Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 12/10/2003 - a.s. 03/04
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 12/10/2003
scaffali

Sommario
Chi siamo?
di Concetta Centonze
Sinergie di ieri e di oggi
di Ilaria Ricciotti
Caino e Abele
di Marino Bocchi
Modello Mercatale
di Precarius
I messaggi di San Patrignano
di Pino Patroncini
Ci vogliono bene
di Giuseppe Aragno
Sul Tempo Pieno
di Federico Niccoli
Chi ce l'ha non lo aspetti
di Arturo Ghinelli
Dove vanno gli adolescenti
di Rolando A. Borzetti
L'aria della Scuola
di Fausto Bona
Mugugno Comedy
di Fuoriregistro
Vergogna!
di Gianni Mereghetti
Egregio Presidente
di Ilaria Ricciotti
Per la giustizia nello Stato di Diritto
di Ordinamento Giudiziario
Migranti come comuni cittadini
di Giuseppe Caccia


Chi siamo?
di Concetta Centonze

Le risposte sono, nell’ordine: educatori, veicolo di cultura, mediatori tra generazioni. Vorrebbero essere riconosciuti per la specificità del loro ruolo. Il susseguirsi di ministri della pubblica istruzione, non sempre edotti, ma più pronti a cavalcare l’onda delle mode pseudodidattiche, ha spesso snaturato, fuorviato, l’opinione pubblica, o disperso la nostra professionalità nei rigagnoli di una burocrazia inutile.



Sinergie di ieri e di oggi
di Ilaria Ricciotti

Insieme ad altri lotto, affinchè i diritti acquisiti non vengano cancellati da una spugna dorata, impregnata di apatia o di elemosina nei confronti di coloro che stentano a vivere con dignità o addirittura a sopravvivere.



Caino e Abele
di Marino Bocchi

Una giornalista finge di essere la madre di un alunno affetto da sindrome di Down. Giusto per verificare la fondatezza dell’articolo 1 comma 3 della legge n.62 del 2000, promulgata dall'allora governo di centro-sinistra, il quale recita: "Le scuole paritarie, svolgendo un servizio pubblico, accolgono chiunque richieda di iscriversi, compresi gli alunni e gli studenti con handicap".

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Modello Mercatale
di Precarius

Partendo dalla grottesca situazione che sta vivendo il precariato scolastico L2, nella Primaria, è necessario denunciare, scoprire, il vissuto mortificante che contraddistingue i docenti “ a tempo determinato”, di diversi ordini scolastici, negli ultimi anni, muovendosi su di un piano che cerca di opporre resistenza alle pressioni indebite che mirano ad inclinare la Scuola verso finalità di mero servizio, misurazioni contingenti, dipendenza alle culture di Stato da cui, invece, la stessa Costituzione tutela.



I messaggi di San Patrignano
di Pino Patroncini

“Il messaggero è il messaggio”. Va tenuto presente quando si parla della scelta della Moratti di convocare i ministri europei dell’educazione a San Patrignano per discutere di disagio scolastico. In questo caso il messaggero è una comunità.



Ci vogliono bene
di Giuseppe Aragno

Berlusconi e Maroni fanno tutto quanto possono per darci un futuro migliore: ci vogliono bene. A noi vogliono bene, popolo d’ingrati voltagabbana, che ripagò con Piazzale Loreto le villeggiature gratuite sulle isole alla moda. E bisogna capirli questi uomini di cuore, che si accingono a regali molto più consistenti: temono, e non a torto, nuovi e pericolosi fraintendimenti.



Sul Tempo Pieno
di Federico Niccoli

Il tempo-pieno che noi difendiamo non è una sommatoria indistinta tra le ore obbligatorie (27 ore settimanali) , le ore facoltative (3 alle elementari e 6 alle medie) ed eventuali ore aggiuntive per la mensa, bensì una struttura unitaria (un continuum educativo) senza subordinazione gerarchica sia tra i vari momenti della giornata scolastica sia tra i docenti che sono addetti ai vari “pezzi” .



Chi ce l'ha non lo aspetti
di Arturo Ghinelli

La questione del tempo ha assunto un aspetto fondamentale nelle vicende legate alla riforma della scuola. Legate al tempo saranno ad esempio le prime scelte che i genitori dovranno fare in applicazione della legge Moratti: a che età mandare a scuola i figli, con quali modelli orari. E con conseguenze su tempo pieno e precariato...



Dove vanno gli adolescenti
di Rolando A. Borzetti

Preoccupano le condizioni di 1,2 miliardi di adolescenti: il 58% vive con meno di 2 dollari al giorno, 1 ogni 14 secondi contrae l'Hiv/Aids; tra i 100 e 250 milioni vivono in strada. A lanciare l'allarme è il Rapporto dell'Unfpa.



L'aria della Scuola
di Fausto Bona

Per capire l'aria che tira alla Scuola Editrice di Brescia basta leggere un articolo pubblicato sulla rivista SIM che fa capo alla stessa Scuola Editrice e la lettera che l'amica e collega Donatella Zoi, figlia di Alfio, ha scritto alla redazione di SIM.



Mugugno Comedy
di Fuoriregistro

Riceviamo questa nota e ci pare degna di pubblicazione, per l'ironia sottile che pare annidarsi in ogni angolo, dal titolo, ai tempi previsti, all'abbigliamento consigliato.
Ringraziamo l'autore, che con sagacia coglie il punto dolente di molte relazioni pericolose e ci offre strumenti utili alla sua medicazione.
Tra uomini e caporali c'è spazio per comici guerrieri, non sufficientemente rassegnati ai prevedibili spaventi.



Vergogna!
di Gianni Mereghetti

E' vergognoso che a noi insegnanti non siano state ancora pagate le ore di lavoro che, dal mese di settembre 2002 ad oggi, abbiamo svolto oltre l’orario normale di servizio per le attività di recupero e di progetti!



Egregio Presidente
di Ilaria Ricciotti

Il suo voler comunicare alla gente e far conoscere in modo inequivocabile ciò che con tale riforma Lei, coadiuvato dal suo staff, vorrebbe ottenere, mi ha indotto ancora una volta a riflettere sul suo modo di proporsi e di fare politica.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Per la giustizia nello Stato di Diritto
di Ordinamento Giudiziario

I sottoscritti professori universitari di diritto esprimono radicale dissenso, nel metodo e nei contenuti, rispetto al disegno di legge-delega per la riforma dell’ordinamento giudiziario. Auspicano pertanto che la comunità dei giuristi e degli operatori del diritto si unisca nella difesa dei valori fondamentali della giurisdizione e lanciano un appello da sottoscrivere.




Migranti come comuni cittadini
di Giuseppe Caccia

La concreta realizzazione dei diritti sociali ed economici (ad un lavoro dignitoso, alla casa, all’assistenza sanitaria, all’istruzione) deve procedere di pari passo con il pieno riconoscimento dei diritti civili e politici. L’intreccio tra concretezza dei diritti sociali e pieno riconoscimento, col voto, dei diritti politici non costituisce solo una doverosa opzione solidale, ma il cuore di una battaglia civile.



 

Brevi di cronaca
LA FARFALLA DI PECHINO
Ci sono notizie leggere come il battito d’ali di una farfalla, il cui volo si consuma in fretta. Eppure e’ un volo che dice e racconta molto piu’ di quanto siamo ormai capaci di cogliere, perche’ “il battito delle ali di una farfalla a Pechino può provocare un tornado in Arizona”
Ana Maria
Un premio Nobel a Shirin e le altre
Il Manifesto - 11-10-2003
Per la prima volta l'ambito premio per la pace è stato assegnato a una musulmana, Shirin Ebadi, avvocatessa iraniana, impegnata nella difesa dei diritti delle donne e dei minori. «Questo premio non appartiene solo a me, ma a tutti quelli che lavorano per la democrazia e la pace in Iran», ha dichiarato. Il suo ritorno a casa non sarà comunque facile.
[ leggi ][ commenta
Draghetti e supplenti
Davide Ferrari - 10-10-2003
La Provincia di Bologna dispone un censimento tra i Comuni del territorio per far conoscere esattamente l'entita' dei finanziamenti che il sistema degli enti locali mette in campo per la scuola, al fine di comunicare realmente alla gente come si muove il sistema degli Enti Locali.
[ leggi ][ commenta
No alla pena di morte
Amnesty - 09-10-2003
La Coalizione mondiale contro la pena di morte (World Coalition against the Death Penalty, WCADP), di cui Amnesty International fa parte, ha dichiarato il 10 ottobre Giornata mondiale contro la pena di morte, promuovendo azioni e iniziative in tutto il mondo.
[ leggi ][ commenta
Messina, crolla soffitto in classe, tre feriti
Ansa - 08-10-2003
Due alunni di prima ed una loro insegnante della scuola elementare Galatti di Messina sono rimasti leggermente feriti dal crollo di un pezzo di controsoffitto che si e' staccato dal tetto dell' aula. I tre sono stati medicati nell' ospedale Piemonte e giudicati guaribili, in pochi giorni, dalle escoriazioni riportate. L' istituto, realizzato nei primi del Novecento, ha i controsoffitti realizzati con gesso adagiato su canne.
[ leggi ][ commenta
Record dei compiti a casa per i bimbi italiani
La Repubblica - 07-10-2003
«In Italia c´è una tradizione di abbondanti compiti, ma è una situazione anomala rispetto all´Europa, tutto nasce dalla mancanza del tempo lungo che negli altri paesi invece è molto più diffuso», dice Raffaele Iosa, ispettore del ministero della Pubblica istruzione. «In America vige il modello impostato sulla creatività. Da noi c´è il metodo che a scuola si ascolta l´insegnante, si studia a casa e poi il giorno dopo s´interroga, ma questo schema sta dimostrando le sue crepe».
[ leggi ][ commenta
L'urlo dei sindacati: «Non vi illudete, saremo compatti»
Il Resto del Carlino - 06-10-2003
«Lo sciopero sarà solo l'inizio». E' una dichiarazione di guerra durissima quella che il direttivo unitario di Cgil, Cisl e Uil, con la proclamazione delle sciopero generale di 4 ore il 24 ottobre, ha recapitato al governo. Con un'aggiunta tutta politica dei leader Epifani (Cgil), Pezzotta (Cisl), Angeletti (Uil). Allo sciopero proclamato da Cgil, Cisl e Uil si è associata la Gilda-insegnanti perchè «la riforma falcidierà i redditi dei docenti futuri pensionati e rallenterà il ricambio generazionale». Sul fronte della battaglia «antiriforma» si è schierata pure l'Ugl.
[ leggi ][ commenta
Da San Patrignano, 4 ottobre 2003
Istruzione.it - 06-10-2003
Dimezzare il tasso dell’abbandono scolastico che oggi raggiunge mediamente in Europa il 19% portandolo al 10% entro il 2010. Questo è l’impegno preso da Letizia Moratti, Presidente di turno del Consiglio dell’Unione Europea, e dal Commissario Europeo per l’educazione, la cultura e la gioventù, Viviane Reding, a conclusione della riunione dei Ministri dell’Istruzione e dei Ministri della Gioventù avvenuta nella Comunità di San Patrignano.
[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Giuseppe Aragno
RIFLESSIONI SULLA STORIA

Nello Speciale La linea del tempo


Se Ingres ha posto ordine alla quiete
io vorrei porre ordine al movimento
(Paul Klee)
La tradizione ebraica: lettera aperta a Bush
Jewsagainstzionism - 11-10-2003
 espressioni 
Noi deploriamo gli atti e la politica di violenza portati avanti da coloro che - abusando del nome di Israele - hanno sostituito gli insegnamenti della Sacra Torah con un ideale di nazionalismo.
Per questo, signor Presidente, e' di massima urgenza che lo stato d'Israele non sia definito stato ebraico, ma stato sionista.

[ leggi ][ commenta
''Hood Robin'', che toglie ai poveri per dare ai ricchi
Redattore Sociale - 10-10-2003
 messaggio 

Un'economia mondiale alla rovescia, ''Hood Robin'', che toglie ai poveri per dare ai ricchi. Il rapporto 2003 di Social Watch, presentato oggi, analizza gli squilibri in circa 200 paesi.
[ leggi ][ commenta
Vajont
A.P. - 09-10-2003
 pianeta 
E' il nome del torrente che scorre nella valle di Erto e Casso per confluire nel Piave, davanti a Longarone e a Castellavazzo, in provincia di Belluno.
La storia di queste comunità venne sconvolta dalla costruzione della diga che determinò la frana del monte Toc nel lago artificiale.

[ leggi ][ commenta
Ernesto
Grazia Perrone - 08-10-2003
 storie 
Quando saprai che sono morto
non pronunciare il mio nome
perché si fermerebbe
la morte e il riposo.
Quando saprai che sono morto di
sillabe strane.
Non lasciare che le tue labbra
trovino le mie undici lettere.
Ho sonno, ho amato, ho
raggiunto il silenzio.

[ leggi ][ commenta
Anche Google ti spia (o, perlomeno, ti conta)
L'Unità - 07-10-2003
 curiosità 
Google ha regalato ad un limitatissimo numero di utenti (l’uno per cento, per l’appunto), un “contatore” che tiene l’utente costantemente aggiornato sul numero di ricerche da lui effettuate.Per Marissa Mayer, direttrice della sezione “prodotti di consumo” di Google, non si tratta che d’un innocente esperimento. Ma potrebbe anche voler dire: molti “click”, molto potere.
[ leggi ][ commenta
Linux Day 2003
Antonio Gentile - 06-10-2003
 software libero 
.
ILS (Italian Linux Society) ha indetto per il prossimo 29 novembre il Linux Day 2003, terza manifestazione nazionale articolata in eventi locali che ha lo scopo di promuovere Linux e il software libero

[ leggi ][ commenta
Una lezione di storia
L'Unità - 06-10-2003
 opinione 
Destinata a tutti coloro che dicono «sciocchezze» sul passato, con l’obiettivo neanche tanto nascosto di stravolgerlo per i propri fini politici. L’ha tenuta il senatore a vita Oscar Luigi Scalfaro, parlando davanti a migliaia di persone riunite a Marzabotto, per commemorare il 59° anniversario dell’eccidio nazifascista nel quale morirono 955 civili.
[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Melting Pot
Progetto per la promozione dei diritti di cittadinanza, che da sette anni si propone come strumento d'informazione e di servizio per i cittadini migranti e per gli operatori sociali, pubblici e privati.
Il lato azzurro
Associazione culturale nata per creare spazi e momenti di confronto e incontro per la sperimentazione di modi alternativi nelle relazioni interpersonali e sociali, dal 1996 opera attivamente sul territorio lagunare veneziano.
f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rubrica intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze.
Questa newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia collaborare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo fuoriregistro@didaweb.net e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Redazione: Emanuela Cerutti, Anna Pizzuti, Marino Bocchi, Giuseppe Aragno. Sito: Maurizio Guercio. - È una iniziativa DIDAweb

  Newsletter precedente Newsletter successiva