A rischio di licenziamento
Coordinamento Nazionale Docenti Bibliotecari - 19-05-2004
I docenti fuori ruolo per motivi di salute denunciano un fatto gravissimo perpetrato ai loro danni: con la Finanziaria 2003 l'utilizzazione per malattia, che è prevista in tutti i contratti del settore pubblico, viene ridotta a 5 anni. Trascorsi questi, o il docente chiede la mobilità verso altre amministrazioni oppure andrà incontro al licenziamento.
Ma il Ministro della Funzione Pubblica ha di fatto impedito la mobilità verso altre amministrazioni in quanto i docenti inidonei non sono considerati soprannumerari. Pertanto non rimane che il licenziamento stabilito per legge e senza giusta causa, che vìola diritti costituzionali e contrattuali, tanto più odioso perché rivolto a lavoratori malati.
Questo fatto, già di per sé gravissimo, si ripercuoterà anche sul funzionamento delle biblioteche scolastiche dal momento che i docenti inidonei sono utilizzati in maggioranza come bibliotecari.
Inoltre si configura come un'anticipazione di norme discriminanti che intervengono pesantemente nelle contrattazioni sindacali.
Da 17 mesi i docenti inidonei chiedono che sia revocato l'articolo 35 della Finanziaria e che il loro status sia tutelato anche attraverso l'istituzione di figure professionali specifiche, come quella del docente bibliotecario.

discussione chiusa  condividi pdf