Quell'ultima frase della Candeloro
Sergio Delli Carri - 15-09-2004
Solo il 2 settembre Fabrizio Dacrema della Segreteria Nazionale della CGIL Scuola ci rassicurava sulle possibilitÓ che abbiamo di resistere sulla faccenda del tutor, nonostante le minacce di sanzioni contro i Dirigenti Scolastici che non hanno ancora nominato i tutor nelle loro scuole.

Ieri per caso ho letto un articolo del settimanale DONNA MODERNA del 15 settembre N░37 dove a pag. 87 compare un articolo intitolato "Scuola: (non) arriva il tutor "

Il giornalista fa il punto della situazione nelle scuole ed intervista anche Rita Candeloro della Segreteria Nazionale della CGIL SCuola che dichiara:
"Le scuole non hanno individuato i tutor perchŔ la riforma non ha ancora chiarito in base a quali criteri vanno scelti e quanto pagarli"
La stessa spiega poi la sua contrarietÓ al "maestro unico".
Il giornalista conclude dicendo che " prima di vedere i turor nelle nostre aule, quindi, dovremo attendere ancora un po'. Ma alla fine arriveranno."
E poi chiude con quest'ultima frase: "Non c'Ŕ una data entro la quale le scuole sono obbligate a nominarli - precisa Candeloro -. Anche se sarebbe preferibile venissero individuati nella fase iniziale dell'anno".

Insomma il giornalista si dice sicuro che Ŕ solo questione di tempo e la Candeloro dice che sarebbe preferibile venissero individuati nella fase iniziale dell'anno. Penso che quest'ultima frase la Candeloro poteva anche risparmiarsela per rispetto a chi nelle scuole continua a RESISTERE.



interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf