Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 16 - a.s. 06/07
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 14/01/2007
raccontiscaffali

Sommario

DALLA SCUOLA

La buccia e la polpa

di Mario Menziani
Alla ricerca dello zero assoluto.
di Giuliana De Tata
Messaggio
di Alessia Montis

DENTRO LE CITTA'

La scuola a Venezia

di Lorenzo Picunio
La centralità delle periferie
di Francesco Minervini

ORIZZONTI

Dare pari opportunità alla speranza

di Giuseppe Limone
Fassino, Lutero e la Riforma
di Giuseppe Aragno
Movimento per la società di giustizia e per la speranza
di Arrigo Colombo

SGUARDO SUL PIANETA

Buon compleanno, Guantánamo Bay

di Amnesty International


CONSULTA QUI ALTRE RASSEGNE STAMPA


La buccia e la polpa
di Mario Menziani

il cambiamento morattiano fu soltanto apparentemente nominale. La buccia conteneva una "polpa" ben più consistente: personalizzazione, port-folio, tutor, opzionalità, differente scansione dei programmi e degli orari, osa, competenze, nuove materie e via e via.
Ma questi sono tutti elementi di contenuto e di indirizzo fin troppo presenti nella nostra memoria, non è certo necessario richiamarli nel dettaglio per ricordare il forte impatto che hanno avuto sulla scuola tutta.
Il destino di tutta questa "polpa" lo conosceremo, probabilmente, alla fine di questo anno ponte. Non ci resta pertanto che attendere notizie dal centro sinistra, così come ci ha abituati a fare il centro destra.



Alla ricerca dello zero assoluto.
di Giuliana De Tata

Nel panorama della scuola italiana, strattonata tra riforme fatte, rifatte ma di fatto mai compiute, siamo gli sfigati della situazione: non tanto giovani da progettare un ben che minimo futuro lavorativo, non tanto...anziani da essere pronti ad essere fatti fuori, dal servizio come dalla società; non tanto soddisfatti del percorso professionale condotto fin qui, non tanto a posto con la coscienza per avercela messa tutta a migliorare il sistema scolastico così come l'ambiente di lavoro; non tanto colpevoli del personale destino, ma neanche tanto estranei alle responsabilità del presente.
Siamo noi, professori mediamente cinquantenni, (ma ce ne sono anche di più giovani prematuramente colpiti da improvviso senso di inadeguatezza...), ormai convinti, alle soglie dell'ultima trance di servizio prima di imboccare il viale della pensione, di valere poco o nulla e chissà, forse,di non avere mai avuto un valore professionale reale.



Messaggio
di Alessia Montis

Vorrei trovare un lavoro come insegnante in montagna, magari nell'Abruzzo.
Qualcuno mi può far sapere qualcosa??




La scuola a Venezia
di Lorenzo Picunio

Il governo precedente a questo ha introdotto un meccanismo di tagli e limitazioni finanziarie che ha ridotto grandemente le possibilità didattiche offerte dalla scuola elementare a tempo pieno: ad esempio i laboratori, con gruppi di bambini più piccoli della classe, sono possibili soltanto laddove la scuola dispone di un numero adeguato di ore in cui sono presenti entrambi gli insegnanti. Sono stati tagliati i fondi, gli insegnanti di sostegno, gli insegnanti supplenti e quelli aggiuntivi per la lingua straniera.
Da questo governo non si vede ancora un'inversione di tendenza significativa, mentre aumenta - anche nel nostro territorio - la richiesta del tempo pieno, ed inoltre la scuola si trova ad affrontare le nuove emergenze rappresentate dall'inserimento dei bambini stranieri.



La centralità delle periferie
di Francesco Minervini

Può capitare anche a Bari, città spesso sonnolenta, che un gruppo di cittadini finisca con l'avvertire il solco sempre più profondo che separa la gente comune dalle istituzioni. Anzi, può anche capitare che il citato gruppo di cittadini possa sentirsi addirittura in contrasto con il "torpore civico" che regna sovrano.
Dunque può capitare veramente che a Bari si costituisca un gruppo di persone, che si caratterizza per la sua provenienza apartitica, per la forte sensibilità al sociale e per la disponibilità a parlare -senza velleità ma con forte cognizione e consapevolezza del ruolo di cittadini - con le istituzioni dei problemi della gente comune, dei problemi del basso



Dare pari opportunità alla speranza
di Giuseppe Limone

Nell'augurare a tutti serenità e speranza, vorrei svolgere qui un piccolo pensiero e una modesta proposta.
Salvo in questo breve volgere di giorni - quasi zona franca dell'anno - in cui si propongono, fra tante, notizie buone da 'Buon Natale e Felice anno Nuovo' - i giornali sono diventati - di fatto e senza alcuna congiura concordata - la Cronaca Nera dell'Universo. Mi domando: posto che delle notizie gravi ed efferate bisogna pur parlare per far sapere, come è possibile che i criteri 'epistemologici' del giornalista non riescano ad andare oltre il dogma dell'uomo che morde il cane come criterio di notizia?



Fassino, Lutero e la Riforma
di Giuseppe Aragno

Valentino Parlato si lamenta: In questo tempo di governo riformista siamo di fronte alla più grande offensiva antiriformista della storia repubblicana [Cercando un'altra strada, "Il Manifesto" 06-01-2007]. E c'è chi come me aggiungerebbe un grano al rosario: per colmo d'ironia, se contieni i salari, se cancelli diritti, se finanzi la scuola paritaria, se imponi una taglia sul pronto soccorso, se tutto quanto fai con convinzione, oggi davvero tu sei un riformista. Parlato però non sta al passo coi tempi ed io, che invecchio, mi sono messo sulla stessa strada. Non cogliamo il senso del nuovo che avanza.
Eppure avanza.



Movimento per la società di giustizia e per la speranza
di Arrigo Colombo

Il dialogo con l'opposizione è inopportuno e pericoloso

Il Presidente Napolitano insiste da tempo sul dialogo con l'opposizione, ma è una linea che non sembra opportuno percorrere.

La collaborazione con questa gente è pericolosa: perché al dialogo segue la trattativa, segue il compromesso. Mentre il governo dell'Unione deve assumere decisioni senza compromessi:
deve smontare quelle leggi inique;
deve combattere con fermezza l'evasione fiscale;
deve riordinare il sistema televisivo, ridurre lo strapotere mediatico di qualcuno che poi, attraverso la suasione occulta e palese, si trasforma in potere politico e disastra il paese; un fatto anomalo nell'intera Europa e che mina la democrazia;
deve fare una legge elettorale che non sia inquinata da interessi particolari.



Buon compleanno, Guantánamo Bay
di Amnesty International

In occasione del quinto anniversario dell'apertura del centro di detenzione di Guantánamo Bay, milioni di soci e di simpatizzanti di Amnesty International in ogni parte del mondo sono mobilitati a partire da oggi (giovedì 11 gennaio) per chiedere alle autorità Usa la chiusura, una volta per tutte, del campo di prigionia.

Con l'inizio del sesto anno di detenzioni nella base navale Usa in territorio cubano, Amnesty International rinnova il suo appello affinché tutti i detenuti di Guantánamo Bay siano sottoposti a un processo equo senza ulteriore ritardo oppure siano rilasciati. Manifestazioni e altre iniziative sono previste in città di più di venti paesi, tra cui Washington, Tokio, Tunisi, Tel Aviv, Londra, Madrid e Asunción.



 

Brevi di cronaca
Anno ponte: così non va
scuolaoggi - 13-01-2007
A metà dell'"anno ponte" non si intravedono, sul piano della politica scolastica, quei cambiamenti sostanziali che erano stati preannunciati durante la campagna elettorale e nei primi mesi di governo dell'Unione. Anche se si considera che da parte del ministro Fioroni non c'era esplicitamente la volontà di rifare tutto da capo ma piuttosto di usare il metodo del famoso "cacciavite", dello smontaggio e rimontaggio pezzo per pezzo, in realtà di cambiamenti se ne sono visti ben pochi.

[ leggi ][ commenta
Scuola, porte aperte ai privati
il Manifesto - 13-01-2007
In qualche modo è la quadratura del cerchio, un inesorabile pareggiamento dei conti: se il primo governo di centrosinistra aveva concesso finanziamenti pubblici alle scuole private, il secondo concede finanziamenti privati a quelle pubbliche.

[ leggi ][ commenta
La nota del progetto ascolto
Scuolaoggi - 12-01-2007
E a sorpresa spunta il "progetto ascolto", in pratica un sondaggio su un campione di scuole scelte assolutamente a caso dallo stesso ministero per capire come costruire la scuola del dopo Moratti. L'iniziativa promossa con una nota che pubblichiamo di seguito che tuttavia tiene nascosto il questionario su cui verrà somministrato. Ma quel che più soprende è l'ingenuità (ma forse sarebbe meglio dire l'irresponsabilità) di aspettarsi da questa iniziativa dei risultati minimamente attendibili e spendibili. La macchina del sondaggio è comunque avviata.

[ leggi ][ commenta
Tfr: pronto l'accordo anche per gli statali
l'Unità - 11-01-2007
«Stiamo lavorando sul Tfr per gli statali. C'è un gruppo di lavoro anche con il ministero del Tesoro Padoa Schioppa, e abbiamo una commissione che dovrebbe completare i lavori entro un paio di giorni».concluderà il suo lavoro entro un paio di giorni e spero entro fine mese di poter firmare l'intesa». L´annuncio viene, alla vigilia del vertice di Caserta, dal ministro della Funzione Pubblica, Luigi Nicolais, a margine di un convegno della Uil.

[ leggi ][ commenta
Università, la quiete prima della tempesta
Altrenotizie - 10-01-2007
Sul fronte universitario l'autunno appena concluso è stato il più tranquillo degli ultimi anni. Praticamente nessuna delle mobilitazioni verificatesi lo scorso anno, quando decine di atenei italiani furono occupate in protesta contro il ddl Moratti, si è ripetuta. Ma sottotraccia c'è chi prepara una primavera di conflitto aperto e, a scatenarlo, potrebbe essere proprio il governo.

[ leggi ][ commenta
Se il sindacato sposa la meritocrazia...
Tuttoscuola - 09-01-2007
La ricetta per rilanciare la qualita' del nostro sistema formativo, dalla scuola all'universita' alla ricerca, e' semplice, e si riassume in una sola parola: meritocrazia.
Chi lo dice? Sorpresa. Questa volta l'appello ad introdurre a tutti i livelli principi e regole volti a premiare il merito individuale e' di un importante sindacalista, il segretario regionale della UIL della Lombardia Walter Galbusera.

[ leggi ][ commenta
Il caso del bidello arrestato per violenza sessuale
Tecnica della scuola - 08-01-2007
Sta facendo scalpore la notizia dell'arresto di un bidello del Palermitano accusato di violenza sessuale nei confronti di almeno 7 bambine che frequentavano la scuola dell'infanzia in cui il bidello era in servizio.
Alcuni aspetti della vicenda sono alquanto inquietanti soprattutto se messi a confronto con le ultime dichiarazioni del Ministro in materia di responsabilità disciplinare e penale del personale della scuola.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Il maestro
Ilaria Ricciotti - 13-01-2007
 ilforasacco 
Quanti genitori e maestri riescono ad entrare nell'anima dei nostri bambini e dei nostri ragazzi e a rimanervi per sempre?
[ leggi ][ commenta
Marzabotto sessant'anni dopo
l'Unità - 13-01-2007
 
Il Tribunale militare della Spezia, dopo circa cinque ore di camera di consiglio, ha condannato dieci ex Ss all'ergastolo e ne ha assolti altri sette per la strage di Marzabotto, avvenuta tra il 29 settembre e il 5 ottobre del 1944.

[ leggi ][ commenta
Serbia: raid NATO 99, trovate altre bombe all'uranio impoverito
Coordinamento Nazionale per la Jugoslavia - 12-01-2007
 NO WAR 
Altri 161 ordigni con uranio impoverito, sganciati dalla Nato sulla Serbia nel 1999, durante i bombardamenti della guerra del Kosovo, sono stati trovati e stoccati da ottobre a oggi nella più recente operazione di bonifica ad hoc compiuta nella repubblica ex jugoslava.

[ leggi ][ commenta
Bandiere di Pace
arcobalenodipace@katamail.com - 11-01-2007
 musica 
Si è svolta il 7 gennaio 2007, a conclusione delle festività natalizie, presso la palestra comunale di Terranova da Sibari (Cosenza) una singolare iniziativa musicale con un concerto che ha visto scendere in campo il "Gruppo Emmaus", diretto dal maestro Fabio Sposato, all' esecuzione di brani musicali alternati dalla lettura di poesie in tema lette dai giovani, che partendo dalla tematica del Natale, hanno toccato poi il tema della Pace, della vita, dell' infanzia e delle problematiche del terzo mondo.

[ leggi ][ commenta
DIAMO VOCE ALL'AFRICA E ALLA SUA SETE DI GIUSTIZIA
Nairobi 2007 - 10-01-2007
 pianeta 
Dal 20 al 25 gennaio 2007 si terrà a Nairobi (Kenia) il 7° Forum Sociale Mondiale. Noto come "Forum di Porto Alegre" dove ha avuto origine nel 2001, il Forum è un grande incontro della società civile mondiale che si sta impegnando a promuovere la globalizzazione della giustizia, dei diritti umani, della solidarietà e della democrazia.

[ leggi ][ commenta
Il deserto e dopo
Ufficio Stampa - Premio Grinzane - 09-01-2007
 libri 
Dall'Africa sub-sahariana arrivano a Torino scrittrici e scrittori per confrontarsi sulla letteratura del loro continente. Ospite d'onore Nadine Gordimer, premio Nobel alla Letteratura nel 1991. A riunirli il convegno "Il deserto e dopo. La letteratura africana dall'oralità alla parola scritta", organizzato dal Premio Grinzane Cavour in occasione della Cerimonia di Designazione della XXVI edizione del Premio, a un anno dall'iniziativa "Scrittura svelata", che aveva portato a Torino una ventina di scrittrici del mondo arabo, dal Maghreb all'Iran.

[ leggi ][ commenta
Gestione dei conflitti
Cisp - 08-01-2007
 quaderni 
Un Master che forma esperti nella gestione dei conflitti in cui il fattore culturale e quello religioso si presentano come elementi specifici e caratterizzanti. Il percorso didattico, che si fonda su uno sperimentato approccio transdisciplinare, punta a fornire competenze di mediazione nei processi di composizione e di integrazione nell'ambito delle diverse realtà sociali e istituzionali, rivolgendosi sia alle popolazioni immigrate che alle comunità residenti.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Forum italiano dei movimenti per l'acqua
E' iniziata la Campagna acqua pubblica, ci metto la firma! Centinaia di banchetti stanno inondando le piazze d'Italia, cerca nella sezione iniziative il posto più vicino a te per correre a firmare la nostra legge d'iniziativa popolare!!

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone, Anna Pizzuti
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva