Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 15 - a.s. 09/10
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 17/01/2010
raccontiscaffali

Sommario

QUALE SCUOLA?

Ancora discriminazione

di Corrado Mauceri
Malthus viaggia su circolare
di Cosimo De Nitto
C'era una volta
di Maurizio Tirittico
Classe di concorso 7
di Ilaria Ricciotti

PER VOI GIOVANI

Non si può morire così a 15 anni

di una piccola studentessa di quarta liceo
Nel fortino delle illusioni
di Vincenzo Andraous

DA NOI ADULTI

Memoria e storia. Dedicato a Gelmini

di Giuseppe Aragno
Docenti, ricercatori e studiosi in difesa del valore della Costituzione Italiana
di La Redazione del Phenomenology Lab
La pratica sportiva è esercizio d'impegno
di Giocondo Talamonti


Ancora discriminazione
di Corrado Mauceri


La raccomandazione della Ministra Gelmini ( in realtà la Circolare è firmata da un suo Direttore Generale) oltre ad essere rozza e discriminatoria, è anzitutto arbtraria.
Sarà opportuno ricordare alla Ministra Gelmini ( ma anche ai suoi funzionari !) che i criteri per la composizione e la formazione delle classi sono di competenza esclusiva degli organi di democrazia scolastica e cioè dei collegi dei docenti e dei consigli di istituto. L'art.10 del T.U. n. 247/94 stabilisce difatti che Il consiglio di circolo o di istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi e l'art. 7 attribuisce al collegio dei docenti la competenza di formulare le specifiche proposte, tenendo conto di detti criteri generali.
Nessuna competenza ha in materia il Ministro.



Malthus viaggia su circolare
di Cosimo De Nitto

Il malthusianesimo è una dottrina economica che attribuisce principalmente alla pressione demografica la diffusione della povertà e della fame in molte aree della terra. Per evitare il deterioramento dell'ecosistema terrestre e l'impoverimento delle risorse naturali viene propugnato un energico controllo delle nascite.

Ora il principio malthusiano viene implementato anche in campo culturale e dell'educazione ad opera della Gelmini su mandato della Lega. Così appare ad una più attenta lettura della C.M. n. 2 del 08/01/2010 che ha per oggetto "Indicazioni e raccomandazioni per l'integrazione di alunni con cittadinanza non italiana".



C'era una volta
di Maurizio Tirittico

Siamo in molti a non riconoscerci più nel sistema di istruzione che questo governo sta costruendo, barattandolo come riordino, e nello stesso assetto sociale che viene via via modellato: l'esaltazione del fai da te, del lento tramonto non solo dello Stato sociale e solidale, ma anche dei principi fondanti nella nostra Carta costituzionale. Per mezzo secolo ci siamo ispirati a questi principi e abbiamo operato in ogni settore del pubblico, dal lavoro all'economia, alla scuola, all'amministrazione, nella direzione della valorizzazione della persona in quanto tale nonché in quanto cittadino autonomo e responsabile nei suoi rapporti con gli altri: il tutto per consolidare giorno dopo giorno quella democrazia autentica che nel nostro Paese è sempre stata carente!



Classe di concorso 7
di Ilaria Ricciotti

Ho letto che diversi Docenti della 7/A "Arte della fotografia e della grafica pubblicitaria" hanno segnalato a più soggetti istituzionali la "paradossale situazione che si verrebbe a creare se non venissero apportate modifiche al regolamento previsto dal MPI" ...

Chiedo pertanto ai lettori di Fuoriregistro, specialmente a sindacalisti, docenti, presidi ed onorevoli che si faccia chiarezza su quanto esposto sopra...



Non si può morire così a 15 anni
di una piccola studentessa di quarta liceo

... E allora, voi che avete i mezzi per comunicarlo alla gente, urlatelo al mondo, che così non va! Che bisogna cambiare. Che non si può semplicemente lasciare che la realtà scorra, fregandocene. Aprite gli occhi, perché stiamo sbagliando, e ci perdiamo la vita. Aprite il cuore, perché queste cose non succedano mai più. Credo che sarebbe una cosa utile e importante, che riflettessimo un po'. Anche se a dirlo sono solo io, una piccola studentessa di quarta liceo.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Nel fortino delle illusioni
di Vincenzo Andraous

Occorre parlare ai più giovani, con i loro mondi provocatoriamente chiusi in scatole cinesi, nei miti e nei simboli che tramandano desideri tribali, e uccidono le stesse emozioni, travisando il bisogno di non subordinare mai le passioni alle regole, truccando lo scontro culturale e intimo della trasgressione, per andare rovinosamente a sbattere nella "cultura" dei rischi più estremi.
E' sempre utile stare ad ascoltare quelli che guardano alla vita con occhi smarriti nel tentativo di viverla, e con quegli altri che nella follia lucida tentano di dominarla, inconsapevoli di esserne diventati miseramente schiavi.



Memoria e storia. Dedicato a Gelmini
di Giuseppe Aragno

Prima o dopo, che conta? Siamo in anticipo, lo so, ma il ministro con la sua circolare sul trenta per cento merita una risposta meditata, che venga da noi, professori e studenti. Dovrebbe saperlo: la scuola che governa e non conosce segue un filo suo rosso che non sempre mette insieme l'ordine logico e quello cronologico. La scuola, voi lo sapete bene, è un po' "fuoriregistro". L'avvocato dovrà impararlo.
Non s'è ancora messo in moto il baraccone, ma siamo prigionieri di noi stessi e non potremo farne a meno. Per quanta rabbia potremo mostrare, quale che sia l'insofferenza che sapremo opporre, in qualche modo ci scoveranno, potete giurarci.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Docenti, ricercatori e studiosi in difesa del valore della Costituzione Italiana
di La Redazione del Phenomenology Lab

Un pericolo grande minaccia in questo momento la nostra comunità nazionale. Se ci arrischiamo a denunciarlo pubblicamente, in un modo e con mezzi che non sono quelli del nostro mestiere - e cioè la ricerca, la formazione e l'informazione - è perché non ci pare che ce ne sia ancora sufficiente consapevolezza. Scorgiamo segni di questo pericolo in alcune dichiarazioni pubbliche di esponenti politici, in particolare quelle che urtano manifestamente contro alcuni articoli della nostra Costituzione. Fin dal 1988 la Corte costituzionale ha detto in modo netto che "i principi supremi" della Carta non possono essere "sovvertiti o modificati nel loro contenuto essenziale neppure da leggi di revisione costituzionale" e che i diritti inviolabili dell'uomo non sono "sopprimibili neanche dalla maggioranza e neanche dalla unanimità dei consociati" perché "patrimonio irretrattabile della persona umana". Ignorare questi principi è rischiare la distruzione degli elementari presupposti etici o pre-politici di uno Stato di diritto.



La pratica sportiva è esercizio d'impegno
di Giocondo Talamonti

Ingredienti di qualità non bastano a fare un buon piatto. Se si trascurano temperature e tempi di cottura si rischia di cucinare un 'pancotto' o di preparare un 'tizzone'. Allo stesso modo, non è sufficiente saper giocare al calcio per diventare automaticamente campioni; il carattere, la serietà sportiva, l'impegno, la continuità, sono elementi indispensabili a chiunque, avendo le doti di base, intende fare una professione della sua disposizione innata. La storia del pallone è piena di esempi negativi. I meno giovani ricorderanno Nicolè, centravanti juventino dalle mille promesse, ma anche tanti altri scomparsi dal panorama calcistico prima ancora di diventarne protagonisti. Ammoniva Franco Lelli nel suo libro "Voglio fare il calciatore" (Ed. Tagete, Viterbo) che "entrare nel mondo del calcio non è come imboccare un'autostrada, dove è sufficiente seguire le indicazioni per arrivare a destinazione". Sono ben altre le componenti che concorrono a delineare un campione.


 

Brevi di cronaca
Alunni stranieri in quota
La Voce.info - 16-01-2010
La disposizione del ministro Gelmini che limita al 30 per cento la presenza di alunni stranieri in ogni classe è destinata a creare situazioni problematiche: bambini spostati in scuole distanti, carenza o eccesso di insegnanti e rischio di discriminazione nei criteri di scelta. Il gioco vale la candela? A quale costo?

[ leggi ][ commenta
Riforma delle superiori. I giudici impongono delle modifiche
l'Unità - 15-01-2010
L'atteso pronunciamento del Consiglio di Stato - che già nel mese scorso aveva "alzato" un cartellino giallo nei confronti del Miur - è dunque arrivato. Ma viale Trastevere non può cantare vittoria. Il parere non è del tutto favorevole come sperava la "ministra unica" dell'Istruzione. Sono tanti i passaggi critici. "I chiaramenti forniti - scrivono i giudici del Consiglio di Stato - non appaiono sufficienti a superare le perplessità...".

[ leggi ][ commenta
Decreto Brunetta: non dire gatto se non ce l'hai nel sacco
Scuola Oggi MIlano - 14-01-2010
Ben coscienti che nell'attuale scenario contrattuale ( 06-09 ) risulta molto difficile se non impossibile attuarle, alcuni Dirigenti, pochi per la verità, s'arrampicano sugli specchi pur di prendersi spazi e facoltà di poter decidere discrezionalmente la distribuzione del salario accessorio, previsto dal Fondo dell'istituzione scolastica.
Siccome il dlgs. 150/09 rinvia l'applicazione del merito e della premialità ad un apposito DPCM, però limitatamente ai docenti della scuola, dell'AFAM e ai ricercatori dell'Università, ecco che qualcuno ci prova col personale ATA.

[ leggi ][ commenta
A scuola l'italiano diventa «emergenza»
Corriere.it - 13-01-2010
Tra le materie da imparare sui banchi di scuola, il grande problema - anzi, la vera «emergenza» - è la lingua italiana. Per correre ai ripari, il responsabile dell'Ufficio scolastico provinciale, Vincenzo Aiello, ha scritto ai presidi proponendo un progetto ad hoc: «Elle - Emergenza lingua», appunto.

[ leggi ][ commenta
La Lega ci riprova: graduatorie docenti legate alla residenza
La Tecnica della scuola - 12-01-2010
Dopo aver di fatto bloccato il ddl Aprea, quando sembrava destinato a trasformarsi in legge senza intoppi, il partito simboleggiato dal Carroccio fa sapere attraverso Mario Pittoni, capogruppo del Carroccio in commissione permanente (istruzione pubblica, beni culturali) al Senato, che tutti i parlamentari della Lega hanno sottoscritto un disegno di legge attraverso cui vorrebbero introdurre il requisito della residenza per poter accedere alle liste di attesa per diventare prof.

[ leggi ][ commenta
I saldi dell'integrazione
Altrenotizie.org - 11-01-2010
La scuola dei presepi e del bianco natale, quella delle classi ponte, quella dei cori per soli cattolici, quella che deve tenere i crocefissi sulle cattedre. Una scuola che non abbia tracce evidenti di altre culture o di altri stranieri. Una scuola per soli italiani che si disturbi per somma bontà cristiana di riservare qualche aula ai figli degli immigrati.
L'elemento che inficerebbe la corretta didattica, nel caso di forte presenza di stranieri, sarebbe la non conoscenza della lingua italiana. Davvero bizzarro che un obiettivo della scuola si trasformi in una premessa imprescindibile di accesso...

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Sul cosiddetto bullismo
Giuseppe Losappio - 16-01-2010
 comunicato 
Venerdì 22 gennaio p.v. alle h. 11, presso il Comando di Polizia Municipale del Comune di Andria, in Piazza Trieste e Trento, saranno presentati i risultati della ricerca "Esigenze di prevenzione e profili penalistici del c.d. bullismo" svolta dal Dipartimento per lo Studio del diritto penale, del diritto processuale penale e della filosofia del diritto e co-finanziata dal Comune di Andria, Assessorato alla Sicurezza e alla Polizia Municipale, Settore Osservatorio Sicurezza.

[ leggi ][ commenta
Incenerire i rifiuti resta una follia
Ufficio Stampa Punto a capo - 15-01-2010
 messaggio 
Gli inceneritori sono classificati come Industria Insalubre di prima classe, poichè capaci di minacciare i territori ove questi vengono costruiti. Tra i prodotti della combustione, i più importanti e dannosi sono le diossine e i particolati contenenti metalli pesanti.
Le diossine prodotte, unitamente alla vaporizzazione dei metalli non possono considerarsi come realmente volatili, in virtu del principio della Termodinamica enunciato da Lavoisier, secondo il quale in natura nulla si crea e nulla si distrugge.

[ leggi ][ commenta
SOS Haiti
Vita.it - 14-01-2010
 pianeta 
Mentre continua ad aggravarsi la stima delle vittime e dei danni provocati dalle 3 scosse di terremoto che hanno devastato Haiti nel corso della notte, le organizzazioni non governative riunite sotto il cappello di AGIRE (ActionAid, AMREF, CESVI, CISP, COOPI, COSV, GVC, Intersos, Save the Children, Terre des Hommes e VIS) sono già al lavoro.

[ leggi ][ commenta
Rosarno
D.Goracci, L.Garofalo - 13-01-2010
 sociale 
Gli ipocriti e i benpensanti si scandalizzano facilmente di fronte alla rivolta degli immigrati, deprecando l'aggressività e la rabbia con cui si è manifestata, celebrando l'intervento armato delle forze dell'ordine, come se la violenza di chi reagisce all'oppressione non abbia una ragione morale superiore alla violenza perpetrata dall'oppressore. Gli schiavi non possono e non devono ribellarsi al loro padrone.

...questa è la Democrazia .. . Tanto per Semplificarla è già pronto un Avatar sugli schermi dal 15 gennaio.Forse manca un anarcobaleno, immaginare una rivoluzione sociale, una Campagna Contadina...

[ leggi ][ commenta
Corso europeo educazione alla cittadinanza
Aforii - 12-01-2010
 proposta 
L'AFORII- Associazione Formazione Ricerca Internazionale propone a tutti gli insegnanti, Dirigenti , ispettori e Formatori un corso europeo sull'educazione alla cittadinanza che si terrà a Sèvres (Parigi) dal 29 novembre al 4 dicembre 2010.

[ leggi ][ commenta
Oh my Darling, così non va
Mauro Artibani - 11-01-2010
 consumo 
In un'intervista al Times, il ministro delle finanze britannico ha annunciato il varo del più ampio programma di riduzione della spesa pubblica degli ultimi 20 anni.
La riduzione della spesa pubblica: "un imperativo non negoziabile; la mia priorità ridurre l'indebitamento".

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Lavoro in movimento
Uno spazio di comunicazione, ricerca e azione creato da alcune strutture della CGIL.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva