Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 04/04/2004 - a.s. 03/04
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 04/04/2004
raccontiscaffali

Sommario

PIAZZE E PALAZZI

Torniamo alla realtà

di Di.S.A.L.
Lettera aperta al Presidente Berlusconi
di Redazione
Una manifestazione fuori dal coro
di Pier Alberto Caruso
Anche Zapping (dis)informa sulla Riforma Moratti
di Sabina Focoso
Attenti a quei due
di Adriana L'Altrelli
L'Europa immaginaria di Moratti, Berlusconi e Confindustria
di Pino Patroncini

PARLIAMO DI NOI

Sorpresa!

di Armando Catalano
E' vero che bisogna rispettare la legge?
di Vittorio Delmoro
Tutti in fila per tre...
di Alba Sasso
Asino chi non la legge...
di Mario Menziani
Obiezione di coscienza o autonomia scolastica?
di Fabrizio Dacrema
Elogio della pigrizia
di David

NELLE SCUOLE

Non abbiamo tempo pieno da perdere

di Giovanni Cocchi
Docente unico tutor o tutor diffuso...?
di Dedalus
Dico NO al tutor
di Mirco Pieralisi
Nuove iniziative di mobilitazione
di Coordinamento insegnanti-genitori
La mozione di Quartu
di Alberto Melis
La mozione di Tolentino
di Consiglio d'Istituto

ORIZZONTI

Stadio

di Fabio Brotto
Cervello, intelletto e genere
di Paolo Manzelli

NUOVO SPECIALE VALUTAZIONE

La selezione scolastica

di Grazia Perrone
Progetto Pilota3: un'esperienza vissuta
di Ebe Anastasio
Povera valutazione
di Chiara Carabelli
Osservazioni su un'ingiustizia
di Elena Duccillo

SCRITTURE E RACCONTI

Calipso
di Annalisa Rossi
Eco -eco -eco
di Nico D'Aria
Passaggi
di Roberta Bedosti


Torniamo alla realtà
di Di.S.A.L.

Allo sciopero 26 marzo ha aderito un terzo del personale. Non si tratta certo di una riuscita ed in parte è una sorpresa, visto il clima degli ultimi mesi.
Infatti la scuola è stanca di polemiche, conflittualità, deformazioni ideologiche e strumentalizzazione delle informazioni.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Lettera aperta al Presidente Berlusconi
di Redazione

Si, Signor Presidente, oggi ho scioperato, ma come fanno ormai da qualche tempo gran parte delle brave madri del nostro paese, avrei dovuto salvaguardare meglio l'economia domestica della mia famiglia...



Una manifestazione fuori dal coro
di Pier Alberto Caruso

I docenti, numerosi, percorrendo il viale Trastevere, hanno accompagnato il feretro, contenente le spoglie dell'Educazione Tecnica e della Tecnologia, piangendo la scomparsa, prematura, della “ Cultura Tecnologica ".



Anche Zapping (dis)informa sulla Riforma Moratti
di Sabina Focoso

Ho cercato di mettere in evidenza come ormai tutti i mezzi informativi (dalla televisione alla radio) facciano di tutto per disinformare sulla scuola. La malafede dei giornalisti è palese.


Attenti a quei due
di Adriana L'Altrelli

Attenzione: sulla scuola Berlusconi e la Moratti continuano a mentirvi!

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


L'Europa immaginaria di Moratti, Berlusconi e Confindustria
di Pino Patroncini

Nella trasmissione di “Porta a Porta” di alcune settimane fa abbiamo visto il Ministro Moratti e il premier Berlusconi rifugiarsi dietro l’aggettivo “europeo” ogni qual volta non erano in grado di rispondere ad una obiezione.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Sorpresa!
di Armando Catalano

Il Dirigente Scolastico sa che gran parte della sua autonomia gestionale, organizzativa e amministrativa ha fondamento proprio nell’autonomia, come a dire nella stessa Costituzione repubblicana.



E' vero che bisogna rispettare la legge?
di Vittorio Delmoro

L’Italia, si sa, è il paese del fatta la legge, trovato l’inganno; ma non era mai accaduto prima d’ora che un’intera categoria, addirittura insegnanti, fosse tentata dall’illegalità.


Tutti in fila per tre...
di Alba Sasso

È questa scuola che ci viene in mente, retorica, finto-buonista e patriottarda, quando apprendiamo che in Veneto AN propone di reintrodurre l’obbligo del grembiule nelle classi.
[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Asino chi non la legge...
di Mario Menziani

Se chi detta le norme della nuova scuola, dovesse, per strano caso, dimostrare di non sapere diche cosa si sta occupando? Non si tratterebbe di un qualcosa di ancor più meritevole del titolo di somaro?

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Obiezione di coscienza o autonomia scolastica?
di Fabrizio Dacrema

Secondo i sostenitori della riforma Moratti chi non si limita ad applicare pedissequamente il decreto legislativo n. 59 deve essere considerato alla stregua di un obiettore di coscienza: ma stanno veramente così le cose?

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Elogio della pigrizia
di David

In questi ultimi mesi di scuola i Collegi dei Docenti decideranno i criteri per l'individuazione dei tutor e i dirigenti procederanno alle nomine... è interessante il punto di vista che emerge dal mio Collegio...



Non abbiamo tempo pieno da perdere
di Giovanni Cocchi

il 27 e 28 marzo a Bologna, nel corso del 2° Convegno sulla scuola a Tempo Pieno, sono emerse numerose idee per contrastare nella maniera più efficace la riforma Moratti.


Docente unico tutor o tutor diffuso...?
di Dedalus

Cerchiamo, ancora una volta, di fissare qualche punto fermo, in questa giostra in cui tutto si muove e, a seconda delle convenienze, tutto e il contrario di tutto spesso si dice.
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Dico NO al tutor
di Mirco Pieralisi

Mentre si stanno progettando nuove iniziative di movimento sulla lotta alla riforma, siamo alla vigilia di una battaglia fondamentale negli organi collegiali per contrastare il decreto attuativo nella scuola di base.



Nuove iniziative di mobilitazione
di Coordinamento insegnanti-genitori

I prossimi due mesi sono decisivi per allargare ancora il dissenso sulla Riforma.


La mozione di Quartu
di Alberto Melis

La Riforma stravolge senza alcuna ponderata motivazione l’impianto organizzativo e didattico della scuola elementare; riduce le risorse ; produce un marcato abbassamento dell’offerta educativa...



La mozione di Tolentino
di Consiglio d'Istituto

Il dissenso è motivato da ragioni di merito. Con il D.L. 23 gennaio 2004 si sostanzia un arretramento dei modelli e livelli di qualità nella scuola ben collaudati e verificati nel tempo.
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Stadio
di Fabio Brotto

Occorre guardare in faccia la realtà, per quanto essa possa essere sgradevole: la violenza è coessenziale agli umani e può essere soltanto contenuta, incanalata, differita, mai soppressa del tutto.



Cervello, intelletto e genere
di Paolo Manzelli

L’ intelligenza non ha genere: essa non risponde ad una natura potenzialmente innata, ma la sua formazione e’ sostanzialmente prodotta dal sistema di apprendimento storico sociale.


La selezione scolastica
di Grazia Perrone

"Una scuola che seleziona, distrugge la cultura. Ai poveri toglie il mezzo d'espressione; ai ricchi toglie le conoscenze delle cose. Il frutto della selezione è un frutto acerbo che non matura mai”.



Progetto Pilota3: un'esperienza vissuta
di Ebe Anastasio

Mi trovo mio malgrado a rivestire il ruolo di coordinatore del PP3 (Progetto Pilota 3), giacché la mia scuola, un Circolo didattico della provincia di Foggia, è stata selezionata dall’I.N.Val.Si. come scuola-campione senza alcuna forma di adesione spontanea.


Povera valutazione
di Chiara Carabelli

Una valutazione che limita lo sguardo al risultato di apprendimenti considerati indicatori del sistema istruzione, penalizza non solo gli alunni disabili, ma in modo ancor più pesante l’intervento docente che ha promosso il raggiungimento di quei risultati.


Osservazioni su un'ingiustizia
di Elena Duccillo

Non oso immaginare in quante scuole sia successo che un alunno di fronte a queste prove abbia avuto dei vissuti diciamo poco piacevoli, sono sicura per contro che pochissime siano state però le segnalazioni a chi di dovere di questi episodi.


Calipso
di Annalisa Rossi

La storia poi disse che t’ordinarono di farlo partire
- ma fu Orfeo a girarsi o Euridice a scappare? -.
Se ne andò, impacciato e guardingo: era un uomo, un uomo normale.



Eco -eco -eco
di Nico D'Aria

Sulla terra –erra –erra quante volte –olte –olte dovete fare un errore –ore –ore prima di imparare –are –are come non farlo più –più –più –più?



Passaggi
di Roberta Bedosti

In giorni in cui l' aria cominciava ad avere un profumo nuovo, Rashid seguiva questa traccia come un animale selvaggio. La voglia di correre in grandi spazi, a perdifiato fino a buttarsi esausto su prati soffici lo prendeva all' improvviso. Avrebbe barattato volentieri i pasti caldi per la libertà.



 

Brevi di cronaca

DOPO IL 20 MARZO

UNA CANZONE

Genitori denunciati
L'Unità - 03-04-2004

Un episodio, magari piccolo, dove davvero c´è di tutto. L´insofferenza dei cittadini ma soprattutto l´uso di strutture pubbliche per fini di partito. In questo caso: Forza Italia. La vicenda è accaduta alla scuola elementare Manetti di Roma nel XVIII municipio. I rappresentanti dei genitori uniti contro la riforma Moratti decidono di mobilitarsi per difendere la scuola pubblica. Raccolgono firme, propongono dibattiti. Attaccano fuori dalla scuola uno striscione con su scritto: «No alla legge Moratti».

[ leggi ][ commenta
Gli studenti che crescono nella scuola che resiste
Repubblica Bari - 03-04-2004
A vederli possono sembrare usciti da una qualunque trasmissione televisiva, vestiti alla moda e con i segni di riconoscimento propri della loro età. Ma a sentirli parlare no, si capisce che la tv, questi, la guarderanno pure, ma con distacco e spirito critico. Ragazzi di 17-18 anni che disquisiscono agevolmente di filosofia davanti a un pubblico di coetanei attenti e competenti, che usano il computer e hanno confidenza con manuali e bibliografie. Citano Hobbes e Bobbio, e pure Jovanotti.

[ leggi ][ commenta
Germania, un land vieta il velo
Il Manifesto - 03-04-2004
Come era forse inevitabile, anche in Germania il velo islamico è stato causa di numerose polemiche che hanno coinvolto lo stesso presidente tedesco Johannes Rau, critico nei confronti di ogni tentativo di vietare il velo alle insegnanti islamiche. «Non è conciliabile con la libertà di religione garantita dalla nostra Costituzione a tutte le persone», ha detto più volte. A muovere Rau, socialdemocratico di fede protestante, è soprattutto la paura che un eventuale divieto possa portare a un ulteriore separazione tra stato e chiesa.

[ leggi ][ commenta
Nuovi tagli in Puglia
Alba Sasso - 02-04-2004
Cresce in Puglia il numero di iscritti alla scuola superiore: sono più di tremila rispetto all’anno scorso, stando ai dati forniti dal sistema informatico del ministero. Eppure, le cattedre vengono tagliate: 215 posti in meno solo nelle superiori, 553 posti in tutta la Puglia. Tagli imposti dalla legge finanziaria, per ammissione dello stesso Ufficio Scolastico, e che si sommano a quelli già effettuati nei due anni precedenti.
[ leggi ][ commenta
Il pio alunno Moratti
L'Unità - 01-04-2004
Persino quando si riferisce alla Costituzione, la legge lo fa con l'aggiunta di un “anche”, che lascia chiaramente intendere la non unicità di quella fonte. Affiancata, nelle intenzioni del Governo, dalla morale cattolica, e magari - ciò che risulterebbe letteralmente insopportabile - dalla morale arcoriana dell’ “unto del Signore”. Chi semina raccoglie: il cardinal Ruini ha sottolineato nuovamente come la riforma Moratti vada nella direzione “dello sforzo di dare rilievo al ruolo della famiglia e al compito educativo della scuola stessa ed è in sintonia con quella concezione umanistica dell'educazione a cui si è sempre ispirato il pensiero cattolico”. Quale migliore benedizione?

[ leggi ][ commenta
Le bugie del governo
Sindacati dei pensionati - 31-03-2004

Cgil Cisl e Uil dicono no alla controriforma delle pensioni proposta dal governo Berlusconi perché ritengono tale riforma inutile, dannosa, iniqua e fondata su evidenti falsità.

[ leggi ][ commenta
Devolution in arrivo. Che cosa cambia per la scuola?
Tuttoscuola - 30-03-2004
Il testo della riforma costituzionale, approvato in prima lettura dal Senato a maggioranza il 25 marzo 2004, attribuisce alle Regioni la potesta' legislativa esclusiva in alcune materie relative alla scuola, insieme alla sanita' e alla polizia locale.
La strada e' ancora lunga , ma se il quadro politico non muta, entro la corrente legislatura l'impianto istituzionale del nostro sistema scolastico e formativo potrebbe essere profondamente cambiato rispetto a quello configurato dall'attuale art. 117 della Costituzione.

[ leggi ][ commenta
Valutazione: autonomia a rischio
Messaggero - 29-03-2004
Approvato dal governo il decreto legge sull’Istituto di Valutazione. Elias, padre della sperimentazione: vigileremo sui livelli di apprendimento.
La Moratti: «Un organo esterno garantirà la qualità della scuola». Gilda: autonomia a rischio.
I professori, che nella scala sociale si sentono svalutati, temono di perdere potere e prestigio. Temono anche che «l’Invalsi sia un primo passo verso l’abolizione del valore legale del titolo». «Non vorrei fare il profeta - dichiara Ameli, coordinatore nazionale Gilda - ma questo è l’inizio di un percorso che porterà alla certificazione esterna. Agli insegnanti non resterà che registrare il profitto degli alunni, la certificazione verrà affidata ad agenzie specializzate». Ipotesi alimentata dal fatto che la terza prova della maturità in futuro verrà gestita, in parte o in tutto, dall’Istituto nazionale di valutazione.

LEGGI NEI COMMENTI
LEGAMBIENTE:
E’ forse l’inizio di un percorso che porterà alla certificazione esterna?
TUTTOSCUOLA:
Quale grado di indipendenza potra' avere?

[ leggi ][ commenta
Alunni invisibili
Segreteria Fish - 29-04-2003
Procediamo nella pressante ed indilazionabile richiesta di convocazione dell’Osservatorio permanente del MIUR sull’integrazione scolastica, in modo che le associazioni possano rappresentare le proprie richieste per rendere visibile e valutabile la qualità dell’integrazione scolastica nel quadro della qualità dell’intero sistema d’istruzione.

LE DOMANDE NON SONO FINITE:
LEGGI NEI COMMENTI


[ leggi ][ commenta


Tam Tam
IL TATZEBAO

educazione lavoro politica pace giustizia democrazia : appelli coordinamenti e pubbliche iniziative dal villaggio globale da inviare a fuoriregistro


vai all'indice
Tutti i bambini hanno il diritto di giocare
Vila Esperança - 03-04-2004
 giochi 

[ leggi ][ commenta
Visione
Pier - 03-04-2004
 espressioni 

[ leggi ][ commenta
Dall'alba al tramonto i rifiuti ti smonto
Elpidio Iorio - 03-04-2004
 pianeta 

Iniziativa di Educazione Ambientale rivolta al mondo della scuola che ha come protagonisti insegnanti e bambini provenienti da diverse città italiane.

[ leggi ][ commenta
3) Dal carteggio Adam Smith-Berlusconi
Aldo E. Quagliozzi - 02-04-2004
 opinione 
Lieve è lo spirito mio nel momento in cui mi accingo a trascrivere la seconda delle lettere intercorse tra quelle due eminenti, straordinarie ed uniche personalità.
E grande è la consapevolezza della meritoria impresa di rendere al pubblico inclito o meno le alte argomentazioni tra il diretto discendente del fondatore del liberalismo e colui che con titanica impresa ha cercato di dare sostanza a quelle stesse teorie che, senza l’egoarca nostro, sarebbero rimaste solo aria fritta.

[ leggi ][ commenta
PinAc
Pinac - 01-04-2004
 arte 

La PinAC è un prezioso bene di Rezzato, del territorio bresciano e nazionale. Unica nel suo genere anche in Europa è una collezione fortemente segnata dal carattere internazionale, un ponte ideale con i bambini e i popoli del mondo intero. La collezione storica, iniziata negli anni Cinquanta e fortemente voluta da Aldo Cibaldi, racconta emozioni, sentimenti, pensieri e speranze di migliaia di bambini.

[ leggi ][ commenta
Corsi di laurea in scienze ambientali
Galileo - 31-03-2004
 quaderni 
Il mondo della formazione e della ricerca è, a nostro giudizio, pronto per affrontare le tematiche ambientali con competenza. Molto si deve ancora fare a livello politico e sociale affinché la protezione dell'ambiente non venga percepita semplicemente come un costo aggiuntivo (dall'industriale o dall'automobilista).

[ leggi ][ commenta
Perché parlare di donne?
rab - 30-03-2004
 sociale 
Ha senso parlare di disagio, povertà, esclusione sociale al femminile? La domanda potrebbe essere posta anche in un altro modo: il disagio, la povertà, l'esclusione sociale hanno una connotazione di genere? Vi sono cioè delle condizioni di disagio imputabili unicamente o prevalentemente al fatto di essere donne anziché uomini?

[ leggi ][ commenta
Chi l'ha detto?
Corsera - 29-03-2004
 curiosità 
«Sono andato in Cina e ho notato che c'era molto fervore: grattacieli, negozi. Con un funzionario sono andato a fare un giro e mi ha detto: "Qui si lavora sette giorni alla settimana, per 12 ore al giorno, non ci sono i sindacati"».
«Avevo in mente uno slogan bellissimo: "Morire in Italia è conveniente". Ma è uno slogan che credo non funzioni».

LEGGI NEI COMMENTI

SINDACATI E FINI GIA' LO HANNO CAPITO...


[ leggi ][ commenta
Dedicata a Carlo Urbani
Ilaria Ricciotti - 29-03-2004
 storie 
E' trascorso un anno da quando te ne sei andato, hai lasciato i tuoi cari, i tuoi amici e quanti ti hanno stimato. Vorrei per questo ricordare un tuo pensiero molto significativo: "Quello che uno fa non è altro che il risultato di quanto ha dentro in termini di affetto, passione, amore"

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Cultura globale
Un forum per chiedersi: Che ruolo può avere la cultura per il raggiungimento della pace? L'economia globalizzata, cioè il potere in mano ai pochi, non produce forse una cultura globalizzata dei molti in contrapposizione a quella dei pochi?
Un concorso letterario: L'uva nella mitologia, nella fiaba e nella vita.
E ancora altro...
Alekos
Alekos org riprende l'idea di federazione tra gruppi e ne favorisce il mutuo appoggio con particolare attenzione alla collaborazione e sinergia tra le varie attività produttive. Questo luogo è quindi la vetrina e il trampolino di lancio di queste attività. La pratica di tutte le attività evidenzia la multidisciplinarietà come valore intrinseco alla filosofia di questo luogo federato. La tensione ideale è verso una società solidale e di mutuo appoggio. La visione culturale si ispira alla completezza delle proposte. Perchè questo nome Alekos? Perchè è il nome di Panagulis, per noi un esempio di persona che lotta per la libertà. Così tutte le attività che facciamo sono permeate da una base comune di idealità, motore della storia del mondo.
Spring Project 2004
Chi è secondo voi... la Primavera ?
Valeria: Una principessa. Mirco: Una signora con l’albero e i fiori. Marta: Si', e' una signora.
Gaia: Io non lo so chi è. Augusto: Forse è una fata. Davide: Mi sembra una Madonnina.
Emanuele: Un pagliaccio. Viviana: Io non lo so, lo sa mamma. Mirco: E’ un giardino con una femmina.
Giulia: E’ un maschio. Gaia: Nooo… non è un maschio. Naomi: Una fatina.
Gabriele: E’ una signora con l’albero e i fiori. Gaia: Sta nel giardino.
Osservatorio Provinciale sulle Politiche Sociali
La realizzazione di questo portale per la Provincia di Pesaro-Urbino è sicuramente un valore aggiunto di grande importanza e uno strumento molto utile al cittadino che ha specifici interessi in ambito sociale. E' uno strumento efficace per la gestione degli interventi rispondenti a situazioni reali della comunità e dei soggetti interessati. I cittadini ricevono comunicazione delle attività svolte a livello territoriale tramite questo portale, e possono così partecipare alla definizione delle politiche sociali. L’Osservatorio sulle politiche sociali poggia sull’utilizzo di due strumenti essenziali, la Rete Sociale ed il Sistema Informativo Statistico, ed ha costituito un Tavolo tecnico regionale composto da tutte le Province, che insieme progettano e promuovono iniziative su tutto il territorio.
f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rubrica intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze.
Questa newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia collaborare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Il Progetto - Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti (redazione), Maurizio Guercio (sito).

  Newsletter precedente Newsletter successiva