Promemoria per i leaders dell'UNIONE
Per la scuola della repubblica - Comitato di Firenze - 11-02-2006
Osservare la Costituzione

L'art. 33 della Costituzione al comma 3 stabilsce: " Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato".
La Costituzione quindi vieta qualsiasi forma di finanziamento pubblico alle scuole private; non Ŕ quindi una questione da discutere o contrattare; la norma costituzionale deve essere da tutti osservata.

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 franco    - 11-02-2006
pare invece che ad essere ascoltata sia pi¨ la voce di Ruini che quella della Carta. La rottura delle trattative sul programma dell'unione con la rosa nel pugno Ŕ emblematica. Cosa bisogna fare per convincere i futuri governanti (che non potremo nemmeno scegliere con la nuova legge elettorale) che vogliamo una Scuola PUBBLICA E LAICA?
con amarezza franco

 Corrado mauceri    - 12-02-2006
Rispondo al commento di Franco.
Cacciare Berlusconi ed i suoi vassalli Ŕ la prioritÓ assoluta; non significa per˛ dare una delega in bianco ai vertici dell'UNIONE; al contrario la deludente esperienza della precedente legislatura con maggioranza di centro-sinistra ci ha insegnato che dobbiamo vigilare con fermezza e soprattutto impegnarci per realizzare il primato della scuola statale,laica e pluralista per tutti: la scuola della Costituzione

 Oliver    - 14-02-2006
Per cortesia uniamoci per cacciare questa banda di incompetenti. Poi dovremo discutere fino all'esaurimento per apportare le dovute modifiche alla riforma che secondo la mia opinione dovrebbe essere abolita. Ripeto prima la vittoria poi gli accordi.

 Isa    - 14-02-2006
Cacciare Berlusconi ed i suoi vassalli Ŕ la prioritÓ assoluta; non significa per˛ dare una delega in bianco ai vertici dell'UNIONE; al contrario la deludente esperienza della precedente legislatura con maggioranza di centro-sinistra ci ha insegnato che dobbiamo vigilare con fermezza e soprattutto impegnarci per realizzare il primato della scuola statale, laica e pluralista per tutti: la scuola della Costituzione

D'accordo sulla prioritÓ assoluta.
D'accordissimo.
Ma vorrei capire come si potrÓ non dare una delega in bianco ai vertici dell'UNIONE.
PerchŔ mi sa che se la sono giÓ presa.
Dovremo ritornare nelle piazze, spiegare e ri-spiegare cosa ci piacerebbe che accadesse al Ministero... tipo l'abrogazione della riforma Moratti... o ci sarÓ un poco di pace per tutti noi e finalmente vedremo buttare al vento Riforma con ammenicoli vari, vedremo scuole pubbliche ri-finanziate, e la Scuola con la S maiuscola finalmente considerata un investimento e non un buco succhiasoldi da sanare ?

isa