Tom Benetollo
Redazione - 20-06-2004

Tom Benetollo, presidente dell'Arci, l'Associazione Ricreativa e Culturale Italiana, e' morto all'alba al Policlinico Umberto I di Roma a causa di un aneurisma dell'aorta, aveva 53 anni.

Nella mattina di ieri, durante un dibattito politico nella capitale, aveva accusato un malore e aveva ricevuto un primo soccorso da Gino Strada, fondatore di Emergency, presente all'incontro. Benetollo, operato d'urgenza, e' morto poco dopo.

Russo Spena (Rifondazione comunista): "Piango la morte di Tom Benetollo, di un amico tra i pi¨ cari. Tom - afferma Russo Spena Ŕ stato il fondatore del pacifismo contemporaneo; la connessione tra unitÓ e radicalitÓ, tra non violenza e disobbedienza civile, un asse portante della sinistra alternativa". "Il suo sorriso, arguto e buono, Ŕ indimenticabile. Come le ore che abbiamo trascorso insieme tra i migranti o a Gerusalemme, a Ramallah, a Cuba. Tante, da Comiso in poi".

"Cordoglio, dolore e incredulita" e' stata espressa dalla segreteria della Cgil "per la scomparsa improvvisa di Tom Benetollo". Con lui e "con l'Arci - si legge in una nota della segreteria di Corso Italia - la Cgil in tutti questi anni ha lavorato ad un progetto di rinnovamento sociale e civile del Paese; si e' battuta contro la guerra e per la pace e per affermare un progetto di convivenza civile fra i popoli; si e' battuta per difendere ed estendere i diritti dei lavoratori, dei migranti e dei cittadini". La segreteria della Cgil piange "pertanto la perdita di un grande compagno, di un amico di tutte le persone che richiedono tutele e diritti, di una persona di grande cultura, educazione e sensibilita".

Ringraziamo il Collettivo Bellaciao per la sollecita comunicazione


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 ilaria ricciotti    - 20-06-2004
La morte improvvisa di un vero uomo lascia sgomenti, increduli e la rabbia prende il sopravvento. Ma, un vero uomo non morirÓ mai del tutto se ha speso la sua vita per migliorare quella degi altri.
Tom era uno di questi.