Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 18 - a.s. 09/10
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 07/02/2010
raccontiscaffali

Sommario

RIFORMA

Scuola d'ignoranza

di Giuseppe Aragno
Maxisperimentazione: che fine fa?
di G. Muto

SCUOLA CON SVISTE

La precarietà

di Oliver
Disabili, Tar e sostegno
di Elena Carlomagno
Chi vuole eliminare la geografia?
di Maurizio Tirittico

TRA PIAZZE E PALAZZI

Bilanci e contributi volontari

di Coordinamento Presidenti Circolo e Istituto Bologna
Quale politica scolastica delle Regioni?
di Tavolo Regionale Toscano


Scuola d'ignoranza
di Giuseppe Aragno

Come ad ogni regime, anche la nascente "democrazia autoritaria" è alle prese con la costruzione del consenso e il tema vitale della gestione dell'informazione. Al confronto, tuttavia, e occorre dirlo, il "fascismo classico" ebbe un compito tutto sommato semplice: imbavagliare socialisti, anarchici e comunisti e piegare gli strumenti della comunicazione di massa al ferreo controllo dell'apparato. E' vero, inizialmente ci fu anche una contrapposizione fra la maschera "legalitaria" del "mussolinismo" e lo squadrismo "rivoluzionario" e "movimentista", ma la frattura fu presto composta e, in ogni caso, non si trattò di una questione "strutturale".



Maxisperimentazione: che fine fa?
di G. Muto

Con la riforma dei "Licei" la maxisperimentazione di Liceo Classico "Europeo" attuata presso i Convitti Nazionali dal 1993 ... che fine farà ... gradirei ricevere informazioni.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La precarietà
di Oliver

La scuola è diventata in alcuni anni l'ambito lavorativo più precario in assoluto, nonostante tutto i mass media rivolgono l'attenzione al processo breve o altre faccende del "padrone d'Italia", tutti proni ma anche incapaci di immaginarsi in una società che a lungo andare si ritorcerà contro tutti.
La mancanza di soldi non permette in alcuni casi di poter svolgere percorsi didattici semplici come piantare semi utilizzando l'ovatta, i soli per comperarla li ha tirati fuori l'insegnante.
Nella mia scuola il pianoforte è stato acquistato da incassi che i genitori hanno fatto con diverse feste come pure i soldi per le cartucce delle stampanti.
Siamo in un baratro...



Disabili, Tar e sostegno
di Elena Carlomagno

E' datato 29 gennaio 2010 il provvedimento del Tar di Basilicata che nega a due bambine disabili frequentanti la scuola primaria nel comune di Lauria, la sospensiva dell'atto che assegna loro l'insegnante di sostegno per sole 13 ore settimanali, a fronte della richiesta di 22 ore fatta dalla AUSL competente, in base alle patologie riscontrate nei due rispettivi casi. Tale diniego è simile ad altri provvedimenti emessi dal tribunale amministrativo regionale avverso i ricorsi presentati dalle famiglie di bambini diversamente abili, di tutte le aree della regione, contro il taglio del sostegno scolastico, (alcune delle quali, in vero, a seguito di ricorso al Consiglio di Stato avrebbero visto ribaltata la sentenza del Tar di Basilicata)...
...Su un caso analogo il Tar del Lazio, in questi giorni, in maniera contraria si pronuncia a favore di un minore residente a Firenze affermando "sufficienti profili di fondatezza nella parte in cui si lamenta che l'amministrazione nell'assegnare al minore di cui trattasi l'insegnante di sostegno per n. 14 ore, anziché 22, non abbia considerato la particolare gravità".



Chi vuole eliminare la geografia?
di Maurizio Tirittico

Chi non sa che cosa sia! Geografia sì, geografia no, geografia così così! Se ne sta discutendo in questi giorni e non so quanto a proposito! Resta o non resta nei programmi di studio? Ma! Facciamo un po' d'ordine. Ci sono due questioni di fondo da cui occorre partire. La prima riguarda la geografia come "materia" di studio scolastico, perché di questo si sta oggi discutendo, non la geografia in quanto "disciplina", che attiene a settori di ricerca avanzati che con la scuola poco o nulla hanno a che fare. La seconda questione riguarda le strategie e le modalità con cui un soggetto in età evolutiva cresce, si sviluppa e apprende, interiorizza le dinamiche spaziali, interagisce con esse e le utilizza ai fini della sua personale "sopravvivenza" nell'ambiente vicino/lontano in cui si trova ad operare e a vivere.



Bilanci e contributi volontari
di Coordinamento Presidenti Circolo e Istituto Bologna

Il nostro Coordinamento, riunitosi il 25 gennaio 2010 per discutere delle modalità di formazione del Programma annuale 2010 che dovrà essere approvato entro il 15 febbraio 2010, ha sottolineato la grave situazione economica in cui versano tutti gli istituti, con crediti verso il MIUR che superano i 100.000 euro e con punte oltre i 300.000 euro. Crediti dovuti a somme stanziate e mai versate dal Ministero fin dal 2005 e imputabili soprattutto alla mancata copertura finanziaria delle ore di supplenza effettuate. Situazione creditoria che ha avuto gravi ripercussioni sulla gestione delle supplenze brevi anche nel corrente anno scolastico...
Si aggiunga a questa situazione la nota della Direzione Generale del MIUR del 14 dicembre 2009, pervenuta alle scuole il 22 dicembre a ridosso del periodo di chiusura per le festività natalizie, che contiene istruzioni su come costruire il Programma annuale e che ha creato confusione e sconcerto in tutte le componenti che debbono intervenire nella sua stesura e approvazione.



Quale politica scolastica delle Regioni?
di Tavolo Regionale Toscano

Nel prossimo quinquennio il ruolo delle Regioni per la scuola sarà molto importante sia per quanto concerne le funzioni che spetteranno alle Regioni sia per il ruolo politico che la Regione in ogni caso potrà svolgere rispetto alla politica scolastica nazionale.
Il nuovo attacco alla scuola statale riguarda la regionalizzazione del reclutamento degli insegnanti, della contrattazione sindacale e il progressivo ingresso dei privati nel mondo della scuola (DDL Aprea). La regione nonostante la possibile tentazione ad esercitare poteri sostitutivi rispetto a quelli che lo Stato ha svolto fin'ora dovrà continuare, in accordo con i principi costituzionali e per la difesa degli organi collegiali come organi di autogoverno dell'istituzione scolastica , a svolgere un ruolo politico attivo a sostegno del carattere pubblico e statale della scuola italiana.



 

Brevi di cronaca
Sulla riforma della scuola superiore
La Tecnica della scuola - 06-02-2010
La riforma dei percorsi di istruzione secondaria di II grado ha ricevuto il via libera definitivo da parte del Governo e partirà dal prossimo anno scolastico 2010/2011 nelle sole prime classi. Giudizi negativi da Consulta degli studenti e associazioni. Anche I segretari di tutte le organizzazioni contro i contenuti delle nuove superiori ed il metodo imposto dal Governo: senza confronto ed incurante di assicurarsi un'ampia base di consenso.

[ leggi ][ commenta
Per la difesa della scuola Statale
Comitato di Firenze - 04-02-2010
Nella riunione del 15 gennaio dopo ampia discussione si è deciso di contestare anche con iniziative legali tutti i frequenti comportamenti ministeriali lesivi dei diritti degli alunni e delle prerogative degli OO CC ed in particolare impugnare la C.M. n. 2 relativa al tetto del 30% di studenti stranieri per ciascuna classe ...

[ leggi ][ commenta
Esiti dell'incontro, intenti, riflessioni, indicazioni ...
ScuoleModena.it - 03-02-2010
Il 30 gennaio si è tenuta a Bologna una prima riunione dei Coordinamenti dei CdI e dei CG che nelle varie provincie si sono costituiti o sono in via di costituzione. Intendiamo diffondere quanto è emerso nell'incontro, nella convinzione che si sia avviato un percorso che tutti speriamo proficuo e foriero di ulteriori positivi sviluppi.

[ leggi ][ commenta
Europa: consultazione pubblica sul tema Migrazione e Mobilità...
Melting Pot - 02-02-2010
In Italia si sta discutendo sulla nuova circolare del Ministro Gelmini di introdurre la quota del 30% di presenza straniera nelle classi delle scuole italiane, a partire dal primo grado di ogni percorso di studi dall'anno 2010/2011. Si ritiene opportuno contestualizzare tale misura politica nel più ampio panorama europeo per evincerne alcuni suggerimenti e considerazioni utili anche per i rappresentanti politici del nostro Paese.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Chiavi di scuola
Elena Duccillo - 06-02-2010
 comunicato 
È fissato per sabato 13 febbraio 2010 a Roma (Sala Tevere, Regione Lazio, via Cristoforo Colombo, 212; dalle ore 9.00 alle ore 17.00) il Convegno conclusivo del Concorso "Le Chiavi di Scuola 2009", nel corso del quale verranno premiati i migliori progetti realizzati negli istituti scolastici di tutta Italia per favorire l'inclusione di alunni con disabilità.

[ leggi ][ commenta
RAI, Non chiudete quelle sedi!
Vita.it - 04-02-2010
 appelli 
La dirigenza della TV pubblica ha proposto di chiudere 5 sedi di corrispondenza, fra cui Nairobi e Il Cairo. Ma anche Beirut, Nuova Delhi, Buenos Aires e il canale Rai Med. Tavola della Pace insieme ad altre realtà lancia l'appello. Firma e fai firmare!

[ leggi ][ commenta
Regionalizzazione dei sistemi di istruzione e formazione
Pigreco eventi - 03-02-2010
 proposta 
A Napoli un Convegno che intende promuovere una riflessione di respiro internazionale sulle politiche di istruzione e formazione messe in campo in questi anni nel territorio regionale.

[ leggi ][ commenta
Aida Habachi il suo bimbo e la solitudine a Osimo
Doriana Goracci - 02-02-2010
 storie 
Depressa, depressione...questa sembra la motivazione certa che ha spinto Aida Habachi, tunisina, separata dal marito italiano, a togliersi la vita e a toglierla al suo bambino di quattro anni, cospargendo entrambi con benzina, in una stanza chiusa: porte e finestre sigillate. Si parla di un matrimonio fallito, di solitudine, di sentirsi straniata e straniera. Ha telefonato ad un conoscente intorno alle 18, dalla sua casa a San Sabino di Osimo in provincia di Ancona, per dire cha la stava facendo finita, non ce la faceva più. Inutili le corse di polizia, carabinieri, vigili del fuoco e ambulanza.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Coordinamento italiano insegnanti di sostegno
Il C.I.I.S. (Coordinamento Italiano Insegnanti di Sostegno) è nato dall'incontro spontaneo di alcuni insegnanti che si sono specializzati a seguito della frequenza dei Corsi Biennali di Specializzazione, attivati presso le Università, in conformità al D.I. n. 460/98. Ad esso aderiscono insegnanti di ruolo, insegnanti abilitati e non di ruolo, dirigenti, genitori e quanti ne condividono le finalità.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva