Unimondo
Sfollati e guerriglia: al loro posto una scuola agricola

Questo l'obiettivo del progetto di cooperazione internazionale di IPSIA del Trentino per il 2018 in Uganda (Giuliano Rizzi)

La schiavitù non è mai finita

I trafficanti di uomini (di donne e di bambini) sono dentro le nostre città europee (Lia Curcio)

La forma dell’acqua? La carenza…

Lo sviluppo passa anche dalla disponibilità di risorse idriche. (Alessandro Graziadei)

Il mondo è in guerra. Urge un nuovo movimento di pace

Contro i venti di guerra che soffiano da ogni parte del mondo, dobbiamo generare un nuovo movimento di pace fatto di persone che la vogliono per davvero. Persone che ci credono e, siccome ci credono, ci lavorano! Non sarà facile, ma ci dobbiamo provare! (Flavio Lotti)

Quel circo di morte che piace sempre meno

Incidenti e perplessità diffuse: è la fine di una brutta abitudine? (Anna Molinari)

A Gaza i cecchini israeliani sparano anche contro i giornalisti

“Nove palestinesi uccisi”. “Diciassette palestinesi uccisi”. La stampa internazionale non cita mai i nomi dei giovani assassinati durante la Marcia del ritorno a Gaza organizzata il 30 marzo per reclamare il diritto al ritorno nelle terre perdute nel 1948. (Catherine Cornet)

Vittoria storica per l’Amazzonia

Grazie alla denuncia di 25 giovani e bambini, il governo colombiano è stato condannato a presentare un piano di azione contro la deforestazione. (Silvano Malini)

Rom e sinti: se le politiche producono ancora discriminazioni

Invece di programmare percorsi integrati e inclusivi si continua a costruire nuovi campi. (Anna Toro)

Banche e combustibili fossili, un binomio indissolubile

Nonostante la conclamata crisi climatica in atto, nel 2017 le grandi banche private internazionali hanno aumentato di 115 miliardi di dollari il loro sostegno ai cosiddetti combustibili fossili non convenzionali ed estremi – con un aumento dell’11 per cento rispetto al 2016. (Luca Manes)

Alcol: l’informazione vale più del proibizionismo

I dati sui danni provocati dall’alcol sono preoccupanti e in continuo aumento. Che fare? (Alessandro Graziadei)

Asia-Pacifico, bambini obesi: è emergenza

Il numero di bambini sotto i cinque anni in sovrappeso è aumentato del 38% tra il 2000 e il 2016. Nonostante combattano anche la malnutrizione, Malaysia, Indonesia, Singapore e Thailandia sono tra i Paesi più in sovrappeso. Le cause: crescita economica, aumento dei consumi e stile di vita sedentario. 

La nostra bellezza, la dignità di chi la produce

Pochi sanno che la brillantezza e l’effetto perla di rossetti, ombretti, smalto per unghie, prodotti per capelli, è dovuta alla presenza di mica, un minerale friabile di aspetto cristallino che in virtù delle sue proprietà luminose, termiche, chimiche, è utilizzato non solo nell’industria della cosmetica. (Francesco Gesualdi)

Uganda: tra i rifugiati e "l'eterno" Museveni

Intervista all’italo-ugandese Luana Alum per conoscere il Paese dell’entroterra africano. (Miriam Rossi)

Riforestare il Cile: un gioco da… cani!

Dopo gli incendi dell’estate australe un’idea per recuperare ciò che il fuoco ha distrutto. (Anna Molinari)

Ue, la frattura tra Est e Ovest è destinata ad accentuarsi

II recupero di una solida intesa franco-tedesca per rilanciare l’ Europa continua a dimostrarsi un esercizio acrobatico: l’arrivo di Macron all’Eliseo non ha fatto miracoli. Intanto, più passano le elezioni e più sembra diventare improbabile la costruzione di un robusto ponte tra l'Est e l'Ovest dell'Unione. (Arianna Cerretelli)

Sri Lanka: la pace impossibile?

“Per ora la parola riconciliazione sembra inadatta perché quella giusta dovrebbe essere giustizia”. (Alessandro Graziadei)

Paul Larudee: solo i siriani possono creare soluzioni siriane

Il Syrian Solidarity Movement ha diversi membri provenienti da Siria, Libano, Palestina, Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Irlanda e altri paesi. Paul Larudee è un accademico e operatore per i diritti umani che è sempre stato coinvolto nelle cause del Medio Oriente. Fa parte del Syrian Solidarity Movement. (Olivier Turquet)

Attualità di Martin Luther King a cinquant’anni dalla morte

Il 4 aprile 1968 veniva ucciso Martin Luther King. Anche se il Civil Rights Act del 1964, grazie alla lotta nonviolenta del movimento per i diritti civili degli afroamericani, aveva abrogato ufficialmente ogni forma di segregazione nei luoghi pubblici, la piaga della discriminazione razziale continuava. (Angela Dogliotti)

L’Africa verrà, l’Africa che verrà

In un incontro organizzato dal CCI emerge una visione diversa rispetto all’analisi “ufficiale” dei rapporti tra Europa e Africa (Fabio Pipinato)

Banca Etica: «Per un'economia reale e solidale»

Cresce il credito erogato a favore di progetti per un'economia reale e solidale; un +12% per la raccolta diretta del risparmio.

By info@unimondo.org (Administrator User)
Fri, 20 Apr 2018 00:52:42 +0000