Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 32 - a.s. 08/09
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 17/05/2009
raccontiscaffali

Sommario

NELLA SCUOLA

Del merito e dell'autonomia!

di Maurizio Tiriticco
Supplenze: nominare o no?
di Francesco Mele
Insegnanti addestratori
di Vittoria Menga
Cesare intendeva uccidere la Repubblica
di Giuseppe Aragno
La nostra scuola elementare
di Claudia Fanti

NEL PAESE

Franceschini è una brava persona...

di Giocondo Talamonti
Italia: guerra alla civiltà
di Giuseppe Aragno
L'indignazione continua
di Amedeo Tosi
Un appello
di Marcia di Barbiana


In quest'ultimo periodo di scuola l'invio della news può subire variazioni, in relazione ai contributi che pervengono in redazione. Lo spazio web resta sempre aperto a regolarmente aggiornato.


Del merito e dell'autonomia!
di Maurizio Tiriticco

L'esaltazione del merito è un attacco all'intero nostro sistema di istruzione, è un attacco all'autonomia delle nostre istituzioni scolastiche, è un attacco alla stessa democrazia del nostro ordinamento. Dov'è più la Repubblica che deve rimuovere gli ostacoli che limitano la libertà e l'eguaglianza dei suoi cittadini e che deve garantire il pieno sviluppo della persona umana (Cost. 3)? E l'istituzione scolastica non è una delle formazioni sociali in cui la Repubblica deve riconoscere e garantire i diritti inviolabili di ciascun cittadino (Cost. 2)?
I recenti copiosi provvedimenti hanno inferto colpi duri al sistema di istruzione dell'intero primo ciclo, colpi di cui tutti, alunni, famiglie, docenti e dirigenti stanno subendo i dolorosi effetti che, per altro, non sono ancora del tutto consumati.



Supplenze: nominare o no?
di Francesco Mele

Il dilemma è: prevale il diritto allo studio o il limite di bilancio?

In questi giorni le scuole sono alle prese con gravi problemi di bilancio. Gli scarsi fondi per le supplenze per l'AS sono finiti e i docenti e il sostituito da DS coraggiosi che fanno prevalere il diritto allo studio e al buon servizio e DS che si attengono fedelmente alla copertura di bilancio e non nominano, adottando tutte le strategie possibili che però inevitabilmente vogliono dire meno scuola e meno servizi.

Allora che fare? Come devono comportarsi i CdI in un frangente come questo?personale ATA continua ad ammalarsi o ad infortunarsi, e allora che fare?



Insegnanti addestratori
di Vittoria Menga

Far diventare gli insegnanti addestratori per i test Pisa-OCSE: questo è il progetto imposto dall'alto da chi ha in mano le leve del potere politico e di quello economico. Intanto procede la manipolazione delle coscienze dal basso. Gli insegnanti sono privi di autorevolezza come "maestri di senso" agli occhi dei giovani, perché i mass-media forniscono gli unici modelli autorevoli. Scuola e famiglia sono ridotte a cenerentole e a un "porta a porta" umiliante come quello di chi vuole vendere un prodotto inutile che non ha mercato e che costa tanta fatica (vedi studio e cultura).



Cesare intendeva uccidere la Repubblica
di Giuseppe Aragno

L'autunno scorso, quando un'onda colorata di giovinezza ha invaso le strade del Paese e occupato scuole e università rivoltandosi contro Berlusconi, buona parte dei sapienti professori se n'è stata a guardare e non ha colto al volo l'occasione per sostenere la protesta con la lezione sulla disuguaglianza appresa dalla rivoluzione francese e da Robespierre, che di tiranni s'intendeva: "hanno riconosciuto la sovranità della nazione, ma l'hanno cancellata.Non erano, per loro stessa ammissione, che mandatari del popolo e si sono trasformati in sovrani, cioè in despoti. Perché il dispotismo non è altro che l'usurpazione del potere sovrano"

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La nostra scuola elementare
di Claudia Fanti

Lei presa di mira da chiunque si affacci al muro della politica; Lei stanca e forte insieme; Lei osservata, analizzata, denudata, sezionata da bisturi di diverso colore, provenienza, a scadenza fissa, sempre squassata da garbugli di manzoniana memoria in una intricata trama musicale dissonante che di rossiniano ha nulla, tanto è stonata e imbrogliata.

Lei si arrabatta, accelera e poi rallenta...stanca, sfinita da un niente di proposte legislative, dimagrisce, si asciuga, si fa scheletro di contenuti...scarnificata.



Franceschini è una brava persona...
di Giocondo Talamonti

Franceschini è una brava persona. Ma se sbandiera il ritorno all'ovile del Cavaliere come una vittoria della sinistra, allora rischia di apparire ingenuo. La partecipazione berlusconiana alle celebrazioni del 25 aprile non è stata un omaggio alle pressioni del segretario PD.
Che il Premier sia in mala fede lo dimostra la non richiesta dichiarazione: "non sapevo della proposta ddl sull'equiparazione partigiani-repubblichini". E' così spudoratamente falsa, così lontana dalla verità che meraviglia non essere stata neppure vagamente percepita da Franceschini come anticipatrice di nefaste conseguenze.



Italia: guerra alla civiltà
di Giuseppe Aragno

Siamo noi a sbagliare. Noi, che ancora non abbiamo capito o, forse peggio, fingiamo di non sapere. Siamo noi che sbagliamo. Noi, che ancora cerchiamo un filo di logica, la luce d'una ragione smarrita, un impossibile dialogo. Siamo noi che sbagliamo. L'illusione che si possano opporre parole alla crudezza dei fatti per difendere la civiltà smarrita è il nostro errore più grave.
Ciechi. Siamo davvero diventati ciechi e non vediamo quello che ormai si mostra nella sua drammatica e sconvolgente chiarezza. Noi ce ne stiamo inerti, forse timorosi del significato dei fatti, forse conventi che una guerra non riconosciuta come tale possa ancora evitarci l'onere dello scontro. Ma sbagliamo.



L'indignazione continua
di Amedeo Tosi

Cari amici della Pace, del Disarmo e del Buonsenso,
la nostra (di ognuno di noi!) CAMPAGNA DI INDIGNAZIONE NAZIONALE prosegue senza sosta: negli ultimi 7 giorni 1500 persone hanno sottoscritto l'appello lanciato un mese fa. Ora siamo in 6300!
Ma... non siamo solo noi! A livello nazionale oltre 70 associazioni, aderenti alla «Rete Italiana per il Disarmo» e alla «Campagna Sbilanciamoci!» si stanno mobilitando in queste ore per chiedere lo stop alla produzione degli aerei cacciabombardieri F-35 e la destinazione degli oltre 13 miliardi di euro, stanziati per il loro acquisto, per affrontare la crisi economica e contribuire alla ricostruzione dell'Abruzzo. Associazioni che dal 30 maggio al 6 giugno 2009 organizzeranno iniziative in tutta Italia.



Un appello
di Marcia di Barbiana

Torniamo a salire quest'anno non solo perché "la memoria genera speranza", ma anche perché abbiamo fiducia nella possibilità di resistere alle difficoltà dell'oggi e di costruire un domani più giusto e solidale. Sappiamo di essere in tanti, condividiamo valori forti che chiedono di essere declinati alla luce delle trasformazioni globali, cogliamo nella crisi anche grandi opportunità d'impegno per una scuola ed una società più sobrie e responsabili perché ben sappiamo che il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne tutti insieme è la politica. Sortirne da soli è l'avarizia.



 

Brevi di cronaca
Pracari: graduatorie sempre più affollate ma pochi avranno il posto
Il Giorno - 16-05-2009
Erano 22 MILA e diventeranno quasi 27 mila i precari inseriti nelle graduatorie a esaurimento per le scuole di Milano e provincia. Ma soltanto meno del 20 per cento di loro troverà posto in cattedra per il 2009/2010. Lunedì sono scaduti i termini per la presentazione delle domande e l'elenco, già indeterminabile, si è ulteriormente allungato, con l'aggiunta di circa 5 mila richieste.

[ leggi ][ commenta
La proroga di una supplenza deve essere sempre conferita
Sindacato Sab - 14-05-2009
Al fine di dare informativa tra il personale scolastico precario che si trova in posizioni similari, il sindacato SAB (Fed.ne Scuola.Base) ha concluso positivamente una conciliazione su una materia, quale quella dell'istituto della proroga delle supplenze, oggetto di mancata applicazione da parte di alcuni dirigenti scolastici che, trincerandosi dietro le scarse risorse finanziare a disposizione per le supplenze, non conferiscono, poi, le proroghe delle supplenze in presenza della prosecuzione dell'assenza del titolare.


[ leggi ][ commenta
Lettera di una Professoressa al Ministro Brunetta
Professione Insegnante - 12-05-2009
Non avrei mai creduto di poter sentire tanta riconoscenza verso qualcuno così come mi sta accadendo adesso; sembra strano ma è proprio così. Sì, perché è proprio di fronte alla loro aggressione continua, assillante e decisa verso la scuola e soprattutto verso gli insegnanti che sto reagendo rapidamente come se si trattasse di una reazione chimica, una cartina di tornasole: tanto più nette e aspre sono le loro parole nei confronti di ogni singolo docente, tanto più vivace e sicura è la mia risposta in termini di autostima e di crescita del mio orgoglio professionale che credevo incerto, blando, assopito.
E invece le accuse taglienti, le affermazioni false e tendenziose, le offese stridenti e laceranti non fanno che consolidare, rafforzare, accrescere, rassicurare, aumentare, espandere la fierezza con cui io sento di svolgere il mio compito nella società.

[ leggi ][ commenta
Marcia di Barbiana 2009
Bottega della comunicazione - 11-05-2009
La Bottega della Comunicazione e della Didattica e la Cooperativa di Transizione Fly Up partecipano alla Marcia di Barbiana 2009 durante la quale verrà effettuata una videoconferenza in diretta su Internet (dalle ore 10.30 alle 14.30) che può essere seguita sul sito www.bottegacd.it, per dare l'opportunità di vivere in qualche modo le emozioni del momento, anche a chi non potrà essere fisicamente presente. Sarà anche questa un'occasione per verificare come le tecnologie possono essere usate per favorire la partecipazione.


[ leggi ][ commenta
Sul Ddl Aprea interviene il Ministro: andremo sino in fondo
La Tecnica della scuola - 07-05-2009
Il Governo metterà in campo tutte le forze per attuare una riforma dello stato giuridico dei docenti che dia loro la possibilità di fare carriera e ai presidi di scegliere i propri insegnanti: conferme importanti in questa direzione sono giunte il 5 maggio a Roma, presso Palazzo Marini, dove si è svolto il convegno "Carriera degli insegnanti per il nuovo governo delle scuole".

[ leggi ][ commenta
Tortura non sta bene
Agenzia Adnkronos - 04-05-2009
Condoleezza Rice 'interrogata' da un bambino di quarta elementare sul waterboarding e le altre torture adottate dalla Cia con i sospetti terroristi. L'ex segretario di Stato si e' trovata a dover affrontare imbarazzanti, ed effettivamente non previste domande, sui metodi duri di interrogatorio approvati, tra gli altri, anche da lei durante l'amministrazione Bush in occasione della sua visita ad una scuola elementare ebraica di Washington, prima sua uscita pubblica nella capitale dall'insediamento del presidente Barack Obama.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Dedicato al governo
rainewes24 - 14-05-2009
 diritti 
QUESTO DICEVANO DEGLI ITALIANI NEL 1912 NEGLI STATI UNITI

Immigrati italiani in Usa

"Non amano l'acqua, molti di loro puzzano perché tengono lo stesso vestito per molte settimane.
Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri.
Quando riescono ad avvicinarsi al centro affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti.

[ leggi ][ commenta
Giro d'Italia e doping
Giocondo Talamonti - 16-05-2009
 opinione 
Sia chiaro: il ricorso ad anabolizzanti, all'ossigenazione forzata del sangue o, peggio ancora, alla cocaina, deve comportare la squalifica a vita dei trasgressori, ma le assunzioni di sostanze di quotidiano uso, per quanto stimolanti, non possono e non devono essere demonizzate come droghe, restituendo credibilità a sportivi e discipline.

[ leggi ][ commenta
Crescere diritti
el-ghibli - 12-05-2009
 libri 
Già dall'inizio degli anni '90 nella scuola italiana di ogni ordine e grado iniziò un processo di presa di coscienza della presenza di nuovi cittadini, provenienti dai diversi luoghi della terra. Ci si trovava impreparati su due campi di azione: il primo era quello di far assumere consapevolezza ed educazione alla mondialità ad alunni italiani che man mano percepivano il disagio che si creava nei loro genitori e mostravano timide diffidenze nei confronti dei nuovi venuti; il secondo (un po' più tardi nel tempo) era quello di saper gestire classi in cui erano presenti ragazzi immigrati o figli di immigrati.
[ leggi ][ commenta
Una politica stregona ha fatto finta di niente
Mauro Artibani - 13-05-2009
 consumo 
Centro destra, centro, centro sinistra, tutti a mordere la crisi, tutti morsi dalla crisi; tutti incerti sul da farsi.
Tutti guardano dalla stessa parte, tutti vedono la stessa cosa: nessuno intravvede il bluff.
Il mercato del lavoro superaffollato ha ridotto stipendi e salari; il mercato delle merci, altrettanto superaffollato, non ha ridotto i profitti.
All'eccesso di offerta fa il paio l'insufficienza dei redditi
[ leggi ][ commenta
Roma. Tunisina morta impiccata al CIE
Federazione anarchica Torino - 07-05-2009
 storie 
Nella notte, nel Cie di Ponte Galeria è morta una detenuta tunisina.
Si chiamava Nabruka Mimuni e aveva 44 anni. Ieri sera le hanno comunicato che sarebbe stata espulsa e questa mattina le sue compagne di cella l'hanno trovata impiccata in bagno. Da quel momento le recluse e i reclusi di Ponte Galeria sono in sciopero della fame per protestare contro questa morte, contro le condizioni disumane di detenzione, contro i maltrattamenti e contro i rimpatri. Nabruka lascia un marito, e un figlio.

[ leggi ][ commenta
Quote per l'Abruzzo
Gruppo Professione Insegnante - 04-05-2009
 appelli 
Apprezziamo l'iniziativa promossa da FLC-CGIL, CISL e UIL di una raccolta di fondi per la ricostruzione dell'Abruzzo attraverso la devoluzione di un'ora di lavoro dei lavoratori, e contemporaneamente chiediamo a tutte le OO. SS. della scuola, confederali ed autonome, di devolvere, al medesimo scopo, una parte non simbolica delle trattenute sindacali operate mensilmente ai lavoratori della scuola.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Scuola di robotica
L'obiettivo dell'associazione è promuovere la conoscenza di questa nuova scienza fra gli studenti e i giovani, gli insegnanti e il grande pubblico. Tra le varie iniziative la mostra "Raccontare i robot"
.
f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva