Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 21/12/2003 - a.s. 03/04
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 21/12/2003
B U O N E F E S T E !!
scaffali

Sommario
Far crescere il Tempo Pieno e la scuola pubblica
di Coordinamento scuole 6°-7° Municipio in difesa del T.P.
Il trucco delle ore...bis
di Elena Miglietta
Improvvisazione ed Inglese
di Docenti di inglese
La cattiva coscienza e il Minculpop
di Grazia Perrone
Il decreto delegato é illegale
di Osvaldo Roman
Merito e premi nella carriera dei docenti
di Luigi Illiano
Sopravvivenza
di Concetta Centonze
Una informazione sfascista
di Giuseppe Aragno
RSU a sovranità limitata
di Grazia Perrone
Come stanno realmente le cose
di Luigi Giacco
Storia semplificata
di Concetta Centonze
Europa: disaccordo totale
di Vittorio Delmoro
E all'annuncio della scomparsa della parola scritta...
di Aldo Ettore Quagliozzi
Il cavaliere massaia
di Anna Pizzuti
Finalmente!
di Vittorio Delmoro
Non c'è un dopo, era necessario un prima!
di Vincenzo Ferro
Un episodio velenoso
di Carta


Far crescere il Tempo Pieno e la scuola pubblica
di Coordinamento scuole 6°-7° Municipio in difesa del T.P.

In Italia il 24% delle classi della scuola elementare è a Tempo Pieno, modello di scuola diffuso e radicato nel tessuto sociale e culturale. Chiediamo che il Tempo Pieno e Prolungato siano estesi dovunque genitori e lavoratori ne facciano richiesta.


Il trucco delle ore...bis
di Elena Miglietta

Forse a qualcuno non e' chiara una questione, riguardo il nuovo tempo scuola previsto dal decreto attuativo della riforma Moratti. Io spero di sbagliarmi, ma purtroppo credo di aver ragione.



Improvvisazione ed Inglese
di Docenti di inglese

Una qualsiasi scuola di lingua rivolta alla fascia d'età in questione offre almeno tre ore di lezione settimanali e garantisce gruppi di circa 12 allievi.
La scuola della riforma, i cui punti di forza sono il potenziamento della lingua inglese e delle tecnologie informatiche, offrirà un'ora e 30 di lezioni settimanali a classi di 25/30 alunni.



La cattiva coscienza e il Minculpop
di Grazia Perrone

Gli anni Novanta (quelli della concertazione e della pax sociale … per intenderci) sono gli anni di una vera e propria rivoluzione, non solo nella scuola ma, nell'intero settore della Pubblica amministrazione e in particolare nel pubblico impiego. Cambieranno in questi anni i processi di formazione e di gestione del trattamento dei pubblici impiegati (è così che il potere politico intende gli insegnanti), cambierà anche l'orientamento delle leggi a riguardo .



Il decreto delegato é illegale
di Osvaldo Roman

Continuo ad essere convinto che si doveva procedere in un modo diverso: le illegalità istituzionali sono una pregiudiziale che avrebbe dovrebbe impedire a chiunque di passare al merito. Vediamo perché!

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Merito e premi nella carriera dei docenti
di Luigi Illiano

La nuova carriera per i docenti comincia a prendere forma, nero su bianco, in tre parole: organizzazione, didattica, ricerca. Gli insegnanti potranno guadagnare di più specializzandosi fino a diventare dirigenti scolastici o intraprendere la carriera universitaria.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Sopravvivenza
di Concetta Centonze

Era il magico 23 del mese che , da tempo, ha preso il posto del 27 per noi statali. Con i miei 1500 eurio di mensile in tasca procedevo ebbra come un’eroina dannunziana. Alitavano attorno a me tutti i profumi che esalavano dalla terra, dal cielo, dal mare e se ci fosse stato, anche dal fuoco. In realtà il fuoco, con la sua fiamma iridata, covava nel mio portafoglio.



Una informazione sfascista
di Giuseppe Aragno

In un paese governato da un presidente operaio i lavoratori possono dormire sonni tranquilli e lo si vede ogni giorno, sebbene l’informazione sia tutta in mano ai rossi. E’ la stampa che tace, ma le cose si fanno e lasciatelo lavorare, per favore, che alla fine vedrete.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


RSU a sovranità limitata
di Grazia Perrone

La Rsu è abilitata alla contrattazione di istituto oppure -per farlo - necessita del "tutoraggio" degli "specialisti" nominati a livello provinciale dai Sindacati firmatari?
E - se sì - a cosa serve votare un organismo giuridicamente (e contrattualmente) incapace di assumere decisioni autonome?



Come stanno realmente le cose
di Luigi Giacco

Il centro destra dichiara :"Arrivano fondi per famiglie e disabili". In realtà non solo non ci sono le risorse aggiuntive vantate dal centrodestra ma addirittura il governo ha ridotto il fondo sociale di 60,767 milioni di euro.



Storia semplificata
di Concetta Centonze

La conseguenza di questa cultura da strapaese - anche se globale - ha cancellato la differenza tra reale e virtuale, ha sovvertito il calendario dandoci in preda di un carnevale nevrastenico e perenne.
In una parola siamo stati derubati di tutto e, soprattutto, di noi stessi.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Europa: disaccordo totale
di Vittorio Delmoro

Apparirà strumentale ed è sicuramente riduttivo giudicare tutto sommato utile a Berlusconi il fallimento europeo sancito ieri a Bruxelles; un fallimento che non solo va al di là degli interessi nazionali, ma che pagheremo tutti quanti in Europa prima o poi.




E all'annuncio della scomparsa della parola scritta...
di Aldo Ettore Quagliozzi

...l'egoarca sollevò da infinite ambasce le schiere di tutti quegli inutili studiosi, di tutti quegli inconcludenti educatori e di tutti quegli alchimisti dei sondaggi che, con impegno supremo, cercavano di cogliere le ragioni profonde per le quali nel Paese la lettura fosse solo un ricordo di forse più felici tempi lontani.



Il cavaliere massaia
di Anna Pizzuti

C’è un dato che sfugge al cavaliere: in un anno, in internet, vengono lette miliardi di pagine di quotidiani. E tra questi lettori, per la legge dei grandi numeri, immagino che molti saranno massaie. Il nemico, cacciato dalla porta delle case coloniche, rientra dalla finestra telematica.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Finalmente!
di Vittorio Delmoro

Ciampi, dunque, non ha firmato; non mi sono mai sentito così contento per essermi sbagliato!
Avevo infatti pessimisticamente previsto che firmasse la Gasparri, soprattutto per opportunità, e invece...

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Non c'è un dopo, era necessario un prima!
di Vincenzo Ferro

Pensavo, come tanti, che la fine della guerra avrebbe portato tranquillità ad una regione tanto martoriata.
Invece nulla di tutto questo, anzi gli attentati e i morti di ogni giorno ci hanno fatto capire che la guerra continuava. Ora la cattura di Saddam mi pone un interrogativo.Il dopo Saddam sarà per l'Iraq e per gli iracheni il momento della loro emancipazione?



Un episodio velenoso
di Carta

Lorenzo è uno di noi, di Carta, che appunto è un giornale indipendente. Strappargli la macchina fotografica, trascinarlo via con la forza, fargli passare una notte in cella, sono tutte cose che capitano in regimi politici molto peggiori del nostro (e ce ne vuole).

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Brevi di cronaca

VOCI DALL' IRAQ

40 centesimi per salvare il tempo pieno
Retescuole - 20-12-2003
A gennaio riprenderanno i lavori della VII Commissione Cultura Scienza e Istruzione della Camera. È importante che ciascuno di noi invii una lettera chiedendo il ritiro del decreto.

[ leggi ][ commenta
Rimpasto
Il Gionale di Vicenza - 20-12-2003
La durata media di un ministro dell'Istruzione è di 9 mesi. Letizia Moratti è il 63° ministro dopo il '48, la sua riforma è il 33° tentativo dal dopoguerra. A Roma si parla di un imminente rimpasto di ministri; in vista delle elezioni di primavera, usciranno i tecnici ed entreranno i politici. Non so se la Moratti riuscirà a resistere e attuare la legge. Ho visto altri ministri piangere perché costretti alle dimissioni anche dagli stessi compagni di partito.

[ leggi ][ commenta
Parigi spoglia le religioni
Il Manifesto - 19-12-2003
«La scuola pubblica resterà laica» ha affermato Chirac e ci sarà una legge, che dovrà già essere in vigore per il prossimo anno scolastico, che proibirà con chiarezza «abiti o segni che manifestano in modo apparente l'appartenenza religiosa». E ha specificato che segni apparenti «significano quei segni che portano a farsi notare e riconoscere immediatamente attraverso l'appartenenza religiosa»

[ leggi ][ commenta
Alternanza scuola - lavoro
Cgilscuola - 18-12-2003
Si è svolto nel pomeriggio di mercoledì un incontro di natura tecnica al Miur su un’ipotesi di decreto attuativo dell’art. 4 della legge 53/03, relativo all’alternanza scuola lavoro.
All’incontro erano presenti, oltre ai rappresentanti dell’amministrazione, le OO.SS. Cgil Cisl Uil, confederali e di categoria.

[ leggi ][ commenta
Insegnante Tutor: il cammino del gambero
Scuola oggi - 17-12-2003
Se il passaggio dal maestro unico all’insegnante “costellato” dei tempi della Falcucci poteva essere considerato comunque un passo avanti (dati, appunto, i tempi), qui assistiamo al processo inverso, nel cammino a ritroso dalla pluralità docente all’insegnante -se non unico- sicuramente prevalente.
[ leggi ][ commenta
Per il bene della scuola pubblica e dell’Italia
Ds online - 17-12-2003
Negli ultimi due anni Ds e Sinistra giovanile hanno partecipato e promosso decine di manifestazioni studentesche, degli insegnanti e dei genitori, tenuto centinaia di iniziative, seminari contro il progetto sulla scuola che la Moratti stava portando avanti.
[ leggi ][ commenta
Ciampi e la Gasparri
La Repubblica - 16-12-2003
"Per i motivi innanzi illustrati, chiedo, alle Camere, a norma dell'articolo 74 primo comma, della Costituzione, una nuova deliberazione in ordine alla legge a me trasmessa il 5 dicembre 2003".
[ leggi ][ commenta
Customer satisfaction
No mobbing - 15-12-2003
La soddisfazione del cliente è una prassi ampiamente esplicitata dal lettore/cliente che paga e vuole un ... "automa" al suo servizio. Al "cliente" non importa in quali condizioni (fisiche, psicologiche, ambientali ...) lavorino i soggetti incaricati di fornire il servizio (per il quale paga fior di quattrini). Secondo una nuovissima norma si ravvisa attività di mobbing non in un singolo atto o comportamento, quanto piuttosto nel protarsi di una serie significativa e ripetuta di condotte, in un arco di tempo ampio .

[ leggi ][ commenta


Tam Tam

A P P E L L O
PER LA VALORIZZAZIONE
DEGLI ISTITUTI TECNICI E PROFESSIONALI


Chiediamo che venga rilanciato e sostenuto nei fatti
quel processo di innovazione
in grado di coniugare l’autonomia delle scuole
con l’unitarietà del sistema nazionale
che guarda l’Europa
e che sia coerente con la Costituzione Italiana
( art. 33 comma 2 )
e con l’equivalenza formativa dei diversi percorsi.

LEGGI L' ARTICOLO

Speciale Natale 2003
Greta Blu - 20-12-2003
 proposta 
Dalle "lettere":
Caro amico irakeno, vorrei con questa lettera condividere il dolore che la guerra,
la cattiveria delle persone
e l'ignoranza che governa il mondo
ti hanno provocato.
Vorrei possedere dei poteri magici
capaci di fare smettere questa guerra crudele e inutile.

[ leggi ][ commenta
Lo sappiamo?
Lorenzo Picunio - 19-12-2003
 curiosità 
Gli insegnanti (in questo caso come categoria di consumatori) sono consapevoli dell'esistenza di campagne di boicottaggio contro alcune multinazionali ? Alcuni esempi e alcuni motivi per aderire.

[ leggi ][ commenta
Dossier Rom
Cultur-e - 19-12-2003
 storie 
Dalla memoria orale ai server: gli zingari iniziano a raccontare su Internet le mille anime della propria cultura. Senza rinunciare alla libertà di non avere confini. Carovane virtuali che percorrono i sentieri del Web. Ruote in perenne movimento come il simbolo che compare sulla loro bandiera.
[ leggi ][ commenta
Migranti
Fondazione Franceschi - 18-12-2003
 incontri 
In occasione della Giornata internazionale dei migranti
indetta dall'ONU per il giorno 18 dicembre,
la Fondazione Roberto Franceschi pubblica il Dossier "E' in arrivo un treno carico carico di....".
Articoli, interventi, documenti sull'emigrazione .
[ leggi ][ commenta
Rapporto sulle politiche contro la povertà e l'esclusione sociale
RAB - 17-12-2003
 sociale 
Per la prima volta nel corso degli ultimi 6 anni le famiglie italiane relativamente povere sono diminuite in termini percentuali e assoluti. I miglioramenti si registrano nelle regioni del Centro-Sud, mentre al Nord si manifestano segnali di peggioramento specie per i nuclei familiari più numerosi e le famiglie di anziani. In ogni caso i nuclei al di sotto della soglia di povertà restano concentrati per i 2/3 nelle regioni del Mezzogiorno, con un’incidenza della povertà doppia rispetto alla media nazionale. Rimane costante invece il numero di famiglie povere in senso ‘’assoluto’’.
[ leggi ][ commenta
Tradizioni popolari
Stilo editore - 16-12-2003
 libri 
Due commedie di Rita Tagarelli, La sposa in fuga d'amore e La ribellione nel presepe, scritte in vernacolo nojano, ritraggono la società contadina ed i suoi tradizionali valori: la casa, la famiglia, il matrimonio, la saggezza degli anziani.

[ leggi ][ commenta
Bambini e violenza
RAB - 15-12-2003
 sociale 
Una delle conseguenze più gravi della violenza assistita in ambito familiare è la sua riproducibilità. E’ uno dei dati che emergono dal “Progetto Girasole”, osservazioni cliniche condotte dall’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, emerse dalla valutazione della realtà di vita di circa 380 bambini vittime dentro le loro case.
[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Progetto Chance
Nato dall'esperienza dei maestri di strada Marco Rossi Doria e Cesare Moreno, insegnanti impegnanti da un ventennio contro la dispersione scolastica, Chance ha come destinatari adolescenti esclusi dal circuito tradizionale della scuola per condizioni estreme di disagio familiare e personale e si fonda sul principio che l'istruzione non consiste nella semplice trasmissione di contenuti concettuali ma anche sulla relazione individuale e che i fenomeni di drop out scolastico non si possono affrontare senza prendere in considerazione i fattori socio-ambientali ed emotivi che incidono sul processo di apprendimento.
Piccola Grande Italia
Investire sul Belpaese, difendere i piccoli comuni per promuovere l’identità e le qualità italiane esprimere la disomogenea vitalità dei piccoli comuni con meno di 2.000 abitanti attraverso indagini, informazioni, campagne...
SIS
Concepito per studenti, insegnanti o semplici curiosi, interessati alla lingua e alla cultura italiana, il proposito del sito è semplice: sviluppare uno strumento didattico utilizzabile con e dagli studenti della nostra scuola e favorire gli scambi, di esperienze, di progetti, di idee, di parole, fra tutti coloro che si appassionano o stanno per appassionarsi alla lingua e alla cultura italiana.
Sapere più
Centro servizi che opera nella realtà didattica ove ha ottenuto una consolidata esperienza professionale posta al servizio degli studenti e delle loro famiglie con ottimi risultati. Si prefigge principalmente di offrire un supporto didattico a studenti di scuola media inferiore, superiore ed universitari con particolare riferimento all'area scientifico - matematica, senza tralasciare gli ambiti economico - giuridico ed umanistico.
f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rubrica intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze.
Questa newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia collaborare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo fuoriregistro@didaweb.net e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Redazione: Emanuela Cerutti, Anna Pizzuti, Marino Bocchi, Giuseppe Aragno. Sito: Maurizio Guercio. - È una iniziativa DIDAweb

  Newsletter precedente Newsletter successiva