Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 13 - a.s. 11/12
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 27/11/2011
raccontiscaffali

Sommario

DENTRO LA SCUOLA

Stress su stress

di Francesco Di Lorenzo
Della valutazione di sistema: come e perché
di Maurizio Tiriticco

ORIZZONTI

Il bambino che non può andare a scuola

di Giuseppe Aragno
Il programma neodemocristiano di Monti
di Lucio Garofalo


Per ragioni organizzative
domenica prossima la newsletter non verrà spedita.
I contributi in arrivo saranno come sempre pubblicati
sulle pagine del sito
e diffusi successivamente.
Appuntamento dunque tra quindici giorni.
La Redazione


Stress su stress
di Francesco Di Lorenzo

Dallo Speciale Notizie dal fronte 2011-2012

Si è saputo che, tra le competenze da possedere, i dirigenti scolastici dovranno essere in grado di misurare lo stress dei propri insegnanti. Dal 1 gennaio 2011, infatti, i datori di lavoro pubblici e privati, 'hanno l'obbligo di esaminare le fonti di rischio da stress e di inserirle nella valutazione del rischio aziendale'. Insomma, devono saper capire dai piccoli segnali, quando un proprio insegnante sta 'dando i numeri'. Ma questo può anche essere facile. Infatti, si dice che uno dei segnali sia la perdita del controllo di sé in classe. (Dobbiamo stare attenti, noi insegnanti. Non nasconderlo, andare subito dal preside a riferirglielo: 'oggi ho perso il controllo, preside è grave?'. Il problema è che il preside non saprà che cosa rispondere, non perché non vuole, ma perché non gli è mai stato insegnato: non è mica un medico).



Della valutazione di sistema: come e perché
di Maurizio Tiriticco

Lettera aperta al ministro Francesco Profumo

Gentile Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca,
parlare di valutazione di sistema oggi non è affatto una cosa facile, non solo perché alcuni luoghi comuni in negativo agitati da alcune parti ne snaturano le finalità, ma anche perché il concetto stesso si è venuto maturando con difficoltà nel corso degli ultimi decenni e, a mio giudizio, non è ancora giunto a un suo definitivo ubi consistam.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Il bambino che non può andare a scuola
di Giuseppe Aragno

In principio era il caos, ma se ne venne fuori in qualche modo, narrano le sacre scritture, le memorie degli storici antichi e i più lontani pensatori. C'è chi dice che accadde per volontà d'un Dio e chi per passione civile d'una bestia che, evasa dagli antri ferini, scoprì le lacrime e il sorriso, l'amore che fa guerra all'odio, il bisogno di regole e di patti, si riconobbe umana e lottò per diventare padrona di se stessa. Se intorno alla cause il dissenso permane, filosofi, scienziati, annalisti, cronisti, tutti concordano ormai sull'esito del percorso e la memoria è oggi patrimonio universale: tra catastrofi ricorrenti, arche, diluvi, torri di Babele, isole remote di Atlante, sommerse di là della Colonne d'Ercole, e l'inesausto conflitto tra istinto e ragione, nacque così la storia: dall'orgogliosa ribellione di bestie che si scoprirono dentro la dignità dell'uomo.



Il programma neodemocristiano di Monti
di Lucio Garofalo

Dalle dichiarazioni programmatiche ancora vaghe e generiche, al punto che Monti è stato definito un "democristiano", si evince un'assenza di discontinuità rispetto alla linea del precedente governo, mentre si coglie un nesso con la politica berlusconiana sul fronte economico e sociale, in particolare sul tema dell'istruzione. Non a caso, nel discorso di insediamento, Monti ha richiamato l'istituto dell'INVALSI, indicato come base di un presunto meccanismo "meritocratico" da introdurre nel mondo della scuola per determinare la carriera economica e professionale degli insegnanti.



 

Brevi di cronaca
Un'inversione di tendenza
Cub scuola Piemonte - 25-11-2011
La Cub Scuola Università Ricerca invita tutti i lavoratori, in particolare quelli che lavorano nell'ambito dell'istruzione pubblica, a partecipare al presidio che si terrà sabato 26 novembre, dalle ore 9, di fronte al Teatro Carignano di Torino. Contemporaneamente, all'interno del teatro, si svolgerà il convegno Si può salvare la scuola italiana? Chi, come, quando? al quale dovrebbe partecipare anche il nuovo ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo. Ecco cosa chiediamo.

[ leggi ][ commenta
Errata utilizzazione dei docenti di sostegno
Sindacato Sab - 23-11-2011
E' stata rappresentata a questa O.S. la circostanza che presso molte scuole della provincia di Cosenza, è prassi consolidata sostituire i docenti assenti con personale assegnato su posto di sostegno che presta servizio in contemporaneità nella classe dove si verifica l'assenza del docente curriculare.
Come da numerose Sentenze della Corte Costituzionale, il diritto all'istruzione e alla formazione degli alunni disabili, si configura diritto soggettivo per cui, utilizzare il docente di sostegno in attività di sostituzione del docente di materie curriculare, in orario contemporaneo nella classe dove entrambi prestano servizio, è di difficile attuazione per effetto del combinato disposto di cui al decreto legislativo 297/1994 artt. 127, 312 e seguenti, CCNL, legge 104/92.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Il gioco e' semplice....
Giocondo Talamonti - 24-11-2011
 curiosità 
Trentasei milioni di euro. Settantadue miliardi di vecchie lire. E' il compenso per tre anni di contratto offerto per una prestazione di servizio. Per una equipe medica operatoria, direte voi. No! Per un team di ricerca nel settore della fisica nucleare, penserete. No! Per una sperimentazione rivoluzionaria nel campo della nanotecnologia, concluderete. Macchè!

[ leggi ][ commenta
Veni, vidi, vici ...
Mauro Artibani - 23-11-2011
 consumo 
Quest'accidente di Professional Consumer dice, mostra, scrive una successione di fatti:
• La crescita economica rende l'esercizio del consumo indifferibile; un obbligo l'esercizio di spesa.
• Sta in sovrappeso, vestito alla moda a bordo di un Suv, il Consumatore affrancato dal bisogno.
• Fa i conti con l'eccesso di offerta l'Impresa; magazzini pieni e merci svalutate.
• Hanno più bisogno i Produttori di vendere che i Consumatori di acquistare.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Mondo digitale
Lavoriamo per una società della conoscenza inclusiva coniugando innovazione, educazione, inclusione e valori fondamentali. I benefici che provengono da conoscenze, nuove tecnologie e innovazione devono essere a vantaggio di tutte le persone senza alcun tipo di discriminazione.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva