Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 11/01/2004 - a.s. 03/04
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 11/01/2004
...ho ancora la forza di scegliere parole...
scaffali

Sommario
Eguaglianza, libertà e giustizia
di Maurizio Tirittico
Appello per la difesa del Tempo Pieno e Prolungato
di Cristina Contri
Per non affossare una scuola che funziona
di Coordinamento in difesa del Tempo Pieno di Osio Sotto (Bg)
Bastano 40 centesimi
di Elena MIglietta
Una battaglia reale?
di Gianni Mereghetti
Mozione a Figline Valdarno
di Cinzia Montagnani
La lanterna e il fischietto.
di Claudio Sgarbi
Sulle carriere
di Grazia Perrone
Agrégation
di Teo Orlando
La formazione della persona
di Gianni Mereghetti
Salviamo Domenico
di Riccardo Ghinelli
Che storia?
di Daniele Burrini
Cirio, Parmalat, televisioni, ovvero...
di Aldo Ettore Quagliozzi
Ferite
di Ilaria Ricciotti
Domanda di grazia a Gesù
di Vincenzo Andraous
Lettere ai compagni
di Gaetano Arfè
Il vento del Nord
di Grazia Perrone
Per armi le parole
di Giuseppe Aragno
Lilybel e gli occhiali colorati
di Roberta Bedosti




Eguaglianza, libertà e giustizia
di Maurizio Tirittico

E’ in una politica che sia in grado di perseguire per tutti i cittadini eguaglianza e libertà che si misura un governo, oggi, in una società avanzata, un governo che, se non è di sinistra, sia almeno illuminato! Ma il nostro governo la scelta per l’istruzione l’ha fatta! Libertà sì! Eguaglianza no! E’ scritto nelle Indicazioni. Ce la faremo a ridare all'istituto scuola quella dignità che viene sonoramente offesa da questo gruppo dirigente?



Appello per la difesa del Tempo Pieno e Prolungato
di Cristina Contri

A Modena il tempo pieno rappresenta un modello di scuola che convince, sia a livello pedagogico-didattico, sia a livello di servizio funzionale alle famiglie, soprattutto per le donne che lavorano.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Per non affossare una scuola che funziona
di Coordinamento in difesa del Tempo Pieno di Osio Sotto (Bg)

La legge Delega di Riforma Moratti (L.53/2003) e il Decreto Legislativo del 12/09/2003 cancellano di fatto il Tempo Pieno nelle scuole elementari e il Tempo Prolungato nelle scuole medie. Raccogliamo firme per un appello di dissenso e partecipiamo alla Manifestazione di sabato 17 a Roma.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Bastano 40 centesimi
di Elena MIglietta

SI PROPONE alla ripresa della scuola di organizzare delle giornate di raccolta firme in difesa del tempo pieno e prolungato da portare in consiglio comunale/regionale davanti alle scuole che ancora non l'hanno fatto, davanti a supermercati e mercati rionali. Le firme raccolte verranno portate il 16 all'Assemblea.



Una battaglia reale?
di Gianni Mereghetti

Siccome la riforma garantisce il tempo pieno a chi lo vuole, non capisco la ragione della minaccia di sciopero con cui si è ripresa la scuola.
Altre sono le questioni serie della riforma, altre le preoccupazioni vere e non vorrei che agitare lo spauracchio del tempo pieno sia il modo per nasconderle!

Il dibattito è aperto! [ndr]

[ leggi (7 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Mozione a Figline Valdarno
di Cinzia Montagnani

Il Collegio dei Docenti del Circolo Didattico di Figline Valdarno, riunitosi nella seduta del 15/12/2003, intende esprimere alcuni pareri in merito ai cambiamenti che dovrà subire la scuola italiana in seguito alla Legge 53/2003 e ai successivi decreti.



La lanterna e il fischietto.
di Claudio Sgarbi

Ho letto molti articoli su “Fuoriregistro”, alcuni non li ho condivisi, ma li ho apprezzati comunque perché voci genuine, sfoghi sinceri di persone che ritengo essere il meglio della nostra categoria, voci diverse e variegate che cercano di farsi sentire, di dare visibilità al loro lavoro e alle loro frustrazioni quotidiane, diverse sensibilità che colorano di arcobaleno il caleidoscopio della scuola. Ciò nonostante, a mio avviso emerge una impossibilità di concertazione didattica, troppo distanti le “visioni”pur nell’unicità di intenti.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Sulle carriere
di Grazia Perrone

Ecco quanto "bolle" in pentola, e non da oggi, sull'argomento. In attesa di conoscere il testo completo fornito dall'Aran alle OOSS firmatarie del "buon" Contratto potrebbe essere una buona base di partenza dalla quale cominciare ad elaborare analisi e controproposte.



Agrégation
di Teo Orlando

Si tratta di una specie di superabilitazione conseguibile, in Francia, per mezzo di un concorso estremamente selettivo: i docenti muniti di tale titolo hanno diritto a uno "sconto" sull'orario scolastico e possono insegnare anche all'università. Perchè non pensare ad una simile soluzione anche per noi?



La formazione della persona
di Gianni Mereghetti

Il richiamo di Ciampi nel suo messaggio per il nuovo anno coglie nel segno, perché è con l’educazione che si dà speranza alle nuove generazioni. In questo senso è centrale la scuola, perché è in essa che si realizza il compito educativo.



Salviamo Domenico
di Riccardo Ghinelli

Domenico è un collega che da anni ha avuto sempre incarichi annuali e che quest'anno ha mangiato il panettone solo grazie ad una supplenza temporanea, oltretutto ringraziando il Cielo che i corsi di sostegno non sono riusciti ad eliminare le ripetizioni private.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Che storia?
di Daniele Burrini

Con la presente chiediamo che il Ministero corregga le Indicazioni Nazionali per i Piani di Studio Personalizzati nella Scuola Primaria, in modo che la storia degli ultimi 200 anni – cioè la storia delle nostre radici, la storia madre di tutti i fenomeni dell’età contemporanea – sia argomento di studio rilevante nell’ambito della scuola elementare.



Cirio, Parmalat, televisioni, ovvero...
di Aldo Ettore Quagliozzi

Alla memoria dei pochi che leggeranno questo scritto non farà di certo mancanza una storia tutta italiana risalente all’incirca, ed in questo caso la precisione delle date mi risulta impossibile da rispettare, agli anni settanta-ottanta del passato millennio.



Ferite
di Ilaria Ricciotti

Rendere partecipi gli altri delle proprie sofferenze non significa provocare in loro un effetto alone sulla sofferenza, ma semmai comunicare i propri strumenti di lettura su di essa, mettere in discussione se stessi, entrandone pienamente nel suo merito , affinchè spunti l'aurora.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Domanda di grazia a Gesù
di Vincenzo Andraous

Sono un uomo detenuto, per legge, per norma, per etica, per trent’anni lo sono stato, e lo sono ancora a dispetto dei Sofri, dei Signori Bianchi e dei Signori Rossi, che di grazia non ricevuta inciampano nella speranza di una firma in calce su qualche protocollo di intesa che non giunge mai.



Lettere ai compagni
di Gaetano Arfè

Su ogni evento che abbia lasciato una impronta profonda nella vita di un paese il giudizio storico è soggetto a ricorrenti revisioni generate dalle esperienze culturali e politiche dei tempi nei quali si vive. E' accaduto, senza andar lontano, col Risorgimento, è accaduto e accade col fascismo.
Non c'è da stupirsene né indignarsene. C'è invece da trarne lo stimolo a restaurare i tramiti, oggi spezzati, tra cultura storica e cultura politica, vitali per fare una politica degna di questo nome.



Il vento del Nord
di Grazia Perrone

Spesso mi chiedo quanti siano gli eroi “dimenticati” della Resistenza. Dispersi o ignorati dalla “memoria” ufficiale e dalla retorica di partito. E mi chiedo, anche, perché tale ingiusto oblio tolga completamente di mezzo così tanti e significativi personaggi che hanno lottato, per tutta la vita, per affermare principi di egualitarismo libertario spesso a costo di grandi sacrifici personali e della vita stessa.



Per armi le parole
di Giuseppe Aragno

Fuori dalla geometria di questo nostro linguaggio da un po’ di tempo io vedo solo una sorta di processo estetico: è giusto ciò ch’è detto bene, ed è detto bene ciò che conferma un assunto. E’ un processo illogico. Più ci penso, e più mi pare che il fine delle parole sono le parole. Noi poniamo questioni di progresso sociale. Siamo filosofi e illuministi.



Lilybel e gli occhiali colorati
di Roberta Bedosti

C’ era una volta, un paesino, dove viveva Lìlybell, una graziosa libellula, che sognava di fare la ballerina....Purtroppo, mentre Lìlybell cresceva il paese cambiò molto.



 

Brevi di cronaca

NORIMBERGA E L' IRAQ

La stella polare chiamata eguaglianza
Pavone risorse - 10-01-2004
E’ morto, oggi, Norberto Bobbio.
Uno tra i massimi intellettuali, filosofi, giuristi, scienziati della politica che abbiano attraversato il novecento italiano. Ricordarlo, fuori da ogni retorica, significa soprattutto cercare di rileggere alcune delle sue più acute lezioni per farne tesoro nell’oggi della nostra vita sociale.
"Che la discriminazione tra ricchi e poveri, introdotta e perpetuata dalla persistenza del diritto considerato inalienabile della proprietà individuale, sia considerata la principale causa della diseguaglianza, non esclude il riconoscimento di altre ragioni di discriminazione, come quella tra uomini e donne, tra lavoro manuale e intellettuale, tra popoli superiori e popoli inferiori." (N. B.)
[ leggi ][ commenta
Sabato 17 gennaio 2004
Cgilscuola - 09-01-2003
Il primo decreto attuativo della Legge n. 53/2003 - Riforma Moratti attualmente in esame alle Commissioni parlamentari avrebbe un effetto devastante sulla scuola pubblica: riduzione del tempo scuola e cancellazione del tempo pieno e prolungato, istituzione del tutor, personalizzazione dei percorsi, iscrizioni anticipate, riduzione della scuola dell’infanzia a parcheggio, introduzione del doppio binario licei e formazione professionale, cancellazione dell’obbligo scolastico…
Il dissenso verso questa decreto è cresciuto nel corso dei mesi e continua a crescere . Sabato 17 gennaio i genitori e gli insegnanti, i lavoratori della scuola e i cittadini diranno NO alla scuola della Moratti!
[ leggi ][ commenta
Verità sulle pensioni
Corriere della Sera - 08-01-2004
La sorpresa è arrivata poco prima di Natale. Una lettera firmata dall’Inps ha riportato con i piedi per terra numerosi pensionati. Si tratta in particolare di quelle coppie che due anni fa avevano gioito per aver ottenuto, per entrambi, la maggiorazione della pensione minima a un milione di vecchie lire : l’istituto previdenziale ha spiegato che gli arrotondamenti al milione goduti da entrambi coniugi dovevano essere revocati .
[ leggi ][ commenta
Le nuove povertà
Comunisti Bergamaschi - 08-01-2003
Al di là degli schieramenti vorremmo che tutte le forze politiche, impegnate nella stesura dei loro programmi elettorali, riflettessero sulle affermazioni fatte da un uomo di Chiesa con una visione della vita differente dalla nostra ma a cui ci lega un comune senso della giustizia e la difesa dei ceti più deboli. " … rileviamo un'accelerazione della povertà negli ultimi 2 o 3 anni che non interessa più i singoli individui ma le famiglie con reddito… Verifichiamo sempre di più la diminuzione dei servizi sociali. L'accesso ad essi è sempre più difficile e costoso per le famiglie normali."
[ leggi ][ commenta
Dividersi, un virus da eliminare
Scuolaoggi - 07-01-2004
A proposito del dibattito sui risultati delle elezioni delle RSU e sulle prospettive politiche e sindacali di questa fase, bisogna evitare di rimanere fermi alla rivendicazione della propria identità di parte (legittima ma non sufficiente) e gettare il cuore oltre lo steccato, con l'obiettivo preciso di costruire la più ampia unità di forze in difesa della scuola pubblica e del tempo pieno (anche questo, appunto, è un "obiettivo"). Bisogna insomma evitare nella maniera più assoluta di riprodurre più o meno consapevolmente uno schema (deleterio) già noto a sinistra.
[ leggi ][ commenta
I nuovi Organi Collegiali Territoriali: come scatole cinesi…
Legambiente - 06-01-2004
Il Consiglio dei Ministri ha approvato nella seduta del 27 novembre un altro pezzo del mosaico che va a ridisegnare la scuola italiana: la riforma degli Organi Collegiali Territoriali, annullando così il decreto 233/99 dell’ex Ministro Berlinguer e mai entrato in vigore. Tre gli ordini di organi collegiali previsti: a livello locale (Consigli Scolastici Locali), regionale (Consigli Scolastici Regionali) e centrale (Consiglio Nazionale dell’Istruzione e della Formazione). I nuovi organismi non prevedono elezioni dirette dei componenti (quello più “democratico” è il Consiglio Scolastico Locale che risulta eletto dagli eletti nei Consigli di Istituto), riducono fortemente la presenza del personale scolastico dando spazio al altri soggetti designati.
[ leggi ][ commenta
Legge e mobbing
Cittadino lex - 05-01-2004
La cancellazione della legge anti-mobbing del Lazio operata dalla Corte Costituzionale è una sentenza che farà discutere specie per la motivazione addotta: interferenza regionale con la competenza legislativa esclusiva dello Stato. Di seguito riporto la sentenza integrale preceduta da un, breve, commento.
[ leggi ][ commenta
Devastata la sede dell'opera Nomadi di Millano
Jugoinfo - 05-01-2004
La nuova sede dell’Opera Nomadi di Milano, allestita da circa un mese in Via De Pretis 13, al Quartiere Barona, è stata devastata la notte del 30 dicembre .
I locali, concessi in affitto dal Comune di Milano, hanno subito danni gravi, così come gli arredi, le attrezzature e il materiale documentario dell’archivio.
Gli atti vandalici sono stati “firmati” con scritte fasciste, svastiche e croci celtiche.
Chi è entrato nella sede di via De Pretis, però, non è riuscito a distruggere perché al sicuro in un altro luogo il materiale sull’ olocausto zingaro, tra cui interviste ai sopravvissuti ai campi di sterminio, che fa parte del documentario che verrà presentato il 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria.
[ leggi ][ commenta


Tam Tam

A P P E L L O
PER LA VALORIZZAZIONE
DEGLI ISTITUTI TECNICI E PROFESSIONALI


Rilanciamo la proposta che ha già ottenuto moltissime adesioni nelle piazze
e sulla rete.
Obiettivo è costruire un modello scolastico che coniughi le singole autonomie con l’unitarietà del sistema nazionale, che guardi l’Europa e che sia coerente con la Costituzione Italiana ( art. 33 comma 2 ) e con l’equivalenza formativa
dei diversi percorsi.

LEGGI L' ARTICOLO

Forum Mondiale Sociale
Associazione culturale Puntorosso - 10-01-2003
 storie 
Dal 14 al 21 gennaio si terrà in India, a Mumbay, la quarta edizione del Forum Sociale Mondiale. Uno spazio aperto dei movimenti della società civile per dibattere su idee e proposte sull'altro mondo possibile che vedrà per la prima volta padroe di casa il continente asiatico, così centrale e determinante nella definizione dei futuri equilibri mondiali. Ciò sicuramente non riduce, ma se possibile rende ancora più presente la necessità di sostenere economicamente movimenti ed associazioni delle aree più svantaggiate del pianeta.
[ leggi ][ commenta
Altrocheconsumo
Cosimo Scarinzi - 09-01-2004
 opinione 
Scopro con un ritardo di alcune settimane, che almeno mi ha risparmiato uno sbocco d’ira durante le lotte, che Altroconsumo ha richiesto la repressione del movimento degli autoferrotranvieri.
[ leggi ][ commenta
Bambini
Vincenzo Ferro - 09-01-2003
 messaggio 
Nei giorni di fine anno leggevo che l'Unicef ha dichiarato che: "per sperare in una riduzione di due terzi della mortalità infantile...a far presto in Africa si dovrà attendere il 2140..".
A far presto!! Bisognerà aspettare che cinque generazioni siano spazzate via prima che si accenda un lumicino di speranza?

[ leggi ][ commenta
Il sostegno sia adeguato
RAB - 09-01-2004
 sociale 
Il dirigente scolastico deve, in presenza di alunni con disabilità particolarmente gravi, disporre di un sostegno adeguato, ricorrendo anche ad assunzioni di insegnanti a tempo determinato, in deroga ai limiti della dotazione organica. Il giudice ha ordinato, sul ricorso dei genitori, di assegnare a un'alunna disabile grave di Napoli il sostegno della attività scolastica per tutta la durata dell'orario scolastico di frequenza della piccola.
[ leggi ][ commenta
31 gennaio 2004
Gruppo Migranti Torino - 08-01-2004
 comunicato 
Prima Giornata Europea di lotta per la chiusura dei centri di permanenza temporanea per la regolarizzazione di tutti i migranti per il riconoscimento del diritto di asilo per un' Europa libera e meticcia.
L'Europa è nata meticcia. Nella prima parte della sua storia il fenomeno è avvenuto dal nord verso il sud. Adesso avviene dal sud verso il nord.
L'Europa ha sempre resistito in passato, fino all'esplosione di infinite guerre. E ha sempre ceduto, fino a diventare un tessuto fatto di molti fili diversi.
[ leggi ][ commenta
Exodus
Fratelli dell'uomo - 08-01-2003
 espressioni 
La mostra del celebre fotografo brasiliano Sebastiao Salgado, presentata dal Comune di Arese con la collaborazione del circolo Arci Don Chisciotte. Durante i giorni di esposizione della mostra saranno organizzate delle visite guidate per le scolaresche.
[ leggi ][ commenta
Stamperia d'arte
Gruppo Petit Prince - 07-01-2004
 arte 
Nasciamo nel 1985 come promotori su territorio nazionale (Italia) di arte contemporanea, avendo ciascuno di noi già un’ esperienza ventennale in questo settore.
L’ idea è di rendere l’ opera d’ arte, appannaggio di pochi, accessibile a tutti.
[ leggi ][ commenta
Finzione o realtà
Anna Pizzuti - 05-01-2004
 curiosità 
E’ ancora, la TV il primo dei mass media e, in quanto tale, oggetto di consumo di massa. Ma se si tratta di raccontarla in relazione alla propria vita, diventa uno specchio di ciascuno di noi, di quel tanto di originale, di unico che cerchiamo di essere e rimanere. O che siamo stati.
[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Età del rumore
Rivista non periodica di ecologia della comunicazione, viaggio alla ricerca dei mondi che sono dentro ciascuno di noi, adulti o bambini, per poter esplorare poi quelli che stanno fuori e creare legami autentici, percorso che vuol portare l’attenzione dove gli intrattenitori di turno cercano di distoglierla. Animazioni, link sulla scuola (di Barbie o di Barbiana?), documenti, notizie, poesie. Bellissima.
Zaffiria
Un centro per l’educazione ai mass media. Un luogo dove si danno informazioni sull’informazione, dove si fa formazione e deformazione sull’informazione, dove i media vengono zittiti per un attimo così da poterli capire e interpretare. Una parola per animare e far vedere le parole. Le grandi parole dei più piccoli.
Centro Italiano di Solidarietà di Roma (CeIS)
Gruppo di volontariato nato alla fine gli anni 60 come porta aperta sulla strada per accogliere e sostenere persone in difficoltà, in particolare giovani, emarginati e famiglie disgregate, osservatore attento della realtà del territorio e provocatore delle istituzioni e della pubblica opinione per una migliore qualità della vita, una maggiore presenza di servizi efficienti e accessibili, e il pieno rispetto dei diritti di persone portatrici di sofferenza e difficoltà e a rischio di emarginazione ed esclusione sociale.
Amani
Organizzazione non governativa riconosciuta dal Ministero degli Affari esteri, Amani, che in kiswahili vuol dire pace, si impegna particolarmente a favore delle popolazioni africane.
Software Libero e scuola
Problemi pratici, formazione degli insegnanti e cultura sul software. Tipologie di software e licenze. Eplorare Linux senza installarlo distribuzioni Live. Elenco di Software Libero ad uso didattico per la Scuola Primaria. Percorsi pratici di laboratorio. Progetti stranieri su Linux nella Scuola Primaria. Il CDrom per le scuole. Libri liberamente scaricabili e documentazione. E-learning e software libero.
f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rubrica intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze.
Questa newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia collaborare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo fuoriregistro@didaweb.net e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Il Progetto - Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti (redazione), Maurizio Guercio (sito).

  Newsletter precedente Newsletter successiva