Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 11 - a.s. 11/12
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 13/11/2011
raccontiscaffali

Sommario

DENTRO LA SCUOLA

I cocci e il 'lancio lungo'

di Francesco Di Lorenzo
Un segnale d'allarme e un appello
di Collegio dei Dirigenti provincia di Arezzo
Viale Trastevere Ministero affittasi
di Reginaldo Palermo
La poesia della realtà
di Laura Alberico

ORIZZONTI

Risolvere la crisi dal basso

di Lucio Garofalo
L'Italia di Merkel e Sarkozy
di Giuseppe Aragno
La caduta dell'impero romano
di Emanuela Cerutti
La restituzione al popolo
di Francesco Masala


Fai conoscere fuoriregistro ai tuoi amici
Condivi

I cocci e il 'lancio lungo'
di Francesco Di Lorenzo

Dallo Speciale Notizie dal fronte 2011-2012

Potrebbe essere l'ultimo atto, lo si spera (ma non è detto). Il Miur ha pubblicato sul sito 'l'atto di indirizzo per l'azione amministrativa del prossimo triennio'. Come da modello ormai conosciuto in tutto il mondo attraverso i G20, anche l'istruzione si è adeguata alle promesse da marinaio, alle prese per i fondelli e quindi al gioco al massacro. In otto punti sono sintetizzati tra fumo e nebbia, quello che la scuola farà o diventerà a breve. Alla Commissione europea, che ci ha chiesto il documento, si guarderanno increduli. Se Merkel e Sarkozy hanno sorriso alle promesse di Berlusconi, qui si terranno la pancia dalle risate...



Un segnale d'allarme e un appello
di Collegio dei Dirigenti provincia di Arezzo

La situazione della scuola "reale" è da tempo preoccupante. Dopo gli ultimi tagli, accorpamenti e nuovi dimensionamenti, la sua destrutturazione appare evidente.
Di questo passo, a breve, la scuola pubblica, chiamata costituzionalmente a svolgere l'insostituibile funzione educativa e formativa delle nuove generazioni, sarà privata di ogni possibilità di futuro.
La pervasività dei guasti non appare ancora all'opinione pubblica nella sua profonda portata, ma chi vive nella scuola (nelle presidenze, nelle aule, nelle segreterie e negli uffici dell'amministrazione), chi è a contatto con la condizione giuridico-normativa, organizzativa e finanziaria e con la gestione quotidiana del sistema sente che gli scricchiolii e le crepe sono sempre più vasti.



Viale Trastevere Ministero affittasi
di Reginaldo Palermo

In attesa del formale conferimento di incarico per la formazione del nuovo Governo incominciano già le ipotesi e le illazioni sui nomi dei futuri possibili ministri.
Per quanto riguarda il Ministero dell'Istruzione sono circolati nelle ultime ore i nomi di Rocco Buttiglione e Maurizio Lupi che sembrano ormai fuori gioco dal momento che se il Governo sarà presieduto, come è ormai quasi certo, da Mario Monti non si sarà certamente posto per i politici.
Un altro nome che è stato fatto è quello di Francesco Profumo, presidente del CNR.
Più consistente appare invece la candidatura di Giorgio Vittadini, già fondatore della Compagnia delle Opere...



La poesia della realtà
di Laura Alberico

Fino a che punto la poesia, i sentimenti riescono ad essere reali, tali da essere visti, toccati con mano? La risposta è sotto gli occhi di tutti in questi giorni che assistiamo al fervore di tanti giovani che si sono impegnati per rimuovere macerie e fango nella città di Genova.
Angeli eppure ragazzi come tanti, quelli che sembrano tutti uguali in una società che non regala nè promette più di tanto per il loro futuro.
C'è una poesia che non segue regole metriche nè si impara a memoria, è quella che nasce dal cuore e dalle idee, dall'altruismo e dalla speranza, parole che nei momenti più critici possono essere ancora vere e significative.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Risolvere la crisi dal basso
di Lucio Garofalo

Il nostro è davvero un mondo i cui "eroi" sono per lo più figure mediocri e disilluse, pavide e pusillanimi? Così pare, purtroppo. Serve allora una risposta rassicurante, non consolatoria, un anelito di speranza che si può respirare nelle parole visionarie, dunque intelligenti e realiste, di un grande narratore come Paulo Coelho: "Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni". Sarà un caso, ma le proposte più concrete e sensate per reagire alla crisi del debito sovrano, provengono dalla società civile, mentre le ricette "lacrime e sangue" calate dall'alto, ossia le prescrizioni imposte dalle sedi politiche ufficiali, dai cosiddetti "Palazzi istituzionali" che fanno capo agli interessi delle oligarchie tecnocratiche e finanziarie, sono del tutto inefficaci e controproducenti, oltre che inique e impopolari.
Ecco alcune idee di buon senso avanzate dal basso...

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


L'Italia di Merkel e Sarkozy
di Giuseppe Aragno

Il governo è caduto all'estero, per mano straniera, in uno scontro tra capitalismi, ma l'opposizione fa festa. "Credevo che ci fosse un limite a tutto", ha scritto giorni fa, con sconsolato e stupefatto realismo Rossanda Rossanda, sotto un titolo che era un capolavoro d'ironica amarezza: "Perché non sciogliere il popolo?" La risposta l'ha data Napolitano, incoronando Monti che s'è portato in Senato il programma di governo dettato dalle banche. Il programma che fuori dal Parlamento non troverebbe un cane disposto a votarlo. Il popolo non si scioglie, cara Rossanda, ha spiegato così il presidente, lo si porta legato mani e piedi al macello e si dice che questa è democrazia.



La caduta dell'impero romano
di Emanuela Cerutti

Retrovie.
Laddove le notizie arrivano impure, mediate, attraversate dal telefono senza fili del gossip, dello scoop, dei "salotti" buoni.
Nelle retrovie, ragazze e ragazze, ma anche donne e uomini, attendono.
Di capire.
Più o meno come la bella piemontese, vacca di alto lignaggio, attende il suo inevitabile carnefice.
Lo sapete voi cosa succede, voi, abitanti dell'urbe? Succede che la stalla si zittisce, i gatti si accoccolano e i cani da guardia guardano impotenti.
Lui arriva, fa il suo lavoro e voi, domani, voi mangerete: ottime costate non troppo al sangue.
"Mors tua vita mea": così è sempre stato. Il motore, dio volesse immobile, non ha mai smesso di agitare i suoi ingranaggi.



La restituzione al popolo
di Francesco Masala

Oggi si parla di confisca solo per i beni di origine mafiosa.
E se resuscitassimo questo istituto del diritto romano, anche per altri tipi di reato? Penso alla corruzione, ai reati di una certa gravità nell'esercizio del potere, al deposito di denaro nei paradisi fiscali, sottraendoli all'imposizione fiscale, all'aver causato diminuzioni al prestigio del paese (da parte dei governanti).
Per i primi reati decida la magistratura, per quest'ultimo reato decida il popolo, una votazione o un sondaggio, e via, in questi tempi di democrazia maggioritaria.



 

Brevi di cronaca
Studenti in piazza per Occupy the world
Repubblica.it - 11-11-2011



[ leggi ][ commenta
I numeri sono un'opinione?
Legambiente.eu - 10-11-2011
Per l'istruzione pubblica all'orizzonte ulteriori tagli, dopo quelli effettuati dal duo Gelmini-Tremonti in questi ultimi tre anni, tagli che metteranno definitivamente in ginocchio la scuola pubblica. Sono quelli previsti dal DDL Stabilità per il triennio 2012-2014 e che dovranno entrare in vigore l' 1 gennaio 2012, attualmente in discussione in Commissione Cultura del Senato. E la Legge 440/99, chi l'ha vista?

[ leggi ][ commenta
La scuola della Gelmini tra le bugie delle quattro I cancellate!
Unicobas Lodi - 08-11-2011
L'Amministrazione Obama negli States, a maggio 2011, ha stanziato 500 milioni di dollari per le scuole materne ed elementari. In Italia, invece negli ultimi trent'anni, le varie pseudo riforme hanno via via rovinato e impoverito l'istruzione pubblica, cancellando docenti e riducendo in miseria... l'offerta formativa, sempre e comunque nel nome dei tagli, mentre gli altri paesi europei e mondiali puntano su cultura e istruzione, per il rilancio e lo sviluppo, investendo centinaia di milioni di euro e di dollari. In Italia invece i numeri sono disastrosi e pericolosi partendo dalle bugie del Ministro Gelmini.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
'Mosaico di Emozioni'
Ufficio Stampa Isola Nera - 10-11-2011
 libri 
Da un'intuizione notturna una raccolta: parole, incontri, pensieri, avventure, storie diverse e vere di tutti coloro che hanno deciso di partecipare all'iniziativa a sostegno di un progetto d'aiuto sociale. I fondi raccolti dalla vendita di questo libro saranno infatti destinati alla realizzazione di Casa Zizzi, un grande centro per l'accoglienza e il recupero di bambini e ragazzi in difficoltà.

[ leggi ][ commenta
Imbattibile non è nessuno...
Giocondo Talamonti - 11-11-2011
 ritratti 
Al suono dell'ultimo gong, è sceso dal ring della vita Joe Frazier. Aveva 67 anni. Ultimo di 12 figli di una coppia afro-americana, ha dovuto imparare presto a farsi largo, ma ha sbagliato maestro scegliendo la strada. Lascia la scuola a 13 anni per diventare osservato speciale della polizia della Carolina del Sud. Ruba macchine e rapina, ma soprattutto picchia, e di brutto, chiunque gli si oppone. Lo fa tanto bene che qualcuno gli consiglia una palestra, dove almeno non si rischia la galera dopo ogni scontro. A 20 anni è campione olimpico e la vita, così avara con lui, sembra volersi prendere una vacanza,lasciandogli intravedere un futuro meno nero.

[ leggi ][ commenta
La conciliazione è sacra: il Tribunale di Catanzaro conferma.
Sindacato Sab - 08-11-2011
 comunicato 
Il Giudice del Lavoro sez. I del Tribunale di Catanzaro, con ordinanza n. 9280/11 del 18/10/ 2011 conferma la sacralità del verbale conciliativo esperito ai sensi dell'art. 135 del contratto di lavoro del 29/11/07 che vincola le parti sottoscrittrici e che l'amministrazione, in questo caso l'ATP di Catanzaro, non poteva non considerare in fase di formulazione della graduatoria permanente (24 mesi) del personale ATA; averlo disatteso costa una condanna, che comprende anche il pagamento delle spese (1.000,00 euro oltre iva e cpa).

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Caserta 24 ore
Dieci anni fa era molto difficile fare informazione nella provincia di Caserta, quasi impossibile farla orientata al sociale, segnalando le ingiustizie del mondo del lavoro; ma noi ci abbiamo provato!

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva