breve di cronaca
Salario. dignità, diritti
Cubscuola - 21-05-2004
COMUNICATO STAMPA

SCIOPERO DEL PUBBLICO IMPIEGO E DELLA SCUOLA IL 21 MAGGIO"



"30 mila lavoratori in sciopero con il sindacalismo di base per il salario, la dignità, i diritti e la difesa della scuola"

Oggi le strade di Roma sono percorse dai lavoratori e dalle lavoratrici in sciopero nel pubblico impiego e nella scuola, aderendo così alla mobilitazione nazionale indetta dalla Confederazione Unitaria di Base C.U.B. e dalle RdB -Pubblico Impiego, per chiedere l'immediato rinnovo dei contratti pubblici scaduti, l'assunzione di tutti i lavoratori precari della pubblica amministrazione, salari europei con 300 euro per tutti, una nuova scala mobile; un fisco più equo e solidale; il diritto di una vecchiaia dignitosa e contro lo scippo delle liquidazioni attraverso i fondi di pensione integrativi.

In modo particolare i lavoratori della scuola in sciopero denunciano i tagli portati avanti contro il sistema nazionale dell'istruzione, uniti ai processi di precarizzazione del lavoro e dei saperi, l'aumento degli alunni per classe, l'attacco alle libertà sindacali, la riduzione del tempo scuola e la gerarchizzazione delle categorie, imposta dalla riforma Moratti - Berlusconi.

Mentre si continuano a togliere soldi alle politiche sociali, alla sanità e alla scuola con finanziamenti di guerra e si utilizzano milioni e milioni di euro a favore delle ormai cicliche guerre mondiali permanenti (vedi Afghanistan e ora Iraq guidate dall'imperialismo U.S.A.), il nostro paese scende verticalmente agli ultimi posti europei per gli investimenti pubblici a favore della ricerca, dell'università e della scuola.

La manifestazione di oggi, che si differenzia da quella dei confederali CGIL - CISL e UIL sempre più protesi nella ricerca di una resuscitata concertazione con il governo di centro destra, dimostra che nel nostro paese i lavoratori e le lavoratrici che da anni aderiscono al sindacalismo di base continuano e continueranno a sostenerlo nelle battaglie future così come in quella di oggi per il salario, la dignità e i diritti di tutti e di tutte.

Roma, 20 maggio 2004

p. la CUB SCUOLA - Federazione di Roma Claudio Ortale

discussione chiusa  condividi pdf