breve di cronaca
Orda
Repubblica - 16-09-2004
Ci avranno pensato o no? In termini di psicanalisi non ce n´è molto bisogno, perché certi giochi vengono fuori dal Conscio o dall´Inconscio: però questo è uno dei casi in cui l´enigmista vorrebbe saperne di più. Si parla di un certo manifesto della Lega, comparso almeno a Milano. Una grande fotografia, presa dall´alto, riprende l´affollatissimo ponte di una delle navi che portano verso le nostre coste un carico di immigrati. Un semplice slogan sormonta l´immagine, a caratteri di scatola: L´ORDA NO.
A parte alcuni fantasmi linguistici paragrammatici contenuti nella breve esclamazione (dentro a L´ORDA NO si sente il «Nord», e «Londra» e «Lord»), viene quasi naturale leggere di seguito: lòrdano. Non vogliono l´orda perché lorda, è una questione di pulizia oltre che di Polizia. Enigmisticamente il caso di «l´orda no» ricorda la classica frase sulla «signora che soffre» che diventa «s´ignora che s´offre». O ricorda anche meglio un articolo di molti anni fa, su un settimanale, che presentava non si sa quale espediente ergonomico basato su certe proprietà di qualche ione. Il titolo era «Lavorate meno, cogli ioni». Giriamo l´utile informazione ai copywriters nonché enigmisti leghisti.

STEFANO BARTEZZAGHI

discussione chiusa  condividi pdf