Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 28 - a.s. 06/07
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 15/04/2007
raccontiscaffali

Sommario

QUESTA NOSTRA SCUOLA

La scuola nel nuovo scenario

di Cosimo De Nitto
Aperta alla complessità o mercificata e svenduta?
di Gemma Gentile
Dalla scuola pensata alla scuola agita
di Maria Grazia Fiore
La centralità della persona
di Cosimo De Nitto
Educare nella/alla complessità
di Maurizio Tiriticco
Aspettando Godot
di Gabriele Attilio Turci

TRA PIAZZE E PALAZZI

Lettera aperta al Presidente del Consiglio

di Comitati Buona Scuola
Pance piene e cattedre vacanti
di Gianfranco Pignatelli
La gente sa che esistono licei serali STATALI?!?
di Antonio
Occorre guardare oltre gli ostacoli
di Giocondo Talamonti
La protesta dei segnalibri
di Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici

QUALE SCIOPERO?

Il solito pasticcio

di Francesco Mele
A proposito di 16 aprile
di CIP Associazione Nazionale
Quello che chiediamo
di UNIcobas Scuola
Statali: firmato il contratto
di Repubblica

CONFINI

Dalmazia italiana: insegnare o imparare?

di Giuseppe Aragno
La globalizzazione in Irpinia
di Lucio Garofalo

ORIZZONTI

Un dilettante allo sbaraglio

di Antonio Vigilante
Bulli con le spalle al muro
di Vincenzo Andraous
Il mercato
di Doriana Goracci
L'esportazione di una merce chiamata democrazia
di Lucio Garofalo

Consulta qui altre rassegne stampa

La scuola nel nuovo scenario
di Cosimo De Nitto

E' possibile che non riusciamo a dichiarare, urlare se occorre, che la scuola non è una delle tante agenzie ma è l'istituzione dello Stato che realizza il compito assegnatole dalla Costituzione Repubblicana relativamente all'istruzione ed alla formazione dei cittadini italiani?



Aperta alla complessità o mercificata e svenduta?
di Gemma Gentile

C'è da restare davvero sbigottiti, se si pensa come siano proprio i poteri forti del mondo globalizzato a voler ridurre tutto alla propria logica e ad i propri interessi omologando ogni cosa al pensiero unico. Sono proprio questi ultimi che vogliono imporre in Europa e nel mondo una scuola privatizzata e disgregata in piccole particelle-scuole indipendenti l'una dall'altra, deboli finanziariamente e costrette a dipendere da donatori privati.



Dalla scuola pensata alla scuola agita
di Maria Grazia Fiore

Non ci sono solo gli ispettori e i professori universitari ad aver avuto la fortuna di conoscere Bertolini e di confrontarsi con lui che aveva - in primis - l'innegabile merito di "essersi sporcato le mani" con i ragazzi del Beccaria prima di teorizzare...
Se è vero che "l'unica verità-per-l'uomo che conta davvero é l'insieme dei significati che egli contribuisce a costituire", alla costituzione di quali significati sono chiamati a contribuire i docenti a cui sono stati tolti gli spazi, i tempi e le risorse per fare il proprio lavoro?



La centralità della persona
di Cosimo De Nitto

(o della quasi continuità con la Moratti)

Il secondo capitolo del documento è dedicato alla centralità della persona. Qui si riprende il Moratti-Bertagna-pensiero e lo si ripropone pari passo per 20 righe. Poi nelle altre 20 si parla di gruppo, socializzazione, classe.



Educare nella/alla complessità
di Maurizio Tiriticco

non vi è discontinuità tra conoscenze e competenze. Le prime costituiscono una delle condizioni fondanti delle seconde: dico "una" perché una competenza richiede anche altre condizioni, che sono da attivare nella persona, perché diventino sue proprie: lo spirito critico, la creatività, l'iniziativa, la capacità di valutare i rischi, di scegliere, di decidere, di progettare, e tutti quelle attitudini e quegli atteggiamenti positivi, civici e solidali - senza enfasi - che un sistema educativo efficace ed efficiente deve assolutamente essere in grado di garantire per ciascuno dei soggetti in apprendimento.



Aspettando Godot
di Gabriele Attilio Turci

E' passato ora in concreto un anno, da quando il nuovo governo si è insediato nel paese, e le peggiori preoccupazioni hanno trovato un fedelissimo e sconcertante riscontro.
Lasciando pure stare altri aspetti del quadro istituzionale e normativo, dalla giustizia all'informazione, tanto per dire, è proprio il settore della scuola, posto come un fiore all'occhiello della nuova compagine, che si è risolto in un disastro totale e, volendo chiamare le cose con il loro nome, in una presa in giro di utenza dei servizi e dei lavoratori (docenti e personale ATA).



Lettera aperta al Presidente del Consiglio
di Comitati Buona Scuola

Signor Presidente,


Lei ha dichiarato domenica scorsa a S. Lazzaro che il tempo pieno verrà presto ripristinato tramite un disegno di legge dal titolo "Norme urgenti in materia di istruzione" che seguirà un canale parlamentare preferenziale, proprio per rispondere all'urgenza della questione. Il viceministro ha precisato con grande chiarezza che ciò che si vuole ripristinare è il vero tempo pieno, quello unitario a 40 ore, col doppio organico e le compresenze, da Lei stesso giudicato "un modello didattico indispensabile".



Pance piene e cattedre vacanti
di Gianfranco Pignatelli

Quando le pance piene decidono per quelle vuote si saziano per un non nulla. Questo è quello che è accaduto per la prevista assunzione in ruolo di 50.000 insegnanti precari, delle 150mila promesse. A leggere le dichiarazioni del giorno dopo si ha la percezione di una svolta epocale per la scuola ed i suoi precari. A plaudire sono i sindacalisti, quelli che non solo non hanno mai rappresentato i precari ma non lavorano da così tanti anni nella scuola da averne una percezione solo riflessa.



La gente sa che esistono licei serali STATALI?!?
di Antonio

Gentile redazione di "Fuoriregistro",

Vi scrivo perché sono indignato per la scarsa visibilità che nel nostro paese viene data ai licei serali statali, a mio parere davvero inadeguata se si considera la loro radezza ed il loro intrinseco valore culturale, come purtroppo ho avuto modo di constatare nel corso della mia esperienza personale.



Occorre guardare oltre gli ostacoli
di Giocondo Talamonti

Non esiste un sistema di orientamento allo studio che tenga conto, oltre che degli interessi e inclinazioni professionali dei soggetti da formare, anche della vocazionalità del territorio e dell'integrazione delle politiche scolastiche nel contesto degli indirizzi universitari che vi insistono. Assistiamo così, da anni, ad una corsa di iscritti verso Istituti superiori classici o scientifici trascurando quelli ad indirizzo tecnologico-professionale che garantiscono piena occupazionalità al termine del processo di studi.



La protesta dei segnalibri
di Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici

Per gli inidonei permanenti ante 2003 i 5 anni sono ormai quasi trascorsi e l'unico provvedimento finora ottenuto dalle sollecitazioni del Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici e delle Organizzazioni sindacali, è stato un comma in Finanziaria 2007 che prevede un piano di mobilità da attuarsi tra giugno 2007 e giugno 2008, spostando semplicemente di un anno il termine per la risoluzione del rapporto di lavoro.



Il solito pasticcio
di Francesco Mele

Che riuscita avrà questo sciopero? Così come è stato organizzato e pensato, ho seri dubbi che possa riuscire bene, né mi sento di battermi per la sua riuscita, a questo punto.



A proposito di 16 aprile
di CIP Associazione Nazionale


I CIP aderiscono allo sciopero del 16 aprile contro la politica governativa in materia d'istruzione e precariato. Ma non solo. Contestano il mancato rispetto degli impegni del governo sulla scuola e denunciano il narcisismo del ministro, fatto di quotidiane esternazioni tanto vacue quanto contraddittorie.



Quello che chiediamo
di UNIcobas Scuola

La situazione nel comparto scuola si va deteriorando sempre di più. Oltre ai mali che affliggono anche gli altri comparti del pubblico impiego (contratto scaduto da 15 mesi, mancato pagamento dell'IVC come prevede l'art.1 del CCNL, mancanza di una effettiva volontà di risolvere il problema del precariato, controriforma pensionistica e scippo del TFR col silenzio assenso, ....) nella scuola si sconta
la scelta governativa, chiaramente espressa nella legge finanziaria, di continuare con la politica dei tagli che in questi giorni si stanno concretizzando in una diminuzione di classi e di organici nonostante 28.000 allievi in più rispetto allo scorso anno e nella diminuzione degli stanziamenti necessari per il pagamento dei supplenti e delle spese di funzionamento.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Statali: firmato il contratto
di Repubblica

Via libera al contratto degli statali. Governo e sindacati hanno firmato l'accordo che prevede un aumento medio a regime per i lavoratori dei ministeri di 101 euro a decorrere dal 1 gennaio 2007. Un'intesa raggiunta mentre il ministro dell'Istruzione Giuseppe Fioroni ha annunciato l'assunzione, nell'anno 2007-2008, di 50mila precari per il personale docente e 10mila per il personale non docente.

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Dalmazia italiana: insegnare o imparare?
di Giuseppe Aragno

Quella che vi racconto è la vicenda di un'associazione, nata dalla "Dante Alighieri" e intimamente legata alla "Associazione Nazionale Volontari di guerra": la "Pro Dalmazia", costituitasi legalmente in Italia nel 1919, quando il primo conflitto mondiale ha spento nel sangue i miti della "Belle époque" e al tavolo della pace la nostra diplomazia è paralizzata dalle sue contraddizioni.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La globalizzazione in Irpinia
di Lucio Garofalo

Negli ultimi decenni una profonda e convulsa trasformazione economica, antropologico-culturale e identitaria, si è compiuta in tutte le aree interne del Mezzogiorno, e non solo in Alta Irpinia, sconquassando furiosamente una società rimasta ferma e immutata per lunghi secoli di storia.
Già nel corso degli anni Sessanta la società irpina, ancorata per secoli ad un assetto economico di tipo latifondistico, ha conosciuto un primo, sconvolgente sviluppo verso la modernità, con il trapasso da un modo di produzione agricolo e semifeudale ad un'economia non più solo rurale, incline al settore terziario, per cui una parte consistente delle classi sociali si sono riversate nell'ambito dei commerci, dei servizi e del pubblico impiego, mentre l'emigrazione in massa dei braccianti agricoli ha causato l'abbandono e la sterilizzazione di fertili terreni prima coltivati.



Un dilettante allo sbaraglio
di Antonio Vigilante

Andreoli è semplicemente caduto, come il più ingenuo dei pivelli o il più imbranato dei dilettanti allo sbaraglio, nella trappola della "tirannia dei valori", sulla quale ha scritto qualcosa un Carl Schmitt. Chi pone un valore, osservava il grande filosofo del diritto, per ciò stesso deve negare valore umano a chi nega quei valori: ed è così che dalla affermazione dei valori - che è ricerca del bene - nasce la violenza.



Bulli con le spalle al muro
di Vincenzo Andraous

Guardavo il telegiornale e il servizio che andava in onda parlava di scuola, di studenti, di bullismo. Un telefonino aveva ripreso tutta la scena, il bullo che dall'ultimo banco scagliava un astuccio all'indirizzo della professoressa che stava scrivendo alla lavagna, colpendola alla nuca. Gli altri alunni seduti immobili come se nulla fosse accaduto, mentre l'insegnante in lacrime fuggiva dalla stanza.



Il mercato
di Doriana Goracci

Si dice: "ehhh...è il "mercato" e a me viene subito in mente l'altro mercato. Quello dove andavo con mia madre fin da piccolina. Quel posto dove le donne la fanno (o almeno credono) di farla da padrone, dove incontri, contratti e sei giustificata per l'attardamento...dove ti porti i soldi e torni con la frutta e la verdura, dove ancora rintracci le stagioni, dove
impari l'economia e la finanza, la misura e l'imbroglio.



L'esportazione di una merce chiamata democrazia
di Lucio Garofalo

La democrazia occidentale non è affatto esportabile soprattutto in quelle formazioni storico-sociali segnate da un'evidente arretratezza economica, quali sono quei paesi egemonizzati dalla presenza di un radicalismo islamico avallato in passato dalla politica dubbia e dissennata dell'occidente.
Anziché lodare e magnificare a chiacchiere le virtù "salvifiche" della democrazia, invece di proclamare astrattamente i "sacri" principi liberal-democratici, piuttosto che dichiarare formalmente la volontà di esportare la democrazia ovunque sia assente, il mondo occidentale farebbe meglio se provvedesse ad importarla e trapiantarla nella realtà dei propri Stati, sempre meno tolleranti e democratici, sempre più autoritari e illiberali.



 

Sponde

da Gildains
Presìdi di pace
Redazione - 12-04-2007
 mappamondo 
C'è da riflettere su tante cose: le paure, le abitudini, i dubbi e le certezze che piccole vite costruiscono passo dopo passo. Mai indifferentemente.
Ognuno di noi, e la scuola nella quale siamo, ha responsabilità immense, pur se vestite con la semplicità che la vita quotidiana a volte assume.
Tra queste il non arrendersi, il chiedere, il muoversi per ottenere quanto la dignità umana non può perdere.

[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca

BOLOGNA, SEMPRE PIU' CARA

Bologna incontra Prodi
di Elena

Quanto valgono le parole
di Patrizia Tanda

Incontro nazionale il 21 aprile
di Assemblea genitori e insegnanti delle scuole di Bologna

BLOCCHEREMO LA SCUOLA ANCHE DOPO IL TRADIMENTO DEI CONFEDERALI
UNIcobas Scuola - 14-04-2007
Il "rinvio" dello sciopero da parte dei Confederali è l'ultimo atto dell'ennesimo gioco delle parti. Non avevano alcuna intenzione infastidire il "governo amico" e non lo faranno neppure a maggio. Hanno concordato tutto con Padoa Schioppa: prima la manfrina dello sciopero, poi l'accettazione degli stessi quattro spiccioli che l'esecutivo era disposto a spendere, calati dal cilindro del ministro dell'economia dopo qualche giorno di suspance. Infine, visto lo stato di agitazione della scuola, il differimento anziché la prevista revoca dello sciopero. Gabbata resta la categoria, che però non ci casca.

[ leggi ][ commenta
Ecosistema scuola 2007
Legambiente scuola news - 14-04-2007
E' Prato la città italiana con le scuole migliori dal punto di vista della sicurezza e della qualità ambientale. A seguire Asti, Parma, Bergamo, Biella, Forlì, Livorno, Macerata e Siena, che si qualificano tra le città d'eccellenza. Il quadro che emerge è tutto composto dai Comuni del Nord e del Centro con uniche eccezioni Vibo Valentia, che si posiziona al 15esimo posto e più in fondo Cosenza e Caltanisetta, 31esima e 41esima.

[ leggi ][ commenta
Sospeso lo sciopero del 16 aprile nei comparti della conoscenza.
Flcgil - 13-04-2007
Nelle prossime ore le Segreterie Nazionali FLC CGIL, CISL Università, FIR CISL, UILPA-UR e UIL AFAM definiranno, in relazione agli effetti della direttiva generale sui contratti pubblici che verrà emanata dal Governo, le necessarie e conseguenti iniziative di lotta, da svilupparsi nel mese di maggio, a sostegno delle rivendicazioni contrattuali che avevano trovato una prima risposta nell'intesa sottoscritta a Palazzo Chigi il 5 e 6 aprile e che saranno oggetto del tavolo specifico sulla conoscenza.

[ leggi ][ commenta
Alunni in ospedale: con internet continuano a frequentare le lezioni
La Tecnica della scuola - 12-04-2007
L'iniziativa, che a breve sarà avviata a Roma, è denominata E-care: ai bimbi ricoverati verrà affidato un computer portatile, da collegare ad un linea accessibile al web, tramite la quale connettersi alla classe. Il progetto nasce anche per i ragazzi costretti a casa per malattie a lunga degenza.

[ leggi ][ commenta
Scuola e comunicazione: è una questione culturale
Megachip - 11-04-2007
Mi domando e domando: una scuola su cui grandinano iniziative di tutti i tipi (per lo più ipocrite e ideologiche) dove trova il tempo per insegnare attraverso la fatica dello studio le discipline che le sono proprie (storia, matematica, italiano, geografia...)? Al di là delle intenzioni soggettive dei promotori dei tanti progetti, si delinea come effetto pratico una scuola che non è più scuola, ma centro di addestramento al consumo.

[ leggi ][ commenta
Jens, il suo maestro e il loro sogno olimpico
Metropoli - 10-04-2007
Sono ormai passati diciassette anni. Era il 1989 e Arturo Ghinelli, insegnante della scuola "Giovanni XXIII" di Modena, tornò in aula mentre i suoi alunni facevano la ricreazione in cortile. Jens - scolaro ghanese di 9 anni - era ancora là, solo. Davanti alla lavagna, frugava con le mani nella vaschetta dei gessi.

[ leggi ][ commenta
Giusto lo sciopero indetto dal SAB
sindacato SAB - 06-04-2007
Come già ampiamente anticipato con la dichiarazione dello sciopero indetto dal SAB, la pubblicazione dei trasferimenti della scuola primaria della provincia di Cosenza, confermano che i primi 6 docenti di sostegno, lingua Inglese e posto comune, individuati soprannumerari al 1° circolo di Cariati, sono stati tutti trasferiti con domanda condizionata in altre scuole della provincia.

[ leggi ][ commenta
Pugno di ferro
Corsera - 04-04-2007
Non è il ritorno alle bacchettate e alle altre pene corporali che andavano per la maggiore in Gran Bretagna ai tempi dell'impero, ma il ministro dell'Istruzione Alan Johnson è stato chiaro quando ha illustrato le novità: finisce l'era del permissivismo in classe. Gli studenti non potranno più rispondere all'insegnante con un'alzata di spalle e con il classico e menefreghista «you can't tell me what to do» (lei non può dirmi che cosa devo fare). Gli insegnanti potranno utilizzare la forza nel caso di zuffe a scuola se esiste il fondato timore che qualcuno possa farsi male.


[ leggi ][ commenta
Scuolzoo
Corriere della Sera - 03-04-2007
MILANO - Alla fine ci scappano anche cose di assoluto cattivo gusto, come la messa in scena della decapitazione di un ostaggio da parte di due ragazzi che con kefia cappucci in testa scimmiottano dei terroristi islamici. Ma lo spirito con cui è nato Scuolazoo.com, il videoblog lanciato da due studenti universitari - il bocconiano milanese Francesco Usetti e il padovano Paolo Nadai -, almeno in origine, era tutt'altro.

[ leggi ][ commenta
Contratto: i soldi non ci sono
Tuttoscuola - 02-04-2007
Sciopero della scuola a parte con una conferma o una revoca che, dopo le parole del ministro della funzione pubblica Nicolais, dovrà essere decisa dai vertici sindacali nelle prossime ore, c'è un'altra questione non da poco che dovrà essere valutato: i tempi del contratto.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
>>> i nostri migliori auguri per anna pizzuti che lascia fuoriregistro >>> la redazione
Convegno sui Fondi Pensioe e previdenza pubblica
Ass. Culturale e professionale UNIcorno-l'AltrascuolA - 14-04-2007
 proposta 
L'Associazione Culturale "Unicorno - l'AltrascuolA", qualificata dal M.I.U.R., in collaborazione con l'Unicobas Scuola, organizza due iniziative in Toscana...

[ leggi ][ commenta
C# 2005
Michele De Benedetti - 14-04-2007
 libri 
Il testo presenta le caratteristiche generali del linguaggio e dell'ambiente di sviluppo di C# 2005, offrendo un manuale di facile consultazione per la programmazione e presentando le basi teoriche per lo sviluppo delle applicazioni informatiche.

[ leggi ][ commenta
Su Google Earth la devastazione in Darfur
Rai news 24 - 13-04-2007
 software libero 
La mappa si presenta tinteggiata di rosso - sono i villaggi distrutti -, mentre in giallo sono rappresentati quelli danneggiati. Utilizzando lo zoom ci si può avvicinare ai vari villaggi fino a giungere all'interno di ognuno di essi per vederne i resti.

[ leggi ][ commenta
Cofferati: il Principe resta solo
Altrenotizie - 12-04-2007
 storie 
Tramonta il sogno di un secondo mandato per Sergio Gaetano Cofferati, la crisi di rigetto di Bologna verso il suo sindaco sembra ormai irreversibile. Dopo i primi anni nei quali sembrava che l'unica fronda in città fosse quella della cosiddetta sinistra radicale, siamo ormai giunti alla resa dei conti tra il sindaco che volle farsi principe e la città che non ha mai sopportato gli autocrati.

[ leggi ][ commenta
La FISH lancia le Olimpiadi dell'Integrazione
Rolando A. Borzetti - 11-04-2007
 comunicato 
Con tale iniziativa la FISH vuole soprattutto far emergere e portare all'attenzione dell'opinione pubblica italiana ed europea tanti buoni esempi di integrazione scolastica degli alunni con disabilità, che vengono realizzati quotidianamente, spesso in silenzio, all'interno degli istituti scolastici italiani, dal momento che lo spazio riservato dagli organi di informazione alle cosiddette "cattive prassi" è in genere sin troppo abbondante.

[ leggi ][ commenta
Convegno
Antonino la Manna - 02-04-2007
 proposta 
Il 9 giugno si terrà a Darfo Boario Terme presso il Centro dei Congressi sala blu, il convegno nazionale "Informatica, Formazione, Scienza e Filosofia: un connubio difficile..la Vallecamonica una fucina di idee".

[ leggi ][ commenta
Capitalismo assassino
Max - 10-04-2007
 sociale 
Il governo può fermare questa mattanza con leggi e controlli adeguati. A Padova i metalmeccanici scioperano e sfilano in corteo per i compagni morti e per chiedere sicurezza. Sciopero ad oltranza a Viareggio.

[ leggi ][ commenta
Il corpo al centro dell'identità umana
Lupo della steppa - 06-04-2007
 donne 
Bioetica Donne & Scienza è la rubrica aperiodica curata da Flavia Zucco, che affronta temi di bioetica e di analisi critica della scienza, con particolare riguardo alla condizione della donna.

[ leggi ][ commenta
Un giorno nella Tuscia
Doriana Goracci - 04-04-2007
 messaggio 
Il mondo non ha bisogno di eserciti armati, ma di dottori e maestri. Ricorda Aleida Guevara di avere visto a Madrid delle donne e una alla loro testa con un cartello che diceva: " Noi lavoratrici notturne, noi lavoratrici della strada, giuriamo che il signor Aznar non è figlio nostro" Perfino le prostitute, ricorda, scesero in strada a manifestare contro la guerra. Eppure la guerra continua...democrazia=potere del popolo, e dov'è questo potere se il popolo manifesta contro il governo che va alla guerra?

[ leggi ][ commenta
I nostri politici
Ilaria Ricciotti - 03-04-2007
 ilforasacco 

"Cosa dovremmo pretendere dai nostri politici?"

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Libri di testo on-line
In sintesi:
costi = più che dimezzati con possibilità di distribuzione parzialmente o totalmente gratuita.
zainetti leggeri = testi in fascicoli e componibili, si stampa solo quello che è necessario ...
aggiornamenti gratuiti = distribuiti online in tempo reale e integrati nel testo l'anno successivo.
supporti free online = liberamente e gratuitamente scaricabili, rilasciati con licenza common creative...
accessibilità = i file formato .pdf lo consentono ...

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva