Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 31 - a.s. 09/10
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 23/05/2010
raccontiscaffali

Sommario

SILENZIO, SCUOLA!

Basta con il diritto di critica?

di Cub Scuola
Rivendichiamo i diritti costituzionali di cittadini e di insegnanti
di Forum Insegnanti
Lettera a un Ispettore
di Francesco Mele

DOVEROSO RUMORE

400 genitori di bambini e ragazzi dislessici contro il negazionismo su DSA

di Laura Ceccon
Israel e l'aria di rigore
di Giuseppe Aragno
Mozione contro le adozioni dei libri di testo
di Nuccia Ferraris
A proposito di valutazione
di Laura Alberico

RISTRETTEZZE

Robin Hood sta per colpirci?

di Francesco Masala
Dare e non togliere per una scuola vivibile
di Coordinamento Presidenti Consigli Circolo e Istituto Bologna
Contro il paventato taglio delle indennità d'accompagnamento
di Federazione Italiana Superamento Handicap

SI PUO' FARE

La tarda primavera della scuola

di Libero Tassella
Manifestazione
di Tavolo regionale Toscana in difesa della scuola statale


UN POPOLO DI SENZASTORIA? LETTERA - APPELLO


Basta con il diritto di critica?
di Cub Scuola

Molto interesse ha suscitato nell'opinione pubblica una nota riservata del Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale dell'Emilia Romagna Limina che scrive ai dirigenti per richiamarli sulla necessità di sensibilizzare il personale a non fare critiche a mezzo stampa. Al solerte funzionario non è mancato, peraltro, il pieno sostegno del Ministro Gelmini.
La CUB Scuola ritiene opportuno fare una modesta proposta al ministro.



Rivendichiamo i diritti costituzionali di cittadini e di insegnanti
di Forum Insegnanti

Sarà un caso che il primo serio tentativo di attacco aperto alla libertà di pensiero degli insegnanti provenga dall'Emilia? E' una combinazione dovuta alla presenza di un dirigente dell'USR troppo zelante? Non lo sapremo, ma poco importa la dietrologia, stiamo ai fatti. Con una circolare ai dirigenti scolastici il dottor Limina (che oggi per questo ha il suo momento di celebrità) ha messo in chiaro, senza peli sulla lingua, che gli insegnanti (e qualche preside dalla testa calda è avvisato anche lui, implicitamente) non possono esprimere liberamente ciò che pensano dell'amministrazione scolastica che sta distruggendo la scuola pubblica. Si guardino dal farlo e non dimentichino che loro sono solo dei servi e come tali devono ubbidire al proprio superiore, altrimenti saranno sanzionati!



Lettera a un Ispettore
di Francesco Mele

Le confermo quanto le ho già detto stamane: sarò pronto ad insegnare e fare il mio dovere nella scuola riformata quando sarà un provvedimento regolarmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale e sarò messo nelle condizioni ottimali per farlo. Del resto ha un bel dire che il governo ha chiarito che i suoi provvedimenti hanno pieno valore anche se non sono pubblicati in gazzetta; per me rimane valido quanto in quel regolamento è scritto all'art. 9 comma 4: Il presente regolamento entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
Fino ad allora considererò del tutto provvisoria, irregolare ogni riga di quello schema di regolamento.



400 genitori di bambini e ragazzi dislessici contro il negazionismo su DSA
di Laura Ceccon

Le esternazioni "negazioniste" sulla dislessia e i DSA (disturbi specifici di apprendimento), tornano alla ribalta ogni qualvolta la legge nazionale in discussione faccia un piccolo passo in avanti. Solitamente sono espresse sui media da "gente comune" che riprende con toni da crociata le note campagne denigratorie contro la psichiatria ed in particolare contro l'ADHD mettendo nel calderone, senza alcun distinguo, anche i DSA.
Stupisce però vedere scritte le stesse identiche affermazioni (pubblicate da un quotidiano a fine aprile) a firma del Prof. Giorgio Israel, consulente del Ministero dell'Istruzione, ma si sa non è il titolo né l'occupazione a garantire la qualità.



Israel e l'aria di rigore
di Giuseppe Aragno

Occorre dare a Cesare, ciò che a Cesare si deve. Giorgio Israel, che non ritiene lesiva della sua dignità la collaborazione col ministro Gelmini, s'è offeso: gli hanno dato del "negazionista". E' accaduto anche a me e so che la parola può ferire profondamente. Mi auguro perciò con lui che "esistano ancora persone perbene capaci di tenersi alla larga da questo schifo", ma prendo atto: abbiamo una diversa concezione dello "schifo" e non se l'abbia a male se civilmente gli ricordo che la vera saggezza insegna la prudenza e qualche volta è vero: "Chi ha colpa del suo mal pianga se stesso".



Mozione contro le adozioni dei libri di testo
di Nuccia Ferraris

Il Collegio Docenti dell'ITCS Rosa Luxemburg di Torino, convocato l'11/05/10, non approva l'adozione dei libri di testo per l'a.s. 2010/2011 per protesta contro i tagli nei confronti del personale docente e ATA, l'assenza di indicazioni nazionali sui curricula, la riconduzione delle cattedre a 18 h., la riduzione da 36 a 32 h. dell'orario degli Ist. Tecnici, nonché le nuove norme circa il reclutamento e le graduatorie.



A proposito di valutazione
di Laura Alberico

Come ogni anno i docenti sono chiamati ad esprimersi in merito alla valutazione degli alunni. Questo momento evidenzia in tutta la sua complessità quello che separa, nelle istituzioni scolastiche, il dire dal fare. Facendo un passo indietro ripercorro gli inizi dell'anno scolastico e tutte le parole spese per progettare e sciogliere i nodi della didattica e dell'innovazione, in nome di un non ben identificato obiettivo che è poi quello dove confluiscono saperi e competenze, abilità ed educazioni.



Robin Hood sta per colpirci?
di Francesco Masala

È fantascienza una manovra che anziché deprimere i consumi e il morale delle classi medio-basse colpisca i patrimoni, che non sono distribuiti in misura proporzionale? Poi faranno quello che vogliono, ma qualcuno dica a voce alta che qualche piccola, modesta alternativa di politica economica e fiscale esiste. E poi, oltre le parole, ci saranno mobilitazioni serie, o alla fine qualcuno "si costerna, s'indigna, s'impegna poi getta la spugna con gran dignità"?



Dare e non togliere per una scuola vivibile
di Coordinamento Presidenti Consigli Circolo e Istituto Bologna

Cari genitori, la scuola così come la conoscete oggi sta per scomparire, sta peggiorando in modo irrimediabile.
Lo Stato ha deciso di risparmiare tagliando i finanziamenti destinati alla scuola pubblica di 8 miliardi, mentre ha triplicato i finanziamenti alle scuole private (da mezzo a 1 miliardo e mezzo di euro).
Noi presidenti dei Consigli di Circolo e d'Istituto, visto i gravi problemi comuni alle nostre scuole, abbiamo deciso di uscire dalla nostra solitudine e di unirci insieme in un Coordinamento e, prima di rivolgerci direttamente a voi come stiamo facendo ora, abbiamo inviato tre lettere al Dirigente scolastico regionale richiedendogli un incontro per discutere di queste gravi difficoltà, ma non ci ha mai risposto, se non indirettamente e a mezzo stampa, dichiarando che "le scuole dell'Emilia-Romagna non hanno reali problemi di soldi, il ministero interviene per ripianare le reali e vere sofferenze degli istituti".



Contro il paventato taglio delle indennità d'accompagnamento
di Federazione Italiana Superamento Handicap

Nonostante la costante enfasi sulla tenuta dei conti pubblici, il Governo si appresta a varare in queste settimane una manovra anticrisi pesante, di circa 25 miliardi di euro, per il biennio 2011-2012.
Da quanto si apprende, le linee di intervento in via di definizione comprenderebbero, quasi per certo, una "stretta" sulle indennità di accompagnamento; alcuni quotidiani riportano, più dettagliatamente, l'ipotesi che l'erogazione dell'emolumento potrebbe essere condizionata al reddito.
La FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) esprime la sua decisa preoccupazione rispetto all'eventualità di tagli nei confronti di quella che, tuttora, rappresenta l'unica forma certa di sistema assistenziale in Italia.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La tarda primavera della scuola
di Libero Tassella

Ci auguriamo che a fine anno scolastico i Sindacati della scuola, dopo un anno di divisioni, sappiano in questo momento drammatico trovare la necessaria unità d 'intenti con una manifestazione nazionale unitaria a Roma. L'obiettivo: congelare gli organici, annullare tutti i provvedimenti che prevedono tagli e soprannumerarietà, immissioni in ruolo sui posti vacanti e confermare gli organici nella misura di quelli di fatto 2009/2010, che già sono stretti in rapporto alla crescita degli alunni e alle necessità dell'offerta educativa sui territori, prevedendo organici funzionali, gestiti dalle scuole autonome.



Manifestazione
di Tavolo regionale Toscana in difesa della scuola statale

Ormai è evidente: la politica di questo Governo segnerà la fine della scuola della Costituzione.
A fronte di questa dissennata politica scolastica non c'è stata finora un'adeguata risposta; si ha la sensazione che non sia stata avvertita la gravità della situazione; non ci si rende conto che l'attacco alla scuola statale ed ai principi costituzionali che la sorreggono è un attacco alla nostra democrazia.
Lanciamo un appello a tutte le realtà che dovrebbero essere, come noi, preoccupate per la politica scolastica di questo Governo e proponiamo sin da ora una mobilitazione di tutti e tutte.



 

Sponde
Silenzio, stampa!
La redazione - 22-05-2010
 mappamondo 
Le dimissioni di Maria Teresa Busi non richiedono commenti polemici o retorici. Meritano solo tutta la possibile solidarietà e quel "rispetto cui la conduttrice fa riferimento nella coraggiosa lettera al direttore Minzolini che riteniamo di dover pubblicare, perché, in un momento di evidente e dolorosa crisi della nostra democrazia, abbia la maggiore diffusione possibile e susciti finalmente l'indignata reazione di quanti, al di là delle divergenze politiche, hanno veramente a cuore il destino del nostro Paese.
Oggi, la decisione di Maria Teresa Busi di "essere sollevata dalla mansione di conduttrice dell'edizione delle 20 del TG1" ripropone in termini molto più drammatici la questione della salute della democrazia in un Paese che scivola pericolosamente sulla china di un'avventura autoritaria.

[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca
Il trucco dei falsi invalidi
Fish (Federazione Italiana Superamento Handicap) - 22-05-2010
Sono giorni di diffuse mistificazioni sul tema delle invalidità civili. L'argomento vetusto delle false invalidità, che funziona sempre presso la pubblica opinione, serve a mascherare le reali intenzioni del Governo: mettere le mani nelle tasche delle famiglie in cui è presente una persona non autosufficiente che percepisce l'indennità di accompagnamento. L'intenzione di legarne l'erogazione al reddito viene tenuta in sordina rispetto all'enfasi sulle invalidità false o presunte tali.

[ leggi ][ commenta
Incontro sull'erba in difesa della scuola pubblica
Cinzia Piccinini - 22-05-2010
Difendere la scuola pubblica: si fa in piazza, ma si può anche fare nel cortile di una scuola qualsiasi.
Le forme di protesta sono tante, e particolare - un mix tra musica, dibattiti e sport - risulta quella adottata dall'ITI "Copernico-Carpeggiani" di Ferrara, impegnata sull'erba di via Pacinotti dalle 13.30 alle 19.

[ leggi ][ commenta
20 maggio: scuole ferme un minuto
La Tecnica della Scuola - 20-05-2010
Un minuto di silenzio per commemorare Massimiliano Ramadù, 33 anni, di Velletri, in provincia di Roma, e il caporalmaggiore Luigi Pascazio, 25 anni, della provincia di Bari, gli alpini rimasti uccisi il 17 maggio ad Herat, in Afghanistan a seguito di un vile attentato verso il convoglio dove viaggiavano i militari italiani ... La nota di viale Trastevere, n. 4615, segue quella della presidenza della Repubblica, firmata dal sottosegretario Gianni Letta, nella quale si invitavano tutti gli istituti di formazione ad esporre "a mezz'asta la bandiera nazionale ed europea".

[ leggi ][ commenta
Vi invitiamo a guardare
RdBcubScuola - 19-05-2010
Insegnanti greci occupano la sede della tv pubblica durante un'intervista "monologo" al ministro dell'istruzione. Tv che durante i sei mesi di lotte contro la politica di tagli del governo alla scuola pubblica è stata in silenzio.La loro vita non è poi tanto diversa dalla nostra: lottano contro l'aumento fino a 30 studenti per classe, i licenziamenti degli insegnanti e l'anacronistica politica scolastica del ministro.

[ leggi ][ commenta
Grazie Gelmini, per quest'ora di Caos
l'Unità - 18-05-2010
Forse stavolta il Ministro Gelmini ha cantato vittoria troppo presto. La settimana scorsa il Consiglio di Stato ha accolto l'appello contro la sentenza del Tar del Lazio che escludeva l'insegnamento della religione cattolica dall'attribuzione del credito scolastico. "Il Consiglio di Stato accoglie le nostre posizioni", ha scritto il ministero. Non è così vero. La contiene critiche esplicite e pesanti al ministero, che dovrebbe garantire in tutte le scuole il cosiddetto Insegnamento Alternativo (un'ora di lezione alternativa a quella di Religione), e non lo fa.

[ leggi ][ commenta
Chi sbaglia paga
Sindacato SAB - 17-05-2010
Costa oltre 20.000,00 euro al Ministero dell'Istruzione avere scavalcato in graduatoria, ai fini dell'immissione in ruolo, una docente di sostegno. Il sindacato SAB tramite il segretario generale prof. Francesco Sola esprime soddisfazione per il risultato ottenuto da SAB di Napoli a difesa dei sacrosanti diritti dei lavoratori scolastici che sempre più spesso sono vittime di tali disguidi in particolare quando le graduatorie sono gestite da più uffici.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
150° anniversario: dalla celebrazione alla riflessione
Education2.0 - 22-05-2010
 opinione 
Con questo 150° anniversario dovremmo essere capaci tutti di avviare un discorso serio su ciò che è nazione e su che cosa sono gli elementi che la compongono. I viva e gli abbasso portano acqua solo ai mulini secessionistici, come se la ricostruzione delle tante cinte murarie dei nostri Comuni ci garantisse da quei venti pericolosi che si sono abbattuti sulla Grecia... oggi... e domani?

[ leggi ][ commenta
Dalla cattedra del colpevole
Vincenzo Andraous - 22-05-2010
 espressioni 
Quando si va nelle scuole a parlare di bullismo, senza indebite appropriazioni, sfuggendo l'elargizione dei soliti consigli, accade di sentire che il mondo adulto, professorale, genitoriale, è confuso, perché non è sufficientemente formato per accorgersi, eventualmente per indagare, intervenire, aiutare, non è attrezzato per mettersi di traverso a questo proliferare di guerrieri in erba.
Eppure una buona dose di intenzionalità al fare male, di persistenza nell'usare il colpo di taglio, una asimmetria a dir poco scandalosa, non possono restare sottotraccia, non consentire un più appropriato accertamento su quanto si genera in una classe e si rigenera intorno a noi.

[ leggi ][ commenta
2° Festival del Cortometraggio
Accordi e Disaccordi - 20-05-2010
 cinema 
Dopo il notevole successo della precedente manifestazione, suggellata dalla presenza del regista Roberto Faenza come presidente della giuria, Ignazio Senatore, psichiatra e critico cinematografico, dirigerà la seconda edizione del Festival del Cortometraggio "I Corti sul Lettino - Cinema e Psicoanalisi" rivolto ai filmaker italiani e stranieri. L'evento si svolgerà dal 6 al 7 settembre 2010...

[ leggi ][ commenta
Il Gruppo di Edoardo Sanguineti
Doriana Goracci - 19-05-2010
 messaggio 
Il Gruppo di chi ha letto Edoardo Sanguineti, di chi lo ha ascoltato all'Università, i suoi amici , le donne che lo hanno amato, la sua compagna di sempre, rimpiange chi non c'è più: se ne è andato via molto velocemente, ieri 18 maggio, la prima giornata di sole dopo tante piogge. Aveva un viso strano, uno sguardo che ti entrava dentro con quelle orbite straniate, mi aveva colpita fin da ragazza quando mi cibavo di poesia e musica, cosa non strana per quelli della mia generazione, a scuola nel '68, lo stesso anno in cui si sciolse il suo Gruppo '63.

[ leggi ][ commenta
Triste epilogo
Rete 28 Aprile - Campania - 18-05-2010
 sociale 
Lacrime e sangue.
Non è solo l'esito politico della sciagurata gestione della sanità pubblica in Campania, che ha lasciato, nei giorni scorsi, senza stipendio oltre 10.000 lavoratori dell'Asl Napoli 1 e che si è concluso, poi, con l'aumento della fiscalità a carico di tutti i cittadini della Campania e di altre Regioni interessate dal provvedimento disposto dal governo centrale ed accettato dal neo governatore Caldoro.

[ leggi ][ commenta
Obiezione di coscienza a Camigliano (CE)
Rete di Nuovi Municipi - 17-05-2010
 appelli 
L'ente Comunale di Camigliano in un sol colpo si vede espropriato della possibilità di gestire in proprio il servizio di raccolta dei rifiutii e non sarà più in grado di determinare, come è stato in grado di fare negli ultimi anni, un servizio di estrema qualità (nel primo trimestre del 2010 oltre il 65% di raccolta differenziata con oltre 13 frazioni di rifiuti trattati separatamente), capace di non far percepire al cittadino nemmeno il più piccolo disservizio, anche nei momenti peggiori della crisi dei rifiuti campana degli scorsi mesi, e di controllare gli importi delle tariffe.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Anief
L'Associazione, costituita da docenti e ricercatori in formazione, precari, in servizio, e di ruolo, nasce dall'esigenza e dalla volontà di tutelare, valorizzare, promuovere i professionisti dell'Istruzione e della Ricerca per salvaguardare e migliorare la Scuola e l'Università pubblica. Chiediamo ai docenti e ai ricercatori di non seguirci soltanto nelle iniziative culturali o sindacali promosse, nella lettura dei documenti pubblicati, con semplici iscrizioni o impegnative deleghe, ma soprattutto di partecipare attivamente alla promozione di strategie che mettano i professionisti della Scuola e dell'Università al centro di un adeguato dibattito e di una positiva decisione politica.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva