Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 10/04/2004 - a.s. 03/04
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 10/04/2004
La redazione vi dà appuntamento a
domenica 25 aprile
raccontiscaffali

Sommario

ORIZZONTI

Schiavo

di Arturo Ghinelli
Segni di tempi sinistri
di Aldo E. Quagliozzi
Masters of war
di Stella sghemba
Ricorrendo il tempo della “ Passione “ …
di Aldo E. Quagliozzi
E' una bestemmia sociale
di Giuseppe Agostino, Arcivescovo di Cosenza

PARLIAMO DI NOI

Della legge, della cittadinanza, della responsabilità diffusa

di Cristina Contri
Movimentata dal vertice
di Giuseppe Aragno
Quale tempo pieno difendiamo ?
di Dedalus
Obiettivi formativi
di Maurizio Tirittico
Alcuni punti sulla questione scuola
di Lorenzo Picunio
Carissima, carissimo
di Pier Alberto Caruso
Perplessità sulla riforma
di Heidrun Aschacher

NELLE SCUOLE

Scommetto sull'improbabile

di Arturo Ghinelli
La mozione di Portomaggiore
di Beppe
L'abrogazione è ancora possibile
di Annamaria Medri
La mobilitazione cresce e continua
di Coordinamento Napoli
Modelli da far circolare
di Anita

PIAZZE E PALAZZI

Lo strano caso del Dottor Moratti e di Miss Letizia.

di Riccardo Ghinelli
Pubblicità ingannevole
di Gabriele Turci
Propone Angela Napoli
di Grazia Perrone
Mobilitazioni
di Alba Sasso

NUOVO SPECIALE VALUTAZIONE

Andrea Bagni sui mostri

di Grazia Perrone
Giovanni Marcianò sul PP3 e sul futuro SNVI
di Gruppo di lavoro
Giovanni Cominelli sul PP3 e sul futuro SNVI
di Gruppo di lavoro
Elias, Barbieri e Duccillo alla radio
di Elena Duccillo
Guido Armellini sulle prove
di Anna Pizzuti

SCRITTURE E RACCONTI

Poesie
di Annalisa Rossi
Il pianeta a bolle
di Nico D'Aria
Emozioni
di Roberta Bedosti
L'uovo avvelenato
di Ilaria Ricciotti


Schiavo
di Arturo Ghinelli

C’è ancora tanto da fare perché i nostri ragazzini abbiano consapevolezza di sé e del proprio comportamento. Non c’è tanto bisogno di repressione quanto piuttosto di formazione.


Segni di tempi sinistri
di Aldo E. Quagliozzi

"Mi rimproverate litigi e scontri nella maggioranza. Ditelo agli italiani. Il problema è vostro. Datemi la maggioranza assoluta. Io con me stesso non ho mai litigato."


Masters of war
di Stella sghemba

Agli ostinati che continuano a indignarsi per le manifestazioni per la pace, in cui si urla più frequentemente contro l’America e i governi affiliati che contro i terroristi, vorrei rivolgere una domanda. Non avete veramente capito perché? Chi meglio di un insegnante elementare può facilitarvi il compito?



Ricorrendo il tempo della “ Passione “ …
di Aldo E. Quagliozzi

Mi sentirei più vicino a Gesù se fosse stato fucilato anziché crocefisso , mi diceva un giorno un giovane ufficiale che aveva fatto la guerra in Corea. (Marguerite Yourcenar)


E' una bestemmia sociale
di Giuseppe Agostino, Arcivescovo di Cosenza

Ho incontrato e visto piangere lavoratori delusi perché senza stipendio da diversi mesi e che stentano a dare da mangiare ai loro figli. Mi sono vergognato di essere uomo, cristiano, vescovo e di essere calabrese.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Della legge, della cittadinanza, della responsabilità diffusa
di Cristina Contri

Tra leggi e pratica scolastica deve esserci una reciprocità, una relazione di circolarità, e i cittadini sono i mediatori di questa relazione, una relazione che è complessa.


Movimentata dal vertice
di Giuseppe Aragno

Resistenza: senza che ti si dica fino a quale limite, in quale quadro normativo, su quale base progettuale ed in relazione a quale concreta prospettiva.


Quale tempo pieno difendiamo ?
di Dedalus

Veramente vale la pena di difendere il Tempo Pieno “in generale”, evitando di guardare dentro e di vedere che cosa funziona e che cosa no in questo modello e nelle situazioni concrete?
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Obiettivi formativi
di Maurizio Tirittico

Nei miei frequenti incontri sul campo mi chiedono sempre qualcosa di concreto su questi benedetti obiettivi formativi su cui c'è tanta tanta confusione! Di qui il mio sforzo, molto vano certamente, di dare qualche indicazione... senza la I maiuscola...


Alcuni punti sulla questione scuola
di Lorenzo Picunio

Si stanno discutendo fra insegnanti, studenti e genitori nell'ambito delle iniziative contro la "riforma" Moratti. Sono punti di programma proposti ai partiti per le prossime elezioni.


Carissima, carissimo
di Pier Alberto Caruso

Con quale materia, il prossimo anno, visto che l’Educazione Tecnica è stata cancellata come disciplina, potrò “sperimentare direttamente l’importanza non solo del sapere ma anche del saper fare e della riflessione su ciò che si fa” ? (Uno scolaro di quinta elementare)
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Perplessità sulla riforma
di Heidrun Aschacher

Secondo me, l'organizzazione modulare 3/2, in qualche sporadico caso 4/3, va mantenuta, nel nuovo anno scolastico, per le classi seconde, terze, quarte e quinte. Lo sostengo in barba all'art. 13 comma 2 del dlgs 59/04 ed in virtù dell'art. 19 (Norme finali e abrogazioni) comma 3 del dlgs 59. E anche l'inglese...


Scommetto sull'improbabile
di Arturo Ghinelli

L’improbabile su cui scommettere, non ci porterà una catastrofe, ma qualcosa di nuovo che sarà l’inizio di una metamorfosi, ci insegna il maestro Edgar Morin. Scommettiamo?
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La mozione di Portomaggiore
di Beppe

Non esistendo le condizioni professionali e contrattuali per assumere decisioni in merito all’individuazione dei criteri per la nomina dei tutor, il collegio delibera di affidare la Funzione Tutoriale ai docenti contitolari di ciascuna classe.


L'abrogazione è ancora possibile
di Annamaria Medri

Appello per lo sciopero generale immediato, per la mobilitazione unita fino al ritiro del decreto applicativo, fino all’abrogazione della “riforma” moratti.



La mobilitazione cresce e continua
di Coordinamento Napoli

Controinformazione sul ruolo, ancora sovrano, del collegio dei docenti e sugli strumenti legislativi a supporto.


Modelli da far circolare
di Anita

Per docenti e genitori: li abbiamo ricevuti a scuola e li giro: posso essere utili. Ciao e buone vacanze!


Lo strano caso del Dottor Moratti e di Miss Letizia.
di Riccardo Ghinelli

Qual è la vera faccia del governo? Quella che promette tagli alle spese o quella che si vanta di assumere insegnanti? Quella che permette alle private di fungere da diplomifici o quella che promette più rigore?



Pubblicità ingannevole
di Gabriele Turci

il sottoscritto intende sollevare, principalmente la
questione dell’utilizzo dell’espressione Tempo Pieno, all’interno dello spot avente per oggetto una presunta “ scuola che cresce con te”.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Propone Angela Napoli
di Grazia Perrone

Nel nuovo e mutevole assetto normativo in cui ci troviamo proponiamo alla cortese attenzione del lettori la nuova proposta di legge presentata dall’On. Angela Napoli il 26 febbraio scorso.


Mobilitazioni
di Alba Sasso

Alle iniziative e alle mobilitazioni del personale della scuola va tutto il mio sostegno: ritengo che non sia possibile accettare che si continui a mortificare il lavoro e la professionalità degli insegnanti. A pagarne le conseguenze sarà, oltre agli stessi docenti, agli studenti, alle famiglie, la qualità del sistema dell’istruzione pubblica nel suo complesso.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Andrea Bagni sui mostri
di Grazia Perrone

Il problema della valutazione della scuola in Italia è la mancanza di criteri chiari e condivisi e, di conseguenza, la impossibilità di un confronto tra le scuole. E' quello che cercheremo di fare coinvolgendo esperti, pedagogisti e soprattutto coloro i quali sono (o saranno) chiamati a “somministrare” le prove proposte dal nascente Istituto Nazionale di Valutazione.



Giovanni Marcianò sul PP3 e sul futuro SNVI
di Gruppo di lavoro

Intervista a Giovanni Marcianò, docente comandato presso l’USR del Piemonte che ha seguito quale referente regionale la somministrazione infotelematica del PP2 e ora del PP3.

[ leggi (1 commento/i) ][ leggi speciale ][ commenta ] [ sommario


Giovanni Cominelli sul PP3 e sul futuro SNVI
di Gruppo di lavoro

Giovanni Cominelli fa parte del Comitato tecnico
scientifico dell'Invalsi, che dà consulenza sui progetti.
Si occupa in particolare della formazione alla
valutazione, organizzando seminari internazionali e
nazionali.


Elias, Barbieri e Duccillo alla radio
di Elena Duccillo

E' stato approvato pochi giorni fa, con un Decreto del Consiglio dei ministri, il servizio nazionale di valutazione dell'Istruzione ogni singola scuola saprà in futuro quali sono i suoi punti di forza e quali quelli di debolezza per arrivare a questo si sono fatti 3 progetti pilota in alcune migliaia di Istituti

[ leggi (1 commento/i) ][ leggi speciale ][ commenta ] [ sommario


Guido Armellini sulle prove
di Anna Pizzuti

Il viaggio all’interno dei progetti pilota che hanno preceduto l’istituzione del Servizio nazionale di valutazione non poteva non soffermarsi sullo strumento del quale ci si è finora serviti e del quale, senza alcun ripensamento, ci si servirà in futuro, in modo sistematico.



Poesie
di Annalisa Rossi

Sono nata con oceani di pensieri,
sorrisi di solitudine. E pensavo di fare la rivoluzione,
ma è più difficile essere normali senza sguardi.



Il pianeta a bolle
di Nico D'Aria

Il settimo pianeta è tutto a bolle. Sono forme rocciose a cupola, cave, dentro cui c’è una caverna di roccia rosa. In ogni caverna ci vive una persona. Escono pochissimo.


Emozioni
di Roberta Bedosti

Sara li guardava un po' triste e un po' compiaciuta. Stava per lasciare questi cuccioli di uomo e di donna. Li aveva condotti per mano per tre anni e, come al solito, ora stavano esplodendo nella primavera della vita, senza che lei riuscisse più a controllarne le emozioni.



L'uovo avvelenato
di Ilaria Ricciotti

Ci hanno propinato un uovo, tondo, tondo e sodo, sodo. Un uovo di cioccolato fondente, prodotto per confondere la gente.



 

Brevi di cronaca

DOPO IL 20 MARZO



RWANDA
PER NON DIMENTICARE


Buona Pasqua
Pier - 09-04-2004

[ leggi ][ commenta
Supermarket educazione
Alba Sasso - 09-04-2004
L' opposizione a questo decreto è stata forte e convinta . E’ per difendere un’esperienza di qualità che i genitori hanno dato vita a forme di protesta inedite e spontanee, dalle manifestazioni di piazza, all’occupazione delle scuole, alle “passeggiate sulle strisce”, alle migliaia di dibattiti e di assemblee per capire e per dire le proprie ragioni. E’ per difendere la loro professionalità, la loro autonomia progettuale, la loro libertà di insegnamento che tanti docenti, le loro rappresentanze sindacali e professionali chiedono insieme ai genitori il ritiro del decreto e al tempo stesso si organizzano nelle scuole proprio a partire da quanto l’autonomia didattica e organizzativa consente loro. Moratti si è lasciata sfuggire che in fondo non cambia niente.

MA QUESTA NON E' L'UNICA "SORPRESA" PER IL MINISTRO: LEGGI NEI COMMENTI

[ leggi ][ commenta
Lo spettro dell'antiintellettualismo di stato
Liberazione - 08-04-2004
Uno spettro si aggira per l'Europa: il taglio del finanziamento pubblico alla ricerca e all'istruzione operato da vari governi, definito in Francia, da chi vi si oppone, "antiintellettualismo di stato". Letizia Moratti ha affidato questa politica ad un disegno di legge e ne ha poi pubblicato un manifesto ideologico (Il Sole 24 ore, domenica 21 marzo), basato sul seguente principio: ogni realtà lavorativa e produttiva, compresa la ricerca, coincide con quella imprenditoriale. Con gergo aziendale dalla sintassi sgangherata il ministro ci rivela che «la carriera del ricercatore, simile a quella dell'imprenditore che investe su se stesso, non è facile».
[ leggi ][ commenta
Dal Governo stravaganze inaccettabili
Ufficio Stampa DS Camera - 08-04-2004
“Il Governo, abusando dello strumento della delega, ha approvato una riforma senza effettuare alcuna consultazione delle ‘parti interessate’ (docenti, ricercatori, studenti). Oggi, a pochi giorni dall’approdo in commissione del testo di riforma, veniamo a sapere che il ministro Moratti ha aperto un non meglio precisato tavolo di trattativa con la conferenza dei Rettori e parti sociali. Il ministro sta facendo adesso ciò che avrebbe dovuto fare circa un anno fa. Noi denunciamo questa procedura. (Giovanna Griffagnini)

[ leggi ][ commenta
Intervento umanitario?
Liberazione - 08-04-2004

[ leggi ][ commenta
Per favore non copiate (male)
Proteo fare sapere - 07-04-2004
La scuola è cresciuta quando c’è stata un’idea di progresso alle spalle come base della delega sociale. Per cui i genitori desideravano la scuola, ma non pretendevano di indicare quale dovesse essere il contenuto nei dettagli. Inoltre, se le famiglie prendono troppo spazio, finisce per prevalere una specie di censura sociale sulla scuola, come già avviene in altri Paesi, dove un insegnante può essere cacciato se non ha una situazione familiare accettata secondo la morale in voga. Negli Stati Uniti questo può succedere ed è accaduto più di una volta. Vogliamo importare questo modello?

[ leggi ][ commenta
Scuola: mattoncini... o mele stregate?
L'Unità - 07-04-2004

A proposito di situazioni di aspra conflittualità e tensione (nelle quali non giova affatto, secondo la Procaccini, catapultare i bambini, indifesi solo se si tratta della riforma Moratti), farebbe meglio il Governo a preoccuparsi (e ad impiegare risorse) per risolvere con rimedi meno improvvisati del decreto legge recentemente approvato il problema del precariato. Per evitare il dubbio che si tratti di un ulteriore stratagemma teso ad evitare le immissioni in ruolo.

NEI COMMENTI UN APPROFONDIMENTO SUI PRECARI


[ leggi ][ commenta
Sul decreto legge per le gradautorie permanenti
On. Piera Capitelli - 06-04-2004
Il Governo ha approvato un decreto legge per le graduatorie permanenti dei docenti, che prevede limitate e discutibili sanatorie per il conseguimento dell'abilitazione agli insegnanti di sostegno oltre che un inaccettabile e discriminatorio bonus per il servizio militare.
Il decreto elude il problema reale del precariato della scuola che é quello di introdurre un meccanismo automatico per l'assegnazione di tutti i posti vacanti.

[ leggi ][ commenta
Scuola, siamo prof o caporali?
il Manifesto - 06-04-2004
Per fare l'insegnante, adesso conterà persino aver fatto il militare. E non poco: a chi esce dall'esercito saranno assegnati 6 punti, quanto il bonus riconosciuto ai cosiddetti precari storici. E' questa una delle novità contenute nel decreto legge approvato ieri dal Consiglio dei ministri che ridefinisce - per la settima volta in tre anni - le regole per assegnare i punteggi nelle graduatorie scolastiche.

[ leggi ][ commenta
Amor di Patria - Alzabandiera nelle scuole di Tokyo
Il Manifesto - 05-04-2004
Non è uno scherzo. Se non ti alzi in piedi, non ti metti sull'attenti e non canti a squarciagola l'inno nazionale, perdi il posto. L'ukase del governatore di Tokyo Shintaro Ishihara contro i docenti obiettori ha già provocato le prime vittime. Otto insegnanti a contratto (scaduto) hanno ricevuto ieri una lettera in cui il governo metropolitano di Tokyo, dal quale dipendono, comunica che non rinnoverà il contratto.
[ leggi ][ commenta
Inglese pigliatutto
Tuttoscuola - 05-04-2004
La scelta comporta l’abbandono graduale delle altre lingue comunitarie, come francese, spagnolo e tedesco che erano già in moderato uso.
L’insegnamento della lingua francese, che nelle classi terminali della scuola primaria viene oggi insegnato al 5,5-6,1% degli alunni, sta riducendosi sempre più nelle nuove classi, al punto che nelle attuali prime è stato contenuto all’1,6% della diffusione.
[ leggi ][ commenta


Tam Tam
IL TATZEBAO

educazione lavoro politica pace giustizia democrazia : appelli coordinamenti e pubbliche iniziative dal villaggio globale da inviare a fuoriregistro


NEW
Biblioteche:
no al prestito a pagamento

NEW


vai all'indice
Teorema
Pier - 09-04-2004
 espressioni 

[ leggi ][ commenta
Una storia vera
Marta Restuccia - 09-04-2004
 storie 

Una storia di mobbing che, iniziata dopo l'assunzione part-time a seguito maternità, continua fino ad oggi.

[ leggi ][ commenta
Giornata mondiale contro lo sfruttamento dei minori
Rino Martinez - 08-04-2004
 comunicato 
Il progetto mira a ridurre sensibilmente la mortalità materna nei 100 villaggi della Sierra Leone in cui viene attuato. I suoi obiettivi principali sono: estendere l’assistenza pre e post-natale all’80% delle donne incinte, assicurare nutrizione adeguata e cure di prevenzione contro l’anemia, la malaria e la parassitosi al 60% delle gestanti, sensibilizzare e informare le comunità locali sulla lotta alla mortalità materna.
[ leggi ][ commenta
Il 13 aprile una candela
Myeurope mailinglist - 08-04-2004
 messaggio 
Il 4 aprile, nella parte occidentale della Serbia, un bus che trasportava un gruppo di ragazzi provenienti da Svishtov subiva lo scoppio di un pneumatico, con conseguente perdita di controllo del mezzo da parte dell'autista.Secondo gli ultimi controlli, undici passeggeri sono morti e due ancora dispersi. Ricordiamoli.

[ leggi ][ commenta
Il Padrone e la bambina
Pierangelo Indolfi - 08-04-2004
 sociale 
Pochi resistono al viso paffuto di una bambina, alla frangetta, al sorriso rotondo, al vestitino rosa. È la sindrome del cucciolo. Una forma di tenerezza involontaria, inevitabile. Pochi non carezzano il gattino, il cagnolino. Nessuno detesta un pulcino. Che cosa materialmente si faccia, poi, perché i bambini vivano bene, per proteggere gli animaletti dall' inutile crudeltà dell'uomo, è un altro discorso.
[ leggi ][ commenta
4) Dal carteggio Adam Smith-Berlusconi
Aldo E. Quagliozzi - 07-04-2004
 opinione 
Si insinua nel mio animo un atroce sospetto ovvero, che il tanto sospirato carteggio non sia altro che uno scrivere unidirezionale, ovvero da parte di un solo soggetto, cui abbia corrisposto il silenzio adombrato dell’altro. E se non proprio il silenzio assoluto, quel corrispondere burocratico ed ufficiale affidato sempre alle terze o quarte persone di cui ci si circonda.

[ leggi ][ commenta
Costruire libri gioco
Andrea Angiolino - 07-04-2004
 libri 
Il libro-gioco è una forma di racconto interattivo che ha avuto un enorme successo tra grandi e piccini, tanto da costituire un forte motivo di accostamento alla lettura per bambini e ragazzi che in precedenza avevano scarsissima familiarità con i libri. Bibliotecari e insegnanti ne hanno presto scoperto le potenzialità non solo come strumento per invogliare alla lettura, ma anche per attività didattiche e di scrittura collettiva: magari aiutati da qualche autore in vena di esperimenti.

[ leggi ][ commenta
Il favoloso mondo del Pil e San Precario
L'Unità - 06-04-2004
 sociale 

Il mondo dei Paesi industriali (quello vero, non quello inventato da Berlusconi) mentre è alle prese con gravissimi problemi internazionali (il terrorismo) e umani (il disastro delle malattie e della fame nel resto del mondo) è in contraddizione aspra e continua con se stesso.

[ leggi ][ commenta
La legge può essere uguale per tutti, veramente?
La Strada - 06-04-2004
 incontri 
Vallanzasca, Sofri, Andraous: la stessa pena da scontare, ma tre stili e tre percorsi diversi di vita. se la grazia aprirà i cigolanti cardini della galera per uno solo fra costoro, vuol dire che la medesima non è il riconoscimento di un consapevole pentimento, ma un deplorevole baratto politico.

[ leggi ][ commenta
Le ragazze del New Jersey
L'Unità - 05-04-2004
 storie 
“Prima dell’11 settembre non conoscevo la differenza tra camera e senato. Quando sono stata per la prima volta a Washington con le mie nuove amiche, ho domandato a una di loro se fossero più numerosi i deputati o i senatori. Ora ho imparato che non si possono dare per scontati i diritti garantiti dalla costituzione. Bisogna combattere per difenderli. Non basta votare. Se non si capiscono i problemi con cui dobbiamo misurarci, si rischia di votare per qualcuno che non rappresenta i nostri interessi”.

[ leggi ][ commenta
Shara
Sentieri selvaggi - 05-04-2004
 cinema 
Il senso del divenire è la materia concreta, la vibrazione più intima di un film che assomma la sospensione dell’attesa alle risonanze di una continuità dell’esistere antica come l’umanità: e, anche se la regista ha girato il film in continuità narrativa (“per essere più vicina alla realtà della storia”), in “Shara” non sembra esserci prima né dopo, ma il perpetuo presente di un esistere che risuona similmente di esseri divini e umani.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Tv libera
«L'utopia è una donna bellissima che vedo sullo sfondo. Io avanzo di due passi, lei arretra di due. Io avanzo di tre, lei arretra ancora. A cosa serve allora l'utopia?... A camminare».
(E. Galeano)
Riparte la televisione indipendente, realizzata con l'aiuto e la partecipazione dei cittadini.
Docet
Aprira' i battenti dal 15 al 18 aprile a Bologna l'edizione Docet 2004, col patrocinio di MIUR (concesso l'esonero), MIT e MBAC. Nel sito si trovano informazioni su associazioni e movimenti per la scuola con link e riferimenti, e un'area espositiva disabilita'. E poi il Catalogo espositori articolato e dettagliato con profilo, settori merceologici di riferimento, e prodotti. Docet oltre all'editoria, ospita un'importante presenza del mondo delle biblioteche, con AIB e Nati per leggere. (Da Tuttoscuola)
Blog: L'Angolo delle Storie
Rubrica delle storie inventate, scritte e illustrate da bambini vicini e lontani, dove anche i grandi possono comunicare con i bambini e le bambine... o lasciare ogni tanto qualche piccolo racconto...
"C'era una volta una maestra un po' strana e molto grassa. Un giorno si stava sedendo per mangiare il pollo arrosto. Prese una sedia robusta ma ad un tratto la sedia, per il grosso peso, si sfondò e la maestra cascò. - Ahi, ahi, ahi… mi sono fatta un bel bernoccolo!...................."
Segnalato da Linda Giannini
Rete del Nuovo Municipio
L'associazione "Rete del Nuovo Municipio", nasce per costruire una forma di democrazia alternativa, che le consenta di rimettere in gioco e valorizzare quanto, del patrimonio sociale, culturale e territoriale delle comunità locali, rischia di venire sommerso dalla montante marea della globalizzazione dirigistica e affaristica attualmente in atto.
Un progetto di Fad
Data la situazione attuale del mio paese (Congo) ho concentrato tutti i miei sforzi e il mio impegno nel realizzare un modello sostenibile di e-learning.
Il concetto base è di utilizzare le nuove tecnologie per consentire, nei paesi in via di sviluppo, di formare ed istruire le nuove generazioni anche in assenza di strutture tradizionali.
"Attraverso Internet e le reti mondiali, i poveri così come i ricchi possono avere accesso all'istruzione".
f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rubrica intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze.
Questa newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia collaborare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Il Progetto - Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti (redazione), Maurizio Guercio (sito).

  Newsletter precedente Newsletter successiva