Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 10 - a.s. 06/07
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 19/11/2006
raccontiscaffali

Sommario

NELLA SCUOLA

Notizia: una riforma è in corso da tremila anni

di Gabriele Boselli
Scheda di valutazione: la Moratti è viva e lotta insieme a loro
di Mirco Pieralisi (Bologna)
Bambini
di Vittorio Delmoro
Per una scuola aperta al territorio
di Alcuni docenti dell'I.C. di Sant'Angelo dei Lombardi
Episodi di malascuola
di Ilaria Ricciotti
Attività facoltative ed opzionali
di Giuseppe Ricciardi

PIAZZE E PALAZZI

Ma Veltroni lo sa che c'è stato il referendum costituzionale?

di Corrado Mauceri
E quale Costituzione ha letto il Ministro Fioroni?
di Comitato di Firenze
Docenti inidonei
di Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici
Grave provocazione!
di Scuolanostra

ORIZZONTI

Dell'arciere e della clessidra

di Maurizio Tiriticco
Napul'é ...
di una preside
L'indulto, ovvero l'altra faccia dell'ordine borghese
di Lucio Garofalo
C'è di mezzo il mare
di Pierangelo Indolfi



CONSULTA QUI ALTRE RASSEGNE STAMPA


Notizia: una riforma è in corso da tremila anni
di Gabriele Boselli

la scuola è eterna e sa fare benissimo il suo mestiere anche senza imbeccate romane o milanesi. Vive da tre millenni, figurarsi se va in crisi per mancanza di indicazioni autorevoli. Sa pensare da sola; tocca a lei, del resto insegnare a pensare. Si riforma continuamente, impercettibilmente ma profondamente, soprattutto quando non tentano di forzarla. Sa cosa insegnare. Le oscillazioni e le contraddizioni della politica perciò non la spaventano.



Scheda di valutazione: la Moratti è viva e lotta insieme a loro
di Mirco Pieralisi (Bologna)

Ho appena letto la nota firmata dal Ministro Fioroni sulla prossima scheda di valutazione nella scuola primaria e sono rimasto disgustato: in poche righe si fa riferimento alla valutazione degli apprendimenti "ivi compresi gli insegnamenti e le attività facoltativo-opzionali e del comportamento degli alunni". Con queste parole, rispettose perfino alla lettera dello stile Aprea-Moratti, si legittima lo spezzatino orario che la nota del 31 agosto e soprattutto le successive dichiarazioni della viceministra Bastico, rese di fronte a migliaia di insegnanti in tutta Italia, avevano dato per superato e si ribadisce la valutazione del comportamento, legittimando in questo, e solleticando, anche i peggiori esempi di un fare scuola che ci eravamo illusi di aver sconfitto.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Bambini
di Vittorio Delmoro

La musica diffonde col suo melodioso sottofondo una dolce sensazione di riposo, riempiendo lo spazio molto pretenziosamente chiamato palestra e i bimbi di classe seconda, tolte le scarpe, si accingono a disporsi in vario modo sulla moquette per trascorrere i venti minuti di silenzio che separano il gioco libero dalle lezioni pomeridiane.
In vario modo, dicevo, perché ciascuno è libero di fare quello che più gli piace, pur in assoluto silenzio.



Per una scuola aperta al territorio
di Alcuni docenti dell'I.C. di Sant'Angelo dei Lombardi

Domenica 26 e lunedì 27 novembre prossimi si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio di Istituto, che rappresenta l'organismo esecutivo e decisionale per antonomasia, ovvero è l'organo di governo della scuola. La lista dei docenti candidati nella nostra scuola, ha adottato un motto sintesi di una filosofia, di una visione della scuola intesa come "scuola della partecipazione" (una partecipazione sempre più ampia ed estesa, sia all'interno che all'esterno della realtà scolastica in questione), è l'espressione di un progetto di rinnovamento della scuola e della società intera.




Episodi di malascuola
di Ilaria Ricciotti

Leggendo diversi quotidiani, ascoltando radio e tv, ma soprattutto parlando, mi sono state riferite scene davvero riprovevoli a proposito di ciò che succede in alcune scuole italiane...episodi che fanno sì che gli alunni in primis e l'opinione pubblica in generale abbiano una cattiva opinione di questa categoria insegnanti che dovrebbe educare i futuri cittadini di una società civile e che spesso si batte giustamente perché i diritti della scuola, sanciti dalla Costituzione, vengano rispettati.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Attività facoltative ed opzionali
di Giuseppe Ricciardi

Vi chiedo se è possibile fare un po' di chiarezza sulle attività facoltative opzionali. Tra un po' si apriranno le iscrizioni e bisognerà dire qualcosa a tal riguardo.



Ma Veltroni lo sa che c'è stato il referendum costituzionale?
di Corrado Mauceri

Nei giorni scorsi il Sindaco di Roma Walter Veltroni, dovendo rendersi visibile in vista dell'imminente gara per la leadership del futuro Partito Democratico, ha rilasciato un'intervista a Repubblica in cui tra l'altro si afferma la necessità di una grande riforma istituzionale, riproponendo la figura del Sindaco di Italia, cioè la figura del premier eletto direttamente dagli elettori e con poteri più forti dell'attuale figura del Presidente del Consiglio; in sostanza riproponendo la riforma proposta dalle destre e bocciata dal voto popolare del referendum del 25 e 26 giugno.



E quale Costituzione ha letto il Ministro Fioroni?
di Comitato di Firenze

Il Ministro Fioroni ormai ripete ogni giorno che nella finanziaria, pur in mancanza di risorse adeguate per la scuola e l'Università, deve essere previsto un incremento di contributi per le scuole private; recentemente il Ministro ha anche precisato che tale finanziamento per le scuole private (in gran parte cattoliche) sarebbe necessario per "garantire il diritto costituzionale all'istruzione"!! Ma quale Costituzione ha letto?

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Docenti inidonei
di Coordinamento Nazionale Bibliotecari Scolastici

Si è svolta il 13 novembre, davanti al Ministero della Pubblica Istruzione, una manifestazione di insegnanti inidonei per motivi di salute. Questi docenti, già minacciati di licenziamento dalla Finanziaria 2003, rischiano ora la mobilità in altri uffici, lasciando l'attuale lavoro e soprattutto le biblioteche scolastiche che grazie a loro sono aperte 36 ore settimanali.
Di fatto, però, la mobilità è solo sulla carta della Finanziaria 2007, perchè finora Aran e Sindacati non sono riusciti a trovare i posti dove sistemarli. Ma soprattutto la mobilità rappresenta, per 5000 persone provate dalla malattia, un ulteriore aggravio, primo passo verso il licenziamento definitivo.



Grave provocazione!
di Scuolanostra

Da fonti parlamentari veniamo a sapere che l'emendamento 66.28 non sarebbe stato introdotto nel maxi-emendamento che ritoccherà la Finanziaria nella parte che riguarda la scuola. Come è noto la modifica citata rimandava a data da destinarsi la riforma del reclutamento, previa una fase di monitoraggio di diciotto mesi.
E' stato invece inserito un paragrafo che prevederebbe la possibilità di usare le Graduatorie anche per le immissioni in ruolo e dopo l'applicazione del piano triennale previsto dalla stessa Legge di bilancio. Ma ciò solamente in caso eccezionale.

[ leggi (4 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Dell'arciere e della clessidra
di Maurizio Tiriticco

Una scuola che già oggi non aiuta i quattordicenni a scegliere, non può certamente sostenere quel processo riformatore a cui dobbiamo dar vita e che dovrebbe garantire a tutti i sedicenni del nuovo obbligo sia di acquisire competenze di base alte che di compiere delle scelte veramente responsabili. In questa ottica, la stessa metafora dell'arciere cambia radicalmente. Ai sedicenni non dobbiamo garantire solo un arco efficiente ed efficace (le competenze di base alte), ma anche la possibilità di provare alcune frecce (un orientamento attivo).



Napul'é ...
di una preside

La realtà che ho trovato è oltre l'immaginario: una scuola, che era sì difficile dieci anni fa, ma restava una struttura funzionante, viva, pullulante di ragazzi, di attività, e di Associazioni di Volontariato che vi lavoravano di pomeriggio. Io l'ho rivista abbandonata, agonizzante nella sua struttura ( porte palesemente nuove divelte e suppellettili a pezzi ), sporcizia dappertutto, insegnanti con le facce del martirio di un anno sulle spalle... E gli alunni, loro, i protagonisti per me della vita scolastica, si presentavano come quattro terze medie da fare paura!



L'indulto, ovvero l'altra faccia dell'ordine borghese
di Lucio Garofalo

Di primo acchito si potrebbe convenire e concordare con lo spirito di saggezza e di indulgenza che pare aver animato ed ispirato la suddetta disposizione legislativa. Trattasi, invece, di una misura puramente emergenziale, che tuttavia non ha risolto nulla, dato che gran parte dei detenuti rimessi in libertà pochi mesi or sono in seguito all'indulto, stanno progressivamente rientrando in galera, avendo ripreso a delinquere, come d'altronde era prevedibile che facessero. Arrestati e condannati una prima volta, se non più volte, molti detenuti sono stati scarcerati grazie all'indulto, per essere nuovamente arrestati, condannati e detenuti, in attesa di un nuovo sconto di pena.



C'è di mezzo il mare
di Pierangelo Indolfi

se l'insegnante resta l'uomo del dire, è facile che anneghi tra i flutti di quell'oceano che separa il dire dal fare. Troppe lezioni frontali, troppo ripetetemi quello che ho spiegato con le stesse parole mie, troppa scienza senza esperimento, troppo cervello senza mano ma anche senza cuore.



 

Brevi di cronaca
Il nostro presente
il Manifesto - 18-11-2006
L'università non è il nostro futuro, come la retorica dell'impotenza non smette di ripetere posponendone nel tempo all'infinito la malattia e la terapia. L'università è il nostro presente, ed è oggi, non domani o dopodomani,che deve saltare il tappo della frustrazione e della depressione. E' il presente di un paese che ha ereditato un immenso patrimonio culturale, ma che oggi considera la cultura niente di più che un giacimento turistico da sfruttare e non si preoccupa di produrla, sprovincializzarla, valorizzarla.

[ leggi ][ commenta
Sciopero riuscito a Torino
Cub scuola Torino - 17-11-2006
Riusciti oltre le aspettative lo sciopero e la manifestazione del sindacalismo di base contro la guerra e le spese militari, lo scippo del trattamento di fine rapporto, i tagli alla spesa sociale.
Circa 20.000 lavoratori e studenti hanno partecipato al corteo.

[ leggi ][ commenta
Risarcimento riconosciuto
Sab - 17-11-2006
Castrovillari, riconosce il danno a docente già precaria scavalcata nella graduatoria di sostegno, condanna il MIUR (ora MPI) ed il dirigente scolastico di un IPSIA della provincia di Cosenza da risarcire con circa 16.000 euro più 1.200 euro di spese, più 1.300
euro precedenti. Soddisfatto il sindacato SAB che aveva patrocinato la conciliazione.

[ leggi ][ commenta
Libertà sulla pagella, modello unico per le medie
Italia Oggi - 16-11-2006
Mani libere alle scuole sulle pagelle di fine anno: potranno adottare la scheda che riterranno più adeguata. Modello unico nazionale, invece, per certificare le competenze acquisite alle medie. È quanto prevede una lettera del ministro della pubblica istruzione, Giuseppe Fioroni, che sarà inviata in queste ore alle direzioni scolastiche. Ore decisive anche per gli esami di stato: oggi l'aula del senato dovrebbe dare il primo via alla nuova maturità.

[ leggi ][ commenta
Non nominare la scuola invano
il Manifesto - 16-11-2006
Scuola, scuola, scuola, invoca giustamente Fioroni insieme a Galimberti. Ma il ministro davvero pensa di ricevere una risposta non fiacca, qualcosa in più di uno svogliato "presente"? Fino a ieri il suo governo non ha fatto niente per dimostrarci che senza una scuola pubblica di qualità non c'è problema che possa essere risolto.

[ leggi ][ commenta
Le ore buche di Report
Gildains - 15-11-2006
Sul mondo della scuola il sapere comune purtroppo è sempre vago e troppe volte l'opinione pubblica è stata male indirizzata. Il contratto di lavoro degli insegnanti prevede che le ore di lezione frontale, nella scuola media e media superiore, siano 18. Le ore "buche" non sono pagate, contrariamente a quanto detto dalla giornalista Milena Gabanelli nella puntata del 12 novembre 2006. Certo i disagi di cui si è parlato nella trasmissione sono abnormi, ma a volte anche nella scuola non si scherza.

[ leggi ][ commenta
Spagna: meno religione, piu' matematica
Tuttoscuola - 14-11-2006
Gli alunni della scuola media spagnola (dai 12 ai 16 anni) dall'anno prossimo studieranno meno religione (140 ore nei 4 anni, contro le attuali 210) e piu' matematica (da 335 a 385). Anche arte e musica avranno ore in piu' (210 anziche' 140), a scapito della lingua straniera (-30), della tecnologia (-55) e dello spazio riservato a scienze sociali, geografia e storia (-20).

[ leggi ][ commenta
Quella forza dei ragazzi senza cuore
Repubblica - 13-11-2006
Attraverso quali processi i nostri ragazzi costruiscono la loro identità e l'autostima di sé? Attraverso processi molto arcaici e primitivi, a giudicare dal fatto che tra i video più cliccati su Google c'è quello girato in una scuola superiore italiana da un gruppo di ragazzi che, senza pietà, menano e umiliano un compagno Down. Si sa che i Down sono molto miti e affettuosi, quasi la natura avesse compensato il loro difetto genetico con l'affetto che inducono con la loro gestualità impacciata ma commovente.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Scienza, Ricerca, Libertà Individuale, Laicità
Proteo Fare Sapere - 18-11-2006
 proposta 
Si parla tanto di ricerca, di libertà e di laicità, ma tanti sono i dubbi, le incertezze e le contraddizioni che attraversano la nostra società e le stesse persone. Per questo la CGIL insieme con l'associazione professionale Proteo Fare Sapere e con la FLC Cgil ha scelto di ascoltare, in un semonario, perché la sua azione divenga ancora più centrale in questa fase del nostro Paese.

[ leggi ][ commenta
Chi ha detto di velarsi?
l'Espresso - 18-11-2006
 donne 
Mandel prova una certa soddisfazione a rivelare che era San Paolo (Prima lettera ai Corinzi), ma Paolo limitava questo dovere alle donne che predicano e profetizzano. Però ecco, sempre molto prima del Corano, Tertulliano (che era sì un montanista eterodosso ma pur sempre un cristiano) nel suo scritto 'Sugli ornamenti delle donne'...

[ leggi ][ commenta
Karl Marx, il matematico
l'Unità - 17-11-2006
 storie 
È inutile ricordare che il pensatore di Treviri è molto più noto come il grande economista che ha scritto «Il Capitale»; come il filosofo che ha fondato il «materialismo dialettico», come il pensatore che ha inaugurato il «socialismo scientifico» e come l´attivista politico che, insieme a Friedrich Engels, ha scritto il «Manifesto del partito comunista». Tuttavia Marx non è stato solo questo. È stato anche altro ancora. Un matematico, appunto.

[ leggi ][ commenta
Conflitto d'interessi: una legge rigorosa subito!
Libera Cittadinanza - 16-11-2006
 appelli 
Sono passati ormai cinque mesi dalle elezioni politiche e manca ancora una legge sul conflitto d´interessi. Usciamo, sia pure per una manciata di voti, dall´esperienza del governo Berlusconi: un monumento vivente al conflitto d´interessi. Ora occorre senza indugio fare in modo che quell´esperienza sia irripetibile e tutelare la normalità istituzionale secondo canoni applicati in tutte le democrazia più evolute.

[ leggi ][ commenta
Dodici miliardi per la guerra
Gli editoriali di peacereporter - 16-11-2006
 NO WAR 
La nuova Finanziaria, per quanto ce la presentino come rose e fiori, è di quelle lacrime e sangue. Nuove tasse, nuovi tagli e sempre ai servizi al cittadino. Meno soldi per le scuole, per la sanità, per la ricerca scientifica: i pilastri di quella democrazia che bellamente andiamo esportando in giro per il mondo. Ma le spese militari aumentano...

[ leggi ][ commenta
Il bel libro di una cittadina del mondo
Giuseppe Aragno - 15-11-2006
 libri 
La metà del cielo. 9 sguardi femminili, (Digitalprint, Rimini, 2006), è il titolo d'un volumetto agile e accattivante, che raccoglie nove racconti in 141 pagine chiuse da una copertina deliziosa e semplice, come il disegno d'un bimbo che scarabocchia coi suoi pastelli.

[ leggi ][ commenta
Un Consiglio per la città di Modena
Arturo Ghinelli - 14-11-2006
 sociale 
Insediamento del Consiglio di Circoscrizione dei Ragazzi e delle Ragazze della Circoscrizione n° 2. Il Consiglio di Circoscrizione dei Ragazzi e delle Ragazze della Circoscrizione n° 2 è formato da 28 ragazzi delle scuole "Ferraris-Marconi". Si incontrerà per affrontare temi legati all'ambiente, allo sport, al tempo libero, alla sicurezza. I ragazzi e le ragazze hanno un'occasione per praticare la democrazia; la città ha un'occasione per ascoltarli.

[ leggi ][ commenta
Accade in America
Peacereporter - 13-11-2006
 software libero 
Un alunno di dieci anni della scuola elementare di Steiner Ranch, nella contea di Leander, vicino a Austin, Texas, è stato punito con provvedimenti disciplinari e invitato a sottoporsi a un chek-up psichiatrico per aver visitato "siti Internet

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Wrap
La Web Radio degli Atenei Piemontesi: un'iniziativa, promossa dalla Regione Piemonte in collaborazione con il consorzio TOP-IX, che raccoglie le web-esperienze degli atenei e delle radio piemontesi in un unico ambiente di lavoro, aperto e condiviso. Non una web radio tradizionale ma AZIONI di web radio in cui professioni e professionalità diverse tra loro si incontrano, unite dalla voglia di ricercare e sperimentare molto di quanto la rete e le tecnologie open source offrono oggi in questo ambito.


banner 1_234x60
f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone, Anna Pizzuti
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva