Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 08/02/2004 - a.s. 03/04
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 08/02/2004
raccontiscaffali

Sommario
Il Ministro alla radio
di Claudia Fanti
Lo sciopero: una questione morale?
di Nando
Consultazione referendaria
di Francesco Mele
Un Comitato che unisce, per fermare la controriforma
di Brunella Maiolini
Le indicazioni no
di Paola Arduini
Dalla Sacrestia di Montecitorio
di Patrizia Corasaniti ed Antonio Limonciello
Il fantaccino
di Giuseppe Aragno
Grazie a Ciampi
di Gianni Mereghetti
Reo o colpevole?
di Rolando A. Borzetti
Insistiamo!
di Precarius
Cani da guardia?
di Dedalus
Secondaria di primo grado, ovvero la scuola dei miracoli
di Mario Menziani
Grazie a Iosa e a Nutini
di Vittorio Delmoro
I mattoni vecchi
di Gianni Mereghetti
Capitan Findus
di Aldo Ettore Quagliozzi
Undici anni
di Riccardo Ghinelli
Vietare tutto
di Vittorio Delmoro
Storia di una giornata particolare
di Aldo Ettore Quagliozzi
Argentina
di Cristina Lezama
Genitori grandi: grandi genitori
di Pierangelo Indolfi


Il Ministro alla radio
di Claudia Fanti

La sbobinatura di un' intervista nella trasmissione Radio anch'io. "...Centralità dell’alunno, nuovo ruolo della famiglia , percorsi didattici più moderni che ci mettono al passo con l’Europa, così il governo ha presentato la sua riforma sulla scuola elementare e media, primo passo verso una riforma complessiva dell’istruzione che riguarderà anche le scuole superiori e l’università. Ministro, cosa vi ha mosso...?"



Lo sciopero: una questione morale?
di Nando

Posso rispondere solo a titolo personale, perchè nella mia scuola, come in molte altre della mia zona, manca un'identità, manca un sentire e un progetto comune, ognuno viaggia su binari da riflusso anni 80.


Consultazione referendaria
di Francesco Mele

Condividi l’idea di scuola che ha ispirato il governo nel progettare e realizzare, anche se ancora parzialmente, la riforma della scuola pubblica italiana? Un quesito secco, a cui rispondere SI' o NO.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Un Comitato che unisce, per fermare la controriforma
di Brunella Maiolini

È una scommessa. O forse di più. Un investimento forte, di ciascuno, nel trovare le modalità di stare insieme, anche quando ci sono differenze e ferite anche profonde,anche recenti, che dividono, anche quando si hanno modi e strumenti diversi, anche quando lo stare insieme significa rinunciare a un pezzo del proprio saper essere.

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Le indicazioni no
di Paola Arduini

Documento elaborato da un gruppo di docenti del 109° circolo di Roma che dopo aver analizzato i documenti relativi alle Indicazioni Nazionali, le Raccomandazioni per la scuola Primaria dichiarano di non volerle sperimentare.



Dalla Sacrestia di Montecitorio
di Patrizia Corasaniti ed Antonio Limonciello

La voglia di impegnarsi e vendere cara la pelle c’è, e si manifesta con determinazione, ma questo movimento nascente resisterà alle forze centrifughe che derivano dalla disomogeneità, nonché dagli antichi e mai sopiti vizi della sinistra?



Il fantaccino
di Giuseppe Aragno

I proclami si moltiplicano, le adesioni aumentano, c’è il clima delle svolte e la sensazione precisa di fare la storia. Sarà tutto vero?


Grazie a Ciampi
di Gianni Mereghetti

Per il suo appello ad abbandonare la pratica di scontro frontale che caratterizza la politica italiana in questi difficili mesi e ad abbracciare quella del dialogo, così che sull’istinto distruttivo prevalga la tendenza naturale a costruire.



Reo o colpevole?
di Rolando A. Borzetti

Polemica al calor bianco tra la politica e gli istituti di ricerca. Il centrodestra spara a zero contro l'Eurispes, "colpevole" di aver dato un quadro del paese improntato al pessimismo. Il centrosinistra, invece, attacca l'Istat, "reo" di consegnare un'immagine troppo ottimistica della situazione economica del paese.
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Insistiamo!
di Precarius

Le forme di resistenza accennate o individuate in questi ultimi giorni sono estremamente interessanti. Possono riuscire a creare una profonda crisi iniziale all’impianto attuativo del Decreto, ma necessitano di una forza e di una compattezza che io non riesco a rilevare nella categoria.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Cani da guardia?
di Dedalus

Dopo la pioggia di spot pubblicitari che decantano le magnifiche e progressive sorti della Riforma, cercando di arginare le forme di dissenso, sono ora in arrivo i primi “ammonimenti” ai dirigenti scolastici, richiamati alle loro “responsabilità” ed al loro ruolo istituzionale. Ma quali responsabilità? I dirigenti scolastici non sono i guardiani del faro.



Secondaria di primo grado, ovvero la scuola dei miracoli
di Mario Menziani

Con una fantasmagoria che ricalca le migliori vicende di Harry Potter, e dunque perfettamente in sintonia con i suoi lettori, il Ministro presenta una scuola che con meno fa di più, che dall’uno ricava il molteplice, che del tempo si fa beffe e lo cavalca e lo piega a proprio piacimento.



Grazie a Iosa e a Nutini
di Vittorio Delmoro

L’avremo vinta perché sono le nostre idee ad essere vincenti, prima ancora che la forza; e di queste idee sono a tutti voi debitore, ma soprattutto a due persone, che la rete mi ha fatto conoscere e che ho eletto a miei maestri.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


I mattoni vecchi
di Gianni Mereghetti

La riforma Moratti ha dei principi innovativi, è fuor di dubbio!, ma è destinata a fallire, se i soggetti che devono realizzarla rimangono ingabbiati nei vecchi sistemi statalisti.


Capitan Findus
di Aldo Ettore Quagliozzi

Nessun modello. Ho fatto quello che mi pareva necessario e ho seguitato a farlo. Io non mi sono mai lasciato incantare da esperimenti all’avanguardia. C’è un unico modello di insegnare che davvero funziona".



Undici anni
di Riccardo Ghinelli

- "Oggi papà e mamma vanno al corteo, ma non ti possono portare con loro
- Perchè?
- Sei troppo piccolo e Forza Italia non vuole. Così ti dobbiamo lasciare dai nonni
".



Vietare tutto
di Vittorio Delmoro

In merito al Progetto di Legge di Forza Italia per vietare la partecipazione dei bambini alle manifestazioni politiche, suggerirei di vietare le manifestazioni politiche tout court!



Storia di una giornata particolare
di Aldo Ettore Quagliozzi

Tra il momento in cui ho smesso di scrivere,
nel maggio scorso, e ora,
6 febbraio ’91,
il previsto conflitto tra l’Irak
e la coalizione occidentale è scoppiato.



Argentina
di Cristina Lezama

I popoli indigeni in Argentina sono più numerosi di quello che si pensi, non sono 3 o 4 etnie, ma una ventina. Eppure la societa’ continua ad essere in gran parte etnocentrica e discriminatoria come in passato.
In una ricerca che ho svolto nel 2002 insieme ad altri colleghi sulle classi multiculturali nelle scuole di Buenos Aires, è venuto alla luce che le scuole non includono nei loro progetti la problematica della multiculturalità.




Genitori grandi: grandi genitori
di Pierangelo Indolfi

Il signor Nicola aveva 73 anni e sono sicuro che per lui avere un bambino a 50 anni suonati deve essere stato un dono prezioso che gli ha fatto vivere con rinnovato entusiasmo la seconda parte della sua vita. Dalla mia esperienza di colloqui con i genitori mi accorgo che situazioni del genere sono sempre più frequenti.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Brevi di cronaca

UN POVERACCIO IRAKENO
Baghdad:
un giorno di ordinaria follia
che continua nonostante
il silenzio dei media.
La rabbia e l'orrore.


CAROVANA DELLA PACE
Un Medio oriente senza guerre e oppressione
è possibile
Carovana della pace in medio oriente
in occasione della mobilitazione mondiale
contro la guerra
del 20 marzo 2004
1° marzo sciopero
Cobas scuola - 07-02-2004
Non possiamo permettere che Berlusconi e Moratti approfittino ancora a lungo del “vuoto” in materia, e che continuino a dire che docenti ed Ata sono favorevoli alla “riforma”, altrimenti sciopererebbero. Dobbiamo mettere in campo rapidamente tutta la forza dei lavoratori/trici con un grande sciopero generale che – come è successo il 17 febbraio 2000 contro il “concorsaccio”- sia autorganizzato dal basso, dai coordinamenti e dalle strutture di base, e che blocchi la scuola coinvolgendo tutti/e al di là delle sigle.

[ leggi ][ commenta
Il decreto resiste, il commento cambia
ScuolaOggi - 06-02-2004
Prima c’era il commento incorporato alla bozza o “schema” di decreto legislativo. Ora che il decreto legislativo sulla scuola primaria è stato definitivamente approvato, il 23 gennaio, nel sito del MIUR è apparso l’aggiornamento, quasi in tempo reale. Ecco le “note di commento” al testo del decreto, rivedute e corrette, onde renderne chiara l’interpretazione autentica ai più, anche ai più ostinati e malevoli lettori.
[ leggi ][ commenta
C'era una volta ed or non c'è più
L'Unità - 05-02-2004
Saranno dotti linguisti, si destreggeranno bene tra fonemi e grafemi, sapranno fare di conto e si perderanno in chiacchiere - grammaticalmente impeccabili - con amici stranieri. Ma per i nostri piccoli scolari del primo ciclo d’istruzione la fantasia e l’immaginario sono stati messi al bando. La letteratura dell’infanzia è stata estromessa dalle Indicazioni Nazionali dei piani di studio personalizzati della scuola primaria, proprio da quella scuola in cui sono sedimentate le sue origini.
[ leggi ][ commenta
Il decreto legislativo è inaccettabile
Cgilscuola - 05-02-2004
La CGIL scuola ha concluso l'incontro col Ministro dicendo che non parteciperà ai tavoli tecnici su organici e ricadute sul personale se non ci sarà garanzia, da parte del ministro, del blocco degli organici per gli anni a venire, del mantenimento dell’attuale offerta formativa, e che non ci saranno tagli di posti. Senza queste garanzie non c’è ragione di partecipare a tavoli istruttori. La CGIL scuola è invece interessata a partecipare ai tavoli politici che si apriranno. Ha ribadito che le scuole autonome possono mantenere l’attuale livello di offerta formativa e che tale sicurezza deriva anche dal confronto con costituzionalisti.
[ leggi ][ commenta
No ai bambini in manifestazione
Alba Sasso - 04-02-2004
Appare fantasioso il progetto della maggioranza che vuole impedire ai bambini la partecipazione alle manifestazioni di piazza: un provvedimento che limita la libertà di scelta delle famiglie (quella libertà tante volte invocata dallo stesso centrodestra) e che dimostra in maniera sempre più chiara una cosa sola, e cioè che la maggioranza ha paura.
[ leggi ][ commenta
La scuola in rete contro Moratti
Il manifesto - 04-02-2004
Tra gli appuntamenti messi in agenda nella riunione di ieri parlamentari dell'opposizione, i sindacati confederali, associazioni di genitori e insegnanti:
un convegno nazionale «per disegnare il nostro progetto per l'educazione», poi una giornata di mobilitazione della scuola pubblica e infine uno sciopero di categoria.
I «coordinamenti per la difesa del tempo pieno», vera anima della manifestazione del 17 gennaio, chiedono a gran voce che si arrivi a uno sciopero. Sono invece freddi rispetto alla proposta di Cgil, Cisl e Uil di indire una manifestazione nazionale per sabato 28 febbraio.
[ leggi ][ commenta
Dove andrà a finire la vecchia scuola media?
Il Gazzettino di Pordenone - 03-02-2004
La Riforma Moratti ridimensiona la scuola media, in termini di riduzione di risorse, tempo scuola, progetti e posti di lavoro di docenti e collaboratori. È questo il pesante monito espresso, ieri pomeriggio, nella scuola media Lozer di Torre, dal sindacalista Luciano Lijoi, della segreteria nazionale Cgil Scuola, su iniziativa della segreteria provinciale.
[ leggi ][ commenta
La protesta anti-Moratti marcia in giacca e cravatta
Tuttoscuola - 02-02-2004
Sono piu' di 300 le persone invitate dai gruppi parlamentari dell'Ulivo e di Rifondazione comunista delle Commissioni istruzione del Senato e della Camera a un incontro, promosso su richiesta anche dei vari coordinamenti e di alcune organizzazioni sindacali e professionali, "contro la riforma Moratti per la difesa della scuola pubblica per impedire l'affossamento del tempo pieno e prolungato nella scuola dell'obbligo".
[ leggi ][ commenta
OKKUPAZIONE
Retescuole - 02-02-2004
L'approvazione del decreto attuativo non ha demoralizzato i genitori e gli insegnanti del milanese, al contrario cresce l'indignazione. Il Forum delle Scuole del Milanese invita insegnanti, genitori, cittadini a continuare e intensificare la mobilitazione a difesa del tempo pieno e del tempo prolungato. Senza dimenticare le scuole medie e superiori.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
IL TATZEBAO

educazione lavoro politica pace giustizia democrazia : appelli coordinamenti e pubbliche iniziative dal villaggio globale da inviare a fuoriregistro


vai all'indice
E' da tanto che volevo dirvi
Vincenzo Andraous - 07-02-2004
 messaggio 
Siete invitati al nuovo spettacolo teatrale di Eleonora D'Urso a cui ha collaborato uno di noi.
La performance andrà in scena alla Casa del Giovane mercoledì 11 febbraio alle ore 20 presso il salone Terzo Millennio in via Lomonaco 43 a Pavia.
"Spesso il confine non è che quella porta sempre chiusa dall’altra parte del pianerottolo"


[ leggi ][ commenta
Clima e Povertà
Brunella Maiolini - 06-02-2004
 pianeta 
Legambiente Scuola e Formazione, nella consapevolezza che povertà e rischio climatico sono oggi i due ostacoli principali verso l'obiettivo di un mondo diverso e migliore, e che la scuola può contribuire alla sua realizzazione, attraverso la conoscenza, la sensibilizzazione, e le attività sul territorio, propone uncorso di formazione on-line.
[ leggi ][ commenta
Le spese di propaganda
Gilda Emilia Romagna - 06-02-2004
 opinione 
Illustrissimo Ministro, noi docenti statali di tutti gli ordini scolastici, Le scriviamo con stile comunicativo semplice e stringato.
Molti di noi hanno restituito le agende che ha inteso inviarci quale Suo omaggio. Attraverso di esse ha pubblicizzato, con costo a carico dei contribuenti, la Sua riforma. Ci spieghi le motivazioni che l’hanno spinta ad impegnare in tale modo tanto denaro sottratto alla scuola.
[ leggi ][ commenta
Se n'è andato Nuto Revelli, partigiano e scrittore
L'Unità - 05-02-2004
 storie 
Nuto Revelli ci ha lasciato, il Tg1 gli ha dedicato un rigo in coda e non stupisce, colpisce semmai amaramente per la sensazione di banalità, di ignoranza, di colpevole insolenza che quella sbrigativa segnalazione comunica. Invece Nuto, malgrado tutto, ci resta accanto: un padre senza retorica della nostra repubblica, della nostra libertà, della nostra cultura migliore.
[ leggi ][ commenta
Pulci Nella Mente
Elpidio Iorio - 04-02-2004
 teatro 
Si tratta di una grande manifestazione culturale che per dieci giorni (dal 30 aprile al 9 maggio) accoglierà, a titolo completamente gratuito, scuole di ogni ordine e grado e università provenienti da tutto il territorio nazionale e che presenteranno le loro produzioni preventivamente selezionate.
[ leggi ][ commenta
Da Boal a Don Milani
ACMOS - 04-02-2004
 incontri 
Augusto Boal e la sua pratica del Teatro dell'Oppresso Paulo Freire e la sua Pedagogia della Liberazione Don Milani la sua vita e il suo rapporto con l'istruzione pubblica Sono ancora attuali oggi? Perché e in che modo raccogliere la loro eredità? Quali linguaggi nuovi per attivare pratiche di emancipazione?

[ leggi ][ commenta
E-learning
Università di Macerata - 03-02-2004
 proposta 
L’e-learning sta attraversando a livello nazionale, e non solo, una fase di consolidamento. Occorrono approfondimenti pedagogico-didattici che sappiano far interagire le finalità dell’apprendimento e le potenzialità tecnologiche. L’Università di Macerata organizza nei giorni 1 e 2 aprile 2004 un seminario di studio in tale direzione.
[ leggi ][ commenta
Computer in classe?
Noemi Lovei - 02-02-2004
 software libero 
Collegarsi a scuola permette di costruire esperienza personale e di gruppo e permette la costruzione collaborativa del sapere. In definitiva è proprio questa la più originale novità del personal computer, che oltre ad essere un mezzo audiovisivo come la televisione, una fonte e contenitore di cultura come il libro stampato, è un mezzo che restituisce multidimensionalità all’atto del comunicare.
[ leggi ][ commenta
La cenerentola cinese
Idest - 02-02-2004
 libri 
La fiaba qui presentata, in cui agisce un'intelligente e tenera orfana chiamata Ye Xian e che in omaggio alla tradizione è stata intitolata La Cenerentola cinese, è forse la più antica tra quelle conosciute, addirittura di circa 700 anni anteriore alla celebre versione occidentale.
[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Formatore multimediale
Master organizzato dall'Università di Macerata che ha come fine lo sviluppo delle competenze in tre direzioni tra loro fortemente connesse: quella della formazione, quella della comunicazione e quella delle tecnologie. L’iscrizione scade il 21 febbraio.
Minorazione visiva
Selezione di siti e risorse dedicati all'integrazione scolastica e sociale delle persone cieche o ipovedenti.
Printemps de l’Europe
L’Union européenne est sur le point de vivre un moment historique. Dix nouveaux pays vont adhérer à l’UE le 1er mai 2004 et trois pays candidats se préparent à devenir membres. Le Printemps de l’Europe offre aux établissements scolaires la possibilité de fêter et de débattre de l’élargissement de l’UE.
Sinistra Giovanile
Le novità di questo mese:
-rapporto sui CPT -"informati": speciale droghe
-glossario sull'immigrazione
-rassegna stampa sull'università
-le proposte per le elezioni amministrative...e molto altro...
f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rubrica intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze.
Questa newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia collaborare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo fuoriregistro@didaweb.net e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Il Progetto - Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti (redazione), Maurizio Guercio (sito).

  Newsletter precedente Newsletter successiva