Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 09 - a.s. 10/11
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 14/11/2010
raccontiscaffali

Sommario

NOTIZIE DAL FRONTE

La scuola perde, il robot vince

di Francesco Di Lorenzo
Finale triste
di Francesco Di Lorenzo

MESTIERE DIFFICILE

Insegnare lettere nel biennio dei licei

di Maurizio Tiriticco
Le olimpiadi di problem solving [MIUR 2011]
di Enrico Maranzana
Le carezze a scuola
di Liana Gerbi
Bolle di sapone
di Giuseppe Aragno
Soldi alla scuola non alla guerra
di Coordinamento Collettivi studenteschi di Milano e provincia

PAESE NOSTRO

In alto i diritti

di Andrea Tornago
Il patrimonio a chi non lo merita
di Gianfranco Pignatelli
De Saviano e dintorni
di Monica Capezzuto
Vicinanze
di Giovanni Lamagna






La scuola perde, il robot vince
di Francesco Di Lorenzo

E comunque, di Cittadinanza e Costituzione si continuerà a parlare nelle scuole come sempre si è fatto, contando e fidando sulla sensibilità degli insegnanti. No, perché il ministro Gelmini appena nominata aveva fatto capire che si trattasse di una materia autonoma, con uno spazio tutto suo e con una votazione a parte. Forse consigliata male, forse una sua iniziativa autonoma, fatto sta che le discussioni nei consigli di classe vertevano sulla questione se si dovesse valutare o meno questa nuova 'materia' . E come, e dove. Ma soprattutto chi la doveva insegnare.



Finale triste
di Francesco Di Lorenzo

Il modello ha preso piede. Ormai si può mistificare tutto a colpi di spot. Dicendo, con assoluta naturalezza, il contrario della realtà.
Tanto, il fesso che abbocca, insieme al cattivo di turno che semina menzogne per mestiere, è sempre pronto a dare il suo contributo.
È ormai arcinoto che tutti possono parlare di scuola senza averne nessuna competenza, ma addirittura dire, come è stato detto, che i tagli di otto miliardi alla scuola pubblica hanno prodotto un innalzamento della qualità, è da criminali. O è semplicemente una buffonata.



Insegnare lettere nel biennio dei licei
di Maurizio Tiriticco

Una pista unitaria e organica lungo la quale le quattro discipline che afferiscono agli insegnamenti storico-letterari possano dispiegarsi senza particolari distinzioni in forza della costante ricerca - e della conseguente pratica didattica - di tutte le intersezioni che le legano e sulle quali gli insegnanti possono progettare il relativo curricolo.


A prescindere dal giudizio critico sull'intero riordino del secondo ciclo di istruzione, che ho già espresso in altri scritti, resta sempre il fatto che per un insegnante si presenta l'antico dilemma: hic Rhodus, hic salta! E, siccome io sono un insegnante di lettere, non posso sottrarmi al dovere di dire la mia sul come fare o... sul come farei, operando in un biennio liceale!



Le olimpiadi di problem solving [MIUR 2011]
di Enrico Maranzana

La saggezza è stata offuscata dalla conoscenza,
la conoscenza è stata offuscata dall'informazione,
l'informazione è stata offuscata dai dati


Si tratta di un pensiero di Thomas Eliot, completato da un terzo enunciato. Il detto si applica perfettamente al sistema educativo di formazione e istruzione.

Le scuole italiane potrebbero scolpire questo "seme di meditazione" sul portone d'ingresso, come ha fatto un museo statunitense di scienze della comunicazione.

La dimensione del problema che si vuole affrontare è smisurato, per cui, seguendo la metodologia utilizzata da Marshall McLuhan, si circoscriverà il campo e lo si scandaglierà. La sonda sarà gettata nel mare delle nuove tecnologie dell'informazione per discutere della loro penetrazione nel mondo della scuola: si otterrà una mappa a chiazze, senza un filo conduttore evidente.


Le carezze a scuola
di Liana Gerbi

Chi comunica orienta e dirige il proprio sforzo per farsi comprendere, per influenzare, per valutare, per ascoltare ed esprimere: problemi, necessità, interessi, opinioni, ecc. Tutto ciò ci permette di entrare in relazione di comunicazione con gli altri.
Come esempio di tale atto comunicativo vogliamo presentare come avviene l'investimento di energia che spesso viene richiesto nella relazione tra insegnanti e allievi.
Ciò che il ragazzo comunica all'insegnante è influenzato dalla reciproca percezione.
Il processo di percezione è determinato dalla valutazione che si ha della persona con cui si interagisce. Questa valutazione definisce il processo di attribuzione di intenzioni in funzione dell'azione comunicativa in atto tra gli attori stessi della comunicazione: richiesta di aiuto, valutazione, ordine, sanzione, ecc...



Bolle di sapone
di Giuseppe Aragno

Ha creduto di trasformarci in grigi travet pronti a servire, a trasmettere senza fiatare la cultura del potere dominante. La scuola, avvocato, è altro. Insegna ad imparare, produce valutazione e non può essere valutata dal governo di turno. Meno che mai dal suo, che non ha radici nella nostra Costituzione. La scuola sceglie da sola, nella più perfetta autonomia, strategie e metodi di un processo che impropriamente lei chiama "di istruzione" ed è invece di ampia educazione, quindi, "di formazione". Occorre, se mai un Consiglio Superiore, come per i magistrati. Tutto questo le è stato sin dall'inizio estraneo e non lo capisce nemmeno ora che si accinge a sbaraccare.



Soldi alla scuola non alla guerra
di Coordinamento Collettivi studenteschi di Milano e provincia

Facciamo appello a tutte e tutti affinché si esprimano e si mobilitino in favore della scuola pubblica.
A fronte dell'assurdo aumento della spesa militare e della cifra esorbitante che costa alle finanze pubbliche comprare aerei da guerra e bombe, ci raccontano che per tutto il resto non ci sono soldi.
Vogliamo la cancellazione dei progetti faraonici e costosi che favoriscono la cooperazione tra scuole e aziende che producono armi.
Rifiutiamo i pericolosi programmi promossi da Gelmini e La Russa (in particolare Mini-Naja e Allenati per la Vita) che introducono insegnamenti para-militari paralleli o in alternativa alla scuola pubblica che non hanno intenzione di finanziare.



In alto i diritti
di Andrea Tornago

Ieri, lunedì 8 novembre, la polizia è arrivata all'alba a Brescia per sgomberare il presidio di cittadini che in questi dieci giorni sono rimasti vicini ai sei operai immigrati saliti sulla gru di via San Faustino.
Sembra che l'ordine, arrivato direttamente da Roma, sia di non aprire alcuna trattativa finché i dimostranti non saranno scesi dalla gru. Negli scontri che sono seguiti almeno venti persone sono state fermate, diversi i feriti in quella che è stata una carica violenta e indiscriminata.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Il patrimonio a chi non lo merita
di Gianfranco Pignatelli

Macerie e fango. Ecco cosa lascia il governo del fare. Sventura, si dirà. Poi scatterà lo scarica barile. Lo sport nazionale per eccellenza. Intanto, a Pompei, hanno "suicidato" un capolavoro dell'umanità. Abbiamo avuto la buona sorte di ereditare un patrimonio senza pari e l'abbiamo affidato all'idiozia criminale di ministri capaci solo di disastri colposi. Uno protegge il suo protettore con sonetti servili invece di salvaguardare i beni culturali e servire lo stato.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


De Saviano e dintorni
di Monica Capezzuto

Mi sento oltremodo stranìta a commentare una trasmissione televisiva, visto che detesto il mezzo televisivo, non per snobismo ma per la sua presunzione ad affermare dall'alto di una mai accertata autorevolezza delle verità inconfutabili.ma non si può prescindere da questo potente mezzo che ormai condiziona ogni nostra scelta e ci vomita addosso verità incontestabili per l'uomo comune che delle sue presunte verità si alimenta e vive. Orwell aveva ragione a temerla. Avevo scelto di non guardare "Via con me", ma la tentazione di ascoltare Benigni ha superato ogni reticenza.



Vicinanze
di Giovanni Lamagna

Tra domenica e lunedì due fatti "politici" hanno colpito in modo particolare la mia attenzione.
Il primo è stato (direi: ovviamente) la convention di Futuro e Libertà a Perugia.
Il secondo la trasmissione di Fabio Fazio e Roberto Saviano (anche questa, per me, è stata un fatto politico).
Ne approfitto per parlare di due personaggi, Gianfranco Fini e Roberto Benigni, che hanno dominato nelle due situazioni di cui sopra: il primo, ovviamente nella convention di Futuro e Libertà, il secondo nella trasmissione di Fazio e Saviano.
E ne parlo perché, di fronte ai discorsi che hanno fatto entrambi, mi è venuto spontaneo associarli alla figura di Nichi Vendola.
Proverò a spiegare perché.



 

Brevi di cronaca
Vivalascuola: ma quale scuola?
La poesia e lo spirito - 13-11-2010
A luglio "Qualità e merito", a ottobre si tagliano i fondi per il merito. E per il 2011 c'è una riduzione del 50% dei fondi per la formazione. E se mancano i professori? Mandiamo le maestre! E' questa la nuova cultura? La scuola rappresenta una delle nostre vittorie più nitide. La scolarizzazione universale e obbligatoria è un obiettivo, almeno qui da noi e nel cosiddetto occidente democratico, ampiamente raggiunto. È il momento di osservare, senza infingimenti né falsa coscienza, cosa ha lasciato sul campo, quali risultati questa vittoria ha garantito. Cosa tenere e cosa rifiutare. Cosa difendere e a cosa opporsi.



[ leggi ][ commenta
Ora Alternativa
L'Avvenire dei Lavoratori - 12-11-2010
Dopo un anno di battaglie volte a ribadire l'obbligatorietà dell'attivazione dell'ora alternativa all'insegnamento della religione cattolica nelle scuole e la possibilità del relativo utilizzo dei fondi appositamente stanziati, le Associazioni Laiche Torinesi hanno finalmente ottenuto (dopo aver dovuto per tale scopo effettuare un esposto al difensore civico della Regione Piemonte) che il Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale, dott. Antonio De Sanctis, ottemperasse ai doveri del proprio ufficio, informando adeguatamente tutte le scuole del Piemonte, di ogni ordine e grado, in merito alle modalità di attivazione dell'ora alternativa e di accesso ai fondi ad essa destinati.

[ leggi ][ commenta
Gru e diritti
Diritto-oggi.it - 11-11-2010
Anche l'Universita' Statale di Brescia ha fatto sentire la propria voce sulla vicenda dei sei (da oggi cinque, ndr) immigrati arrampicati da 12 giorni in cima alla gru per protestare contr la mancata regolarizzazione dopo la "sanatoria truffa". In giornata una delegazione di docenti e studenti e' scesa in strada a fare lezione accanto ai manifestanti che da lunedi' - quando e' avvenuto lo sgombero del presidio a terra del braccio meccanico - occupano via San Faustino.

[ leggi ][ commenta
Importante vittoria in giudizio
Cub Scuola Università Ricerca - 10-11-2010
Il Tribunale di Saluzzo si è espresso con una recente sentenza nel merito dii una vertenza che ha opposto alcuni insegnanti dell'Istituto Seriore Carlo Denina di Saluzzo al loro dirigente.
La questione era classica e riguardava il fatto se la riunione dell'orario di lezione derivante da ragioni strutturali quali il pendolarismo comportasse il dovere per gli insegnanti di prestare ore di lavoro aggiuntivo e gratuito.

[ leggi ][ commenta
Corretto utilizzo degli elenchi salva-precari per le supplenze brevi
Sindacato SAB - 09-11-2010
A seguito della pubblicazione degli elenchi definitivi salva-precari, il SAB fa presente che, ai fini del corretto utilizzo dei medesimi, vige ancora, salvo successive disposizioni, la nota ministeriale prot. n. 19212 del 17/12/2009 che, al punto 6) prevede...

[ leggi ][ commenta
Riflessioni Sistemiche
Sergio Boria - 08-11-2010
Il 30 ottobre di quest'anno abbiamo pubblicato il N°3 della nostra rivista telematica semestrale. Il nuovo numero, consultabile gratuitamente e dedicato al tema della inter e trans disciplinarità, si avvale del contributo di studiosi d'eccellenza, fatto questo che ci rende orgogliosi e motivati nel continuare ad impegnarci ancor di più in futuro.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
1, 2, 3 Costituzione
Carlo Carzan - 12-11-2010
 libri 
Buon giorno a tutti,

ho il piacere di presentarvi la mia ultima fatica.
vi pregherei di darne diffusione.

Vi ricordo anche che sono aperte le iscrizioni alle olimpiadi della Costituzione, trovate le info su:
www.cosipergioco.it
www.carlocarzan.it
1,2,3 COSTITUZIONE.

Carlo Carzan e Sonia Scalco
[ leggi ][ commenta
Tête de turc
Cinemafrica.org - 11-11-2010
 cinema 
Si sono spenti i riflettori sulla 5. edizione del Festival Internazionale del Film di Roma. Come già negli anni precedenti, la sezione Alice nella Città si è distinta per una programmazione particolarmente ricca e vivace con l'evidente intenzione di andare ben oltre l'interesse dei ragazzi.
Lo dimostra anche uno degli ultimi lungometraggi presentati per il concorso di questa sezione, Tête de turc (2010), esordio alla regia dell'attore e sceneggiatore Pascal Elbé, uscito a marzo nelle sale francesi, un polar sociale ambientato in una banlieue, nel quale l'azione sconsiderata di un ragazzo di 14 anni sconvolge e trasforma le vite di molte persone.

[ leggi ][ commenta
Progettare, lavorare, pensare il futuro
Roberto Brambilla - 10-11-2010
 sociale 
I Green Jobs rappresentano una concreta via d'uscita dalla crisi, basata sull'incremento dell'occupazione e sulla tutela dell'ambiente. Le potenzialità offerte dai Green Jobs riguardano l'intera forza lavoro: operai, artigiani, imprenditori, tecnici, manager. Il tema dei Green Jobs è relativamente nuovo nel dibattito internazionale e pressoché inedito nel panorama italiano; i promotori del convegno intendono favorirne l'approfondimento, sollecitando, nel contempo, l'attenzione e l'impegno delle istituzioni pubbliche e private.

[ leggi ][ commenta
Di mestiere faccio il maestro
Claudia Fanti - 09-11-2010
 incontri 
Il seminario sulla figura dell'insegnante elementare si inserisce nell'ambito dell'iniziativa promossa dalle Istituzioni scolastiche, dalle Associazioni professionali, dall'Università di Bologna, dai familiari, per ricordare la figura dell'insegnante elementare Beatrice Cerini, prematuramente scomparsa nel novembre 2009.

[ leggi ][ commenta
Per una scuola amica
Rolando A.Borzetti - 08-11-2010
 proposta 
Con il Patrocinio del Comune di Ardea e della ASL Roma H, Venerdì 12 novembre ore 10.30 presso il Museo Manzù in Ardea, si terrà la presentazione del volume, edito da Alpes Italia, a cura dell'Unità Operativa Distrettuale di Neuropsichiatria Infantile (U.O.NPI) di Pomezia .


[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Acqua bene comune
Il progetto ha l'obiettivo di promuovere percorsi didattici sullo stato e la gestione delle risorse della Terra in un'ottica di ripristino della cultura del rispetto e tutela dei beni comuni, con particolare riferimento ad un uso sostenibile ed equo della risorsa acqua come fonte di vita, diritto dell'umanità e risorsa alla base della produzione di cibo, energia e sviluppo.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva