Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 05 - a.s. 10/11
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 17/10/2010
raccontiscaffali

Sommario

NOTIZIE DAL FRONTE

Sfasciamento lento

di Francesco Di Lorenzo
Scelte chiare e barzellette serie
di Francesco Di Lorenzo

DENTRO LA SCUOLA

Pensione: diritto o lotteria?

di Alba Chiara Zanatta
Impoverimento in caduta libera
di Cosimo De Nitto
Un rischio grave per la libertà di insegnamento
di Francesco Mele
Incidenti a Napoli
di Cobas scuola

ORIZZONTI

Obliquity

di Vittoria Menga
Buon appetito, Ministro
di Giuseppe Aragno
Il male di una conduzione educativa assistenziale
di Vincenzo Andraous
Auguri per Tutte le Manifeste Azioni di Resistenza e Amore
di Doriana Goracci






Sfasciamento lento
di Francesco Di Lorenzo

Beh, insomma, è assolutamente raccapricciante. L'ex ministro della pubblica istruzione Giuseppe Fioroni scrive al maggior quotidiano nazionale una lettera sulla scuola e non dice nulla. Niente di nuovo per chi si attende qualcosa di diverso dai soliti ritornelli. Come nella migliore tradizione democristiana, del resto Fioroni quello è, la lettera parla di tutto e di niente. Che i precari devono essere assorbiti, che ci vuole un nuovo sistema di formazione e di reclutamento dei docenti e che si deve escogitare un metodo per premiare la qualità del lavoro scolastico. Ora, prima di dire qualsiasi cosa, bisogna dichiarare che siamo veramente messi male.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Scelte chiare e barzellette serie
di Francesco Di Lorenzo

Le scuole paritarie e/o religiose, mentre si parla di altro, sferrano il loro attacco in modo massiccio. Tra associazioni di genitori di scuole cattoliche, Confindustria e governo, l'accerchiamento alla scuola statale è a tutto campo. Appena chiamata in causa, il ministro della Pubblica istruzione ha risposto subito. Non è come con i precari - fannulloni, buoni a nulla e di sinistra - che quando chiesero il suo intervento, giustamente dal suo punto di vista, non li degnò neanche di uno sguardo.
Il fatto è che lei si è diplomata presso il liceo classico privato 'Arici' di Brescia. Lì trovò il suo rifugio, dopo aver provato le scuole statali che non le piacquero.



Pensione: diritto o lotteria?
di Alba Chiara Zanatta

A decorrere dal 30 ottobre 2010 cesserò dal servizio come Ispettrice (Dirigente tecnico di seconda fascia) presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca con diritto a percepire il trattamento di quiescenza dalla stessa data, nonché l'indennità di buonuscita entro 105 giorni dalla cessazione del servizio.
Dopo quarant'anni di servizio, pertanto, dalla metà del mese di novembre la mia retribuzione dovrebbe essere sostituita con l'assegno di pensione.
Alla data odierna non mi è dato modo non solo di conoscere l'importo mensile netto dell'assegno di pensione, né tanto meno l'importo dell'indennità di buonuscita, ma anche di avere la giusta conferma che dalla data di sospensione del mio stipendio (mese di ottobre) potrò usufruire dell'assegno necessario per tutelare "un'esistenza libera e dignitosa" come sancisce l'articolo 36 della Costituzione.



Impoverimento in caduta libera
di Cosimo De Nitto

c'é da chiedersi: l'informazione che in Italia cresce la povertà e che questa risucchia ceti finora ritenuti al sicuro dalla congiuntura economica significa qualcosa, ha attinenza con il mondo della scuola, con le problematiche dei bambini e delle giovani generazioni, con le problematiche familiari che sono dietro, con la condizione degli insegnanti e con lo stato della scuola?
E' "fare politica" da parte degli insegnanti preoccuparsi degli effetti devastanti che può avere, e in molti casi lo ha, sui bambini il fatto che i loro genitori non possono più permettersi di pagare la mensa a scuola?



Un rischio grave per la libertà di insegnamento
di Francesco Mele

La circolare Limina (27 aprile), le successive azioni messe in atto dal Direttore regionale, con l'ispezione al Meucci del 3 e 12 maggio, le argomentazioni contenute nella relazione ispettiva depositata, le successive dichiarazioni di Limina sia nella risposta all'esposto degli otto docenti del Meucci sia successivamente nella conferenza stampa di inizio anno scolastico, trovano fondamento normativo, a suo avviso, nel "Codice di comportamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni"
Penso ... che sarebbe davvero poco coerente rimproverare a Limina di usare pretestuosamente armi che noi stessi abbiamo ideato, realizzato e messo a disposizione dei guardiani del palazzo, e non fare nulla per rendere inoffensive per il futuro queste armi.



Incidenti a Napoli
di Cobas scuola

Napoli affronta ogni giorno con estrema fatica il grave problema di una criminalità, così aggessiva da sembrare talvolta fuori controllo. Non occorrono inchieste e studi approfonditi per valutare l'impatto micidiale che le devastanti politiche di smantellamento della scuola e dell'università pubblica hanno su un tessuto sociale disgregato. La città, afflitta dal pauroso binomio licenziamento-disoccupazione, soffocata dall'economia del vicolo e avvilita dallo stereotipo della "città di plebe", subisce ora l'oltraggio di poltiche repressive, volute da un governo reazionario, in cui la figura del Ministro dell'Interno, il leghista Roberto Maroni, assume un ruolo centrale e inequivocabile. Ieri, come risulta chiaramente da un comunicato stampa dei Cobas Scuola, ingenti forze dell'ordine non hanno trovato di meglio da fare che impegnarsi nella sorveglainza di quella pericolosissima e nota combriccola di "sovversivi" costitutita da professori, studenti e ricercatori, che attraversavano la città in unpacifico e democratico corteo di protesta che chiedeva le scarosante dimisisoni del ministro Gelmini. Un ricercatore è stato così "assicurato alla Giustizia".



Obliquity
di Vittoria Menga

Per crescere insieme nel rispetto della diversità il clima più favorevole è quello sereno e collaborativo dell'accoglienza, perché ognuno ha una ricchezza da offrire, anche fuori dagli standards. Basti pensare alle scoperte di Howard Gardner sulle varie forme di intelligenza che in ognuno di noi si manifestano in combinazioni sempre originali e imprevedibili. I tempi di ognuno sono diversi e i sentieri a zig-zag irriducibili e del tutto personali. Viene in mente Heidegger. La vita, come la filosofia, non consiste nel raggiungere mete, risultati e verità, ma è un insieme di percorsi, di itinerari.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Buon appetito, Ministro
di Giuseppe Aragno

Non è una barzelletta da salotto snob e nemmeno una battutaccia da guitto di avanspettacolo della Belle Époque, sparata via così, dal palcoscenico del vecchio"Salone Margherita". No. E' la versione ignobile della nobile e antica saggezza latina. Se è vero, infatti, che "Carmina non dant panem", sostiene Giulio Tremonti dall'alto delle sue poltrone di ordinario di Diritto Tributario e Ministro della Repubblica, non meno vero è che "la cultura non si mangia".
Non dirò che è farina del mio sacco. L'idea me l'hanno suggerita, ma mi pare davvero che non ci siano dubbi: ha il crisma della santità. La fulminante sintesi del pensiero economico-politico trionfante è un vero e proprio "manifesto del regime" nell'Italia berlusconiana tutta ignoranza di veline, autentiche patacche, verità di pennivendoli, trionfo di mediocri, scienza di ballerine e arte da postribolo. La cultura non si mangia, ma si taglia via dal bilancio d'un Paese, per cancellarne la storia e l'identità e piegarlo ai voleri d'una classe dirigente vile, corrotta, autoritaria e classista.

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Il male di una conduzione educativa assistenziale
di Vincenzo Andraous

Sono in questa comunità di servizio e terapeutica "Casa del Giovane" da tempo ormai, e mi accorgo che c'è sempre qualcosa da imparare, da rielaborare e tenere ben a mente.
Anche quando i percorsi, i metodi, le dinamiche sono tutte al loro posto, c'è un lampo che attraversa il nostro passo, e ci obbliga a fermarci per riflettere.



Auguri per Tutte le Manifeste Azioni di Resistenza e Amore
di Doriana Goracci

Dall'Ansa: "Precari della scuola, studenti e genitori manifesteranno domani accanto a metalmeccanici e Fiom per riaffermare lavoro, diritti e democrazia. Si attendono infatti a Roma migliaia di studenti. Non solo accanto agli studenti sfileranno anche genitori, precari della scuola, tute blu e Fiom. Una manifestazione che lo stesso questore di Roma, Francesco Tagliente, definisce impegnativa per le forze dell'ordine, in quanto il rischio di incidenti, come da più parti è stato evidenziato, sarà elevato."



 

Brevi di cronaca
Sciopero riuscito
Cub scuola Torino - 16-10-2010
La CUB Scuola Università e Ricerca ritiene che questa mobilitazione che, non dimentichiamolo, segue analoghe iniziative di lotta degli studenti, dei ricercatori universitari, dei precari sia un segnale forte di disponibilità all'azione e intende organizzare nelle prossime settimane nuove mobilitazioni che andranno ad aggiungersi al rifiuto del lavoro straordinario, delle gite ecc. che moltissime scuole hanno stabilito.

[ leggi ][ commenta
Cara Gelmini, ti scrivo
lastampa.it - 13-10-2010
Caro Ministro Gelmini,
sono una ricercatrice di Cà Foscari, insegno sociologia.
Mai avrei pensato di scriverle sino ad oggi, ma la situazione è grave.

Mi perdoni se per un istante le parlo apertamente.
Ho due anni meno di lei e sono rientrata in Italia nel 2008 dopo aver trascorso il resto degli anni 2000 negli Stati Uniti. Quand'ero un Ph.D. student negli States con molti docenti c'era un rapporto di amicizia. Nel mio Dipartimento c'erano molte donne, young faculty, associate o full professors. Il reclutamento di nuovi docenti era un processo in cui erano coinvolti tutti, anche i graduate students avevano potere decisionale. Tra le tante cose che valutavamo c'era l'età del candidato, perchè più l'Università è giovane e più è viva, dinamica, propositiva, proliferante di sapere. Ricordo che al mio arrivo come studente di dottorato al primo anno avevo trovato ad attendermi all'areoporto il direttore del Dipartimento.

[ leggi ][ commenta
In migliaia contro la riforma della scuola
Virgilio notizie - 15-10-2010
Le riforme della scuola e i tagli che entro il 2012 sottrarranno all'istruzione pubblica circa 8 miliardi di euro e 140mila posti tra docenti e personale Ata. Sono le ragioni per cui migliaia di manifestanti appartenenti ai Cobas hanno sfilato oggi in 13 città, in occasione dello sciopero nazionale per l'intera giornata, proclamato dallo stesso sindacato. Il corteo più animato è stato quello romano dove, al grido "Gelmini dimettiti", alcune centinaia di docenti e gruppi di studenti, hanno attraverso le strade della capitale con sederi ricoperti da plastica e stoffa rappresentativi di come "la scuola abbia ormai le pezze al sedere".
[ leggi ][ commenta
Appello a tutto il mondo della conoscenza
FIOM - 11-10-2010
La presenza ed il sostegno del mondo della conoscenza alla manifestazione FIOM appare come un elemento decisivo per rifiutare le politiche sociali di questi anni e contemporaneamente rilanciare la nostra lotta contro le cautele di una parte del mondo sindacale.
La presenza attiva nella mobilitazione dei metalmeccanici del settore della conoscenza dimostrerebbe l'isolamento della politica del governo e della Confindustria.
Rivolgiamo quindi un appello a tutto il mondo della conoscenza, ai lavoratori dell'Università e della Ricerca, della Scuola di ogni ordine e grado, alle famiglie, agli studenti e alle organizzazioni del settore per organizzare un forte sostegno e partecipazione alle mobilitazioni dei metalmeccanici esprimendo solidarietà attiva e partecipazione alla manifestazione nazionale della FIOM del 16 Ottobre .

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Adempimenti per i precari docenti ed ATA: scadenza 5 novembre
Sindacato SAB - 16-10-2010
 comunicato 
Il sindacato SAB, tramite il segretario generale prof. Francesco Sola, al fine di dare massima informativa tra il personale interessato rammenta a tutti i precari docenti ed ATA inseriti nelle graduatorie ad esaurimento e permanenti beneficiari della legge n. 104/92 o del diritto alla riserva dei posti come riservisti legge n. 68/99 gli adempimenti obbligatori da effettuarsi entro il 5 novembre per come previsto dal regolamento n. 165 del 30/7/2010 entrato in vigore il 6/10/2010 per poter continuare a usufruire dei benefici previsti dalle norme citate e cioè precedenza nella scelta della sede e riserva dei posti ai fini dell'immissione in ruolo e delle nomine annuali.

[ leggi ][ commenta
Eppure, e...nonostante tutto, interessarsi di STORIA rimane una forza!
Claudia Fanti - 14-10-2010
 proposta 
Multiforme manifestazione a carattere nazionale e internazionale che rende Bologna "capitale della Storia" mettendo in vetrina forme di promozione e diffusione della sua conoscenza condotte in Italia e nel mondo.

[ leggi ][ commenta
Investire sulla scuola
Democratica - 13-10-2010
 comunicato 
Venerdì 15 ottobre (dalle 9:45 alle 16:00) presso la sede in via Tomacelli 146 a Roma Democratica. Scuola di Politica prosegue la sua attività di formazione con il seminario dal titolo: "Investire sulla scuola".
La giornata di formazione, condotta da relatori autorevoli e protagonisti delle tematiche trattate, non si limita ad un'analisi, ma profila proposte innovative, sulle quali promuove approfondimenti e una comune discussione. Ed infatti, intervengono Mariangela Bastico, Maria Coscia, Domenico Chiesa, Marilena Fotia, Emanuele Barbieri, Paolo Calidoni e tanti altri professionisti.

[ leggi ][ commenta
Detrazioni 55%
Rete Nuovi Municipi - 11-10-2010
 pianeta 
La Finanziaria del 2007 ha introdotto la possibilità di beneficiare di detrazioni d'imposta per chi realizza interventi volti a migliorare l'efficienza energetica della propria residenza. In particolare si può chiedere la restituzione in cinque anni del 55% della spesa sostenuta per riduzione delle dispersioni termiche degli edifici, installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, installazione di caldaie a condensazione e costruzione di nuovi edifici ad altissima efficienza energetica. Allo stato attuale si può usufruire delle detrazioni solo fino al 31 dicembre 2010. Per prolungarle, e magari farle diventare strutturali è partita una mobilitazione su vari fronti, industriali, associazioni di categoria e anche blogger.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Avvenire dei lavoratori
La più antica testata della sinistra italiana, fondata nel 1897.
Organo della F.S.I.S., organizzazione socialista italiana all'estero

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva