Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 21/05/2006 - a.s. 05/06
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 21/05/2006
raccontiscaffali

Sommario

PIAZZE E PALAZZI

Quale scuola il 1 settembre?

di Comitato Fermiamo la Moratti
Approvazione Consiliare
di Lorenzo Picunio
Con gli auguri le nostre richieste al nuovo Governo
di Flc Cgil
Appello
di Tavolo Fermiamo la Moratti
Quale ministro per l'Università?
di Luigi Guiso e Roberto Perotti

ORIZZONTI

Napolitano

di Giuseppe Aragno
Media, cultura e potere.
di Aldo Ettore Quagliozzi
Gli effetti dell'apprendimento
di Laura Tussi


Consulta qui altre rassegne


Quale scuola il 1 settembre?
di Comitato Fermiamo la Moratti

L'esito delle elezioni politiche, anche se non esaltante, ha comunque consentito la vittoria dell'UNIONE; ora è possibile abrogare le devastanti leggi Moratti ed avviare tutti assieme una politica scolastica largamente condivisa e fortemente ancorata ai principi costituzionali.

Siamo ormai alla vigilia dell'inizio del prossimo anno scolastico ed il mondo della scuola che, aveva contrastato le leggi Moratti, chiede: a settembre prossimo si elimineranno le anticipazioni per la scuola dell'infanzia e primaria con tutte le conseguenze che ne derivano? Si reintrodurrà formalmente il tempo pieno e tempo prolungato? Si eliminerà la figura del tutor con le conseguenti logiche di gerarchizzazione del lavoro scolastico? Si ripristinerà ed eleverà l'obbligo scolastico? Il programma dell'Unione prevede l'abrogazione di tutte le parti delle leggi Moratti in contrasto con le scelte del programma; ma in concreto ed in vista dell'inizio del prossimo anno scolastico cosa si farà?


[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Approvazione Consiliare
di Lorenzo Picunio

Considerato che questa iniziativa può essere un utile strumento per favorire la partecipazione, la riflessione e la definizione di nuove norme condivise per costruire sistema educativo capace di rispondere positivamente alle domande sociali e culturali del paese, il Consiglio della Municipalità di Mestre Carpenedo, consapevole del valore insostituibile della scuola pubblica nella formazione delle nuove generazioni, si impegna a dare il proprio sostegno all'iniziativa di legge popolare "Per una buona Scuola per la Repubblica".




Con gli auguri le nostre richieste al nuovo Governo
di Flc Cgil

Nel fare gli auguri di buon lavoro al governo appena insediato, non possiamo che sottolineare l'urgenza di intervenire con chiari ed evidenti segni di discontinuità rispetto alle scelte del Governo Berlusconi. Questo in particolare nei settori della conoscenza, a partire da alcuni primi provvedimenti da adottare immediatamente, in coerenza con l'obiettivo della cancellazione dei provvedimenti del Ministro Moratti su Scuola, Università e Ricerca.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Appello
di Tavolo Fermiamo la Moratti

Per il ritiro immediato del Decreto Legislativo sul secondo ciclo del Sistema di Istruzione

Al prof. R. Prodi, Presidente del Consiglio
All'on.le Giuseppe Fioroni, Ministro dell'Istruzione
Ai Capigruppo dei gruppi parlamentari dell'Unione
Ai responsabili scuola dei partiti dell'Unione


Fermate subito il Decreto legislativo 226/'05
Ci sono casi in cui il semplice trascorrere del tempo determina il compimento di fatti che non si condividono e che anzi si vogliono fermare.





Quale ministro per l'Università?
di Luigi Guiso e Roberto Perotti

Nel lungo periodo, l'università e la ricerca sono fondamentali per la crescita del paese, ma negli ultimi decenni hanno conosciuto un continuo, inesorabile declino. Per questo l'Italia ha bisogno di un taglio netto con il passato, e quindi di un ministro competente e aperto - due qualità che difficilmente si troveranno in un ministro scelto in base al manuale Cencelli, o magari per il suo prestigio all'interno di un establishment culturale intimamente legato proprio a una università così antiquata.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Napolitano
di Giuseppe Aragno

Non chiedetemi, perché. Non saprei che dirvi, non troverei parole per spiegarlo e non ci provo. Eppure è così: mentre il carrozzone massmediatico si scatena per Giorgio Napolitano che sale sul colle più alto della nostra - posso dirlo? - malandata Repubblica, a me viene in mente Massimo Troisi.
E non è certo perché - sarebbe onestamente facile e banale - si "ricomincia da tre" ed è la terza volta che un nostro concittadino diventa capo dello Stato. No. E' ben altro davvero.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Media, cultura e potere.
di Aldo Ettore Quagliozzi

Conosco una stimata signora, già insegnante nelle scuole pubbliche del bel paese, che nelle rare occasioni di confronto e di discussione politica con straordinaria convinzione e forse buona fede ha l'ardire, e con grande veemenza, di difendere il presunto primato suo di attenta, instancabile stazionatrice dinnanzi allo schermo televisivo ove, per sua ammirevole ammissione, passa in rassegna tutti i possibili programmi di intrattenimento e di discussione, programmi, ahimè, nei quali della ponderatezza e della riflessione si fa giovialmente e trionfalmente strame, sostenendo l'amica signora, convintamente, che sia preferibile quell'esercizio suo di stazionatrice instancabile all'impegno quotidiano dell'acquisto e della lettura del o dei giornali che " tanto dicono tutti le stesse cose ".
Alla ponderatezza della lettura ed allo sforzo che ne consegue l'amica " pseudo-culturalmente attrezzata " preferisce la comunicazione verbale, ove l'impegno alla riflessione è lieve e fuggevole: a questo punto il cerchio è ben chiuso. Con buona pace e soddisfazione degli spettri innumerevoli che volteggiano sul bel paese.


[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Gli effetti dell'apprendimento
di Laura Tussi

La disciplina pedagogica riguarda processi d'accrescimento e di trasformazione soggettiva, di sviluppo e problematicità dei saperi e dei contenuti. Contenuti e processi sono termini fortemente intrecciati nella letteratura pedagogica per l'opinione comune secondo cui i contenuti dell'insegnamento sono identificati con le materie scolastiche, i saperi valutati come nozioni. Il termine disciplina quale aspetto formativo ed educativo indica delle conoscenze trasmesse e la ricerca educativa recente vuole rimuovere questa distinzione. Il concetto di processo quale attività educativa priva di finalità prestabilite, riguarda il soggetto in formazione, suscettibile di modificazioni sostanziali per effetto di fattori ambientali e situazioni di apprendimento.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Brevi di cronaca
La scuola di Prodi
Presidenza del Consiglio dei Ministri - 20-05-2006
Siamo consapevoli che la scuola è una macchina complessa che ha bisogno di un progetto condiviso e di lungo periodo per dispiegare l'efficacia della sua azione educativa. Dopo dieci anni di riforme e controriforme, è giunto il momento di mettere ordine, fare il punto, cambiare ciò che palesemente non funziona o ciò che appare sbagliato, e dare stabilità. Valorizzando appieno l'autonomia degli istituti e il ruolo degli insegnanti.

[ leggi ][ commenta
Docente di Gallipoli ottiene la revoca della sanzione disciplinare
Unams-scuola - 19-05-2006
Il Dirigente scolastico di una scuola di Gallipoli aveva irrogato la sanzione dell'avvertimento scritto ad una docente, sul presupposto del mancato utilizzo del cartellino badge per l'orologio marcatempo, reso obbligatorio nella scuola per il personale docente.
Il Dirigente scolastico nella contestazione di addebiti, del tutto generica e priva di inequivocabili riferimenti temporali , aveva omesso di assegnare alla docente il termine per controdedurre agli addebiti mossi, in palese violazione dell'art. 101 del D.P.R. n.3/57, risultando quindi la contestazione priva di forma ad substatiam.
[ leggi ][ commenta
Due nuovi ministri
redazione - 18-05-2006
"Il nostro non è un Paese morto, è un Paese perso in un labirinto... Come si fa con una scuola e una università in queste condizioni, quando la signora Moratti vorrebbe a tredici anni far scegliere i ragazzi se salire le scale o scenderle? Come si fa con una ricerca che è scesa sotto l'1% del Pil?" (Fabio Mussi)
...sul finanziamento delle scuole cattoliche...
«Continueremo nel solco iniziato dai governi di centrosinistra, dal '96 in poi: un percorso che garantisca una visione integrata del sistema scolastico, garantendo pluralità e pari opportunità e doveri a scuola pubblica e privata». (Giuseppe Fioroni)
[ leggi ][ commenta
Ridare dignita' e credibilita' all'esame di Stato
Tuttoscuola - 16-05-2006
Massimo Di Menna, segretario della Uil-scuola, chiede non solo di riformare le commissioni d'esame, superando decisamente la composizione con soli docenti interni, ma anche una decisa inversione di linea per ridare dignita' alla maturita'. Da quando ci sono state le commissioni interne, secondo Di Menna, l'esame di Stato ha perso importanza, non essendo piu' un punto centrale per la formazione di tante generazioni, un momento di seria verifica: una maturita', insomma, che "rischia di essere una tappa tra le tante attivita' scolastiche".
[ leggi ][ commenta
Inseguire le riforme
Scuola oggi - 15-05-2006
Quali riforme della scuola, si chiede Giancarlo Cerini, potrebbero aspirare ad un consenso sociale ampio e sincero, comunque maggiore di quello che si è registrato a proposito della riforma Moratti e della stessa riforma Berlinguer?
[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Per il vero 2 giugno
Centro della Pace di Viterbo - 20-05-2006
 NO WAR 
Signor Presidente della Repubblica,
insieme ai nostri vivi auguri per il Suo alto compito, Le rivolgiamo una calda richiesta, che viene dal popolo della pace, di festeggiare il prossimo 2 giugno come vera festa della Costituzione, come festa del voto popolare che ha voluto la Repubblica e eletto la Costituente, e niente affatto come festa militare.
[ leggi ][ commenta
I bulli non sanno litigare
Centro psicopedagocico - 19-05-2006
 grande cocomero 
Il bullo semplifica i rapporti utilizzando la violenza come modalità sistematica del controllo altrui. E' incapace di stare davvero nelle relazioni conflittuali.
Occorre stanarlo su questo terreno, non su quello della bontà.
Riscoprire il gruppo classe come luogo per imparare a stare nella relazione, con le loro conflittualità, con gli incontri e gli scontri, con la possibilità di non essere d'accordo, di dover discutere, di confrontarsi.

[ leggi ][ commenta
L'infanzia sola davanti alla tv, ecco l'umanità del futuro
Liberazione - 18-05-2006
 pianeta 
Una notizia sui giornali di questi giorni: anche in Italia arriverà presto il canale televisivo dedicato ventiquattro ore su ventiquattro ai neonati. Negli Stati Uniti canali di questo genere sono in funzione da due anni. I pubblicitari sono naturalmente attentissimi al fenomeno. Il bombardamento televisivo del cervello infantile è solo l'ultimo anello di una catena di freddo orrore.
[ leggi ][ commenta
Le veline del Duce
Aprile online - 17-05-2006
 libri 
Nicola Tranfaglia, nel suo ultimo libro La stampa del regime, raccoglie i dettami inviati all'editoria dal 1932 al 1943. Perché se è vero, come ha ricordato l'autore nel corso della presentazione dell'opera - avvenuta due giorni fa presso il Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti a Roma - che "si può capire il passato partendo dalle domande del presente", è ancor più vero anche il contrario, ovvero che, per una giusta comprensione del mondo in cui viviamo, non possiamo prescindere da quella che è la nostra storia.
[ leggi ][ commenta
Costi di ricarica
Giuseppe Galzerano - 15-05-2006
 appelli 
In questi giorni è passata sotto esame alla Commissione Europea la richiesta di abolizione dei costi di ricarica per le schede cellulari (i famosi 5 euro sui 30 di consumo) presentata da un comune
cittadino italiano.Questo fenomeno è tutto nostro, negli altri paesi del mondo il credito telefonico corrisponde a quello che si è pagato per la ricarica!

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Marcia di Barbiana
Per la quinta volta, Vicchio e il Mugello accoglieranno, il 21 maggio 2006, tutti coloro che credono nel futuro civile e democratico dell'Italia, della sua scuola per tutti e per ciascuno. Cammineremo quindi ancora, insieme, fino alla scuola di Barbiana, ognuno col suo passo e la sua speranza.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti.
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi. Cura il sito Maurizio Guercio.

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005

  Newsletter precedente Newsletter successiva