Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 11 - a.s. 06/07
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 26/11/2006
raccontiscaffali

Sommario

BAMBINI

Attenti al lupo?

di Arturo Ghinelli
L'infanzia italiana ancora senza garante
di Antonio Luongo
Jennifer e il teschio magico
di Silvia Malavolta

DENTRO LA SCUOLA

Né medici né infermieri

di Grazia Perrone
Un pò per viltà e un pò per amore
di Giuliana De Tata
Invito il ministro Fioroni...
di Oliver
Una spesa ben fatta
di Claudia Fanti

DIBATTITO

Bullismo e manipolazione

di Forum Insegnanti
La violenza che chiede violenza
di Alba Sasso
Ma la docente dov'era?
di Manuela Casini
La palla di neve
di Giuseppe Aragno

PRECARI

Meno di un piatto di lenticchie

di Gianfranco Pignatelli
Che fine faremo?
di Monica Capezzuto
Difenderemo i precari della scuola
di Mara Mellace, Stefano Colombini

ORIZZONTI

Per salvare le carte di piazza Fontana

di Altracatanzaro
Un talento sprecato
di Lucio Garofalo



CONSULTA QUI ALTRE RASSEGNE STAMPA


Attenti al lupo?
di Arturo Ghinelli

E' ormai una vecchia leggenda che i bambini sono degni dell'affetto degli adulti.
Infatti questi ultimi hanno adottato il sistema maggioritario e sono divisi tra pedofili e animalisti. Quanto bisognerà aspettare perché esclamazioni un tempo usate come invettive, ad esempio "Sei un cane!" o "Figlio d'un cane!" diventino complimenti?
Ricordate la scritta in latino "Cave canem"? Presto sarà sostituita da una più aggiornata "Cave puerum". Attenti al bambino!
Altro che attenti al lupo.
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


L'infanzia italiana ancora senza garante
di Antonio Luongo

L'Italia non fa ancora parte del numero - non grande per la verità - di Paesi europei che hanno istituito, con una legge, la figura del "GARANTE DELL'INFANZIA"; infatti, solo l'Austria, la Francia, la Danimarca, il Portogallo, la Polonia, l'Islanda, la Lituania, la Norvegia hanno una legge che lo prevede.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Jennifer e il teschio magico
di Silvia Malavolta

Jennifer odiava quell'orologio, le incuteva terrore. Quel ticchettio la faceva rabbrividire, soprattutto di notte nel più assoluto silenzio. Tic...tic...tic... proprio quel giorno Jennifer, decisa a zittire quello stupido orologio vide un piccolo cassetto che spuntava appena nella parte inferiore dell'orologio. Lo aprì e ci trovò dentro un piccolo teschio delle dimensioni di una chiave. Ma non era un teschio umano, sembrava quello di una...scimmia. Jennifer se lo rigirò tra le mani, sembrava avorio e al posto degli occhi c'erano due rubini.



Né medici né infermieri
di Grazia Perrone

La cosa è estremamente grave, non prevista dal CCNL e non comunicata alle OOSS.

Un protocollo di intesa (n. 11427 del 28/9/2006) tra USP di Venezia e le 4 AUSL della Provincia si impegna a formare il personale insegnante - al momento soprattutto dell'Infanzia e della scuola Primaria - a somministrare farmaci ad alunni affetti da particolari patologie specifiche come allergie, intolleranze fino a comprendere, "gli attacchi di crisi convulsive, lo shock anafilattico ed il diabete giovanile".



Un pò per viltà e un pò per amore
di Giuliana De Tata

Ma come possono esistere ancora insegnanti che perpetuano l'abominevole costumanza della scuola trasmissiva, giudicante, mortificante, retrograda e chiusa alla urgente prepotenza dell'intelligenza! Come può esistere un dirigente che non si accorge del disagio dei suoi ragazzi (ops: ma li sente davvero suoi, o li vede piuttosto come numeri da moltiplicare per coefficienti in una logica di bilancio!).



Invito il ministro Fioroni...
di Oliver

...solo alcuni dei tanti problemi che aiuterebbero la scuola a ritrovare serenità.



Una spesa ben fatta
di Claudia Fanti

Affinché la professione di insegnante divenga appetibile in un momento di grandi rivolgimenti culturali, sociali, ambientali, ideali...nelle migliaia di difficoltà della comunicazione, nel sorgere e risorgere di fenomeni devianti tra i giovani, non va incentivata fra docenti la differenziazione economica, la quale sarebbe devastante in un sistema che si regge anche sul clima e la collaborazione...bensì bisognerebbe pagare dignitosamente tutti coloro che si occupano di vite e teste, bisogna spendere, spendere, spendere, elargire denaro...mai investimento sarebbe così produttivo, ancor più che non in fabbriche di beni materiali!



Bullismo e manipolazione
di Forum Insegnanti

Il problema della violenza nelle scuole, il bullismo, la mancanza di rispetto nei confronti dei docenti e il totale silenzio dell'amministrazione sono fatti che esistono da anni e che da anni vengono denunciati senza che i media si siano mai degnati di prenderli in conto almeno sul piano dell'informazione all'opinione pubblica. Improvvisamente, il risveglio mediatico.



La violenza che chiede violenza
di Alba Sasso

La palla di neve, diventata slavina, sta per trasformarsi in valanga. Mista a fango, anzi solo fango. Ora tutti sanno di centinaia di video on line, con un elenco di efferatezze e barbarie da far rabbrividire. Tutti conoscono i colpevoli, anzi "la" colpevole, ovviamente la scuola. Ma la faccenda delle violenze, delle sopraffazioni, e smettiamola con il termine bullismo, è ormai un campionario degli orrori che ha per protagonisti attori di ogni tipo e natura.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Ma la docente dov'era?
di Manuela Casini

Seguo con attenzione l'episodio del ragazzo picchiato da un compagno mentre era in classe. Mi chiedo dove era il docente? si sa ce questi alunni non devono essere lasciati soli a lungo proprio perche' sono indifesi, troppo buoni, possono scambiare le gesta non proprio corrette di qualche compagno che non ha i lsenso del rispetto verso il piu' debole, come gesti da emulare o come gesti non lesivi.



La palla di neve
di Giuseppe Aragno

Come nulla sapesse, l'onorevole Sasso, fa un accurato elenco dei possibili responsabili. C'è di tutto: la famiglia, i media, gli insegnanti e i loro comportamenti, i ragazzi, il modello che "passa", la violenza che chiama violenza. Tutto. Un solo elemento manca all'elenco delle efferatezze e della barbarie che fanno rabbrividire. Uno, solo uno, ma decisivo: la politica e i politicanti. Sono loro, la politica e i politicanti, l'iceberg che si nasconde sotto la punta che emerge ed ha le sembianze d'un atroce filmino. La palla di neve che si fa valanga, è partita di là...



Meno di un piatto di lenticchie
di Gianfranco Pignatelli

Tanto valgono i 296.496 precari della scuola. Se li sono raggirati e poi svenduti di comune accordo: governo, partiti di centro-sinistra e sindacati. Questo è l'amaro bilancio che emerge dal voltafaccia del governo Prodi quando, dal maxiemendamento con il quale ha chiesto la fiducia per l'approvazione della legge di finanziaria 2007, ha escluso l'emendamento all'art. 66 n.66.28, nonostante fosse stato approvato da tutto l'Unione.



Che fine faremo?
di Monica Capezzuto

Cara vice-ministro Bastico,
nonostante i suoi interventi, che tra l'altro sono volti a rassicurare ma che non mi sembra sortiscano tale effetto, noi insegnanti precari versiamo ancora nell'incertezza!
Lei ci sconcerta, perchè i condannati a morte sanno sempre di che morte moriranno e hanno tutto il tempo di prepararsi psicologicamente.
Ma a noi non è dato di conoscerlo.


Difenderemo i precari della scuola
di Mara Mellace, Stefano Colombini

Care colleghe, cari colleghi,
come sapete ieri è stato approvato il maxiemendamento della Finanziaria alla Camera e lo scontento che già serpeggiava ha cominciato a diffondersi a macchia d'olio. La FLC CGIL aveva fatto precise richieste di rettifica al Governo ma molte sono state disattese: pensiamo anzitutto all'annullamento della cancellazione delle Graduatorie Permanenti a decorrere dal 2010 (cfr.Finanziaria, art. 66,1,c) ma anche all'aumento del contingente per le immissioni in ruolo.

[ leggi (4 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Per salvare le carte di piazza Fontana
di Altracatanzaro

Conservare memoria di quegli avvenimenti è un dovere delle istituzioni, come lo è rendere fruibili quei dati che potrebbero un giorno servire a pronunciare finalmente una verità giudiziaria su quella strage. Per questo riteniamo che non spetti a privati cittadini o a singole associazioni raccogliere i soldi indispensabili perché non sparisca un pezzo della storia italiana, ma al contrario crediamo che sia compito primario e ineludibile delle istituzioni pubbliche intervenire per evitare che ciò accada.



Un talento sprecato
di Lucio Garofalo

Spesso e volentieri, da quando scrivo per diletto, i miei genitori, parenti, amici e conoscenti, i miei professori e compagni di scuola, la mia attuale compagna di vita, persino qualche mia collega di lavoro, insomma tanti mi hanno rimproverato di avere un "talento sprecato", cioè di aver dissipato la mia intelligenza, il mio ingegno, le mie qualità e potenzialità nell'arte della scrittura. E' probabile che abbiano qualche ragione. Tuttavia, mi piacerebbe sapere cosa significhi "sprecare" un talento.



 

Sponde
Riflessioni dall'estero
Redazione - 20-11-2006
 mappamondo 
Mentre l'attenzione generale si concentra sulla "miglior comprensione" del testo della finanziaria, sull'analisi del maxiemendamento, e sulla rilevazione dei suoi punti di criticità; mentre l'universo precario denuncia raggiri e svendite e i Cobas chiedono coerenze, meno note agitazioni si preparano sul fronte degli insegnanti che lavorano fuori dal territorio metropolitano.
Vale la pena di spendere qualche, iniziale, parola, alla vigilia delle prove d'accertamento linguistico che si terranno la settimana prima di Natale a Roma, nonostante la nebbia che avvolge questo particolare settore a metà tra pubblica istruzione e affari esteri.

[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca
Draghi: la scuola è il vero motore della crescita
Corsera - 23-11-2006
In Italia, secondo Draghi, non c'è un problema di scarsità di risorse pubbliche destinate all'istruzione, ma di distribuzione: troppi docenti ed eccessivo sbilanciamento verso i gradi scolastici più bassi.
L'università e lo studio specialistico e di qualità risultano penalizzati mentre è cambiato poco o nulla sul superamento delle condizioni della famiglia e dell'ambiente di provenienza, dice Draghi, richiamando don Milani e la sua scuola di Barbiana. Che fare dunque?

[ leggi ][ commenta
In mezzo a tanto bullismo, teppismo e branchismo
ITC Costa - 25-11-2006
Sappiamo bene che le belle notizie non fanno rumore quanto le brutte, che un'agressione di gruppo colpisce più di un premio vinto, che un hardvideo 'gira' più di un sito sui prodotti DOP, eppure vogliamo lo stesso tentare di far sentire la nostra voce e dire che ci sono anche scuole che collezionano più riconoscimenti che brutti episodi. Scuole in cui i docenti sentono ancora l'orgoglio di essere chiamati tali, scuole in cui i discenti dimostrano ancora rispetto per l'istitutzione e per i loro insegnanti, e scuole, infine, che credono ancora che si possa lavorare a fianco delle famiglie per far crescere ragazzi capaci di comprendere che ci sono valori che vanno ben oltre un paio di nike.

[ leggi ][ commenta
Ad Ancona è su internet che vedi quello che fanno le tue figlie.
Service MyPress - 25-11-2006
Ancona. La storia - Un gruppo di adolescenti tutti frequentanti il medesimo istituto tecnico, e tutti residenti in un apparentemente tranquillo quartiere della periferia della città. Famiglie normali, con figli che passano il tempo libero "al parco" , uno spazio verde del quartiere. Alcune ragazzine che frequentano le scuole medie o le superiori , una delle quale disponibile. Pare molto disponibile. Un racconto crudo e drammaticamente preoccupante. Ma, a dire il vero, la preoccupazione deve essere destata dalla reazione glaciale, disinteressata, omertosa che tutto il quartiere ha dimostrato.

[ leggi ][ commenta
Cosa chiedere a Pisa 2006?
Irre Lombardia - 24-11-2006
Si è tenuto martedì 21 novembre 2006 l'incontro seminariale organizzato da IRRE Lombardia, sul tema "Cosa chiedere a PISA 2006 Lombardia". L'incontro ha visto una numerosa partecipazione di rappresentanti del mondo dell'istruzione e della formazione professionale oltre che delle associazioni professionali e del mondo imprenditoriale che sono intervenuti per illustrare le loro posizioni e le loro richieste all'indagine.

[ leggi ][ commenta
La scuola sciopera il 7 dicembre.
Gildains - 24-11-2006
La Gilda degli Insegnanti, dopo aver inutilmente fatto appello agli altri sindacati della scuola per un'azione unitaria contro i tagli previsti dalla finanziaria e contro la latitanza del governo sul fronte contrattuale, ha rotto gli indugi, indicendo uno sciopero generale dei docenti per il prossimo 7 dicembre.

[ leggi ][ commenta
Prof sospeso perché fa lezioni di pace utilizzando gli articoli del Manifesto
il Manifesto - 21-11-2006
il professor Gianni Tristano, lettere classiche.
Stando al rapporto, deve essere un pazzo o quantomeno un soggetto pericoloso. Per esempio è un tipo che solleva "fiere riserve", tocca vaste problematiche ma le "riversa in una miscela polimorfa ed eterogenea", utilizza per le sue lezioni "pezzi scrittografici", forse cova "un segreto rovello" e, per dirla proprio tutta, è solito prendere "iniziative border line".

[ leggi ][ commenta
Incontro Fioroni-Studenti: firmato l'accordo sul diritto allo studio
La Tecnica della scuola - 20-11-2006
Si è concluso positivamente l'incontro con il ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni, e le organizzazioni promotrici delle manifestazioni studentesche che il 17 novembre hanno portato in piazza 250 mila studenti in tutta Italia "per dire no alla privatizzazione del sapere".
Gli studenti, che rivendicano anche più fondi per scuola e università nella Finanziaria, hanno incontrato il Ministro a Palazzo Valentini a Roma: al termine l'associazione Studenti di Sinistra ha espresso la propria soddisfazione.

[ leggi ][ commenta
Figli violentatori, il giudice sequestra i beni dei genitori
Corsera - 20-11-2006
Quello che più colpisce del dibattito suscitato dall'emergere dei comportamenti violenti nelle scuole - e non sempre per denunce delle vittime o degli insegnati, ma per vanagloria telematica degli autori - è la sua ripetitività, o meglio, la sua standardizzazione. Ciascuno sembra interpretare un copione secondo il quale chi parla da sinistra dà la colpa alla società, chi parla da destra la dà alla scuola di massa ed alla fine dell'autorità/autoritarismo. Questo per quanto riguarda gli esperti. Dibattiti, non discussioni, con, per unico scopo, la comunicazione e non la conoscenza.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Carenza di personale nei tribunali
Roberto Picchetti - 25-11-2006
 sociale 
Non vi sto a raccontare la nostra storia, è dal 2002 che lottiamo, 77 interrogazioni parlamentari, 1 emendamento in finanziaria, raccomandazione ecc. ma mancano 13 milioni di euro per assumere tutti come cancellieri. Siamo in 450 per colmare un vuoto di 770 posti calcolato nel 2006 e senza i pensionamenti. A farla breve manca la volontà politica e basta.

[ leggi ][ commenta
Migrazioni e società
Fondazione Scalabrini - 25-11-2006
 proposta 
Il nostro è un tempo di grande mobilità delle persone. È sempre più diffuso spostarsi per mille ragioni. Ci si sposta per ilavorare, per incontrare, per incontrarsi. Ma ci sono muri alle frontiere, dentro le nazioni, dentro la città. Sono i muri dell'incomprensione, dell'intolleranza, dell'indifferenza. Quando permangono questi muri, il dialogo diventa difficile, e senza dialogo è impossibile convivere.

[ leggi ][ commenta
Una mosca che cade nella frutta ???
Topipittori - 24-11-2006
 libri 
Una mosca che cade nella frutta sciroppata. Due noccioline che si prendono gioco di un frullato un po' babbeo. Una sfoglia con le mele che sogna di essere una nave pirata. Dieci salatini che sognano di evadere dal cesto di un picnic. Una torta di riso che va in crociera. Due maghi dei fornelli che si fanno la guerra a colpi di ricette. Una Coca Cola che s'innamora di una pizza al gorgonzola. Questo e altro ancora nel più folle, originale, divertente libro di cucina in versi mai dato alle stampe.

[ leggi ][ commenta
Drogarsi non e' normale per niente
Vincenzo Andraous - 24-11-2006
 grande cocomero 
Al grido ogni droga fa male, nessuna droga è accettabile si va tutti in avanti, per tentare di arginare la deriva, quella amoralità che coinvolge il mondo adulto, abbandonando ai vicoli ciechi i giovanissimi, sprovvisti di strumenti di difesa, ma ben imbottiti di tecnologie di offesa, prima di tutto verso se stessi.
Eppure per mantenere alta l'attenzione sul problema droga non c'è bisogno di trucchi sofisticati o di eccessi forcaioli.

[ leggi ][ commenta
Magrezza vuol dire bruttezza
Alberto Giovanni Biuso - 23-11-2006
 espressioni 
I canoni della bellezza femminile, si sa, variano con i secoli e con le società. Le statuette delle Veneri preistoriche hanno fianchi pronunciati, a garanzia di fecondità. Molto più recenti sono le donne dipinte da Rubens, tonde e prosperose. Il dominio culturale dei sarti - detti, di solito, «stilisti»- ha portato all'apice un modello di femminilità del tutto disincarnato, inducendo molte ragazze e donne a cadere in comportamenti anoressici e cioè nella devastazione più concreta e di lungo periodo che un corpo possa subire.

[ leggi ][ commenta
Tam Tam Digifestival - Concorso IPSE DIGIT
Pietro Pizzimento - 22-11-2006
 cinema 
Il Tam Tam Digifestival invita a partecipare al concorso IPSE DIGIT, rivolto esclusivamente alle produzioni realizzate in digitale.
Se hai realizzato in digitale un videoclip, un documentario per Internet, un film per il cellulare e/o hai girato mini-reportage di attualità, mandaci il tuo lavoro.

[ leggi ][ commenta
Uccidete la democrazia
Diario - 21-11-2006
 messaggio 
I novanta minuti del dvd sono stati realizzati in sei mesi di riprese e montaggio dalla stessa squadra di Quando c'era Silvio (la regia di Ruben H. Oliva, la musica di Carlo Boccadoro) e si avvale, con molto piacere per noi, della partecipazione degli attori Elena Russo Arman, Alessandro Genovesi ed Elio De Capitani, autore del monologo finale. Se sarà «strepitoso», deciderete voi. Per noi lo è.

[ leggi ][ commenta
L'economo del boia
Altrenotizie - 20-11-2006
 storie 
Padre del monetarismo, Nobel per l'economia nel 1976, fondatore dei Chigago boys. E' il ritratto accademico di Milton Friedman, l'economista scomparso due giorni fa a San Francisco, alla veneranda età di novantaquattro anni, ispiratore, molto tempo dopo Adam Smith ed estremizzando il suo pensiero, della guerra del capitale contro il lavoro.
[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Letterranza
Un sito interamente dedicato alla letteratura degli immigrati espressa in lingua italiana. Vi troverete le schede bio-bibliografiche di ogni autore, la scheda tecnica e le recensioni di ogni opera registrata e altri documenti: interviste, foto, documenti sonori... Buona lettura!

Humanrights
5° Master in Diritti Umani ed Azione Umanitaria promosso dall'Università degli Studi di Siena Facoltà di Lettere e Filosofia / Dip. di Scienze della Comunicazione

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone, Anna Pizzuti
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva