Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro del 12/05/2002 - a.s. 01/02
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 12/05/2002

Sommario
Il Teo
di Marino Bocchi
Aspetti della controriforma scolastica
di Franco Di Michele
Proposte per un nuovo contratto
di Davide Daniele Vancini
Passato , presente e futuro del Didaweb
di Marisa Bracaloni
Leggere ad alta voce...
di Gianni Trezzi
Da Libera appello per la notte della repubblica
di Andrea Campanozzi
Albatros
di Emanuela Cerutti


Il Teo
di Marino Bocchi

"...si e’ maestri di vita se si e’ liberi, privi di pregiudizi, non organici. E se nel proprio impegno ci si mette la passione. Cioe’ l’amore. L’amore per quello che insegni ma anche per i ragazzi che oggi, come sempre, vivono grandi turbamenti e grandi tragedie. Saper leggere questi turbamenti e tragedie, saper capire i loro sogni, i loro stili di vita, che non sono i nostri, con passione...e’ promuovere la nostra e la loro liberazione..."


Aspetti della controriforma scolastica
di Franco Di Michele

E’ indubbiamente sacrosanto esprimere preoccupazioni per la politica restauratrice della signora Moratti ,ma sarebbe intellettualmente non corretto stendere un velo pietoso sulla politica scolastica italiana degli ultimi dieci anni ,sulla demagogia e sul populismo che l’ha caratterizzata...
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Proposte per un nuovo contratto
di Davide Daniele Vancini

Il lavoro dei docenti è da troppo tempo sottoposto a critiche da parte di chi non conosce il mondo della scuola. E' sicuramente lesivo per la categoria continuare ad essere additati come coloro che lavorano solamente 18 ore la settimana. Anche in sede di rinnovo contrattuale le richieste di aumenti devono fare i conti con il mito delle 18 ore, tanto che ultimamente, dal Ministro Moratti, era stato proposto di portare le ore di insegnamento a 24.
Una proposta in 7 punti da parte delle RSU ITA "Ignazio Calvi"


Passato , presente e futuro del Didaweb
di Marisa Bracaloni

"il Didaweb si preoccupa di creare strumenti, opportunità per creare consapevolezza tra gli operatori scolastici, il nostro compito non è elaborare un processo di riforma o una visione ideologica, noi ci preoccupiamo che si crei partecipazione di tutto il mondo della scuola, che ci sia informazione puntuale su quanto accade...senza rinunciare ad un universo di valori alternativo" Intervista ad Antonio Limonciello, coordinatore del Didaweb


Leggere ad alta voce...
di Gianni Trezzi

...stabilita l’importanza del leggere come mezzo ideale per aprirsi ai poliedrici universi intellettivi della cultura e della fantasia, in che modo stimolare il bambino alla lettura, a scuola, senza rischiare di imporla come obbligatoria nonché tediosa/odiosa materia di studio?Ciò che più conta è saper creare uno spazio mentale favorevole alla lettura, un’attesa dell’evento...



Da Libera appello per la notte della repubblica
di Andrea Campanozzi

Il tragico manifestarsi di nuovi, barbari omicidi di stampo terroristico come quello del professor Marco Biagi, con l'inquietudine e l’allarme che fanno rivivere, induce a chiedere al vertice del Servizio pubblico radiotelevisivo di ritrasmettere “La Notte della Repubblica”, di Sergio Zavoli – magari nell’ambito di Rai Educational, o in orari meno penalizzanti –, un’inchiesta di grande profilo civile e culturale che diede alla televisione di Stato uno dei suoi momenti più alti e coinvolgenti.



Albatros
di Emanuela Cerutti

11 maggio, ore 07:08, Usa, eseguita condanna in Louisiana, Uomo colpevole di stupro e omicidio
WASHINGTON - La sentenza di morte contro un uomo condannato per lo strupro e l'uccisione nel 1991 di una studentessa di 19 anni e' stata eseguita questa notte in Louisiana. Prima di subire l'iniezione letale, Leslie Martin, non ha fatto alcuna dichiarazione. Quando, pero', era gia' sdraiato sul lettino, ormai in attesa della morte, ha detto al suo avvocato 'sei licenziato'. Il legale ha spiegato che la battuta era una sorta di gioco fra loro due. (ANSA).




 
Io dove sono? Le scuole ghetto dei figli stranieri
Il Manifesto - 11-05-2002
La difficile integrazione della seconda generazione degli immigrati, divisi tra un passato che non è il loro e un presente in cui non sanno dove mettersi. Convegno nazionale Cgil "Saperi senza confini. Scuola e formazione nella politiche per l'immigrazione", a Milano.

[ leggi ][ commenta

"Fazzoletti bianchi" da vietare ai minori
Il Resto del Carlino - 11-05-2002
E' polemica dopo la manifestazione contro la riforma Moratti svoltasi alcuni giorni fra i banchi dell'Istituto Comprensivo di Calderara (Bologna). Il capogruppo del Polo, Maurizio Lucchesi, si scaglia contro la scuola per avere diffuso volantini “disinformativi” ed avere “strumentalmente” coinvolti i bambini nella protesta.
[ leggi ][ commenta

Ministro -sindacati: trattative aperte
Cisl Scuola - 10-05-2002
La valutazione dell'incontro avvenuto il 9 maggio può riassumersi, fermo restando alcuni elementi di positività, in una doverosa e vigile attenzione affinché dalle parole si passi alla definizione di un Documento di Programmazione Economico-Finanziaria, propedeutico alla stesura del disegno di legge per la Finanziaria 2003, nel quale le cifre promesse siano chiaramente esplicitate. Dal 20 maggio prevista l'attivazione di un tavolo permanente di confronto.

[ leggi ][ commenta

Ma sulla Riforma accordo difficile
La Stampa - 10-05-2002
Se sul contratto si intravvede uno spiraglio, i sindacati frenano invece sulla riforma Moratti e la Cgil minaccia il ricorso alla Consulta. L'associazione «Manifesto dei 500» chiede il «blocco totale» del ddl.
[ leggi ][ commenta

Letizia Moratti: "Così era la mia scuola"
Il Nuovo - 09-05-2002
Il ministro dell'Istruzione racconta com'era la vita tra i banchi e come la immagina diversa dopo la riforma che porta il suo nome: "Al centro dell'insegnamento - dice - devono esserci i ragazzi". Intervista di Maurizio Dalla Palma.

[ leggi ][ commenta

Neanche una lira alle scuole private
Liberazione - 09-05-2002
Per la scuola pubblica come unica garanzia del diritto allo studio per tutte e tutti. Questo è il titolo del quesito referendario presentato alla Cassazione dal Comitato promotore composto dal Prc, dai Cobas, dalla Cub/RdB e da "Cambiare rotta" Cgil/Scuola.
Il quesito referendario è volto all'abrogazione parziale dei commi 1, 5, 9 e 15 e all'abrogazione dell'intero comma 13 della legge n. 62 del 10 marzo 2000, titolata "Norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all'istruzione".

[ leggi ][ commenta

Le virtù dell’imprevisto e la politica della scienza
Le Scienze - 09-05-2002
Anche nella scuola, dove si formano le vocazioni e di cui respingo la visione puramente contabile e a ritorno immediato come emerge dalla riforma Moratti, conta l’imprevisto, sia questo la lettura di un libro oppure l’incontro con un personaggio carismatico. La mercanzia è visibile dopo anni, quando di quella scuola rimane solo il ricordo del tempo che fu: una concezione puramente mercantile della ricerca è dannoso, alla fine, per la stessa mercanzia. (Tullio Regge)


[ leggi ][ commenta

Ddl Delega: la seduta dal 7 maggio
Cisl Scuola - 08-05-2002
La Commissione Istruzione del Senato ha proseguito la discussione in sede referente del disegno di legge 1306 ("Delega al Governo per la definizione delle norme generali sull'istruzione e dei livelli essenziali delle prestazioni in materia di istruzione e di formazione professionale") di iniziativa governativa, congiunto al disegno di legge 1251 ("Legge-quadro in materia di riordino dei cicli dell'istruzione"), dei senatori Cortiana e altri (proposta del gruppo parlamentare Verdi-Ulivo), riguardanti la riforma del sistema scolastico e formativo

[ leggi ][ commenta

Interrogazioni a risposta immediata al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca.
Edscuola - 08-05-2002
Per sapere se il Ministro interrogato, con riferimento ai vari livelli di responsabilità, sia consapevole della gravità della situazione in cui oggi si trovano le scuole a causa dei tagli di organico previsti e quali iniziative straordinarie si stiano adottando per far fronte a questa situazione: il paese è molto preoccupato di quello che sta avvenendo e che avverrà nei prossimi mesi nella scuola
[ leggi ][ commenta

Cose da uomini
La Gazzetta del Sud - 07-05-2002
Elaborate da esperti dell'Unical le risposte ai quesiti formulati da un questionario dell'Osservatorio sulla condizione femminile proposto presso dieci Istituti Superiori palermitani.
Donne e politica: tanta diffidenza, molta ritrosia, parecchio scetticismo

[ leggi ][ commenta

Allagata una scuola, sospetti di boicottaggio
Il Nuovo - 06-05-2002
Devastato l'istituto "Antonietti" di San Paolo a Roma: novecento studenti costretti al doppio turno. La preside: "Da due anni e mezzo chiediamo un sistema d'allarme. C'è un clima di destabilizzazione della scuola pubblica". Dubbi sull'origine del danno. Chiunque sia il colpevole, è ormai raro che i week-end romani passino senza episodi vandalici nelle scuole.
[ leggi ][ commenta

 Siti consigliati 
Movimento di Cooperazione educativa
Il Mce è nato in Italia nel 1951 sulla scia del pensiero pedagogico e sociale di Célestin ed Elise Freinet. Oggi si propone come gruppo, libero e autonomo di insegnanti che che operano per realizzare una scuola in cui sia promossa la libertà espressiva, sia dato spazio alla creatività; siano realizzati processi circolari di apprendimento- insegnamento capaci di produrre nei bambini/e crescita globale, affettiva e cognitiva e sociale.
La rete per la pace
A che punto è, secondo i ragazzi, la pace (o la guerra)? All'interno del Progetto "Professoressa, ci sarà la guerra?", bambini e ragazzi dell'IC di Pignola (Potenza) utilizzano Internet "per discutere e riflettere sui percorsi da scegliere per costruire e mantenere la pace nel mondo."
f u o r i r e g i s t r o
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rubrica intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze.

Questa newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia collaborare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo fuoriregistro@didaweb.net e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/index.php.

Responsabili: Marino Bocchi, Emanuela Cerutti. - È una iniziativa DIDAweb


  Newsletter precedente Newsletter successiva