Fare scuola oggi
Gianfranco Claudione - 13-05-2006
Spett. Redazione,
desidero segnalare che sul sito www.scuolainsiemeweb.it è disponibile il testo integrale degli Atti del convegno "Convivenza democratica e rispetto delle regole", organizzato dal Liceo Classico "N. Zingarelli" di Cerignola (FG) e tenutosi nei giorni 3 marzo, 9 aprile, 16 aprile 2005.
G.C.



Premessa

Fare scuola, oggi, è un impegno enormemente più complesso e dinamico di quanto non fosse qualche decennio fa, e lo è perché complesso e dinamico è il mondo attuale, ricco com'è di stimoli, di sfide, di trasformazioni anche epocali che si succedono in un breve volgere di anni. E la scuola non può, naturalmente, rimanerne esente. Al contrario, essa è chiamata a rispondere alle sfide del presente, e offrire alle giovani generazioni strumenti adeguati per comprendere e interpretare la complessità del reale. Per questo, la scuola non può più essere un luogo chiuso e definito, nei contenuti culturali come nello stesso approccio metodologico ed epistemologico ai campi del sapere e alle "educazioni". In questo, il nostro istituto, grazie alla preparazione e alla disponibilità del suo corpo docente, ha saputo rappresentare un autorevole punto di riferimento nel panorama culturale e istituzionale cittadino, dando vita, nel corso degli ultimi anni, a rilevanti iniziative che hanno coinvolto a più livelli il territorio di appartenenza.

Spesso, però, il lavoro culturale ed educativo profuso dai docenti rimane senza traccia e si consuma nel respiro breve dell'attualità, rimane come soffocato dai limiti angusti della cronaca senza riuscire a radicarsi nella dimensione della storia e della memoria. Eppure, il buon Cicerone di insegna che «la memoria è tesoro e custode di tutte le cose»: è la memoria che "ferma" e vivifica il patrimonio intellettuale che la scuola trasmette ed elabora, prolungandone la fruibilità anche oltre la specifica occasione in cui è prodotto, ed estendendone i benefici anche ad altri destinatari.

E' appunto con l'intento di documentare e fissare nel tempo il lavoro culturale svolto dal nostro Liceo che licenziamo - con grande gioia e soddisfazione - gli Atti del progetto " Convivenza civile e rispetto delle regole", svoltosi nell'a.s. 2004-2005 e curato dalla prof.ssa Anna Patruno con il coordinamento del prof. Pio Mirra. Tale progetto si è articolato, dopo un ciclo di lezioni propedeutiche in classe, in una serie di incontri con eminenti personalità, locali e nazionali, del mondo politico, della magistratura, delle forze dell'ordine, della professione forense, ai quali hanno partecipato gli studenti del nostro istituto e delle altre scuole della nostra città.

Colgo l'occasione per ringraziare i relatori, che con la loro disponibilità e cortesia hanno dato lustro e spessore culturale all'iniziativa, gli sponsor e quanti, a vario titolo, hanno contribuito, spesso lavorando nell'ombra, alla buona riuscita della manifestazione: a tutti desidero indirizzare la mia personale gratitudine.

Al Lettore rivolgo l'auspicio che possa trarre giovamento da questa pubblicazione e che essa possa rappresentare un fecondo stimolo alla riflessione e alla crescita culturale.

Prof. Giuseppe Specchio
Dirigente scolastico I.I.S.S. "N . Zingarelli"

Documentazione

Formazione e legalità: il ruolo della scuola
Guido De Rossi - Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Foggia

Il rispetto delle regole come modello comportamentale e principio culturale
Ludovico Vaccaro - Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia

Atti del convegno - Testo integrale

Photogallery



interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf