Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 21 - a.s. 06/07
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 18/02/2007
raccontiscaffali

Sommario

DENTRO LA SCUOLA

Il ministro Fioroni e la scuola milanese

di Gianni Gandola
Che siano tutti al mare?
di Francesco Mele
I precari e le scuola paritarie
di Maria Zammitti
Petizione
di Docenti precari
Caro Ministro ...
di Chiara Moimas
La scuola può far molto
di Giocondo Talamonti
Non ci siamo, torniamo a esserci
di Francesco Mele

ORIZZONTI

La barbarie prossima ventura

di Grazia Perrone
Con mirabile scelta di tempo
di Giuseppe Aragno
Ritorna in scena la strategia della tensione
di Lucio Garofalo
Brigate rosse e amnesie generazionali
di Vincenzo Andraous
DICO...Io
di Antonio Monarca
Bagnoli. La strategia degli opposti liberismi
di Maria Antonia Stefanino - Bagnoli
Ma, non sarà che....
di Ilaria Ricciotti



Partecipa al nuovo
filodiretto:

F I O R O N I SI O NO ?



Il ministro Fioroni e la scuola milanese
di Gianni Gandola

L'incontro organizzato dalla Margherita tra il ministro Fioroni e una rappresentanza di esponenti politici e sindacali e di operatori della scuola milanese, è stato ampiamente deludente. Il ministro, lungi dall'ascoltare i pochi interventi programmati e consentiti, ha praticamente fatto un comizio. Un discorso che poteva tranquillamente tenere a Bolzano come a Siracusa, elusivo non solo dei temi generali che sono stati posti in quegli interventi, ma anche e soprattutto della specificità della realtà milanese. Un incontro, sotto questo punto di vista, abbastanza inutile, perché è mancato il confronto e l'interlocuzione.



Che siano tutti al mare?
di Francesco Mele


Oggi ho scoperto che la segretaria provinciale della FLC CGIL di Modena è in Messico per due settimane a godersi un meritato riposo, visto che la campagna politica negli ultimi tempi è stata oltremodo faticosa: assemblee, volantini, comunicati alle scuole, fax, rassegne stampa per mantenere vivo il contatto con la base, riunioni e riunioni con le RSU appena elette, e prima ancora una dura tornata di assemblee per la campagna elettorale. E poi la consulenza, dove la mettiamo? Insomma non se ne può più, fare il sindacalista oggi è un vero stress.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


I precari e le scuola paritarie
di Maria Zammitti

Tra pochi mesi gli insegnanti precari saranno chiamati ad aggiornare il proprio punteggio nelle nuove graduatorie ad esaurimento. Questa circostanza sarà occasione per il ripresentarsi di una stortura che da anni affligge la loro vita professionale: la valutazione piena del punteggio svolto nelle scuole paritarie. Essa, allo stato attuale della legislazione, presenta numerosi aspetti problematici che, vista l'attuale emergenza della situazione del precariato scolastico, non è più possibile ignorare.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Petizione
di Docenti precari

Chiediamo che lo Stato intervenga affinché l'attuale sistema di formazione docenti venga modificato in maniera tale da non creare una rete di clientelismi e favoritismi che porterebbe solamente alla crisi del sistema scolastico. Noi riteniamo che sia necessario riconoscere il diritto alla formazione professionale per tutti gli aspiranti docenti abolendo la selezione d'accesso alla SSIS e istituendo dei CONCORSI DI RICORRENZA ANNUALE PER ACCEDERE AI POSTI DI RUOLO EFFETTIVAMENTE DISPONIBILI.



Caro Ministro ...
di Chiara Moimas

Il Ministro della Pubblica Istruzione ha scritto una lettera ai docenti annunciando l'avvio del processo di revisione delle Indicazioni Nazionali ereditate dalla passata legislatura e ritenute transitorie.
La lettera, in alcuni passi, vuole commuovere i destinatari, e potrebbe riuscirci se non fosse che la realtà è completamente distante dalle parole del Ministro....

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La scuola può far molto
di Giocondo Talamonti

La strada dell'educazione è certamente più lunga dell'installazione di un tornello, ma è anche l'unica perseguibile.
E, allora, una proposta per il Ministro Fioroni: perché non introdurre fra i libri di testo nelle scuole l'acquisto obbligatorio di opere di argomento sportivo in sostituzione di quelle facoltative che spesso non servono a niente?
Gli insegnanti possono far molto, aiutiamoli a farlo.



Non ci siamo, torniamo a esserci
di Francesco Mele

La richiesta individuale e/o collettiva (meglio quest'ultima ovviamente) a tutti i sindacati di indire assemblee distrettuali (meglio) o di singola scuola, è il primo passo da compiere a mio avviso, perché penso che abbiamo tutti da guadagnare dal fatto che il sindacato svolga il ruolo legato alla sua ragione di essere. D'altra parte, fortunatamente, non dovessero essere efficaci gli appelli, ci sono altre vie praticabili. Nella nostra cittadina pensiamo di proporre alle RSU delle altre scuole indire un'assemblea in contemporanea in tutte le scuole e tenerle congiuntamente. Certo non avremo molte informazioni sul contratto (ma chi, ce l'ha?) ma su tutto il resto penso che alcuni di noi ne sappiano molto di più di qualunque altro sindacalista del territorio.



La barbarie prossima ventura
di Grazia Perrone

La Storia si ripete. Quindici soggetti sono, a vario titolo, accusati di ... terrorismo. Per costoro non vale il principio giuridico della presunzione di innocenza (fino a prova, e sentenza, contraria) sempre tirata in ballo per tutelare Berlusconi & Co.
Per costoro il tribunale, mediatico, ha già deciso. Colpevoli.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Con mirabile scelta di tempo
di Giuseppe Aragno

Mancavano e ci sono. Deformata tragedia, memoria grottesca nelle moltiplicate memorie imposte ope legis o a forza di reiterate campagne medianiche del neoliberalismo made in Italy, fatto di tricolori a stelle e strisce, di servi sciocchi e cavalier serventi, di antistatalisti al soldo dello Stato, di banchieri e di banche, di integralismo benedettino, cattolico, apostolico e romano.
Mancavano e ci sono. Non era difficile intuire che sarebbero apparsi all'orizzonte e che le forze dell'ordine, guidate dal migliore dei colonnelli craxiani, dopo averli "tenuti sotto controllo" per due anni, con mirabile scelta di tempo, li avrebbero tirati fuori dal cilindro.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Ritorna in scena la strategia della tensione
di Lucio Garofalo

Ciò che si teme maggiormente non è tanto il presunto "pericolo neo-brigatista", come si vuol far credere, uno spettro che viene ancora una volta agitato e sbandierato in maniera ideologico-strumentale (in virtù di quella psicotica fobia anticomunista che angoscia da sempre il padronato italiano) per biechi fini di propaganda antioperaia ed antisindacale. Si teme invece la possibilità, oggettivamente presente nell'attuale momento storico nazionale, di rinsaldare e riagganciare le lotte operaie e dei lavoratori salariati in genere, nelle fabbriche, nelle scuole, con il nuovo movimento di piazza che si riunirà a Vicenza, per costruire una forza unitaria che potrebbe incidere ed operare per una trasformazione radicale della società italiana.



Brigate rosse e amnesie generazionali
di Vincenzo Andraous

...allora, e con sorpresa, non ci sono solamente le babygang a scorrazzare sulle strade, c'è un nuovo soggetto che irrompe nella nostra società, sparuto gruppo dell'ultima fila, ospiti fissi dei rifugi del comodo silenzio, interrotto dalla frazione di uno sparo, attori inconsapevoli della propria patologia di Peter Pan, confermata nelle miserie esistenziali di uomini infantilizzati ...

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


DICO...Io
di Antonio Monarca

Fosse per la chiesa cattolica, il mondo sarebbe ancora fermo al medio-evo.
La sua battaglia contro il DdL della Pollastrini- Bindi sui diritti di convivenza ( DICO ), è ottusa e discriminante. Lo DICO da cattolico praticante.
In effetti la chiesa non è contro le unioni di fatto in genere, ma è contro le unioni dei gay. Eppure il DdL è moderato ( forse troppo ), non parla di matrimonio per le coppie di fatto, ma solo di un riconoscimento giuridico e sociale, riconoscimento acquisito già in tanti paesi civili e socialmente avanzati.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Bagnoli. La strategia degli opposti liberismi
di Maria Antonia Stefanino - Bagnoli

Bisognava attendere 15 anni, vedere crescere e moltiplicarsi innumerevoli c.d.a. remunerati come non mai, denaro pubblico a iosa di cui ancora ci si chiede come mai la Corte dei Conti non apra una seria indagine, per vedere partire il primo cantiere di Bagnoli, artefice Mario Hubler (direttore dei progetti per Bagnoli Futura lo ricordate è quello della Coppa America, Napoli è uno di quei posti dove bisogna rimediare colossali figure di m.., per restare a galla ), ove sorgerà, udite udite una Beauty-farm .



Ma, non sarà che....
di Ilaria Ricciotti

Come cittadina sono molto preoccupata di quest'ondata anomala di forti incomprensioni che stanno investendo un po' tutti. Sono preoccupata per la chiesa che sta sconfinando, così come sono preoccupata delle br che a quanto pare volevano farci rivivere ciò che a fatica, diversi anni fa, avevamo cercato di cancellare: attentati e uccisioni.



 

Brevi di cronaca

consulta qui altre rassegne stampa

La festa di Vicenza
Carta.org - 17-02-2007
Che manifestazione è stata quella di Vicenza?
Di certo, è stata un evento dalle molte smentite.
La prima è che questa sia stata una manifestazione antiamericana perché moltissimi sono stati gli statunitensi che hanno manifestato contro la guerra, con i loro striscioni, e sono stati salutati con un lungo applauso quando sono giunti in piazza.
La seconda è che questa sia stata una manifestazione in cui c'erano forme di militanza ideologiche. In realtà, è stata una manifestazione molto aperta, con linguaggi diversi, plurali, per niente caratterizzata in un solo modo.

[ leggi ][ commenta
Manifestazione contro la guerra
comitativicenza@libero.it - 16-02-2007
Una manifestazione pacifica, di popolo, non violenta e colorata che ribadisce che la democrazia non significa imporre le decisioni dall'alto, ma si costruisce partendo dall'ascolto delle comunità che vogliono un futuro di pace, di sviluppo di qualità e di buona occupazione.

[ leggi ][ commenta
Chi educa...
Flccgil Veneto - 16-02-2007
...non può essere che contro la creazione di strumenti di guerra
...non può essere che contro la devastazione del territorio
...non può non considerare un valore il rapporto democratico tra la politica e le comunità locali

[ leggi ][ commenta
Scuole bergamasche a rischio
expobg - 15-02-2007
I lavoratori supplenti nelle scuole bergamasche lavorano senza la garanzia di avere lo stipendio o, se va bene, di averlo a distanza di mesi. Proprio lo Stato, che dovrebbe essere l'esemplare datore di lavoro, non rispetta il semplice diritto di un lavoratore di essere retribuito per una prestazione lavorativa. Già essere precari comporta una situazione di instabilità; non essere pagati per un servizio prestato diventa un insulto alla persona e uno scadere del più semplice "diritto".

[ leggi ][ commenta
Ore eccedenti, posto al precario
Italia Oggi - 14-02-2007
Il dirigente scolastico non può smembrare una cattedra per assegnare ore eccedenti a un docente di ruolo. Anche se quest'ultimo è in servizio nella stessa istituzione scolastica. La cattedra disponibile, infatti, va assegnata per intero al docente precario che ne ha titolo per diritto di graduatoria.
Lo ha stabilito il giudice del lavoro del tribunale di Chieti, con un provvedimento emesso il 1° febbraio scorso.

[ leggi ][ commenta
Preside picchiata da una mamma
Ansa - 13-02-2007
La preside convoca un incontro per discutere degli atti di 'bullismo' di un'alunna, ma viene picchiata dalla mamma in scuola a Civitavecchia.

[ leggi ][ commenta
Educazione sportiva, stradale, alla salute, alla legalità
Tuttoscuola - 12-02-2007
Attraversiamo un periodo nel quale le aspettative nei confronti della scuola aumentano. E aumentano le proposte di affidare alla scuola compiti che vanno al di la' della sfera puramente istruzionale per investire quella della educazione in senso lato.
Non solo educazione civica, ma educazione alla legalita' (contro mafia e camorra, per arrivare al bullismo), alla salute (dall'educazione sessuale a quella alimentare), al codice della strada (con annesse lezioni di guida corretta), e chi piu' ne ha piu' ne metta.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam


... domenica 4 febbraio: quattrocentesimo giorno di scadenza per il contratto scuola...


Le paure
Ilaria Ricciotti - 17-02-2007
 ilforasacco 

Le paure favoriscono la crescita interiore o sono causa di un suo arresto?

[ leggi ][ commenta
In piazza e nel palazzo del potere
Lucio Garofalo - 16-02-2007
 opinione 
Premetto che non sono tra quanti, un pò qualunquisticamente, pensano che non esista alcuna differenza tra centrodestra e centrosinistra, essendo entrambi gli schieramenti funzionali ad una politica antioperaia e neoliberista. Non mi preoccupo certo delle forze tradizionali del centrosinistra che già conosciamo essere da sempre vicine agli interessi del capitalismo bancario e della Confindustria, che non a caso si è schierata con Prodi & soci alle scorse elezioni politiche, il cui esito ha suscitato molti dubbi e perplessità circa la validità di alcune analisi politologiche che prevedevano una larga vittoria del centro-sinistra che invece non si è verificata.

[ leggi ][ commenta
Per una fondazione dei diritti umani
Giuseppe Limone - 16-02-2007
 incontri 
Tre lezioni su:
DIRITTO NATURALE E DIRITTI UMANI;
CULTURE A CONFRONTO
NEL DIBATTITO SUI DIRITTI UMANI
a Napoli il 26,27,28 febbraio.

[ leggi ][ commenta
Haiti - La società civile non vuole rimanere invisibile
Selvas.org - 15-02-2007
 appelli 
Cité Soleil è un quartiere di Port-au-Prince ed è il più povero di Haiti, dove vivono in condizioni inaccettabili circa 300.000 persone. Da dicembre si sono intensificate le operazioni militari da parte della Minustah (missione ONU) per contrastare le bande armate.
Gli scontri fra i militari della Minustah e le bande armate, anziché ottenere una riduzione della criminalità causano moltissime vittime fra la popolazione, soprattutto bambini.

[ leggi ][ commenta
Brigate Rosse? Ma quanta fantasia
Socialpress - 14-02-2007
 NO WAR 
Ci sarebbe molto da disquisire sull'uso ed abuso del termine "Brigate Rosse" come spauracchio da agitare alla bisogna e sul fatto che venga spacciata per vera l'assurda ipotesi che qualcuno nel 2007 si proponga di sovvertire l'ordine costituito con l'uso delle armi, ma per approfondire queste considerazioni credo sia meglio attendere l'esito dell'inchiesta che probabilmente, come spesso accade, si rivelerà una bolla di sapone.

[ leggi ][ commenta
Il Sindacato SAB apre una nuova sede a CASERTA
Sindacato SAB - 13-02-2007
 comunicato 
Il sindacato SAB per venire incontro alle richieste dei nuovi numerosi iscritti e simpatizzanti della regione Campania porta a conoscenza che è stata aperta una nuova sede sindacale SAB a CASERTA, in via SS. Nome di Maria n. 1, presso il Centro Comunità "Caserta, Città di Pace" .


[ leggi ][ commenta
Con i libri-gioco si può anche imparare
Andrea Angiolino - 12-02-2007
 giochi 
I libri-gioco hanno fortissime potenzialità e non solo come piacevole strumento di intrattenimento, tanto che sono stati spesso utilizzati per attività ricreative e didattiche in scuole, biblioteche, ludoteche e simili. Si è sempre detto che sono uno stimolo alla lettura per bambini che non amano i libri ma si può affermare che anche come stimolo alla scrittura hanno un valore innegabile.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Lupo della steppa
Nella biblioteca Web della Associazione culturale "Lupo della Steppa" trovate rubriche, racconti, eBook e articoli di saggistica. Siamo interessati alla promozione dei autori emergenti e a tutto ciò che riguarda i libri. Inviateci le vostre recensioni e i vostri articoli.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone, Anna Pizzuti
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva