Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 09/04/2006 - a.s. 05/06
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 09/04/2006
raccontiscaffali

Sommario

I BAMBINI E GLI ALTRI

L'infamia più grande

di Vincenzo Andraous
Il bambino e i balordi
di Ilaria Ricciotti
Favole per bambini
di Aldo Ettore Quagliozzi
Jack e il filtro dell'invisibilità
di Silvia Malavolta
Compiacersi di essere grandi
di Ilaria Ricciotti

OGGI E DOMANI

Andrai a votare?

di Giuseppe Aragno
La politica e l'economia del moderno Houdini
di Aldo Ettore Quagliozzi
Da insegnanti .. a pubblico
di Lorenzo Picunio
Istantanee dal paese del Caimano
di Aldo Ettore Quagliozzi

DIBATTITO

Vangelo, liberismo, sindacato, sepolcri imbiancati e riforma della scuola.

di Michele Bonicelli
La Chiesa Cattolica non è uno strumento di controllo sociale
di Gianni Mereghetti

PAESE EUROPA

Lavoratori precari

di Flaica CUB
La Francia che verrà
di Maurizio Tiriticco

DENTRO LA SCUOLA

Vatti a fidare...

di Gabriella Del Duca
Il Dirigente scolastico oggi
di Francesco Di Lorenzo
Ripartire dall'autonomia
di Italo Fiorin
Creazionismo vs obbligo di istruzione!
di Maurizio Tiriticco


Consulta qui altre rassegne


L'infamia più grande
di Vincenzo Andraous

Tommy se n'è andato, anzi lo hanno fatto partire per un lungo viaggio, senza consentirgli uno sguardo stupito, senza alcun rispetto per ogni innocenza.
E' stato scagliato lontano, come una freccia privata di un ritorno, di un futuro doveroso.
Ci sono spazi e tempi e modi per definire un delitto del genere, un'infamia senza eguali, persino per il più incallito dei delinquenti, è inconcepibile togliere la vita a un bambino.
Non c'è uomo in possesso di un rimasuglio di dignità che possa anche lontanamente accettare questa tragedia.


Il bambino e i balordi
di Ilaria Ricciotti

Ho sentito il bisogno di esternare il mio grido di dolore non soltanto per la morte di Tommaso, ma anche per quella di tanti altri bambini, donne ed uomini innocenti che non vivono più per colpa di quanti hanno seminato e vogliono seminare nel mondo l'odio e non l'amore, la violenza e non la pace, la prepotenza e non il rispetto verso chi è diverso da loro e non è disposto a seguirli in un cammino perverso e disumano.

[ leggi (4 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Favole per bambini
di Aldo Ettore Quagliozzi

C'erano una volta, in un paese lontano lontano, degli uomini cattivi cattivi che pur di fare tanti soldini soldini riuscivano, senza rimpianti e problemi, a portar via dalla sua casa piccola e lustra un bambino proprio bambino e poi... riuscivano poi a scioglierlo nell'acido sino a farlo scomparire del tutto, del tutto.
In quel paese lontano lontano, dove abitava un cavaliere cavaliere con una grande grande villa che però non si interessava, lui ricco e potente e che poteva tutto, affatto di quei bambini bambini disciolti nell'acido, accadeva pure che con i corpi delle persone ci si potesse fare del sapone sapone per lavarsi meglio.



Jack e il filtro dell'invisibilità
di Silvia Malavolta

Quando Jack vide il cartello con scritto CERCASI ASSISTENTE PER LAVORO PART-TIME pensò subito a se stesso, ma ci rifletté sopra e raggiunse la conclusione che ci sarebbero state decine di persone più specializzate di lui disponibili per quel lavoro, ma visto che tentare non costava nulla decise di candidarsi.



Compiacersi di essere grandi
di Ilaria Ricciotti

In una società come la nostra, per alcuni individui, la grandezza assomiglia all'odore che ci portiamo dietro dopo essere entrati in una rosticceria. Esso è talmente forte che lo sentiamo addosso e sembra che non voglia lasciarci.


Andrai a votare?
di Giuseppe Aragno

I voti li avrà questa sinistra. Li avrà. Ma il giorno seguente la vittoria - e speriamo che sia vittoria sennò si chiude qua la storia della Repubblica - quel giorno occorrerà cominciare a lavorare per ridurre sulla linea del Piave D'Alema, Fassino e il mondo che si portano appresso. Da che parte stanno? Con la sinistra o col neocentrismo? Dal 12 aprile occorrerà farlo.


La politica e l'economia del moderno Houdini
di Aldo Ettore Quagliozzi

Confesso: sono molto compiaciuto con me stesso di non essermi ritrovato tra quei 12 milioni di telespettatori intenti a strafogarsi del tanto atteso dibattito-scontro elettorale.
Ed a pensarci bene sono stati in tanti ad evitare a sé stessi il rinnovarsi di un rito stantio e divenuto quasi inutile ai fini del risultato elettorale del 9 e 10 di aprile; gli illusionismi non servono più di tanto se ci si lascia guidare dalla constatazione del reale.
[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Da insegnanti .. a pubblico
di Lorenzo Picunio

Gli insegnanti frequentano le scuole. Potrebbero "frequentarle" anche lunedì pomeriggio, come pubblico che assiste allo scrutinio.
I brogli elettorali non sono nella tradizione italiana. I seggi sono, storicamente, un luogo di confronto politico, magari anche aspro, ma - in generale - molto corretto. C'è qualcuno però che - ultimamente - insiste sulla possibilità che avvengano trucchi sulla validità dello scrutinio. Allora, c'è un modo per difendersi: fare il pubblico.


Istantanee dal paese del Caimano
di Aldo Ettore Quagliozzi

Le istantanee sono rispettivamente di Dario Fo, Gustavo Zagrebelsky, Michele Santoro e Beppe Sebaste e sono state tratte da "Forza Nanni", pubblicato sul recente numero settimanale di MicroMega, a margine dell'uscita nelle sale cinematografiche dell'imperdibile, ottimo lavoro di Nanni Moretti.

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Vangelo, liberismo, sindacato, sepolcri imbiancati e riforma della scuola.
di Michele Bonicelli

La chiesa e le organizzazioni sociali cattoliche svolgono sempre più chiaramente la funzione di mediatori sociali intenti a far accettare alla popolazione la visione socio-culturale liberista.
Questa prospettiva, anche relativamente al mondo scolastico, è particolarmente evidente nel comportamento della CEI e della CISL.
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La Chiesa Cattolica non è uno strumento di controllo sociale
di Gianni Mereghetti

Mi spiace, ma la Chiesa Cattolica non è uno strumento di controllo sociale nè intende esercitare un ruolo simile. La Chiesa Cattolica è il luogo della presenza di Cristo oggi ed esercita la stessa funzione di Cristo, quella di educare l'uomo a ritrovare se stesso. Per questo c'è la Chiesa, perchè l'uomo trovi il Suo destino e lo possa vivere. E' quindi del tutto errato pensare che la Chiesa abbia come funzione quella di inglobare la società nei suoi valori.


Lavoratori precari
di Flaica CUB

È necessario rompere l'invisibilità che circonda centinaia di giovani e meno giovani, costantemente ignorati da chi ha, con ogni evidenza, tutto l'interesse nel mantenere e nel riprodurre ad oltranza situazioni di precariato, che costringono i lavoratori e le lavoratrici a condizioni di ricatto, di impossibilità nell'acquisire la giusta professionalità lavorativa e di grande incertezza nella possibilità di costruire un futuro dignitoso.



La Francia che verrà
di Maurizio Tiriticco

Una volta uno spettro si aggirava per l'Europa ed era l'esercito dei proletari! Oggi c'è un altro spettro ed è quello dei precari! Ed è qui che il discorso si impatta con l'istruzione, con la formazione professionale, con gli studi universitari! E riguarda tutti i Paesi dell'impero dei G8!
[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Vatti a fidare...
di Gabriella Del Duca

L'ultimo anno di insegnamento, in terza media, per integrare le lezioni di geografia invitai a scuola un signore che frequentavo da tempo e che aveva creato in un villaggio del Kenia una scuola, un centro professionale, un ambulatorio e ora stava costruendo una chiesa. Poiché viveva in Africa la maggior parte dell'anno e questo da più di trent'anni, ero convinta che la sua esperienza, tutta ispirata all'accoglienza, i vissuti, le informazioni di prima mano, potessero dare ai ragazzi un contributo nuovo, stimolante e originale.


Il Dirigente scolastico oggi
di Francesco Di Lorenzo

L'articolo è una ricognizione sulla nuova idea di dirigenza scolastica. Dopo un breve excursus che attraversa le varie fasi della storia e delle funzioni che hanno portato all'attuale assetto dirigenziale nella scuola, si approda al concetto di autonomia che, a tutta la pubblica amministrazione, ha concesso molti poteri decisionali spostandoli dal centro verso la periferia. Il particolare ruolo dei dirigenti scolastici segna una cesura forte e una evidente discontinuità con il passato.


Ripartire dall'autonomia
di Italo Fiorin

Ci si interroga sul futuro della scuola nella prossima legislatura. Speranze ed apprensioni si mescolano, come è naturale in una situazione di incertezza. Da dove ripartire? Per quanto ci riguarda non ci sono dubbi: dall'autonomia delle scuole. E' questo il grande motore del cambiamento, ed è un motore inceppato. Ci lasciamo alle spalle cinque anni di progressiva erosione di spazi che la normativa sull'autonomia aveva aperto, investendo sulle scuole, sulla loro capacità innovativa.
La legge, seppure inattuata, sta ancora lì a ricordare quali sono le competenze di una scuola autonoma: autonomia progettuale; autonomia didattica; autonomia organizzativa; autonomia di ricerca e sviluppo.



Creazionismo vs obbligo di istruzione!
di Maurizio Tiriticco

La polemica su Darwin, com'è noto, si è da tempo (in)felicemente conclusa. La commissione della Levi Montalcini concluse i suoi lavori con una relazione corposa e estremamente interessante sotto il profilo culturale e educativo, che solo in pochi hanno avuto la fortuna di leggere , ma il ripascimento ministeriale ne ha fatto un rewriting buono per tutte le stagioni perché - questa è stata la giustificazione - un conto è la relazione di una commissione, altro conto è un testo ufficiale che deve correggere ed implementare le Indicazioni nazionali! Ma, a parte la vicenda, il discorso è più a monte e, di fatto, molto più sottile!

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Brevi di cronaca



AUGURI DI BUONE VACANZE ... A VOI E A NOI !!! LA REDAZIONE

40-000 firme già raccolte
Comitato Nazionale Buona Scuola - 08-04-2006
Si diffonde sempre più rapidamente l'interesse per la proposta di legge popolare sulla scuola, nata dopo un ampio dibattito "dal basso" che ha coinvolto per sei mesi (giugno2005-gennaio 2006) migliaia di insegnanti, genitori e studenti che in questi anni si sono battuti con tutte le loro forze contro la controriforma Moratti. La proposta, a partire dall'immediata e totale abrogazione della Legge 53, delinea con chiarezza e senza ambiguità quali debbano essere gli assi portanti "Per una buona scuola della Repubblica"

[ leggi ][ commenta
A rischio le ricerche nazionali e internazionali sulla scuola italiana
Legambiente Scuola News - 08-04-2006
L'Istituto Nazionale di Valutazione del Sistema di Istruzione si trova oggi di fronte a un paradosso.

Nonostante l'INVALSI disponga di risorse finanziarie adeguate e abbia autonomia decisionale, la sua dirigenza non ha ancora preso i provvedimenti opportuni per assicurare il proseguimento e il completamento delle ricerche nazionali e internazionali affidate all'Istituto.
Il personale è da oggi in stato di agitazione.

[ leggi ][ commenta
Troppi rischi, il prof rinuncia
Repubblica - 08-04-2006
L´allarme è scattato da tempo, anche se molti preferiscono non testimoniare in prima persona: «In gita io? Grazie, no. Vadano i colleghi più giovani, se vogliono... Io non me la sento, ho già avuto la mia parte di guai e di paure quando dei genitori mi hanno denunciato perché il figlio ha battuto la testa picchiandosi con un compagno».

[ leggi ][ commenta
Finlandia, che piacere andare a scuola
La tecnica della scuola - 07-04-2006
Il quotidiano canadese "Le journal de Montréal" ha condotto un'inchiesta approfondita e ha scoperto che la scuola dei sogni esiste. Ai vertici delle classifiche europee per i brillanti risultati dei suoi studenti, il modello scolastico finlandese incuriosisce al di qua e al di là dell'oceano.

[ leggi ][ commenta
Roma non è Berlino, ma il tempo stringe
La Sicilia online - 06-04-2006
Le polemiche che hanno investito la scuola Ruetli, nel quartiere berlinese di Neukoelln, sono diventate velocemente in Germania argomento di dibattito politico nazionale. L'Italia non si trova ancora alle prese con un numero così ingente di alunni e studenti stranieri; tuttavia è molto probabile che in un futuro non lontano anche Roma e Milano dovranno confrontarsi con problemi come quelli vissuti oggi da Berlino o Parigi.
[ leggi ][ commenta
Fatevi carico dell'integrazione sociale e scolastica
Disabili.com - 05-04-2006
Tempo di elezioni, cioè tempo anche per sperare e per pretendere politiche più vicine ai problemi della gente. E non è una scusa che alla ribalta vadano solo gli scontri personali e gli slogan: bisogna avere il coraggio di chiedere un giusto impegno agli schieramenti che si giocano il governo del paese. E' quanto ha pensato di fare tra gli altri il Coordinamento Italiano Insegnanti di Sostegno, con una lettera aperta alle forze politiche.
[ leggi ][ commenta
La riforma del sistema educativo e le prospettive del Paese
Chiesa Cattolica.it - 04-04-2006
Ci stanno a cuore non interessi di parte, ma esclusivamente quelli dei giovani e delle famiglie e la promozione delle condizioni che rendono possibile un'assunzione di responsabilità condivisa da parte di tutte le componenti vive della società civile.
[ leggi ][ commenta
Formazione 2006: meno risorse ma si può compensare l'autoaggiornamento
Tuttoscuola - 03-04-2006
Il finanziamento previsto dalla nuova direttiva (n. 29 del 20 marzo 2006) risente dei tempi magri di bilancio con conseguente riduzione delle risorse per sostenere i processi di formazione in servizio del personale scolastico. Di questa restrizione non sono molto soddisfatte le organizzazioni sindacali. Tra l'altro, la direttiva, ancora una volta, tratta una questione che sta a cuore a migliaia di docenti ma che non molti conoscono nella soluzione che ne dà la disposizione ministeriale.
[ leggi ][ commenta


Tam Tam



SIAMO UNA CITTA'...
I lunedì del contemporaneo
Stefania Mazzotti - 08-04-2006
 arte 
Il Museo Carlo Zauli di Faenza (Ra), da anni attivo nella ricerca tra arte contemporanea e ceramica, in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Faenza, apre le attività pubbliche del 2006 con una serie di lezioni rivolte alla divulgazione dell'arte contemporanea, fuori dai circuiti accademici e universitari.
[ leggi ][ commenta
Master Itals
Università di Venezia - 08-04-2006
 quaderni 
Rivolto a tutti coloro che sono in possesso di laurea italiana in Lettere, Pedagogia, Scienze della Fromazione, LIngue e Letterature Straniere, laurea straniera negli stessi ambiti o altre lauree, previa approvazione del Collegio Docenti, il Master Itals prepara personale con un profilo professionale specifico per la promozione e l'insegnamento della lingua e della cultura italiana a stranieri, sia in Italia che all'estero.

[ leggi ][ commenta
Gli Ossimori Concilianti
L'Espresso - 08-04-2006
 espressioni 
Temo che da noi presto si parlerà di qualcosa di incontornabile - e si finirà per dire che ciò che è incontornabile è qualcosa che 'ci appella' - ma non perché sia improvvisamente aumentato il numero delle cose inevitabili (anzi, quando tutto diventa incontornabile, tutto può essere tranquillamente trascurato, o scontornato). Invece il mio sospetto è che l'ossimoro abbia guadagnato in popolarità perché viviamo in un mondo dove, tramontate le ideologie, ci si dibatte ormai solo tra situazioni contraddittorie.
[ leggi ][ commenta
I programmi elettorali sulla regolamentazione del lavoro
La voce - 07-04-2006
 sociale 
Tra i dieci punti del programma del centrodestra non si trova alcuna sezione specificatamente riferita alla regolamentazione del lavoro. Il programma del centrosinistra è invece molto più articolato, anche in materia di regolamentazione del mercato. Si concentra fondamentalmente su due punti: la modifica della legge Biagi e la riforma degli ammortizzatori sociali.

[ leggi ][ commenta
Formazione
Anna Di Gennaro - 06-04-2006
 grande cocomero 
Recenti studi scientifici evidenziano tra gli insegnanti un costante aumento della percentuale di accertamenti per idoneità al lavoro a causa di patologie psichiatriche. Vittorio Lodolo D'Oria ha messo a punto un intervento a 360° coniugando iniziative formative e servizi di consulenza giuridico-amministrativa per dirigenti scolastici
e per insegnanti.
[ leggi ][ commenta
Celtic 2006
I-dome.com - 05-04-2006
 software libero 
L'8 giugno prossimo, presso la sede dell'Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR di Palermo, prenderà il via CELTIC 2006 (Certifying E-Learning Technology for Interoperability Conformance), summit mondiale sulla formazione a distanza.
[ leggi ][ commenta
Giovanni Preziosi e la questione della razza in Italia
Giuseppe Aragno - 04-04-2006
 libri 
E' questo il titolo del libro che raccoglie coraggiosamente - la scelta è meditata - quanto di meglio e di peggio esprimono oggi gli studi storici su un tema cruciale, e purtroppo amaramente attuale, qual è quello del razzismo in Italia. Un tema che tarda ad uscire dagli schemi dell'autoassoluzione e dallo stereotipo di una comoda contrapposizione tra una sorta di "italica innocenza" e la sanguinosa ferocia di quello tutto teutonico e "materialistico-biologico" che condusse all'olocausto.

[ leggi ][ commenta
I bambini in uniforme che inneggiavano al Duce
Repubblica - 03-04-2006
 curiosità 
Ottanta anni fa, il 3 aprile del 1926, veniva ufficialmente istituita l´organizzazione giovanile del fascismo. Centinaia di migliaia di ragazzini e adolescenti, inquadrati e armati, vennero formati in base al triplice principio "educazione morale, educazione fisica, disciplina" La meta finale, a ventun anni, sarebbe stata la tessera del Fascio
"Ce n´era in ogni famiglia. Giocavano ai soldati", ha scritto il giornalista Emilio Radius: "Oserei dire che al popolo piacevano davvero".
[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Tecnologie appropriate
Punto di partenza dell'impegno del GRTA-CIN furono i problemi relativi al degrado ambientale del territorio circostante e lo sfruttamento dei paesi del Sud del mondo. Ben presto ci si accorse che questi temi apparentemente lontani fra loro, avevano nessi comuni e fra questi il problema della pace e della ecologia. Ed è proprio dal confronto tra queste relazioni, pace ambiente e sviluppo/terzo mondo, per noi centrali, che in questi anni il GRTA-CIN può rivendicare la sua originalità, sia a livello locale che nazionale.

Amici speciali
Ciao siamo Andrea, Diego, Marco, Raffaella e Tommaso, amici speciali e stiamo costruendo il nostro sito, dove parliamo di noi, raccontiamo le cose belle che facciamo, mettiamo le nostre foto e diamo tante informazioni. Questo sarà un sito facile anche per le persone che non vedono, non sentono o hanno problemi mentali, perché noi vogliamo farci tanti nuovi amici.


f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti.
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi. Cura il sito Maurizio Guercio.

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005

  Newsletter precedente Newsletter successiva