrispondono i fatti e pare quasi che il concetto stesso di "concorrenza" abbia assunto significati decisamente fuorvianti. Che senso ha, infatti, chiedono i precari, voler fare concorsi per aprire ai giovani, quando migliaia di validi professionisti della formazione, che giovani sono pur stati, risultano abbandonati così al loro destino? Concorrenza per il Ministero signiifica forse mettere l'uno contro l'altro i giovani e i meno giovani, in modo gli uni tolgano il pane agli altri e tutti insieme faccaino la fame? E da un punto di vista puramente "tecnico", poi, dov'è mai scritto che più si è giovani e più si vale? E un mistero glorioso.



Solidarietà alla lotta dei borsiti edisu
di Stefano Capello

Ieri sera dopo mesi di assemblee, iniziative e promesse non mantenute, dopo lo sfratto dalle residenza universitaria Paolo Borsellino di ieri di due giovani studenti iscritti al politecnico, il movimento degli studenti e borsisti edisu ha occupato la residenza universitaria sita in Via Verdi 13a Torino.
Questa struttura era stata chiusa l'anno scorso per ristrutturazioni mai avviate ed ha una capacità di oltre 200 posti letto.
Il motivo della protesta è la mancanza di più del 70% dei soldi necessari per coprire le borse di studio universitarie regolarmente bandite e messe in concorso: in sostanza più di 5000 studenti ritenuti idonei non vedranno un euro.



Integrazione: possibile?
di Giocondo Talamonti

Niente di meglio dei numeri per valutare l'entità di un fenomeno.
Il riferimento è alla presenza degli extracomunitari nella nostra città: circa 14.000, vale a dire il 15% circa della popolazione residente (20.000 nell'intera provincia). E' un piccolo esercito che la mobilità dei popoli, il richiamo economico, il clima, l'accoglienza hanno attratto, nonostante le restrizioni delle leggi in tema di immigrazione e a dispetto di posizioni antiesterofili sostenute da alcuni partiti nazionali. La storia personale di ognuno di essi è quasi sempre tinta di tristezza, di fatti di miseria e privazioni, improntati al dolore per l'abbandono della propria terra.



Il vero fine delle teorie complottiste
di Lucio Garofalo

Senza correre il rischio di esagerare si potrebbe definire il Mein Kampf come il "testo sacro" dei sostenitori più fanatici del complottismo, il modello teorico e la principale fonte d'ispirazione a cui attingono le più assurde dietrologie esoteriche di matrice nazista o cripto-nazista. Ma lo stesso Hitler si ispirò a sua volta ad un libro intitolato L'ebreo internazionale, scritto da Henry Ford, il noto imprenditore americano. Nel Mein Kampf Hitler cita testualmente frasi deliranti tratte da questo libro che influenzò notevolmente l'ideologia antisemita alla base della propaganda hitleriana.



Stanno uccidendo i greci
di Debora Billi

In Grecia ci sono già bambini che hanno fame, e malati che non hanno medicine. A pochi mesi dall'inizio della crisi, a pochi chilometri dalle nostre coste. Quando ho letto questa notizia pensavo fosse l'esagerazione di qualche blog catastrofista, tanto mi sembrava incredibile.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Pensare al dopo Monti per restaurare la democrazia
di Maurizio Tirittico

E' indubbio che la cura Monti sta provocando effetti profondi nell'economia del nostro Paese, e non so giudicare se questi saranno positivi o meno. Forse è una grande scommessa e tra qualche tempo saremo usciti dal buio di questi giorni. E' una speranza - e un'attesa - che tutti ci accomuna. Avverto invece che si sta determinando un'altra serie di problemi, che vanno al di là dell'economia e che investono il nostro sistema dei partiti, la nostra stessa democrazia...

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Brevi di cronaca
Usa, la scuola affamata
www.eilmensile.it/ - 13-01-2012
Crolla la classe media e la soglia della povertà scivola sempre più in basso negli Stati Uniti. La perdita del lavoro o della casa durante la crisi ha portato le famiglie del ceto di mezzo a ricorrere per la prima volta alla rete di sicurezza sociale. L'ultimo indicatore della situazione è relativo all'infanzia. Negli ultimi anni è infatti cresciuto il numero degli studenti che ha avuto accesso ai sussidi per i pasti scolastici: i ragazzi che hanno beneficiato di queste agevolazioni sono passati da 18 milioni del 2006-2007 a 21 milioni dell'ultimo anno scolastico, con un incremento medio nazionale del 13 percento.

[ leggi ][ commenta
Il 9 e 10 gennaio il comparto scuola aderente al SISA protesta
Investireoggi News - 09-01-2012
Comparto scuola: gli aderenti al SISA in agitazione il 9 e 10 gennaio per protestare contro i tagli all'istruzione della riforma Monti
La SISA, Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente ha indetto uno sciopero della scuola di 48 ore.
Il comunicato stampa è reperibile direttamente sul sito del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca alla pagina Prot. AOOUFGAB n. 1111627/PF.
Si tratta dunque di una notizia vera, anche se non ne ha parlato la Tv o i principali quotidiani della stampa.

[ leggi ][ commenta
Dittatura Pinochet diventa regime in testi scuola: polemica in Cile
lapresse.it - 07-01-2012
Sta scatenando polemiche in Cile la decisione del Consiglio nazionale della Pubblica istruzione di modificare la definizione della dittatura di Augusto Pinochet in 'regime'. Il consiglio ha approvato la modifica nel corso di una sessione speciale nel mese di dicembre, ma la decisione non è stata di dominio pubblico fino a che il quotidiano El Dinamo non l'ha resa nota sulle sue pagine mercoledì. Il ministro dell'Istruzione, Harald Beyer, ha spiegato la mossa dicendo che il governo ha deciso di passare a "un termine più generale" dopo che molti educatori hanno fatto notare che 'dittatura' poteva essere un po' forte per i bambini piccoli.

[ leggi ][ commenta
La bocciatura danneggia lo sviluppo degli adolescenti
La Stampa.it - 02-01-2012
Ripetere l'anno non aiuta i ragazzi a ''imparare la lezione'': al contrario, ne riduce l'impegno scolastico e la fiducia nelle proprie capacità.
E' quanto emerge da uno studio pubblicato sul British Educational Research Journal dai ricercatori dell'Università di Sydney (Australia), coordinati da Andrew Martin, secondo cui, piuttosto che bocciare gli studenti, sarebbe meglio adottare, nei loro confronti, un approccio educativo basato su azioni mirate, che li aiuti a ''rimettersi in pista''.

[ leggi ][ commenta
Contenzioso MIUR/ex personale Enti Locali
aetnanet.org - 05-01-2012
Contenzioso MIUR/ex personale Enti Locali transitato con legge 124/99.

In qualità di coordinatore del Comitato ATA-ITP ex Enti Locali e, soprattutto, dopo le note sentenze - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU, Strasburgo, Sentenza Agrati, Milano) e della Corte di Giustizia Europea del Lussemburgo (Scattolon, Venezia), entrambe definitive e favorevoli ai ricorsi dei lavoratori - è stato deciso, prima di seguire la sola via giudiziaria, d'interpellare le competenti autorità per verificare se esistano degli spazi di mediazione politica e sindacale.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
La dislessia sia la misura della scuola....
Massimo Rondi - 12-01-2012
 messaggio 
Chiedo scusa se qualcuno penserà che non gli interessa, ma è una testimonianza che vi chiedo di far girare, in nome della accessibilità, per tutti i lettori in difficoltà... qualsiasi difficoltà incontrino.

[ leggi ][ commenta
E ora la crisi in Grecia minaccia la salute
Unità Scienza - 11-01-2012
 europa 
Come era prevedibile, la crisi economica in Grecia ha cominciato ad aggredire la salute dei cittadini. Un articolo pubblicato sulla rivista medica inglese The Lancet fa un quadro drammatico della situazione.
La prima cosa da notare è come nel 2009 sia aumentato rispetto a due anni prima, quando ancora la crisi non mordeva, il numero delle persone che non si sono rivolte al medico o al dentista benché ritenessero di averne bisogno.

[ leggi ][ commenta
Diploma di vigilanza scolastica
Giuseppe Acquaviva - 06-01-2012
 diritti 
Vi informo che sul sito www.universita.it è attivo un forum in cui si dibatte sull'equipollenza dei diplomi universitari conseguiti prima del nuovo ordinamento. La legge 240810 ha riconosciuto i diplomi universitari equipollenti alla laurea di primo livello, si attende il decreto applicativo relativo all'art. 17 di tale norma.

[ leggi ][ commenta
Assemblea dei Precari della Scuola
Comitato Precari della Scuola - 05-01-2012
 comunicato 
Profumo tempestivamente ha dato prova delle grandi competenze tecniche sue e del governo in generale. Hanno alzato l'età pensionabile, ma iniziano una campagna propagandistica indirizzata ai "giovani", a cui promettono qualcosa che non hanno e su cui non inves...tono: i posti nella scuola. Per il Governo è anziano un precario trentacinquenne, mentre i sessantacinquenni sono giovani abbastanza per continuare a lavorare.

[ leggi ][ commenta
I libri, tra presente e futuro
La Stampa.it - 03-01-2012
 libri 
Il 2011 ha cambiato l'editoria più di quanto abbiano fatto gli ultimi cinquant'anni. L'adozione del libro elettronico ha raggiunto un punto di svolta e si sono innescati dei meccanismi che hanno scosso le fondamenta delle consuetudini e dei processi di lavoro, ma anche ridisegnato le abitudini di lettura e i fattori che portano al successo.
Così, alle soglie del nuovo anno, diventa molto interessante dare un'occhiata alle ricostruzioni e alle aspettative per il futuro prossimo. Proviamo a fare una rassegna.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Rivolta il debito
Il debito non lo paghiamo, lo rivoltiamo: una campagna che vuole ribaltare il tavolo su cui giocano banche e capitali per far pagare ai cittadini questa crisi. La questione del pagamento del debito costituisce sicuramente un tabu. L'audit civico è uno strumento per eliminare questo tabu. Firma l'appello per un audit dei cittadini sul debito pubblico

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva