La mobilitazione cresce e continua
Coordinamento Napoli - 09-04-2004
Nuove adesioni ed iniziative del coordinamento insegnanti-genitori di Napoli

Controinformazione sul ruolo, ancora sovrano, del collegio dei docenti e sugli strumenti
legislativi a supporto. Coinvolgimento attivo dei genitori contro la riforma.

Il coordinamento si è riunito oggi 6 aprile per discutere del seguente ordine del giorno:
- la situazione nelle scuole
- strumenti a difesa dei collegi dei docenti
- adozioni libri di testo
- iniziative di mobilitazione a livello cittadino/nazionale

Sono state contattate ed intervenute nuove scuole, tra le quali numerosi istituti comprensivi, nei quali si registra una spinta maggiore da parte dei docenti di scuola elementare.
In base a quanto i docenti hanno segnalato nell ‘ambito delle proprie scuole, si stanno verificando i seguenti problemi e situazioni:

- i dirigenti scolastici temporeggiano e rinviano un coivolgimento diretto dei collegi;
- altri presentano organizzazioni orarie che provano a far passare come dato di fatto;
- laddove i collegi si organizzano e si autoconvocano, mediamente i dirigenti “tentano” di bollare come mozioni politiche i documenti elaborati dai collegi e ne contrastano la discussione con stratagemmi vari, in modo del tutto arbitrario;
- in più collegi i dirigenti propongono commissioni in cui studiare la riforma;
- la disinformazione sulle procedure ed i ruoli rende insicuri parte dei docenti , che temono ritorsioni.

In molte scuole risulta significativa ed in crescita la mobilitazione dei genitori all ‘ interno delle scuole, con assemblee, mozioni con le quali chiedono la riconferma del POF 2003/04; a tale proposito risulta efficace l’ azione di coinvolgimento sistematico dei genitori da parte di genitori attivi nel coordinamento, i quali contattano, diffondono materiali, supportano nell ‘organizzazione di assemblee.

Di conseguenza la discussione si è sviluppata principalmente sulla necessità di:

- approntare un vademecum sulla normativa che garantisca il regolare funzionamento degli organi collegiali, difenda e ribadisca la centralità del collegio, allo scopo di informare i docenti, fugare le ansie di ritorsioni e neutralizzare iniziative arbitrarie dei dirigenti scolastici;

- rilanciare in modo massiccio la sensibilizzazione dei genitori: a tale proposito i genitori più attivi del coordinamento si impegnano a fare volantinaggio all ‘uscita delle scuole in cui la situazione interna è più critica, secondo iniziative sistematiche e programmate; risulta urgente anche la richiesta alle forze sindacali e politiche di espimersi chiaramente contro la riforma; le posizioni dei sindacati, o meglio dei singoli rappresentanti sindacali nelle scuole, risultano spesso ambigue in riferimento alle iniziative all’ interno dei collegi;

- sollecitare la convocazione di assemblee all’interno delle scuole si deve tradurre in forte pressione per scelte unitarie ed in sintonia con la mobilitazione dei docenti. A tale proposito si parla di una manifestazione unitaria, che concordata a livello nazionale, venga realizzata a livello cittadino per tutta la scuola dalla materna all ‘università nel mese di maggio, per attestare che il movimento è vivo e cresce e non va in vacanza.

Si propone un osservatorio per monitorare tutte le iniziative del Miur durante i mesi estivi per allertare continuamente il movimento, in caso di necessità.

Si discute poi dell’ adozione dei libri di testo ed emergono diverse situazioni che si prospetteranno ( ad esempio adozione del libro di testo di inglese in prima classe della scuola elementare); è necessario reperire informazioni sulle diverse disponibilità delle case editrici, fermo restando che non essendo le indicazioni nazionali ancora programmi a norma di legge, e quindi restando transitorie, come dichiarato anche nella circ.29, le case editrici dovrebbero essere tenute a ristampare, dietro pressione dei collegi, le vecchie edizioni.

Si è data informazione anche di due iniziative che saranno realizzate a breve a livello cittadino :

- una conferenza stampa sulla disabilità, organizzata dal 16° circolo di Napoli, anche a seguito dei nuovi e massicci tagli di insegnanti di sostegno a Napoli ( circa un ottavo dei tagli a livello nazionale);
- un ‘ assemblea organizzata sulla riforma dalla circoscrizione del quartiere Fuorigrotta .

Nel corso dell‘ incontro è stato distribuito materiale informativo per i collegi ( bozze di delibere, commenti e dichiarazione sulla riforma, riferimenti legislativi…) che viene messo a disposizione di tutte le scuole che ne facciano richiesta.

Prossimo incontro martedì 13 aprile nella stessa sede.

Coordinamento attivo dei genitori contro la riforma

Ci incontriamo, sempre più numerosi, il martedì presso Intra Moenia , p.zza Bellini, alle 17,00. Contattateci
Tel. 339574573


discussione chiusa  condividi pdf