Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 25/04/2004 - a.s. 03/04
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 25/04/2004
raccontiscaffali

Sommario

LA LINEA DEL TEMPO

Liberazione e cultura di governo

di Giuseppe Aragno
La Memoria e l’Orgoglio
di Grazia Perrone
25 aprile 1945
di Rolando A. Borzetti
Oltre il senso delle parole, e ricordando ben altri eroi …
di Aldo E:Quagliozzi

ORIZZONTI

Evoluzione

di Stefano Borgarelli
Una scelta che non sta in piedi
di Daniele Formenti
L'ora di religione
di Pierangelo Indolfi

PARLIAMO DI NOI

Riforma della scuola: adottiamo il metodo francese!

di Salvina Focoso
Studio dell'inglese: i fatti e le parole
di Salvina Focoso
Distinguiamo il grano dal loglio
di Federico Niccoli
Il nienter
di Arturo Ghinelli
Il valore delle compresenze
di Gianni Gandola

NELLE SCUOLE

Riforma Moratti: cresce il dissenso

di Coordinamento genitori - docenti Napoli
Libri di testo
di Coordinamento
La mozione di Melito di Napoli
di Collegio Docenti S.M.S. Sibilla Aleramo
La mozione del Cena
di Collegio Docenti
La mozione di Tolmezzo
di Ugo Masucci
Opinioni e considerazioni
di Pier Alberto Caruso

PIAZZE E PALAZZI

Grazie Friuli

di Omer Bonezzi
Emilia Romagna: sciopero generale unitario
di Organizzazioni sindacali
L'Università dice no alla Moratti
di Alba Sasso
Voglia di sciopero?
di Sandra Coronella
Proposta per il tavolo romano
di Vittorio Delmoro
Un 15 maggio uniti – Meglio se in ogni piazza
di Francesco Mele

NUOVO SPECIALE VALUTAZIONE

L’évaluation des établissements d’enseignement obligatoire en Europe

di Grazia Perrone
Reginaldo Palermo sul PP3 e sul futuro SNVI
di Gruppo di lavoro
I valutatori finalmente...... valutati
di Gruppo di lavoro
La valutazione tra personalizzazione e prove oggettive
di Arturo Ghinelli

SCRITTURE E RACCONTI

L' Aquila, prima parte
di Annalisa Rossi
Mescolanza di sensi
di Nico D'Aria
La redazione
di Roberta Bedosti


Liberazione e cultura di governo
di Giuseppe Aragno

Per il 25 aprile racconterò una storia a Fassino e a Violante, socialisti moderni e pragmatici, internazionalisti della ragion di Stato che, nel cielo dei sogni coperto da nuvole di smog, hanno smarrito per sempre il “sol dell’avvenire”.


La Memoria e l’Orgoglio
di Grazia Perrone

La Resistenza può ancora dividere – afferma lo storico Erich Hobsbawm - in una intervista rilasciata, tempo fa, ad un quotidiano locale durante un incontro informale alla libreria Laterza di Bari.



25 aprile 1945
di Rolando A. Borzetti

Una data da ricordare per sempre.



Oltre il senso delle parole, e ricordando ben altri eroi …
di Aldo E:Quagliozzi

Infelice è il Paese che non ricerca i suoi eroi tra quegli uomini che hanno fatto e fanno del rispetto della vita, delle regole comuni, dell’impegno quotidiano in opere di pace, i comandamenti primi del loro vivere e forse anche del loro morire.


Evoluzione
di Stefano Borgarelli

Abbiamo fatto la nostra comparsa nel Pleistocene, più o meno tre milioni d’anni dopo questi scimpanzé, però loro farebbero meglio di noi, in un’aula scolastica. Chissà da quanto tempo sanno che la nostra evoluzione era una favola.
[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Una scelta che non sta in piedi
di Daniele Formenti

Sembra rischioso per il paese prevedere che la scuola non fornisca fin dai primi anni le conoscenze necessarie per poter poi agire e confrontarsi con gli altri paesi in settori oggi strategici per lo sviluppo della ricerca, della scienza e dell'economia nei prossimi decenni.



L'ora di religione
di Pierangelo Indolfi

L'ora di religione, per come è impostata attualmente, rientra in maniera chiarissima tra le attività facoltative e opzionali, data la possibilità per lo studente di dichiarare di non volersene avvalere. Bisognerebbe trarne le conseguenze...


Riforma della scuola: adottiamo il metodo francese!
di Salvina Focoso

Anche la Francia prepara la riforma della scuola ed è oltremodo interessante capire come i nostri cugini d’Oltralpe stanno procedendo, per poi confrontare il loro metodo con quello adottato nel nostro Paese.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Studio dell'inglese: i fatti e le parole
di Salvina Focoso

Ci sono molti punti controversi in merito alla Riforma Moratti, tra questi uno dei più evidenti è certamente quello relativo all'insegnamento dell'inglese. Quest'ultimo, infatti, vive una palese contraddizione tra le «parole» e i «fatti».



Distinguiamo il grano dal loglio
di Federico Niccoli

Vorrei invitare tutti quelli che hanno/abbiamo realizzato la “meglio scuola” a non commettere lo stesso errore praticato in occasione della Riforma Berlinguer.


Il nienter
di Arturo Ghinelli

Se c’è un tutor, c’è anche un nienter. Se c’è uno che fa tutto, ci sarà anche quello che non fa niente. Non quello che non fa niente di niente, ma quello che non fa niente di importante.


Il valore delle compresenze
di Gianni Gandola

Alla domanda “quale Tempo Pieno difendiamo e che cosa?” cominciamo allora col rispondere: le classi aperte, i progetti didattici e le attività per gruppi di alunni. Quindi, ipso facto, le compresenze dei docenti.



Riforma Moratti: cresce il dissenso
di Coordinamento genitori - docenti Napoli

Napoli in questi giorni è stata scossa da due omicidi. Occorre una scuola elementare e media nella quale i tutti i bambini vengano formati anche in assenza delle famiglie, imparino a vivere in comunità e a farsi carico gli uni degli altri, abbiano la cultura necessaria a riconoscere il mondo a cui appartengono e a poter scegliere.



Libri di testo
di Coordinamento

Appello delle associazioni professionali per il diritto ad adottare libri di testo conformi al proprio piano di lavoro


La mozione di Melito di Napoli
di Collegio Docenti S.M.S. Sibilla Aleramo

Il Collegio chiede il ritiro della Legge 53 e del decreto attuativo.



La mozione del Cena
di Collegio Docenti

Il Collegio chiede al Dirigente scolastico di articolare la richiesta di organico per i prossimi anni scolastici in modo coerente con quanto deliberato con l’offerta formativa.


La mozione di Tolmezzo
di Ugo Masucci

I docenti ritengono fondamentale ribadire la centralità e l'alta valenza formativa della scuola pubblica come luogo di formazione della coscienza civile, democratica e pluralista dei giovani e contestare quindi ogni progetto volto a destrutturare le sue conquiste, impoverendone l'offerta formativa.



Opinioni e considerazioni
di Pier Alberto Caruso

La riduzione oraria dell’ed. tecnica, dell’italiano e dell’inglese e conseguente riduzione degli organici ed in particolare la cancellazione della classe di concorso A033 porta alla mortificazione delle competenze costruite lungo gli anni e spesso solo grazie a corsi di aggiornamento pagati a proprie spese.



Grazie Friuli
di Omer Bonezzi

La vera notizia della settimana, una bella notizia, è che entro il 4 Maggio la regione Friuli, speriamo seguita dalla regione Emilia Romagna, presenterà un ricorso per incostituzionalità della legge Moratti, sugli articoli 7-10-12-13-15.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Emilia Romagna: sciopero generale unitario
di Organizzazioni sindacali

Riceviamo e pubblichiamo la proclamazione di sciopero deciso da tutte le OOSS rappresentative del comparto scuola per contrastare la grave situazione degli organici dell'Emilia-Romagna. La procedura di conciliazione - obbligatoria per legge - è già stata espletata.



L'Università dice no alla Moratti
di Alba Sasso

Il disegno del centrodestra rischia soprattutto di spezzare il collegamento fra didattica e ricerca, facendo sì che gli Atenei italiani diventino, per così dire, dei “superlicei” per la preparazione di massa degli studenti.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Voglia di sciopero?
di Sandra Coronella

Se a uno sciopero della scuola si arriva, deve essere davvero sciopero di tutti, preparato da tutti con la stessa convinzione, con obiettivi chiari e precisi… Oggi mi pare evidente che queste condizioni non ci sono.



Proposta per il tavolo romano
di Vittorio Delmoro

Una proposta che tende a saldare le iniziative del movimento con quelle del sindacato, per farne una forza più significativa, per quanto distinta nei ruoli.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Un 15 maggio uniti – Meglio se in ogni piazza
di Francesco Mele

Mi pare che la cultura della condivisione sia ancora molto lontana e che invece dovremmo tutti porre attenzione alle cose che ci uniscono e farne il valore aggiunto con cui accumulare forza e capacità d’impatto.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


L’évaluation des établissements d’enseignement obligatoire en Europe
di Grazia Perrone

Dalla lettura della nuova pubblicazione della rete Eurydice "Valutazione delle scuole dell'istruzione obbligatoria in Europa" si evince – in primo luogo – che la tendenza alla decentralizzazione delle risorse (economiche e … “umane”) è, ormai, una prassi generalizzata in ambito europeo.

[ leggi (2 commento/i) ][ leggi speciale ][ commenta ] [ sommario


Reginaldo Palermo sul PP3 e sul futuro SNVI
di Gruppo di lavoro

Anche a Reginaldo Palermo, Dirigente scolastico, abbiamo rivolto le nostre domande sui progetti pilota e sul futuro SNVI



I valutatori finalmente...... valutati
di Gruppo di lavoro

L’articolo di Pietro Lucisano uscito lo scorso mese di marzo, conferma quanto poco il metodo scientifico di rivcerca in generale e la scienza docimologica in particolare, abbiano avuto a che fare con l'impostazione e la sperimentazione dei progetti di valutazione, definiti pilota.

[ leggi (1 commento/i) ][ leggi speciale ][ commenta ] [ sommario


La valutazione tra personalizzazione e prove oggettive
di Arturo Ghinelli

Non ci sono standard nazionali per gli allievi. Nella personalizzazione anche la valutazione dovrebbe dotarsi di strumenti narrativi come il portfolio, che è nato in USA proprio per reagire alle prove oggettive preparate da agenzie esterne.


L' Aquila, prima parte
di Annalisa Rossi

A 70 anni suonati Francesco era ancora un uomo forte, grande di mani e d’acuto intelletto. Si diceva che fosse lì in punizione, lui direttore delle Poste di Tripoli, per non aver ritirato un esposto a Italo Balbo, l’allora prefetto di Libia.


Mescolanza di sensi
di Nico D'Aria

“Uh, come puoi accarezzare una persona, senza sapere se ha una bella luce profumata di mughetto o se invece ha un buio che puzza di putrido?”



La redazione
di Roberta Bedosti

Giulia parcheggiò la bici sotto gli alberi e salì velocemente le scale. Si sentiva orgogliosa ed emozionata all' idea di far parte della redazione del giornalino della scuola.


 

Brevi di cronaca

DOPO IL 20 MARZO



GOOD MORNING BAGHDAD

Leggi nei commenti: chi c'è dietro Rambo?

La casa comune di scuola, formazione, università e ricerca
Valore scuola - 24-04-2004
Tutto è cominciato il 17 luglio scorso al Comitato Direttivo della CGIL e dopo quasi nove mesi – dall’incontro e dalla fusione tra Cgil Scuola e Cgil Università e ricerca – è nata la Federazione dei Lavoratori della Conoscenza.
Martedì 6 aprile, presente Guglielmo Epifani, Enrico Panini, poi eletto segretario generale, illustra le ragioni di un progetto politico e sindacale che ha l’ambizione di diventare il punto di riferimento di tutti coloro che lavorano e operano nel mondo dell’istruzione, della formazione, della ricerca.

[ leggi ][ commenta
Fratelli di Spagna
L'Unità - 24-04-2004
Guadalajara è una cittadina della Castiglia nuova. Lì nel 1937 (io avevo appena quattro anni, ne ebbi notizia da mio padre solo qualche anno più tardi, ne dovevano passare ben quaranta prima che tu nascessi) il corpo di spedizione italiano, ben armato ed equipaggiato, inviato da Mussolini ad aiutare la scellerata impresa eversiva di Francisco Franco, si scontrò con i volontari italiani inquadrati nelle Brigate Internazionali e ne uscì sonoramente sconfitto. Capisci, italiani contro italiani. E vinsero i più deboli.
[ leggi ][ commenta
Moratti, il pianeta delle scimmie
Pierangelo Indolfi - 24-04-2004
C’è da sperare che il divieto, non d’insegnare, ma anche solo di nominare a innocenti fanciulli e adolescenti sprovveduti la sciagurata teoria dell’evoluzione restituisca all’Uomo la dignità che Darwin gli ha tolto facendolo discendere in linea diretta dalla Scimmia, privandolo così dell’anima ma concedendogli l’intelligenza. Ma come può la seconda esistere senza la prima? E che cosa ci si sarebbe potuti aspettare nei vari campi del sapere e dell’arte, religione, filosofia, letteratura, matematica, fisica, chimica, la Capella Sistina, il Partenone, la musica di Bach... da oranghi senz’anima e dotati d’intelligenza (si fa per dire) tanto rudimentali?
[ leggi ][ commenta
Dibattito sulla libertà d'espressione
RAB - 23-04-2004
Per quanto concerne l'Italia, il Parlamento Europeo afferma che «potrebbero sussistere rischi di violazione del diritto alla libertà di espressione e di informazione». L'Aula rileva che «il tasso di concentrazione del mercato televisivo in Italia è oggi il più elevato d'Europa... uno dei settori nel quale più evidente è il conflitto di interessi è quello della pubblicità». Si rileva «pertanto che il sistema italiano presenta un'anomalia dovuta a una combinazione unica di poteri economico, politico e mediatico nelle mani di un solo uomo, l'attuale Presidente del Consiglio dei Ministri italiano». I deputati hanno invitato il Parlamento italiano ad «accelerare i suoi lavori in materia di riforma del settore audiovisivo conformemente alle raccomandazioni della Corte costituzionale italiana e del Presidente della Repubblica, tenendo conto delle incompatibilità da questi riscontrate nel progetto di legge Gasparri con il ! diritto comunitario».

[ leggi ][ commenta
La strage dei bambini
Diario.it - 22-04-2004
Altri morti, altri bambini. A Bassora, tre esplosioni poco dopo le 7, la quarta verso le 9 a Zubair, 25 km a sud di Bassora. L'obbiettivo dei kamikaze era rappresentato dalle sedi della polizia locale. Una, forse due, esplosioni hanno investito uno scuola bus carico di bambini diretti alla scuola materna. Al momento le vittime sarebbero già 70 (almeno 10 i bambini), i feriti oltre 200, ma come sempre in questi giorni il bilancio crescerà nelle prossime ore.

[ leggi ][ commenta
Confindustria vuole il liceo tecnologico
La Stampa - 22-04-2004
Un liceo tecnologico «forte», con insegnanti di prima qualità presi anche dall’esterno, un lungo orario di lezioni (32 ore), inserito all’interno di un «polo tecnologico» territoriale di cui facciano parte anche università, formazione regionale, sistema delle aziende, enti locali.
Si sapeva che Confindustria stava preparando una proposta per il futuro degli istituti tecnici industriali e che puntava ad accorparli alla rete dei licei piuttosto che a quella regionale della formazione professionale che, secondo l’organizzazione degli imprenditori, avrebbe rischiato di sopprimerli di fatto.
[ leggi ][ commenta
Noi saremo la nostra storia
Italia Democratica - 21-04-2004
Questo lavoro è dedicato alle vittime, ai loro familiari, ai feriti sopravvissuti, ai bresciani del 28 maggio 1974. E¹ dedicato all¹ urlo silenzioso del dolore, vero, profondo, di tutta quella umanità che non vuole piegarsi alla violenza. E¹ dedicato alle testimonianze culturali e politiche che, dal quel giorno tremendo, e non solo, hanno saputo mantenere e donare convinta adesione ai valori etici della solidarietà e della coerenza ideale. E¹ dedicato a quanti continuano a tradurre in azione civica e sociale, il patrimonio democratico duramente conquistato con la resistenza alla sopraffazione. E¹ dedicato a quanti hanno saputo e sanno sublimare il senso della memoria storica, cooperando nella faticosa e ancora incompiuta costruzione di equilibrati rapporti tra esercizio della propria libertà e rispetto delle libertà altrui.

[ leggi ][ commenta
Uno strano silenzio
Tuttoscuola - 20-04-2004
Dopo la decisione di impugnare la circolare ministeriale (la n. 29/2004) che applica il decreto legislativo di attuazione della legge n. 53/2003 di riforma della scuola, ci si sarebbe aspettato dai promotori – i sindacati confederali della scuola – una grancassa, un'enfatizzazione dell'iniziativa. Invece, a distanza di quasi due settimane dalla clamorosa iniziativa di impugnare di fronte al Tar del Lazio la circolare n. 29/2004, sui siti web dei tre sindacati praticamente non c'e' traccia della notizia.
Eppure, qualora dovessero essere ritenute fondate le varie questioni di legittimita' sollevate (violazione dell'art. 76 della costituzione per eccesso di delega, dell'art. 117 della Costituzione per aver invaso la competenza regionale, del principio di riserva contrattuale sul rapporto di lavoro) le conseguenze sul piano politico ed economico sarebbero dirompenti. Percio', il silenzio sindacale potrebbe avere un significato tattico...
[ leggi ][ commenta
Libri di testo a Docet
Arturo Ghinelli - 20-04-2004
Gli editori, tutti gli editori contemporaneamente, afferma Federico Enriques, a nome dell’Associazione Italiana Editori, circa venti mesi prima della loro pubblicazione (perciò novembre 2002) hanno conosciuto delle bozze di
Indicazioni nazionali per i piani di studio personalizzati. Queste “indicazioni” rappresentano quanto di meglio degli operatori culturali si sarebbero potuti aspettare?Probabilmente no.”
Il rappresentante degli editori ha dato atto al Ministero di queste anticipazioni, che si sono rivelate affidabili basi di lavoro, e ha manifestato tutta la disapprovazione della categoria verso la prospettiva che le “Indicazioni” vengano mutate assai presto.
[ leggi ][ commenta
Organici, una bomba che sta per esplodere...
ScuolaOggi - 19-04-2004
Come era prevedibile i nodi degli organici vengono al pettine: il MIUR non è in grado di soddisfare tutte le richieste di tempo pieno avanzate dalle scuole per il prossimo anno scolastico. Dopo aver sbandierato a destra e a sinistra slogan come “tempo pieno per tutti” ora, come già nel caso del precedente “meno tasse per tutti”, non si è in grado di mantenere le promesse, per la verità alquanto azzardate. O meglio, due sono gli aspetti o le contraddizioni che stanno venendo a galla.
Una riguarda la “promessa” della riconferma del Tempo Pieno esistente, con due docenti contitolari per classe. L’altro aspetto riguarda invece la diffusione di nuove richieste di “nuovo” tempo pieno, che taglierebbe le ore di compresenza. In conclusione: quale ” tempo pieno" verrà garantito alle scuole?

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
IL TATZEBAO

educazione lavoro politica pace giustizia democrazia : appelli coordinamenti e pubbliche iniziative dal villaggio globale da inviare a fuoriregistro


NEW
"Istituire a Firenze un Tribunale Internazionale per i Crimini contro i giornalisti"
NEW


vai all'indice
6) Dal carteggio Adam Smith – Berlusconi
Aldo E. Quagliozzi - 24-04-2004
 opinione 
Prendiamo, per esempio, la legge Mammì, approvata nel 1990, quando il repubblicano Oscar Mammì era ministro delle Poste. Nel tardivo sforzo di porre fine al caos dell’etere, la Mammì distribuì le frequenze alle diverse televisioni, grandi e piccole, secondo criteri che – sostengono i Suoi nemici – favorirono smaccatamente le reti Fininvest.
Io sono convinto che, in questi casi, comunque un governo decida, si espone alle critiche di chi rimane scontento. La polemica è dunque fisiologica. C’è però un piccolo particolare su cui vorrei essere rassicurato.

[ leggi ][ commenta
L'enigma delle tre scimmie
Pier - 24-04-2004
 espressioni 


[ leggi ][ commenta
Stranieri: il dritto e il rovescio
red - 24-04-2004
 storie 
Mentre la Corte Costituzionale si avvia a dichiarare illegittima l'espulsione amministrativa dell'immigrato con accompagnamento coattivo alla frontiera, in nome del rispetto delle libertò personali, nelle scuole mancano gli strumenti e le risorse che potrebbero permettere ad alunno straniero appena arrivato di non sentirsi diverso dagli altri.
[ leggi ][ commenta
Gli occhi della speranza
Ilaria Ricciotti - 23-04-2004
 comunicato 
Un convegno sull'oncologia in occasione dell'apertura di un Polo d'Eccellenza dove si potranno utilizzare strumenti moderni e innovativi per la ricerca, diagnosi e terapia dei tumori.

[ leggi ][ commenta
Diritti scaricati
Pierangelo Indolfi - 24-04-2004
 software libero 
Non sarà per il momento lo stato di polizia disegnato nelle stanze del ministero dei beni culturali di Urbani, a partire all'inseguimento di ragazzi "smanettoni" che scaricano musica da Internet. Per fortuna, il Parlamento è riuscito a ridurre il danno del decreto contro la pirateria in discussione alla Camera, approvando alcuni emendamenti migliorativi sotto il profilo dei diritti fondamentali della persona, ma tuttavia il profilo costituzionale del provvedimento resta molto incerto e comunque inefficace a combattere un mercato ormai plurimiliardario organizzato su scala industriale e mondiale.
In realtà si rischia di costruire nei confronti della Rete una cortina protettiva, allo scopo di colpire nel mucchio e reprimere quel fenomeno di massa rappresentato da centinaia di milioni di giovani in tutto il mondo che tramite Internet hanno accesso ad un diritto basilare, quale quello spesso negato alla cultura e alla libera circolazione delle opere culturali, diritti ormai gravemente minati dalle recinzioni privatiste e mercantili della proprietà intellettuale.

[ leggi ][ commenta
Marocco Blues
Archivio delle comunità straniere - 22-04-2004
 arte 

Mostra Fotografica

dal 20 aprile al 7 maggio 2004

Casa delle letterature
piazza dell'Orologio 3 - Roma

[ leggi ][ commenta
Darwin e le differenze di genere
Galileo - 22-04-2004
 curiosità 

Tra i cuccioli di scimpanzé, sono le femmine quelle più rapide a imparare. Lo sostiene su Nature Elizabeth Lonsdorf, che ha studiato un gruppo di primati del parco di Gombe in Tanzania.

[ leggi ][ commenta
La passione di Cristo
Vincenzo Andraous - 21-04-2004
 cinema 
Il film sulla passione di Cristo è ormai scivolato via però una riflessione è doverosa, dopo tutti gli affanni delle critiche e la creatività delle censure, e gli sforzi all’intorno per travestire di mutamenti antropologici i libri sacri, che invece non affittano maschere né interpretazioni a tempo.

[ leggi ][ commenta
Videogiochi e bullismo
Redattore Sociale - 20-04-2004
 sociale 

Esiste un rapporto tra videogiochi e bullismo? Secondo alcuni ricercatori dell'Università Cattolica c'è la tendenza da parte di giovani con comportamenti aggressivi a scegliere i giochi violenti e ad usarli per ore. Da una ricerca condotta su 106 bambini di terza quarta e quinta elementare e su altri 154 alunni di quarta e quinta emerge come esista una relazione tra condotte prepotenti messe in atto a scuola e uso di videogiochi violenti. La violenza in tv è osservata, si tratta di una fruizione passiva. Nel caso dei videogames invece il ragazzo partecipa al gioco e si identifica nel personaggio, a volte può addirittura guardare la realtà virtuale 'con gli occhi del protagonista'.
[ leggi ][ commenta
Le voci del mare
Redazione Terre di mezzo - 20-04-2004
 libri 
Al via la quarta edizione del Concorso letterario indetto dal giornale di strada “Terre di mezzo”. Tema di quest’anno: “Sirene. Le voci del mare. Quando l’onda dei ricordi restituisce storie di salsedine, viaggi sul filo dell’orizzonte, paure abissali e sentimenti tempestosi”. Il concorso è gratuito e aperto a tutti i naviganti, esordienti e non, con una storia di mare, il ricordo di viaggio salato o il sogno di una traversata immaginaria da raccontare.

[ leggi ][ commenta
Scuola e Corridoio 8, un progetto comune
Repubblica Bari - 19-04-2004
 pianeta 

Una scuola che interagisce con l'esterno, che guarda con interesse all'innovazione e alla ricerca, che forgia il pensiero critico sull'esperienza del fare mi sembra la sfida che l'istruzione tecnica deve saper raccogliere. In tal modo sarà possibile sottrarsi al dualismo - voluto dalla legge che porta il nome del ministro Letizia Moratti - tra scuola generalista e teorica e scuola addestrativa. (Antonio Guida
Dirigente scolastico Bari)


[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Giù le mani dai bambini
E' una campagna umanitaria che si occupa di fornire informazioni sul delicato tema degli abusi nella somministrazione di psicofarmaci a bambini ed adolescenti. Ci sono un sacco di informazioni interessanti che puoi trovare nel sito e non dimenticare di compilare il sondaggio. Se vuoi, puoi ricevere periodiche informazioni sul proseguimento della campagna... Non verrai iscritto ad alcuna mailing list (informativa sulla privacy), e non riceverai newsletter ma solo le vittorie conseguite nel garantire il diritto alla salute dei bambini. Basta cliccare qui.
Nessuno nasce imparato
E' il titolo dello speciale di Diario interamente dedicato alla scuola e alla riforma Moratti che esce in edicola il 2 aprile e ci resta per un mese. In 418 pagine, frutto del lavoro di maestre, maestri, professoresse, professori, rettori universitari, scrittrici e scrittori, studenti, scolari, studiosi di sistemi scolastici e giornalisti, si spiega l'opposizione alla riforma Moratti, si raccontano le utopie che in passato hanno cambiato il modo di insegnare e le grandi idee di libertà che hanno avuto le aule come incubatrice. E ancora si può scoprire cosa accade nelle aule di mezzo mondo, dall'Arabia allo Zimbabwe, come viene la vista la scuola nella letteratura per ragazzi, nel cinema, in televisione e come l'hanno raccontat! a scrittori, scrittrici e pedagogisti. Con un porfolio di 32 immagini e, in omaggio, la spillina gialla «La scuola sono io», inventata nelle elementari di piazza Bacone a Milano, e ormai simbolo della ribellione al Moratti-pensiero.

Alqantarah
Il progetto "alqantarah.net natura, arte e tradizioni" ha come finalità quella di creare un punto di riferimento sulla rete per iniziare ed approfondire la conoscenza di una valle, famosa in tutto il mondo, non solo da un punto di vista turistico, che sicuramente è quello più appariscente, ma anche soprattutto culturale, sociale ed economico.

Medicinaforum
Medicinaforum virtual community of medical students è una comunità virtuale di studenti di medicina che raccoglie e indicizza appunti, link e risorse utili per lo studio. Si possono consultare gratuitamente le risorse interne, essere informati degli aggiornamenti ed usare il forum registrando gratuitamente la propria mail.

Itaca, un'altra strada è possibile
ITACA è un’aggregazione politico -culturale di donne e uomini che si riconoscono nei principi dell’uguaglianza, della libertà, della giustizia e della solidarietà sanciti dalla Costituzione Italiana. La Costituzione della Repubblica Italiana è considerata la Carta fondamentale per la vita democratica del Paese. Qualsiasi progetto di riforma, che andrà a modificare la Costituzione, dovrà essere animato da una autentica dimensione costituente e richiedere necessariamente la collaborazione tra maggioranza e opposizione. Dovrà, inoltre, salvaguardare i valori di fondo che, da tanti anni garantiscono lo sviluppo civile e, per il futuro, possono continuare ad assicurare la libertà e la solidarietà sociale. ITACA sostiene le coalizioni di partiti, associazioni, movimenti e singoli che ispirandosi ai principi sopra riportati, favoriscono il raggiungimento di posizioni di governo. Il Socialismo di stampo europeo e la storia moderna del comunismo italiano sono considerati patrimonio e ricchezza dell’Associazione.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rubrica intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze.
Questa newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia collaborare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Il Progetto - Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti (redazione), Maurizio Guercio (sito).

  Newsletter precedente Newsletter successiva