Forum a sinistra?
Studentesse e studenti della Sapienza in mobilitazione - 11-11-2005
Riceviamo e pi¨ che volentieri pubblichiamo - Red

Dopo un mese in cui studenti e studentesse di tutta Italia si sono mobilitati contro la Moratti ma anche contro l'UniversitÓ-azienda del 3+2 iniziando a gettare le basi per un'autoriforma dal basso dell'UniversitÓ stessa, i Democratici di Sinistra hanno pensato bene di organizzare un Forum sull'UniversitÓ e sulla Ricerca al palazzetto dei Congressi di via Cavour a Roma.

Il documento preparatorio alla discussione, pubblicato sul loro sito, non solo non contiene nessuno dei contenuti di questa mobilitazione (e non parla affatto di abrogazione delle riforme Moratti ad opera del prossimo Governo), ma contiene l'esatto contrario.

Infatti si parla di:

* Consolidare il 3+2

* innalzare le tasse universitarie

* aumentare la presenza e l'ingerenza dei privati nell'UniversitÓ e nella ricerca universitaria

* creare organi decisionali ancora pi¨ feudali di quelli attuali.


Accogliendo il loro stesso invito, una nostra folta delegazione si Ŕ presentata all'ingresso del Forum per poter ironicamente portare un contributo alla discussione preconfezionata .

All'ingresso abbiamo trovato una meno folta delegazione composta da brutti ceffi dei DS e Digos a bloccarci l'ingresso.

Non sono riusciti a trattenere per troppo tempo la nostra ironia fuori dal centro congressi. Appena entrati abbiamo restituito tanti piccoli pacchi che rappresentavano i "doni" che la riforma Berlinguer-Zecchino ci ha fatto: crediti, frequenza obbligatoria, precarietÓ, numero chiuso, alienazione da studio...

Alla presenza dell'onorevole Walter Tocci e del senatore Luciano Modica (probabile futuro ministro dell'Istruzione) abbiamo letto un nostro intervento spiegando che quel luogo non Ŕ legittimato a discutere di UniversitÓ soprattutto in quei termini, mentre all'interno delle facoltÓ le studentesse e gli studenti che vivono sulla loro pelle i danni prodotti dalle riforme passate e presenti studiano, praticano e costruiscono giorno per giorno un'UniversitÓ accessibile a tutte e tutti, pubblica, con un sapere non mercificato attraverso pratiche di autogestione e autogoverno. Questa Ŕ la base di discussione della Nostra futura UniversitÓ, di tutto il resto meglio che non si discuta, perchŔ non lo faremo passare.

Il nostro tempo Ŕ qui e continua adesso.

discussione chiusa  condividi pdf

 da free.it.scuola.itp    - 11-11-2005
Ds peggio della Moratti? Molto peggio, se dovessero essere confermate le posizioni contenute
nel documento "alla base della discussione" del "Forum dei DS". Nel documento si
prevede, di fatto, la CANCELLAZIONE del Sistema nazionale e statale delle UniversitÓ.
Leggi qui