Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 16/02/2003 - a.s. 02/03
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 16/02/2003
scaffali

Sommario
La pace, la guerra e la scuola
di Tuttoscuola
NO ALLA GUERRA...
di Giacinto Verri
«Guerra sbagliata, ma non ci hanno detto tutto»
di "Corriere della Sera"
Piccoli pacifisti crescono
di Giovanni Bruno
Restauratrice l'impostazione del Centrodestra nel campo della scuola
di Alba Sasso
Questione di qualità...
di Giuseppe Aragno
Ristrettezze elementari
di Cristina Contri
Simulazione di Riforma in II^ media
di Antonio Cucciniello
Un appello dal mondo della scienza
di Michele Cascella
«Ai Grandi del mondo»
di "La Sicilia"
Contro le armi, contro la guerra
di Greenpeace
Il cavallo e la torre
di Missione oggi
Municipi di Roma
di Rete dei nuovi municipi
Adesione alla manifestazione nazionale per la pace.
di Giuseppe Caccia
Mozione contro
di Antonio Usai
Rossana Di Bello
di Peacelink
I migranti e la guerra
di Pablo Salaza del Riscor
Non mi dimenticherò mai di te
di Angela Barlotti e Fabio Mariani

N O

W A R

La pace, la guerra e la scuola
di Tuttoscuola

Per chi si occupa di educazione, il punto
e' se e come la problematica della pace e della guerra debba diventare oggetto dell'attivita' educativa, se debba entrare dentro le aule, oltre che, inevitabilmente, nelle assemblee studentesche, vista l'evoluzione della vicenda irakena a livello internazionale.



NO ALLA GUERRA…
di Giacinto Verri

Dedicato a chi non ha amato, a chi non ama, a chi non sa amare ognuno come il suo prossimo, a chi non uda l'intelligenza del cuore, a chi non occhi per la sofferenza della guerra


«Guerra sbagliata, ma non ci hanno detto tutto»
di "Corriere della Sera"

Gli studenti: chiediamo informazione però a scuola non c’è tempo. Gli insegnanti: difficile l’obiettività su questi temi. I ragazzi del Berchet:, a Milano, sono divisi: «Un conflitto senza ragione», «E se Saddam avesse davvero l’atomica?»





Piccoli pacifisti crescono
di Giovanni Bruno

Anche il Distretto Scolastico n. 29 della Provincia di Napoli, comprendente i comuni di Arzano, Casavatore e Casoria, ha aderito alla "Settimana (Nazionale) per la pace"


Restauratrice l'impostazione del Centrodestra nel campo della scuola
di Alba Sasso

Adesso, è il momento che le tante e plurali iniziative di protesta trovino la capacità di raccordarsi e di coordinarsi, per creare un ampio e unitario fronte di opposizione.




Questione di qualità...
di Giuseppe Aragno

...in questo pianeta strambo e malato di birbantismo anarchico e nostalgie marxiste; questo pianeta in cui c’è chi non si lascia normalizzare docilmente, non accetta di stare nel preventivo e prova a riconoscere ovunque sia possibile, anche dentro le disposizioni sulle voci di bilancio, le verità non dette, le menzogne spudorate e le falsificazioni metodiche e preventivate.



Ristrettezze elementari
di Cristina Contri

La scuola elementare modenese, sia in città sia in provincia, è stata capace di mantenere alta la qualità dell’offerta formativa; ci è riuscita nonostante questi pesanti tagli, ma non senza costi. Una ricerca comparativa sull' entità dei danni che si stanno abbattendo sulla scuola pubblica.


Simulazione di Riforma in II^ media
di Antonio Cucciniello

iI conti relativi alle bocciature in 2^ media tornano pesantemente alla ribalta: non solo, ma un problema strettamente collegato alle bocciature sarà quello della formazione delle classi seconde nell'anno scolastico successivo.




Un appello dal mondo della scienza
di Michele Cascella

La cultura, la ricerca, i saperi non li si governa attraverso il comando politico. Per queste ragioni il prossimo 12 febbraio scienziati e ricercatori italiani si troveranno a dover dare pubblica manifestazione del loro dissenso davanti al Parlamento della nostra Repubblica, riconsegnando simbolicamente i propri strumenti di lavoro.



«Ai Grandi del mondo»
di "La Sicilia"

10.000 firme contro la guerra
raccolte da Bruno Ficili e inviate a Bush e Saddam: gli studenti del I° Istituto comprensivo «Danilo Dolci» di Priolo (Siracusa), hanno scritto un documento, indirizzato ai «Grandi del mondo».



Contro le armi, contro la guerra
di Greenpeace

Perché l’attacco all’Iraq non risolverà il problema delle armi di distruzione di massa. Se ciascun abitante della terra fosse un elettore, quale futuro potrebbero avere le testate nucleari se si votasse per la loro eliminazione?




Il cavallo e la torre
di Missione oggi

Mentre le parole e gli atti della politica "pro-guerra" si ripetono come uno stanco rituale, segnaliamo le virtù necessarie a chi sceglie la strada della pace. Sono la memoria, la pazienza, la volontà e l’immaginazione.


Municipi di Roma
di Rete dei nuovi municipi

“Prima o poi tutti i popoli del mondo dovranno scoprire un modo
di vivere insieme in pace, e trasformare quindi quest’incombente
elegia funebre cosmica in un salmo creativo di fratellanza”
(Martin Luther King)



Adesione alla manifestazione nazionale per la pace.
di Giuseppe Caccia

Da Venezia, delibera approvata in Giunta venerdì scorso, 7 febbraio.


Mozione contro
di Antonio Usai

Il Consiglio Comunale chiede al Sindaco e alla Giunta che che la Città di Camogli contribuisca sempre più alla crescita della cultura del dialogo e della pace tra popoli diversi per storia e tradizioni; cultura della pace che non può essere tale senza il perseguimento della giustizia sociale;



Rossana Di Bello
di Peacelink

"Spero che la bandiera rappresenti un momento di riflessione per tutti: per godere di quel privilegio che abbiamo nel vivere senza conflitti; e poi perché possiamo ricordare nelle nostre azioni quotidiane che ci sono paesi che soffrono vivendo ancora adesso le conseguenze di una guerra"
[ leggi (1 commento/i) ][ leggi speciale ][ commenta ] [ sommario


I migranti e la guerra
di Pablo Salaza del Riscor

Noi migranti crediamo che la convivenza pacifica sia una scelta obbligata per la democrazia, per le libertà di pensiero e di espressione, per l' uguaglianza degli uomini davanti alla giustizia, per la partecipazione alla
vita politica, per affermare, il diritto al lavoro, i diritti sociali, i diritti politici.



Non mi dimenticherò mai di te
di Angela Barlotti e Fabio Mariani

Nonne e nonni, stanze di vita quotidiana, in cui il passato ed il presente si intrecciano nella magia dei ricordi.


 

Brevi di cronaca
A Roma il popolo della pace: siamo in tre milioni
La Repubblica - 15-02-2003

[ leggi ][ commenta
Scuola, l'accusa è di falso in bilancio
Il Manifesto - 13-02-2003
Per risolvere l'eterno contenzioso tra la ministra e il responsabile dell'Economia Giulio Tremonti, che da sempre nega la copertura finanziaria alla riforma, ieri è dovuto entrare in campo lo stesso Berlusconi, convocando su due piedi un summit a palazzo Grazioli. La mediazione suggerita dal premier sarebbe contenuta appunto nelle modifiche apportate dalla commissione bilancio.
[ leggi ][ commenta
Senza l’arte muore il made in Italy
Il Mattino - 13-02-2003
Una protesta forte, che ha come protagonisti i padri e le madri degli studenti dell'Isa di San Leucio, parte da Caserta. Oltre 700 genitori hanno sottoscritto un documento inviato al Ministro e ai suoi sottosegretari in cui contestano «la prospettiva di marginalità e ghettizzazione dell'Istruzione artistica.
[ leggi ][ commenta
Verso il 12 aprile: TU per pochi, IO per tutti”
Pax Christi - 13-02-2003
APPELLO ALLE ASSOCIAZIONI DELLA SOCIETÀ CIVILE E DEL MONDO PROFESSIONALE,
ALLE ISTITUZIONI, AL MONDO DELLA CULTURA E DELLA RICERCA, AI CITTADINI,
AI LAVORATORI, AGLI INSEGNANTI, AI GIOVANI, AI GENITORI
PER SOSTENERE LE RAGIONI DI UNA SCUOLA PUBBLICA, LAICA, DI QUALITÀ PER TUTTI

[ leggi ][ commenta
La scienza in piazza contro questo governo
L'Unità - 12-02-2003
Con una manifestazione che non ha precedenti né in Italia, né nell'intero Occidente, alcune migliaia di scienziati scendono oggi in piazza a Montecitorio per protestare contro il ministro, Letizia Moratti e il governo Berlusconi.
[ leggi ][ commenta
Ancora un crollo in una scuola
Il Manifesto - 12-02-2003
Ieri notte è toccato a Catania: dopo la tragedia di San Giuliano e il recente crollo del tetto in un asilo romano, sono crollati oltre venti metri quadrati di controsoffitto in un corridoio al primo piano dell'istituto magistrale Turrisi Colonna della città siciliana. Fortunatamente il crollo è avvenuto nella notte e non ci sono feriti.
[ leggi ][ commenta
Sit-in
Cgil scuola - 11-02-2003


[ leggi ][ commenta
Programmi regionali: solo un'ora alla settimana?
Tuttoscuola - 10-02-2003
In principio il curricolo era una questione a due: una quota per il nazionale e una quota di istituto.
Significa che del monte ore annuo di lezione previsto dalle ìndicazioni nazionaliî per elementare e media (900, 990 ore, ecc.), una buona quantita' di ore di lezione viene riservata agli istituti, che possono cosi' scegliere propri contenuti e discipline d'insegnamento. Ma quante ore?
[ leggi ][ commenta
Il Tar rientegra Lucio Bianco al Cnr
L'Unità - 10-02-2003
La sentenza non entra però nel merito della vicenda: per ora resta in attesa della discussione sull'istanza. Solo allora, il provvedimento verrà confermato. L'udienza è stata già fissata per il 20 febbraio.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
FESTA DELL'AMICIZIA TRA I POPOLI
Centro Risorse - 13-02-2003
 proposta 
L’invito è rivolto alle comunita’ migranti,
all’associazionismo, agli operatori della scuola e ai singoli per fare del 21 marzo, giornata mondiale dell'ONU contro il razzismo, equinozio di primavera, capodanno induista, iraniano, curdo e
festa tradizionale di molte altre culture, un momento di incontro che dia la parola alle infanzie alle diverse storie, ai desideri, ai progetti.
[ leggi ][ commenta
DOSSIER LEGAMBIENTE
Legambiente - 13-02-2003
 comunicato 
Abbiamo voluto vedere cosa è accaduto e sta accadendo alla scuola pubblica attraverso le azioni di questo governo. Si sta cercando di “smontare” la scuola pubblica, svuotarla di contenuti, peggiorarne la qualità, ridurne il ruolo sociale.
[ leggi ][ commenta
Usa: la dottrina Bush
Equilibri.net - 12-02-2003
 espressioni 
Con la pubblicazione del documento "The National Security Strategy of the United States of America", presentato al Congresso degli Stati Uniti il 20 settembre scorso , il presidente ha reso ufficiale la sua dottrina basata sull'unilateralismo e la potenza militare.
[ leggi ][ commenta
«Noi iracheni che odiamo Saddam e la guerra»
La Stampa - 12-02-2003
 messaggio 

Lo scrittore Younis Tawfik è interventista, «vorrei la fine della dittura subito, non domani». Ma: «Intervento non vuol dire guerra. quelli che hanno inneggiato a Saddam ieri e oggi, con l´aiuto dell´Occidente, dovrebbero sostituirgli la democrazia». «La morsa dell´oppressione ha soffocato il mio popolo», ammette Tawfik. Ora teme che «tre giorni sotto la pioggia di trentamila missili faranno il resto radendo al suolo una civiltà millenaria».
[ leggi ][ commenta
Si apre l'anno europeo della disabilità
Fish - 11-02-2003
 comunicato 
Bari, Fiera del Levante - 14/16 febbraio 2003. Vi preghiamo, al fine di assicurare una buona riuscita dell'iniziativa, di volerne dare massima diffusione presso la vostra rete di associazioni affinché tutte le persone interessate usufruiscano di tale opportunità.
[ leggi ][ commenta
Mangia...
Staino - 11-02-2003
 storie 

[ leggi ][ commenta
Strategie politiche e ordinaria disperazione
Il Nuovo - 10-02-2003
 libri 


Un Presidente in pole position e un'afgana qualsiasi destinata a scappare per decenni. Due realtà meno distanti di quanto sembrino. A dimostrarlo due nuovi casi editoriali che analizzano le strategia politico-militari.

[ leggi ][ commenta
Quell'Islam made in Europa
Il Manifesto - 10-02-2003
 espressioni 
Nel vecchio continente, i musulmani di seconda generazione si trovano di fronte ad un bivio. Percepiti spesso come il nemico interno, alcuni abbandonano la religione dei padri, altri la reinventano, mettendo in discussione la leadership religiosa. Un'intervista con Stefano Allievi, studioso da anni delle comunità islamiche europee

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Manu Chao
Musicista giramondo. Segni particolari: nessuno, un quarantenne qualunque, che però dimostra una decina d'anni in meno. Armato della sua sola "voglia di movimento". Nuovo e coloratissimo questo suo sito.
Edublogit
"Più che una directory di links ad altri siti, ci prefiggiamo soprattutto di realizzare materiale informativo semplice e di prima mano con lo scopo di avvicinare quanti più operatori possibili, nelle scuole italiane, all'utilizzo didattico delle nuove tecnologie".
Fondazione Di Vittorio
Gli attuali scopi della Fondazione sono la conoscenza, la divulgazione e l’approfondimento della storia della CGIL, lo studio dell’evoluzione della ricerca economica e istituzionale, l’analisi delle articolazioni delle forme espressive della cultura, le problematiche della ricerca scientifica e della sostenibilità ed il confronto tra i modelli di integrazione economica e sociale europea.
Promiseland
Il network italiano dell'informazione etica deve il suo nome alla canzone di Joe Cocker: Living in a Promiseland, è un piccolo appezzamento di terreno collinare situato in Toscana dove sta sorgendo la nostra sede. Il segno di distinzione di PromiseLand è l'assoluto inserimento nell'ambiente nella maniera più ecocompatibile possibile.
Centro Studi Difesa Civile
Il CSDC si è costituito nel 1984 ed ha contribuito alla emanazione della legge 230/98, di riforma del servizio civile, in particolare per l’inserimento dei paragrafi che prevedono la ricerca e la sperimentazione di difesa civile non armata e nonviolenta e l’utilizzo degli obiettori in missioni all'estero. Ha poi effettuato le prime ricerche istituzionali in tal senso.
f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rubrica intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze.
Questa newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia collaborare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo fuoriregistro@didaweb.net e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Redazione: Emanuela Cerutti, Anna Pizzuti, Francesco di Lorenzo, Marino Bocchi. Sito: Maurizio Guercio. - È una iniziativa DIDAweb

  Newsletter precedente Newsletter successiva