Il Governo toglie la protezione ad una avversaria politica
Centomovimenti - 22-03-2006
Riceviamo e doverosamente pubblichiamo -Red

Mafia: testimone si candida con i Verdi. Il Governo le toglie la protezione

Giuseppina Cordopatri - importante testimone ad un processo di mafia - si candida con il partito dei Verdi in vista delle prossime elezioni Politiche e l'Esecutivo di Silvio Berlusconi le toglie la protezione. Lo denuncia il partito ambientalista, che chiede al Governo di riferire immediatamente in Parlamento.
"E' stato sospeso il programma speciale di protezione previsto per i testimoni di giustizia - ha affermato Paolo Cento - il fatto che Giuseppina sia candidata con i Verdi non è una ragione sufficiente, ma anzi è una ragione in più per rafforzare le misure di protezione".


Indignato anche il leader del movimento del "Sole che Ride" Alfonso Pecoraro Scanio, il quale ha sottolineato che "la sospensione del programma di protezione alla testimone di giustizia Giuseppina Cordopatri è una decisione gravissima, un affronto a chi rischia la vita per denunciare la criminalità, un segnale preciso in favore delle organizzazioni malavitose".

"Un provvedimento - ha aggiunto - inaccettabile e pericoloso che arriva alla vigilia dell'udienza dibattimentale del 29 marzo nel processo penale contro la cosca Gerace-Raso".

discussione chiusa  condividi pdf

 errori giornalistici    - 22-03-2006
L'errore è tutto di chi ha dato la notizia: il titolo giusto è "La mafia toglie la protezione ad una avversaria politica".
Così è tutto più chiaro.
Con buona pace del commissario Cattani... per non parlare delle persone concrete che con la mafia proprio non sono riuscite a "convivere" in questo nostro paese.