La mia storia di maestra flambè
Redazione - 15-05-2004
Abbiamo ricevuto in redazione segnalazione dell'articolo Mobbing - Burnout: La mia storia di maestra “flambè” , pubblicato sul sito Orizzonte scuola, fonte da noi citata.
Effettivamente il titolo apparso nella nostra newsletter di ieri riportava Mobbing e non Burnout.
Ci scusiamo per l'imprecisione.
A seguito del commento pervenuto da parte dell'autrice successivamente alla nostra pubblicazione, preghiamo i lettori di consultarlo all'indirizzo sopra indicato.

La Redazione
17 maggio 2004


n.b. In data 28 maggio l'autrice ci comunica che anche il sito suddetto ha modificato il suo titolo.
La Redazione


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 Irene Baule - insegnante del 1° Circolo di Alghero (SS) e ma    - 16-05-2004
Cara Anna,
capisco e condivido tutto nel tuo messaggio: anche io ho iniziato a Milano, negli stessi anni, in una scuola dove come nella tua andava solo chi aveva voglia di rimboccarsi le maniche (Via Crocefisso). Sono scappata da Milano all'inizio degli anni '80 e non mi sono pentita.
Permettimi, nel pieno rispetto delle tue vicende personali, di dissentire sul tuo atteggiamento verso i bambini H (gravi, certo GRAVI, se no io li considero "difficili", non H) e sui bambini rom e stranieri in generale. Loro sono bambini COME gli altri e hanno TUTTI GLI STESSI DIRITTI degli altri, anzi dato il loro svantaggio "iniziale" anche qualcuno in più...
Se mai è la scuola che doveva attrezzarsi diversamente per una VERA accoglienza, non scaricare tutto il peso di un inserimento difficile sulle spalle di uno o due insegnanti... ma questa è colpa della scuola e del sistema, non certo dei bambini!

 Anna Di Gennaro Melchiorri    - 16-05-2004
NON vi dato alcuna autorizzazione a pubblicare la mia storia che NON ha nulla a che vedere col mobbing bensì col burnout degli insegnanti. L'origine di tutto è la ricerca scientifica intitolata studio Getsemani del dott. Lodolo D'Oria di cui potete leggere il CV sul sito www.proteofaresapere.it sezione "Burnout, psicopatie e antidoti" che da qualche mese pubblica quindicinalmente i suoi articoli.
Ho inviato a più siti la mia storia e sta per essere stampata su una rivista didattica; perciò rettificate subito il titolo TOGLIENDO assolutamente MOBBING!
Pubblicate per correttezza questa mia mail!
Grazie,
Anna Di Gennaro Melchiori