Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 4 - a.s. 09/10
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 04/10/2009
raccontiscaffali

Sommario

IERI

Esisteva un contratto

di Massimo Barbagli

OGGI

Sostituzioni docenti assenti

di Ernesto De Fazi
Non si studia più la storia?
di Francesco Masala
Senso di realtà
di Claudia Fanti
Il carisma della formazione
di Gennaro Tedesco

ORIZZONTI

La destra pseudo-sociale: un carnevale

di Giuseppe Aragno
Afghanistan: ucciso dall'Isaf a 13 anni in bicicletta per errore
di Doriana Goracci


Esisteva un contratto
di Massimo Barbagli

I giornali di questi giorni raccontano il dramma della perdita di lavoro di molti insegnanti. Con l'inizio di settembre, infatti, a macchia di leopardo, ma come una pandemia, si sono diffuse le proteste dei precari dell'istruzione contro i tagli di cattedre e posti decisi dal governo: incatenati a Milano, sciopero della fame a Palermo, sui tetti a Benevento, ecc.. Emblematico della situazione e della risposta del governo è il confronto tra un professore precario e un consulente della Ministra dell'Istruzione avvenuto la mattina del 3 settembre a RaiNew24. L'insegnante - cinquantotto anni di età, precario da 25 anni, 1.200 euro al mese (esclusa l'estate), perdente posto - era preoccupato per il suo futuro e quello dei suoi colleghi; l'on. G.C. Stracquadanio - consulente della Ministra, minimo 12.000 euro al mese - , per niente toccato dal fatto, ha invitato i precari a rivolgersi a quel fatidico compensatore della domanda e dell'offerta, in questo caso di lavoro, che è il "libero mercato" il quale funzionando in "modo perfetto" avrebbe risolto qualsiasi problema; peraltro, ha aggiunto, anche lui è un precario nell'incognita di non essere rieletto tra quattro anni (per inciso: l'Italia è piena di ex parlamentari in estreme difficoltà economiche!).

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Sostituzioni docenti assenti
di Ernesto De Fazi

Vorrei sapere se qualcuno si è accorto dell'enorme difficoltà in cui si trovano le scuole quando un docente è assente. Con la nuova normativa, per cui sono sparite le ore a disposizione dei docenti di lettere, praticamente non vi è più personale che possa sopperire all'imediata assenza, questo comporta la "divisione" degli alunni in altre classi. La suddetta procedura, non solo crea caos, ma mette in enorme difficoltà il docente che riceve gli alunni. inoltre si crea un problema di sicurezza per classi sovraffollate (oltre i 27 alunni), se ci mettiamo poi la riduzione del personale ATA, si può ben immaginare la situazione che si viene a creare al cambio dell'ora con solo due insegnanti assenti in un piano !!!
Ma per il nostro ministro tutto va bene e questa riforma è perfetta, possibile che nessuno parla di questo problema ? Accade solo nella mia scuola ?
[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Non si studia più la storia?
di Francesco Masala

Frugando nel sito ellisisland.org, nel quale sono registrati gli ingressi, solo negli Stati Uniti d'America, nell'isola di Ellis Island ( per ricordare, o sapere, si può iniziare dal bel film di Emanuele Crialese Nuovomondo, del 2006), tra il 1892 e il 1924, di molti milioni di emigranti (allora avevano la e davanti), risultano 399 Bossi, 128 Salvini, 196 Maroni, 136 Gentilini.
Oggi i loro discendenti affonderebbero le navi in cui viaggiavano in terza classe o li rimanderebbero indietro, in Italia, a morire di fame, senza neanche perdere qualche minuto a parlarci. Si accontentano di far morire o rimandare all'inferno qualcun altro.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Senso di realtà
di Claudia Fanti

Obama parla al mondo della catastrofe climatica e dà inizio all'era del darsi da fare entro breve per rimediare.
Ok, si sa che i GRANDI della Terra possono con le parole esorcizzare addirittura il senso del tempo che è passato inesorabilmente vuoto di contenuti e idee. Parlano, e i media si occupano delle loro parole, le ripetono fino a farle sembrare concrete, foriere di cambiamenti possibili. Potenza del potere dei GRANDI!

La realtà però sta lì inosservata, incapace di essere, di farsi verità. La guardiamo scorrere, mutare, trasformarsi. Per secoli l'essere umano ha la possibilità di guardarla in faccia, ma non la sa osservare, non la sa amare, non la sa gestire a suo favore, non la sa misurare col futuro possibile.

E' quella della catastrofe culturale che abbiamo sotto gli occhi, il nulla.
Lentamente le idee devastanti della conservazione della propria specie per mezzo di quella dei processi produttivi, economici, consumistici, divengono azioni di governo, azioni spaventate di irrigidimento, inflessibili politiche di rigore.



Il carisma della formazione
di Gennaro Tedesco

il formatore svolge una funzione socratica, di maieutica socio-scolastica oltre che individuale. Egli porta a galla i problemi presenti nell'anima sociale, li fa risalire, nel senso freudiano, dal profondo alla superficie "guarendo" il corpo sociale e scolastico : il formatore quindi opera anche una chiarificazione logica del linguaggio, dei problemi, nel senso wittgensteiniano. Egli, tentando di "guarire" il corpo socio-scolastico, lo conduce anche o lo dovrebbe condurre a mete più alte.



La destra pseudo-sociale: un carnevale
di Giuseppe Aragno

Un tempo carnevale era il cosmopolitismo e la partecipazione collettiva del mondo greco ai riti per Dioniso, o il gioco orgiastico dei Saturnali latini che simulava la sovversione dell'ordine sociale. Il punto politico, però, era chiaro: il carattere rituale della festa cancellava la connotazione di "classe" e - lo sapevano tutti - piuttosto che aprire, carnevale chiudeva lo scontro sociale. Di bello ci rimane il gioco delle parti, l'illusione dell'emancipazione dalle regole e del ribaltamento di ruoli e gerarchie sociali...
Da un po' il carnevale, a Napoli, lo fanno le "occupazioni" dei "bravi ragazzi fascisti" che odiano il SIM, lo "Stato Imperialista delle Multinazionali", e senza saperlo, sposano così le tesi delle Brigate Rosse, attaccano la Charitas che, a sentirli, alimenta la guerra dei poveri favorendo gli immigrati, sognano l'autarchia e il ritorno alla geopolitica degli "anni Trenta", con le "cannoniere" in rotta dal Mediterraneo all'Oceano Indiano.
E' solo un carnevale, un garbuglio cristiano che ha radici pagane e natura quasi "animale", però stiamo attenti a non ribaltare l'antica logica e a non assegnare alla caricatura il valore della realtà.



Afghanistan: ucciso dall'Isaf a 13 anni in bicicletta per errore
di Doriana Goracci

Ladri e criminali per sbaglio? Un errore ? Doloroso incidente? Indennizzo per la morte di un minore alla famiglia?
Propongo il Tema a tutte le scuole dell'obbligo in Italia, migliaia di giornate di Silenzio alle Istituzioni, Chiusura di tutti i Tavoli di Mediazione, Dialogo, Contrattazione, Partecipazione a questo Lutto, voluto consapevole cercato e discreto nel finire dolente notizia di cronaca nera internazionale, dalla Stampa che si indigna il 3 ottobre, in Italia, nella piazza del Popolo, rinviando l'appuntamento con chi non ha voce e aprendo spazi alla Guerra e a rifinanziamenti armati di Comunicazione tra Ordini.

[ leggi (4 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Brevi di cronaca
Giudice di Pace assolve RSU
Sindacato SAB - 03-10-2009
Il Giudice di Pace di Montalto Uffugo assolve RSU del sindacato SAB che, in fase di contrattazione d'istituto, aveva contestato, con forza, l'operato del dirigente scolastico sulla mancata liquidazione del fondo d'istituto. Già in precedenza la Direzione Scolastica Regionale della Calabria aveva deciso che tale comportamento non era sanzionabile nemmeno disciplinarmente.

[ leggi ][ commenta
Il 3 ottobre siamo a Roma da Termini al Ministero firmato Scuola e Precarietà
Cobas scuola, Din Napoli - 02-10-2009
I Cobas della Scuola CONDIVIDONO PIENAMENTE L'INIZIATIVA DEL Comitato docenti e ATA Precari di Salerno che "in nome e per conto dei precari e delle precarie, delle associazioni, delle strutture, dei coordinamenti, dei collettivi e comitati che a livello nazionale si riconoscono nella manifestazione dei precari del 3 ottobre e nel percorso che partirà alle ore 15 dalla Stazione Termini di Roma" ha indetto la manifestazione e il corteo indipendente che PARTENDO DALLA STAZIONE TERMINI ALLE 15 arriverà ( e terminerà ) al Ministero della Pubblica Istruzione.

[ leggi ][ commenta
Il vicolo cieco della scuola pubblica
Affari Italiani - 01-10-2009
Per uscire dal vicolo cieco delle riformette scolastiche contraddittorie, incoerenti e disorganiche bisogna abbandonare il riformismo dall'alto, ministeriale e governativo, di corto respiro e dar vita ad una legislazione parlamentare di sistema più condivisa e organica,capace di innescare una vera e propria rivoluzione copernicana nella scuola pubblica, statale e paritaria, dall'infanzia all'Università, cambiando logica e innovando il sistema istituzionale sul piano strutturale come nuovo Servizio Generale,autonomo e indipendente dello Stato democratico. Non si tratterebbe di un altro Ministero della cultura e della ricerca,ma di una rifondazione radicale.

[ leggi ][ commenta
RSU per chi votare?
Professione Insegnante - 30-09-2009
E' in atto il tentativo di alcuni sindacati di impedire le elezioni RSU il prossimo dicembre, anzi c'è qualche "generalone di cartapesta" che va ancora assicurando le sue truppe cammellate che queste elezioni non si faranno, queste elezioni non sono da farsi, non di dovranno "celebrare", con un Don Rodrigo nelle insolite vesti di Brunetta e i bravi nelle vesti di certi sindacati .
Il sindacalismo concertativo quanto non filogovernativo, ha paura di una verifica a breve attraverso il voto nelle scuole...

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Nobel a Lampedusa?
Gruppo EveryOne - 03-10-2009
 sociale 
Claudio Baglioni, giunto alla settima edizione della kermesse musicale "O'scià", che si tiene a Lampedusa in questi giorni, ha proposto che all'isola delle Pelagie, noto luogo di sbarco per profughi, sia conferito il premio Nobel per la Pace 2010. Secondo Baglioni, merito di Lampedusa è aver salvato molte vite nel Mediterraneo. Il premier Silvio Berlusconi e la senatrice della Lega Nord Angela Maravantano hanno subito dato il loro plauso all'iniziativa

[ leggi ][ commenta
Lavagna digitale
Ansas Firenze - 02-10-2009
 software libero 
Vi informiamo che partirà a febbraio 2010 la IV edizione del Corso di perfezionamento Comunicare e insegnare in classe con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM). Diretto dal prof. Luca Toschi - direttore del "Communication Strategies Lab" dell'Università di Firenze, il Corso è stato sostenuto, fin dalla sua nascita, dall'INDIRE, ora ANASAS, oltreché, negli anni, dai numerosi docenti che hanno contribuito in maniera fondamentale ad orientarlo e rafforzarlo anno dopo anno.

[ leggi ][ commenta
Corso di formazione sui disturbi dell'apprendimento a scuola
Centro Servizi Scolastici Sapere Più - 01-10-2009
 proposta 
Vorrei segnalare il corso di formazione e aggiornamento dal titolo "L'alunno con disturbo specifico dell'apprendimento e la didattica per la classe" proposto dal Centro Servizi Scolastici Sapere Più. Il corso è riconosciuto dall'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia e si svolgerà a Milano da Novembre 2009 a Marzo 2010. E' rivolto a insegnanti di scuola Primaria e Secondaria di I grado.

[ leggi ][ commenta
Numero 33
Ilaria ricciotti - 29-09-2009
 ilforasacco 

Intolleranza verso la libertà d'informazione?

E' fisiologico che sia così
ogni notte ed ogni dì!

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Giangukai
L'obbiettivo fondamentale del progetto Giangukai è quello di sensibilizzare i bambini europei in senso interculturale, mettendoli nella condizione di conoscere le realtà dei loro coetanei che vivono nel Sud del Mondo.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva