Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 19 - a.s. 06/07
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 04/02/2007
raccontiscaffali

Sommario

DENTRO LA SCUOLA

Proposta decente

di Guglielmo La Cognata
Per un attimo, solo per un attimo
di Maria Grazia Fiore

PIAZZE E PALAZZI

Fioroni-Bastico: dal cacciavite al piccone?

di Francesco Mele
Problemi e richieste dei precari della scuola
di Monica Capezzuto
Corso Concorso Ordinario Dirigenti Scolastici
di Paolo Mesolella
Scandalo Enam
di Liliana Criscuolo

LA STORIA E LE STORIE

Shoah e non solo

di Giocondo Talamonti
Clotilde Peani
di Giuseppe Aragno
La transizione incompiuta
di Gaetano Arfè
La forza del soft power
di Rachid Khay

ORIZZONTI

Sti ppagliacciate 'e ffanno sulo 'e vive ...

di Giocondo Talamonti
Mala tempora currunt
di Lucio Garofalo

APPELLI

Un nuovo stile di governo

di Movimento di cittadinanza attiva
Sosteniamo la cultura e lo spettacolo nella Regione Campania
di Accordi e disaccordi



Partecipa al nuovo
filodiretto:

F I O R O N I SI O NO ?



Proposta decente
di Guglielmo La Cognata

Nel sistema formativo italiano vige ancora l'ottocentesca divisione fra studenti di serie A, che godono del privilegio di studiare Filosofia e studenti di serie B, che sono totalmente esclusi e discriminati.
Tenendo conto dell'autorevolissima presa di posizione della Commissione Brocca (I Repubblica), della Commissione dei 40 saggi(centro-sinistra) e della proposta Moratti (centro-destra), perchè non estendere l'insegnamento della Filosofia a tutti gli indirizzi della scuola secondaria?



Per un attimo, solo per un attimo
di Maria Grazia Fiore

Quando, qualche anno fa mi ritrovai a scrivere questo articolo con dolore e con rabbia, pensavo ancora che ci fossero margini di miglioramento, che lo studio di nuovi paradigmi e la ricerca di nuovi alfabeti ci avrebbero salvato dalla deriva, che da qualche parte qualcuno avrebbe ascoltato. Credevo ancora (addirittura!) in una funzione unica docente e che maestre e professori avessero qualcosa da dirsi...



Fioroni-Bastico: dal cacciavite al piccone?
di Francesco Mele

Abbandonato il cacciavite, quello che i due stanno scatenando contro la scuola statale non è certo un piccone o un martello pneumatico o un caterpillar, perché certo le reazioni sarebbero state molto più energiche e risentite dei distinguo e delle critiche moderate che il loro operato sta ricevendo. Senza parlare del silenzio sommesso della maggioranza del popolo della scuola che sembra disinteressarsi delle azioni di questo ministero, non si capisce se perché ad esso si è affidato, firmando una cambiale in bianco, o perché avvilito da un tale voltafaccia.



Problemi e richieste dei precari della scuola
di Monica Capezzuto

La strada degli insegnanti è sempre più in salita. Insegnanti a tempo determinato, per intenderci. I precari, insomma. Lo scorso anno si è chiuso con lo scampato pericolo dell'abrogazione delle graduatorie permanenti, trasformate in graduatorie ad esaurimento. I pericoli non sembrano però terminati per i docenti precari: innanzitutto ci sono i tagli agli organici previsti dalla finanziaria, che oltre a privare numerosi precari della cattedra, renderanno ingestibili le classi che diventeranno troppo numerose, a discapito della qualità dell' insegnamento oltre a determinare la chiusura di intere scuole ubicate nei piccoli centri: anche questo governo sembra considerare la scuola non una risorsa su cui investire per far crescere il Paese, ma un peso su cui operare tagli scriteriati motivati solo dall' esigenza di fare cassa.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Corso Concorso Ordinario Dirigenti Scolastici
di Paolo Mesolella

Gentile senatrice Capelli,

A nome e per conto del Coordinamento dei Docenti idonei al Corso - concorso per Dirigenti Scolastici "non riservisti", mi permetto di fare alcuni rilievi alla scheda tecnica indicata dal Lei a sostegno giuridico del comma 620 relativo al reclutamento dei Dirigenti Scolastici. Rilievi, sia chiaro, non miei, ma suggeriti da alcuni legali e fatti propri dall'intero coordinamento degli "aventi diritto" con il solo scopo di far chiarezza anche rispetto ad alcuni comunicati pubblicati in rete dal coordinamento dei cosiddetti "riservisti". Li porto alla sua attenzione perché convinti della sua buona fede e della sua riconosciuto sensibilità, esperienza e rispetto della legge. L'emendamento 620 invece, ci sembra una palese ingiustizia dal momento che cancella i titoli, il servizio e centinaia di sentenze del Tar e del Consiglio di Stato.



Scandalo Enam
di Liliana Criscuolo

Sono alla ricerca di qualcuno - sindacato, associazione in difesa dei lavoratori, avvocato - che aiuti la categoria degli insegnanti di scuola primaria, dapprima obbligati a versare mensilmente una quota a favore dell'Enam (Ente Nazionale Assistenza Magistrale) trattenuta automaticamente sullo stipendio (non compare neanche più come voce sul cedolino, per cui io non so a quanto ammonta tale trattenuta), e poi truffati dallo Stato che ha pensato bene di impossessarsi (rubare) i soldi delle casse delll'Enam, rendendo quindi impossibile poter usufruire di quelle prestazioni che l'Enam ci forniva, quali, ad esempio, un parziale rimborso delle spese mediche sostenute.



Shoah e non solo
di Giocondo Talamonti

La "Giornata della Memoria" non può essere dedicata esclusivamente alla Shoah, i cui aspetti di crudeltà non smetteranno mai di pesare sulle coscienze dell'umanità, ma deve rivolgersi ad ogni realtà del mondo che vede soffocata la libertà di un popolo in ragione di elementi distintivi come la razza, il colore della pelle, la cultura o il livello economico.
Celebrare l'Olocausto significa opporsi alla violenza, da qualsiasi parte provenga e per qualsiasi ragione praticata, significa avere il coraggio di difendere i diritti di chiunque sia offeso dall'arroganza della discriminazione e restituirgli la libertà ideologica di sentirsi partecipe della comunità del mondo.



Clotilde Peani
di Giuseppe Aragno

Clotilde Peani nasce a Torino nel 1873, quando la crisi che investe l'economia europea sconvolge il corso della moneta, rallenta sensibilmente la crescita - l'eterno mito del mondo liberale - ma non intacca l'incrollabile fede nel mercato, sicché Marco Minghetti, per colmare il disavanzo dello Stato - è un'antica canzone liberale - e sostenere le immancabili spese militari, non trova di meglio che annichilire i lavoratori con tributi, esazioni e balzelli approvati da un Parlamento che rappresenta poco più che se stesso, ma si accinge a bocciare Scialoja e l'obbligo scolastico.



La transizione incompiuta
di Gaetano Arfè

Non ho difficoltà ad ammettere che quando guardo al quindicennio passato e al presente del quale soffriamo, gli accenti che prepotentemente emergono sono quelli dell'invettiva.
Il titolo dei tuoi scritti è pacato: "la transizione incompiuta". Lo è meno il testo dove l'indignazione in più parti traspare e te ne faccio lode. Molta acqua è passata sotto i ponti da quando si constatò e si proclamò la crisi della nostra repubblica e si pose con grandi e stridenti clamori il problema della transizione a una fase nuova.



La forza del soft power
di Rachid Khay

Il Marocco abolirà la pena di morte prima del termine dell'attuale mandato parlamentare, ossia entro la fine di aprile: lo ha annunciato il presidente del Consiglio Consultivo per i Diritti Umani in Marocco Idris Ben Dhikri alla terza Conferenza contro la pena di morte di Parigi, spiegando che «esiste un consenso generale sull'argomento». Uno spot pubblicitario? A sentire Dhikri pare di no: «E' già stata formata una commissione giuridica incaricata di modificare il codice penale in vista dell'abolizione di questa sanzione». Il rappresentante del re Muhammad VI sottolinea «la necessità di mettere in luce gli aspetti positivi dell'Islam, che non incita all'omicidio, né alla vendetta, né impone la pena di morte».



Sti ppagliacciate 'e ffanno sulo 'e vive ...
di Giocondo Talamonti

Mentre a Welby non sono stati sufficienti trent'anni di sofferenze, da lui giudicate alla fine non più sopportabili, per meritare una benedizione, Pinochet, che ha sterminato centinaia di migliaia di suoi concittadini nell'arco di una esistenza passata nell'opulenza oltre che nel disprezzo della vita altrui, s'è visto (si fa per dire) riconoscere un funerale religioso in pompa magna.



Mala tempora currunt
di Lucio Garofalo

Medio Evo prossimo venturo... Tempi di fanatismo, crudeltà, irrazionalità e intolleranza, incombono sia ad Occidente che ad Oriente.
Nuove profezie apocalittiche e nuovi timori millenaristici si affacciano all'orizzonte della storia. Qualcuno ha persino indicato e previsto con precisione matematica la data della fine del mondo che, a quanto pare, i Maya (che furono senza dubbio un popolo molto intelligente e progredito, capace di grandi scoperte astronomiche e matematiche) seppero già calcolare e individuare nell'anno 2012. Da più parti si paventa l'affacciarsi di un nuovo, inquietante periodo di barbarie e di oscurantismo, che parrebbe approssimarsi alle porte del nostro futuro. In tal senso, il catastrofismo, specie quello di origine ecologista e ambientalista, trova un terreno assai fertile per prosperare ed attecchire... e per terrorizzare la gente.
Ma dobbiamo davvero preoccuparci e prepararci ad un futuro apocalittico?



Un nuovo stile di governo
di Movimento di cittadinanza attiva

E' importante capire la "politica", quella dei partiti e delle istituzioni, se vogliamo partecipare con consapevolezza alle scelte e alle proposte politiche.
Abbiamo cercato, quindi, di comprendere le ragioni della richiesta di dimissioni avanzata dai consiglieri regionali della Margherita nei confronti di due Assessori della giunta della Regione Puglia. Ma non è stata resa nota alcuna motivazione di carattere politico, nè sono state formulate critiche circa le modalità di gestione o gli obiettivi del programma di lavoro dei due Assessori regionali.



Sosteniamo la cultura e lo spettacolo nella Regione Campania
di Accordi e disaccordi

Lo spettacolo dal vivo è un fattore strategico per la crescita sociale ed economica del territorio, un motore della crescita collettiva che richiede un ruolo politico forte, presente, continuativo. Il suo sviluppo,la sua crescita, la sua stabilità dipendono dall'equilibrio degli interventi pubblici destinati alla promozione dell'offerta e della domanda di spettacolo dal vivo, attuati con visione strategica, regole certe, coordinamento. La Regione Campania finalmente si appresta ad approvare un disegno di legge regionale in materia di interventi regionali di promozione dello spettacolo dal vivo.


[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Sponde
Il copia - incolla del Ministro
La Redazione - 03-02-2007
 osservascuola 
Non il cacciavite, ma le funzioni di copia - incolla - o meglio, quelle di taglia e cuci - sembrano sempre più caratterizzare il modo in cui il ministro Fioroni costruisce i propri interventi legislativi.
Le parti nelle quali, con l'ultimo disegno di legge - completato dal relativo decreto - si introducono "Norme generali in materia di istruzione tecnica e professionale ", ne sono un esempio.

[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca

consulta qui altre rassegne stampa

Il Ministro scrive agli insegnanti
MPI - 03-02-2007
All'inizio dell'anno scolastico, cercando di indicare e garantire le condizioni per una ripresa serena e costruttiva del lavoro che si avviava, e volendo prefigurare gli impegni che attendevano tutti, segnalavo la necessità di rivedere alcune precedenti scelte di riforma, di valorizzare molte buone pratiche esistenti, di restituire maggior protagonismo e responsabilità alle singole scuole e agli insegnanti.

In questi mesi di attività governativa sono stati fatti alcuni passi in questa direzione...

[ leggi ][ commenta
E la chiamarono ... autonomia
GILDA degli Insegnanti - 03-02-2007
La Gilda degli Insegnanti denuncia due casi gravissimi di Dirigenti scolastici che, sebbene abbiano avuto problemi anche giudiziari e abbiano compiuto pesanti irregolarità, restano al loro posto, nell'inerzia dell'Amministrazione scolastica.

I due casi, entrambi già segnalati al Ministro, riguardano due scuole agli estremi d'Italia: l'ISIS di Lissone (MI) ed il Liceo "Bisazza" di Messina.

[ leggi ][ commenta
In pericolo la libertà di insegnamento?
Ufficio Stampa Maria Pellegatta - 02-02-2007
Alcuni passaggi delle norme contenute nel pacchetto liberalizzazioni sulla scuola sono eccessivamente ambigue e potrebbero dare il via libera ad un processo di autonomia finanziaria che sarebbe dannoso per la scuola e per il Paese". Lo afferma la senatrice del Pdci Maria Pellegatta, Vicepresidente della Commissione Istruzione del Senato per il Gruppo Verdi-Pdci.

[ leggi ][ commenta
Titolo V a gambe all'aria
www.adiscuola.it - 01-02-2007
Ci sono zone d'Italia dove la formazione professionale è assolutamente carente e clientelare.
In questa situazione avere stabilito, con una disposizione urgente come il decreto legge, che gli istituti professionali offrono solo "diplomi" e non più "qualifiche", significa creare un vuoto spaventoso. Istruzione e formazione professionale anziché unirsi si allontanano ancora di più, e chi ne pagherà le conseguenze saranno solo e sempre i più deboli con un incremento dell'esercito dei drop out.

[ leggi ][ commenta
In classe c'è un ragazzino disabile e ...
Repubblica - 31-01-2007
I genitori della media Vann'Antò di Ragusa minacciano di ritirare i figli da scuola: non sopportono più che i loro bambini dividano la seconda G con un ragazzino disabile con gravi problemi psichici. "E' aggressivo - ammette Gaetana Tuminello, provveditore vicario di Ragusa - ma è un essere umano e come tale dobbiamo rispettalo senza però dimenticare di proteggere gli altri scolari".

[ leggi ][ commenta
Scuole ancora senza finanziamenti
Scuolaoggi.org - 30-01-2007
Nelle scuole pubbliche statali si sta verificando una situazione che ha, a dir poco, dell'incredibile: a fine gennaio, a cinque mesi dall'inizio dell'anno scolastico, gli istituti non conoscono ancora l'entità dei finanziamenti relativi alle spese di funzionamento e all'autonomia scolastica (L.440). Non solo questi fondi non sono stati accreditati alle scuole, ma addirittura non è dato sapere qual è la loro effettiva consistenza. Questo è il motivo per cui sono state rinviate a data da stabilirsi le scadenze per l'approvazione del Programma annuale.

[ leggi ][ commenta
Scuole italiane all'estero
Flcgil - 29-01-2007
FLC Cgil, insieme con CISL Scuola SNALS e ANP, invia una diffida ai Ministeri competenti affinché venga corrisposta ai Dirigenti Scolastici in servizio all'estero l'indennità integrativa speciale ingiustamente decurtata dallo stipendio.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam


... domenica 4 febbraio: quattrocentesimo giorno di scadenza per il contratto scuola...


Mediatore o integralista?
Ilaria Ricciotti - 03-02-2007
 ilforasacco 
Verso gli altri si deve "mediare" , oppure è bene seguire il motto "o si è con me o si è contro di me"?

[ leggi ][ commenta
Budapest 1956
Gianni Mereghetti - 03-02-2007
 storie 
La mostra, proposta dal Centro di aiuto allo studio PORTOFRANCO, documenta con le immagini del fotografo Erich Lessing i drammatici avvenimenti di cui è stato protagonista il popolo ungherese, dal 23 ottobre al 4 novembre 1956, nel suo eroico tentativo di affermare contro il totalitarismo sovietico il suo diritto alla libertà .

[ leggi ][ commenta
Parchi & parchi
Parchi & parchi - 02-02-2007
 pianeta 
Docenti e studenti dei tre Ordini di Studio, a partire proprio da quanti abitano nelle aree ad elevato valore naturalistico - ambientale, sono invitati a monitorare, documentare e rappresentare tutte le iniziative di turismo, studio e approfondimento culturale - dedicate ai giovani e realizzate nei Parchi in collaborazione con gli Enti locali che si occupano di tutela ambientale, di gestione e di sviluppo del "sistema" nazionale di Aree Naturali Protette.

[ leggi ][ commenta
L'ora del tè in via Ventura 4
Angelo Verpelli e Monica Bacis - 01-02-2007
 proposta 
Un ciclo di incontri con cadenza mensile per aprire un dialogo con la cittadinanza milanese allo scopo di fare conoscere la cultura araba e avviare un confronto sereno e costruttivo tra persone di diverse nazionalità che sentono la necessità di aprirsi al diverso, che hanno a cuore la pacifica convivenza tra i popoli e desiderano partecipare e contribuire alla costruzione di momenti scambio culturale.

[ leggi ][ commenta
Pensioni e Tfr, il tempo e il silenzio pesano
il Manifesto - 31-01-2007
 sociale 
l'effetto principale della pratica più o meno consapevole di «silenzio» è il dirottamento irreversibile verso la previdenza complementare di tutto il flusso: le risorse attualmente destinate al Tfr (per gli assunti prima del 1993,1'adesione ai fondi che non sia silente, ma dichiarata, può essere fatta anche apportando non necessariamente tutto, ma anche solo una parte del flusso del Tfr). La irreversibilità e la totalità del trasferimento (per di più senza scegliere il fondo e perdendo contributi aziendali) contribuiscono a rendele il «silefizio» il comportamento più irraziorale - anzi, il più incosciente - per un lavoratore.

[ leggi ][ commenta
No Copyright. Petizione
Homolaicus, Anitel, Webmasterpoint - 30-01-2007
 software libero 
La Siae ha iniziato a colpire i siti che producono informazione, formazione e cultura senza scopo di lucro.
Pretende diritti d'autore su opere artistiche inferiori ai 70 anni di vita, senza fare alcuna differenza tra siti commerciali e non commerciali.
Si rifà alla legge n. 633 del 1941, a più riprese modificata sino alla legge n. 128 del 2004.
Questa legge non tiene in alcuna considerazione la tipologia di realizzazione e di sviluppo della rete Internet, nata allo scopo di creare un patrimonio comune di informazione, di formazione e di scambio gratuito di materiali culturali.

[ leggi ][ commenta
Hebron, la brutalità dei coloni
Altrenotizie - 29-01-2007
 NO WAR 
Le polemiche innescate dal recente video della colona israeliana non porteranno probabilmente a nessun miglioramento tangibile. Nonostante l'indignazione politically correct del premier e di alcuni ministri, infatti, nessuno ha alzato un dito per fermare nemmeno una delle recenti leggi della vergogna approvate dal governo. Nessuno si è opposto all'estensione della legge che vieta il ricongiungimento familiare tra palestinesi che vivono nella West Bank e cittadini arabi-israeliani. Nessuno ha mosso obiezioni alla legge che vieta a cittadini israeliani e stranieri di trasportare nella propria macchina residenti della West Bank, a meno che non si tratti di datori di lavoro israeliani che trasportano propri impiegati.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Garante per la protezione dei dati personali
A partire da quest'anno verrà celebrata in tutta Europa la "Giornata della protezione dei dati personali". Si tratta di un'iniziativa promossa dal Consiglio d'Europa con il sostegno della Commissione europea e di tutte le Autorità europee per la protezione dei dati personali con l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini sui diritti legati alla tutela della vita privata e delle libertà fondamentali.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone, Anna Pizzuti
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva