Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 10 - a.s. 09/10
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 22/11/2009
raccontiscaffali

Sommario

DENTRO LA SCUOLA

Lettera da Bari

di Lea Borrelli
Le ragioni e... i torti di Giorgio Israel
di Maurizio Tirittico

QUESTIONI RELIGIOSE

No al Crocifisso di Stato

di Corrado Mauceri
Che croce!
di Virginia Mariani

NEL BELPAESE

Il vecchio e il ladro

di Giuseppe Aragno
Le occasioni sprecate (terremoto 1980)
di Lucio Garofalo
Report da San Nicola Varco
di Alfonso De Vito


Lettera da Bari
di Lea Borrelli

Bari, 31 ottobre 2009

- Al Ministro per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca Mariastella Gelmini
- Ai principali organi di stampa

Gentile Ministro,

nella riunione del 15 ottobre scorso, il Collegio dei Docenti del nostro Liceo ha discusso sul Piano dell'Offerta Formativa gravemente compromesso da una grave situazione di sofferenza e incertezza finanziaria, dovuta, come rilevato dall'analisi effettuata dal DSGA e dal Dirigente Scolastico da:

- assenza di finanziamenti nel P.A. 2009 per il Funzionamento e per le varie attività in rapporto ai finanziamenti ex L. 440/97
- crediti dovuti da parte dell'Amministrazione a partire dall'anno finanziario 2005...




Le ragioni e... i torti di Giorgio Israel
di Maurizio Tirittico

Giorgio Israel ha perfettamente ragione quando sul paginone de "il Giornale" della scorsa domenica, dedicato alla scuola delle competenze, se la prende con "il linguaggio demenzial-burocratico" che a tutt'oggi ha reso impossibile alle cosiddette autorità competenti - o incompetenti, dico io - di esprimersi chiaramente sulla definizione di questa novella "trinità", come lo stesso Israel la definisce, di conoscenze, abilità e competenze. Scrive ancora Israel: "La legge 169/08 e il dlgs 59/04 impongono che alla scuola primaria e secondaria di primo grado si rilasci allo studente la certificazione delle competenze. Finora tutti i ministri hanno schivato l'incubo proprio perché non si sa come dare una definizione sensata di competenza. Ma l'obbligo incombe, anche perché l'Europa lo chiede, assieme all'introduzione della paletta di metallo per la pizza".
Fin qui le ragioni di Israel. E' vero che il nostro ministero in fatto di competenze non ne ha mai masticato molto!



No al Crocifisso di Stato
di Corrado Mauceri

La questione sollevata prima davanti ai giudici italiani (con esiti contrastanti ed a tale proposito sarà opportuno ricordare che la Corte Costituzionale a tal proposito ha precisato che non c'è alcuna legge che preveda l'obbligo di affiggere il crocifisso) ed ora alla Corte di Strasburgo non mette in discussione l'alto valore del Crocifisso e degli altri simboli religiosi che uno Stato laico deve rispettare; la questione è un'altra e concerne la "statalizzazione" di una specifica religione e più precisamente: abolita la Religione di Stato, affermato il principio di laicità dello Stato ha senso continuare ad applicare i regolamenti fascisti del 1924 e 1929 che prevedevano il crocifisso di Stato? Ma soprattutto tali regolamenti fascisti sono compatibili con il principio di libertà religiosa e laicità dello Stato?



Che croce!
di Virginia Mariani

Dice che è nostra tradizione
e guai a quelle persone
che provano soltanto a dire
che si deve certo abolire.

Che per molti sia di tortura
simbolo e di morte sicura
a noi poco importa perché
"se andiamo là libertà non c'è!"



Il vecchio e il ladro
di Giuseppe Aragno

- Tutto in fondo ci è ignoto.
Questa fu la prima risposta del primo cattivo maestro alla prima domanda del suo primo allievo.
-. Tutto in fondo ci è ignoto - proseguì - ma tutto ha una spiegazione ed è sempre possibile trovarla.
Non aveva paura, il maestro. Si vedeva dal viso disteso, nonostante le rughe, dagli occhi lucenti che nel buio non tremavano, dalla noncuranza con cui s'avvolgeva nel rosso mantello, mentre l'aria si faceva pungente. Di fulmini e tuoni ne aveva visti tanti nella sua lunga vita e sapeva bene che quella furia del cielo solo di rado fa del male a un uomo. Tanto bastava perché il vecchio se ne stesse sereno nel buio della notte. La successione repentina, inattesa e accecante dei segmenti di luce nella pece dell'universo, il fragore terrificante del tuono, la totale ignoranza di quello che realmente accadeva rendevano folle di paura il giovane pastore che un attimo prima appariva forte e sicuro di sé e che ormai, col fiato corto, i capelli neri scompigliati dal vento sul il viso pallido e ansioso, sperava salvezza dal vecchio.
- E quale spiegazione posso dare a me stesso, stanotte, perché le mie gambe forti, veloci e ferme non tornino a tremare?
La notte, intanto, tornava sereno. Il vento portava lontano il temporale e presto, spazzate via le nuvole, la luce della luna piena avrebbe restituito cuore e voce agli uccelli della notte. La tempesta se ne stava andando via così com'era venuta.
- Guardati dentro e cerca. Troverai da solo la ragione per cui gli dei sono in collera con te. Apri il tuo cuore alla verità e vedrai svanire la loro giusta ira.



Le occasioni sprecate (terremoto 1980)
di Lucio Garofalo

Il 23 novembre di quest'anno ricorre il 29esimo anniversario del terremoto che scosse con violenza un vasto territorio del Sud Italia, il cui epicentro fu individuato in un'area compresa tra l'Irpinia e la Lucania, precisamente a Conza della Campania. Il sisma, caratterizzato da una fortissima intensità che superò il 10° grado della scala Mercalli e da una magnitudo 6,9 della scala Richter, investì con furia numerosi paesi, spazzando via in pochi attimi intere comunità e decimando le popolazioni locali. Per comprendere la devastante potenza sprigionata dal terremoto del 1980, basta compiere una semplice analisi comparativa con quello dell'Abruzzo, che ha raggiunto i 5,8 gradi della scala Richter. Nel complesso si contarono quasi 300 mila senzatetto, oltre 2 mila morti e quasi 10 mila feriti. Tra i centri maggiormente disastrati vi furono Sant'Angelo dei Lombardi, Lioni, Torella dei Lombardi, Conza della Campania, Teora, Caposele e Calabritto.
Dunque, 29 anni fa si è consumata un'immane tragedia, la peggiore sciagura che abbia colpito l'Italia meridionale nel secolo scorso.



Report da San Nicola Varco
di Alfonso De Vito

Li aspettavamo di notte, sono arrivati alle 8 del mattino. Oltre 60 mezzi blindati e 650 uomini (in tre turni..) tra poliziotti, carabinieri, finanzieri e perfino la forestale (?) per procedere allo sgombero coatto dell'insediamento di immigrati marocchini a San Nicola Varco, una traversa anonima della Statale 18 a dieci kilometri da Eboli.
Vivono quì quasi millecento braccianti tra i venti e i quarant'anni che faticano dodici ore al giorno per venticinque euro meno i tre che trattiene il caporale. La "colpa" di questa comunità è di sopravvivere da oltre dieci anni in una struttura di proprietà regionale costata miliardi di vecchie lire...



 

Brevi di cronaca
Inclusione scolastica
Uffico Stampa FISH - 20-11-2009
Le Federazioni, FAND e FISH, che avevano sollecitato con determinazione un colloquio con il Ministro dell'Istruzione per un inderogabile e aperto confronto sulle problematiche e sulle emergenze dell'inclusione scolastica degli alunni con disabilità, sono state convocate e ricevute dal Ministro Gelmini giovedì 19 novembre.

[ leggi ][ commenta
Crea l'Idea....
Giocondo Talamonti - 21-11-2009
La giornata celebrativa "Crea l'idea" tenutasi il 18 novembre 2009 nel contesto della "settimana globale dell'imprenditorialità 2009" presso la sala Tripepi dell' I.I.S. Tecnico professionale "Allievi- Pertini" ha rappresentato l'occasione per dibattere sull'importanza della creatività e della capacità di innovazione, in un "mercato globale"- che oggi, molto più che in passato, sembra risentire della forte necessità di rapportarsi con altre prospettive di sviluppo nei confronti delle diverse realtà esterne e dei diversi sistemi imprenditoriali.
[ leggi ][ commenta
Sulla illegittima reiterazione dei contratti senza assunzione in ruolo
Agorà Sindacato Nazionale Autonomo - 19-11-2009
Abbiamo ritenuto già dal 2007 di offrire le nostre competenze tecniche e normative a tutela del personale precario, promuovendo specifica rivendicazione. Il primo esito, primo - in ordine di tempo e di importanza - in tutta Italia , si è avuto in Umbria. Il 5 giugno 2009 il Tribunale di Orvieto ha accolto - infatti - i ricorsi e condannato il MIUR al risarcimento - a favore dei ricorrenti - in misura corrispondente agli anni di servizio prestati.

[ leggi ][ commenta
Messaggio dalla Francia ai colleghi europei in lotta contro le riforme
Forum Insegnanti - 18-11-2009
I docenti e ricercatori delle università francesi, riuniti nella Coordination Nationale des Universités, esprimono solidarietà e sostegno ai colleghi delle università italiane, tedesche, austriache e ungheresi, attualmente in lotta contro le "riforme".
Sollecitano i docenti e ricercatori europei a organizzare assemblee e manifestazioni il martedi 24 novembre 2009, per una prima giornata di azione europea.

[ leggi ][ commenta
Giornata del diritto allo studio, studenti in piazza anche a Genova
Città di Genova - 17-11-2009
Ricorre oggi la giornata internazionale allo studio che ha portato nelle piazze di moltissime città italiane migliaia di studenti al termine di settimane segnate da dibattiti, confronti e volantinaggi informativi rivolti agli studenti e riguardanti il diritto allo studio.

[ leggi ][ commenta
Quando galli e colombi si beccano ...
Abystron.org - 16-11-2009
Colombo e di Ernesto Galli della Loggia apparsi recentemente sul Corriere della Sera e... vi assicuro che non ho capito di che cosa abbiano discusso! Due schermidori che colpiscono a vuoto, secondo me! Il focus sembrerebbe l'innovazione indotta dalla recente introduzione in tutti i gradi e ordini di istruzione di una nuova disciplina, Cittadinanza e Costituzione! Però, per quanto riguarda una indicazione degli obiettivi, dei contenuti e del ruolo che la nuova disciplina è tenuta a perseguire, non penso che i nostri autori ci abbiano fornito informazioni corrette e pertinenti.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
A ritroso
Ilaria Ricciotti - 21-11-2009
 ilforasacco 

Siamo tutti estremamente contenti
di voler punire in fretta i delinquenti!

[ leggi ][ commenta
Manifesto per l'accessibilità e la trasparenza degli archivi
www.fondfransceschi.it - 20-11-2009
 appelli 
Il 12 dicembre 2009 ricorre il 40° anniversario della strage di piazza Fontana.
Di questa storia, oggi non esiste ancora una narrazione consolidata e condivisa. Così come non esiste per tantissime altre pagine dolorose della storia del nostro Paese.
L'Italia, purtroppo è stata segnata da fenomeni eversivi di diversa matrice. Di questo passato tragico, esistono memorie divise e in conflitto tra loro. La ricerca storica è un terreno essenziale su cui impostare un confronto civile superando antiche divisioni.

[ leggi ][ commenta
Nota di Augustin Breda, coordinatore naz.le Fiom Area Lavoro-Società
Fiom Area Lavoro-Società - 18-11-2009
 comunicato 
È un errore, in questo contesto, il documento congressuale contrapposto promosso da Rinaldini, Rocchi e altri. Non mi risulta che segretari generali della Fiom in passato abbiano mai promosso o sostenuto documenti complessivamente alternativi. Neanche nei congressi successivi all'accordo Confederale del 23 luglio 1993 è accaduto. Anzi allora votarono tutti a favore. Ci sono altre opzioni che avrebbero permesso di tenere un dibattito alto nel Congresso, senza arrivare alla presentazione di documenti contrapposti.

[ leggi ][ commenta
Minorenne si impicca in carcere a Firenze
Agenzia Ansa - 19-11-2009
 storie 
Si è ucciso alla vigilia del suo diciottesimo compleanno, schiacciato da una detenzione che non sopportava più. Un ragazzo marocchino si è impiccato nell' istituto penale minorile Meucci di Firenze. Era arrivato lì da poco tempo. Le forze dell' ordine lo avevano sorpreso a Lucca mentre cercava di rubare. Tentato furto era l'accusa per cui era detenuto: il processo era stato fissato per il 23 novembre prossimo. Una storia di solitudine e di disagio profondo quella del giovane venuto dal Magreb e finita in un penitenziario.

[ leggi ][ commenta
Il Festival Mondiale di Creatività nella Scuola
Info Gef - 17-11-2009
 proposta 
Il GEF, giunto alla XII edizione, è l'evento del settore più importante a livello internazionale con 30 manifestazioni in contemporanea per le fasi finali di Sanremo che nell'ultima edizione ha registrato migliaia di partecipanti, per più di 7.000 presenze alberghiere e 19.000 visitatori, con opere finaliste di 112 scuole provenienti da ogni parte d'Italia e da 23 Nazioni.

[ leggi ][ commenta
Jaffa, La meccanica dell'arancia
Zeitun - 16-11-2009
 cinema 
Un gran gesto di Eyal Sivan regista israeliano e co autore con Michel Khleifi di Route 181 e autore di molti film tra cui ricordiamo Lo Specialista sul processo a Eichmann. Una lettera lucida di grande spessore, ferma nel denunciare da un lato l'uso strumentale da parte israeliana della produzione culturale cinematografica per dimostrare l'esistenza di una democrazia in Israele; dall'altro l'opportunismo e il silenzio complice dei cineasti israeliani che, pur di ottenere finanziamenti pubblici, si guardano bene dal denunciare l'occupazione e i crimini di guerra a Gaza e in Libano. Grazie Eyal Sivan.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Libertà come bene supremo
Un workshop che si tiene a Rimini nei giorni 3,4,5 dicembre, mattina o pomeriggio, per consentire ai partecipanti di seguire anche gli altri appuntamenti delle tre giornate e per coordinarsi intorno all'OSSERVATORIO, cioè un tavolo di confronto spontaneo che vedrà tra gli ospiti LAURA GOBBI e FEDERICA ZANETTI , curatrici del Festival teatrale della cittadinanza democratica di San Marino.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Fuoriregistro online
Direttore responsabile: Luciano Scateni
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva