breve di cronaca
Violazione di norme
Corsera - 21-03-2005
Attacca due manifesti con lo scotch: 22mila euro di multa

Gli sono costati cari quei due volantini contro i tagli alla scuola pubblica. Quasi 22mila euro, 44 milioni delle vecchie lire. Il motivo, "violazione di norme del regolamento per l'imposta comunale sulla pubblicità".

Ecco perché giovedì scorso Marco Donati, anima di retescuole, il movimento di genitori e insegnanti che contesta la riforma MOratti, si è visto recapitare il verbale da un messo comunale. "Non credevo ai miei occhi - racconta -, erano due volantini '20 per 30' attaccati con lo scotch in piazza San Babila. Spiegavano i motivi della manifestazione del 19 febbraio.

Alle due locandine incriminate si sono aggiunte 50 "striscie" '17 per 48' attaccate - sempre con lo scotch - in piazza Diaz, proprio durante il giorno del presidio con mamme, insegnanti e bambini davanti alla sede della direzione scolastica regionale. E visto che Marco Donati è il responsabile del sito, la multa da 400 euro a volantino è arrivata direttamente a casa sua.

"Sono indignato - commenta - noi siamo sempre stati molto gentili con la città, i nostri volantini sono colorati e rimovibili. Mi sento aggredito".

Nei prossimi giorni Donati consulterà un avvocato "per cercare di capire". Anche la Cgil gli ha offerto consulenza legale. "L'ordine e la pulizia dei muri di Milano - continua - stanno a cuore anche a me come al sindaco. In due anni abbiamo fatto collette per la stampa di manifesti e chiesto a tutti di farsi carico di qualche decina di fotocopie da affiggere ai cancelli delle scuole. Tutto in modo educato. Una multa del genere è intimidatoria e violenta".

Immediata è stata la risposta della rete: il forum delle scuole sta pensando di inviare una lettera di protesta al sindaco e alla polizia municipale e di presentare ricorso. "Ma se la multa è da pagare - dicono mamme e maestre - sosterremo insieme le spese".

A. Sac.


  discussione chiusa  condividi pdf

 Fuoriregistro    - 21-03-2005
Violate le norme sulla pubblicità. Con questa motivazione il responsabile (nonché webmaster) di retescuola - il movimento milanese di genitori e insegnanti che contesta la riforma Moratti - si è visto recapitare da un messo comunale una megamulta che - in considerazione delle innumerevoli violazioni commesse, da tutti i partiti, in campagna elettorale - non esiteremmo a definire "intimidatoria". A Marco Donati la solidarietà dell'intera Redazione.

 barchi giovanni    - 23-03-2005
Voglio esprimere la mia più viva solidarietà a Marco Donati per la plateale e strumentale multa intimidatoria pervenutagli, invitandolo a continuare a far discutere ed informare i cittadini nell'esercizio democratico della libertà di espressione e manifestazione sancito dalla Costitutzione italiana ricordandogli che la prepotenza e l'arroganza amministrativa utilizzata dai "potenti" (fino a scadenza di mandato elettorale) non sempre è sinonimo di "buona" intelligenza amministrativa.
Difendiamo la Scuola Pubblica di tutti e per tutti un "valore Istituzionale" insopprimibile.
Barchi Giovanni
Presidente Consiglio d'Istituto
Istituto Comprensivo di Soliera - Modena